Video/ Catania Reggina (2-1): highlights e gol della partita (Serie C 30^ giornata)

- Raffaele Graziano Flore

Video Catania Reggina (risultato finale 2-1): highlights e gol della partita valida nella 30^ giornata di Serie C. Ci pensa Curiale a portare gli etnei alla vittoria con una doppietta. 

Lodi_Curiale_Fornito_Catania_lapresse_2017
Video Potenza Catania (LaPresse)

Il Catania batte 2-1 al Massimino una Reggina sempre più in crisi e continua la sua rincorsa in classifica al Lecce capolista: il punteggio, tuttavia, non rispecchia né il dominio territoriale avuto dalla squadra di Lucarelli, né tantomeno il rischio corso proprio dai padroni di casa che, nel finale, sono andati vicini a regalare un clamoroso pareggio agli ospiti. Mattatore del pomeriggio è stato il n.11 rossoazzurro, Curiale, con una doppietta (un gol allinizio di ciascuna delle due frazioni) che ha tramortito la squadra di Maurizi: eppure, nel finale, è bastato un gol di Laezza sugli sviluppi di un calcio dangolo (la situazione di gioco in cui gli amaranto sono apparsi complessivamente più pericolosi) per far vacillare le certezze del Catania e far vivere al pubblico di casa dieci minuti thrilling. Infatti, prima che gli ospiti rimanessero in 10 a causa dellespulsione di Condemi, era stato il n.1 Pisseri a salvare su Armeno, negando un letale uno-due alla stessa Reggina che, ad ogni modo, esce ancora una volta sconfitta e allunga a nove gare il periodo di digiuno da vittorie.

CLICCA QUI PER I VIDEO HIGHLIGHTS DI CATANIA REGGINA (2-1)

LE DICHIARAZIONI 

Al termine del match che il Catania ha vinto per 2-1 sulla Reggina tra le mura amiche, il tecnico Cristiano Lucarelli ha analizzato la prestazione dei suoi giocatori e, nonostante il successo, ha posto pure laccento su alcuni aspetti che non gli sono piaciuti. Abbiamo pensato troppo a controllare la partita ha spiegato ai microfoni in sala stampa lex bomber che ha militato nelle fila di Torino e Livorno, aggiungendo che questo atteggiamento non gli è andato giù e che non si possono concedere agli avversari gli ultimi minuti facendo accademia. Sul 2-0 abbiamo staccato la luce e siamo andati in difficoltà: ma noi abbiamo delle caratteristiche che non ci permettono di gestire le gare ha aggiunto Lucarelli, portando a parziale giustificazione di questo atteggiamento il fatto che ha pesato anche latmosfera strana della giusta protesta dei nostri tifosi. Per quanto riguarda invece il suo collega, Agenore Maurizi, lallenatore della Reggina ha fatto buon viso a cattivo gioco in mixed zone nonostante lennesima sconfitta: Allinizio abbiamo fatto fatica, ma poi siamo riusciti a tornare in partita ha ammesso il tecnico amaranto, ricordando anche che le due reti del Catania sono arrivate per nostre disattenzioni e poi aggiungendo che non ci voleva lespulsione di Condemi, dato che stavamo per iniziare il forcing finale, ma ora dobbiamo solo pensare a preparare al massimo la gara del prossimo giovedì.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori