DIRETTA / Arzachena Cuneo (risultato finale 1-1) streaming video e tv: Di Filippo trova il pari nel recupero!

- Stefano Belli

Diretta Arzachena Cuneo: info streaming video e tv, probabili formazioni, quote, orario e risultato live. Sardi e piemontesi a caccia di punti per il riscatto

Curcio_Arzachena_gialla_lapresse_2017
Diretta Arzachena-Livorno, LaPresse

DIRETTA ARZACHENA CUNEO (RISULTATO FINALE 1-1)

Chiusura scintillante per il match della Serie C tra Arzachena e Cuneo: dopo quasi 70 minuti in cui ben poco si era visto al Nespoli, il tabellone del risultato al triplice fischio finale si è bloccato sul pareggio per 1-1. La ripresa come abbiamo vista è subito iniziata in maniera più briosa rispetto alla prima frazione di gioco. A destabilizzare gli equilibri in campo era occorsa lespulsione con il rosso di Conrotto. E sono quindi proprio i biancoverdi i primi ad approfittare della situazione: al 71 ci pensa infatti Lisai a portare in vantaggio i suoi. La rete incassata però non rimane toppo impunita: la squadra di Viali, opportunamente modificata per far fronte allespulsione del numero 6 infatti reagisce con prontezza in campo. La rete del pareggio dei rossobianchi arriva quindi al quarto minuto di recupero con Di Filippo, ma prima erano state diverse le occasioni da gol firmate. (sgg Michela Colombo)

DIRETTA ARZACHENA CUNEO (0-0): ESPULSO CONROTTO

Arzachena Cuneo 0-0: non decolla la partita del Nespoli, ma al 56 minuto arriva lepisodio che finalmente potrebbe cambiarla. Il Cuneo resta in dieci uomini: espulso Conrotto, che ha commesso un fallo al limite dellarea su Sanna lanciato a rete. Larbitro ha ritenuto che il difensore piemontese fosse ultimo uomo, e dunque ha estratto direttamente il cartellino rosso: sotto di un uomo, adesso la squadra di William Viali dovrà reggere per mezzora contro unArzachena che, pur senza creare occasioni, ha comunque iniziato il secondo tempo provando a spingere. La punizione generata dal fallo di Conrotto è stata poi battuta da Lisai che ha mandato alto; il Cuneo aveva effettuato una sostituzione allinizio del secondo tempo mandando in campo Cristini per DAgostino, mentre per sistemare la difesa il tecnico ha inserito Baschirotto rinunciando a Zappella, esterno destro di centrocampo. Il Cuneo si dispone con una sorta di 3-4-2 allargando la posizione di Gerbaudo, lArzachena adesso ci crede: vedremo se arriverà il gol della vittoria per i padroni di casa. (agg. di Claudio Franceschini)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME SEGUIRE LA PARTITA

Per il match Arzachena Cuneo non sarà prevista diretta tv sui canali in chiaro o a pagamento, ma gli abbonati al portale elevensports.it potranno seguire la diretta streaming video via internet della partita anche acquistando la visione della sfida come evento singolo.

DIRETTA ARZACHENA CUNEO (0-0): INTERVALLO

Tutti negli spogliatoi nellintervallo del match tra Arzachena e Cuneo, il cui tabellone del risultato rimane ancora fermo sullo 0-0 iniziale. Oltre a quanto ci può dire il tabellone al Bruno Nespoli, vediamo bene che sono state ben poche le emozioni offerte dal match della 31^ giornata di Serie C. Anche sul finale del primo tempo le occasioni da gol come pure gli spunti sono arrivati solo a sprazzi da parte di entrambe le squadre in campo. Al massimo si sono trovato alcune conclusioni da fuori area o chance nate da calci piazzati. Solo nel minuti finali del recupero uno buon squillo da parte del Cuneo: al 45+1 infatti DellAgnello riceve una buona punizione di Schiavi, ma la palla viene ben intercettata da Ruzittu che devia in corner. (agg Michela Colombo)

DIRETTA ARZACHENA CUNEO (0-0): LA PARTITA NON DECOLLA

Arzachena Cuneo 0-0: iniziata la partita dello stadio Bruno Nespoli, ma per il momento le occasioni che si segnalano sono davvero poche se non nulle. Un angolo conquistato dal Cuneo dopo 9 minuti, una conclusione da fuori di Bertoldi con palla terminata alta, poi Curcio che ha mandato fuori il suo tiro; solo questo nella prima metà del primo tempo, con la partita che fatica a decollare forse anche per la stanchezza delle due squadre, che solo tre giorni fa erano in campo per il turno precedente. LArzachena è in campo con uno schema ad albero di Natale nel quale Sanna rappresenta il terminale offensivo davanti a Curcio e Bertoldi; il Cuneo di William Viali risponde con un 3-5-2 compatto, DAgostino in cabina di regia supportato da Gerbaudo e Schiavi, davanti DellAgnello e Zamparo. Speriamo che nei prossimi minuti la partita del girone A si apra maggiormente e arrivino opportunità concrete: staremo a vedere se sarà così. (agg. di Claudio Franceschini)

DIRETTA ARZACHENA CUNEO (0-0): IN CAMPO

Arzachena Cuneo inizia tra poco: andiamo allora a vedere alcune delle principali statistiche che le due squadre hanno messo insieme arrivando a questo punto del loro campionato di Serie C. LArzachena ha totalizzato in 28 gare giocate 34 punti grazie ad un cammino contraddistinto da 10 vittorie complessive, 4 pareggi ma subendo ben 14 sconfitte mentre lo score in termini realizzativi racconta di 41 gol fatti a fronte di 40 subiti. Il Cuneo sempre in 28 gare disputate ha messo da parte 27 punti grazie a 6 successi, 9 pareggi e 13 sconfitte realizzando 21 gol mentre ha raccolto in fonda alla propria rete qualcosa come 37 palloni. Il rendimento casalingo dellArzachena non è straordinario con 20 punti ottenuti su 42 messi in palio anche se il bilancio gol è in attivo (20 messi a segno a fronte di 18 incassati). Il Cuneo, invece, in trasferta è tra le migliori del lotto con 16 punti allattivo sempre su 42 disponibili, con 10 gol fatti e 16 subiti; due settimane fa ha addirittura vinto a Livorno, ma la vittoria esterna gli mancava da inizio novembre (a Pontedera). (agg. di Claudio Franceschini)

I TESTA A TESTA

Arzachena Cuneo è sfida nuova, sia in Serie C che in termini assoluti: le due squadre fanno parte di zone geografiche diverse – lo scorso anno in Serie D erano in gironi diversi – e i sardi si affacciano per la prima volta a questo campionato. Nella prossima stagione potremmo avere una replica di questa sfida, ma sarà così soltanto se il Cuneo riuscirà a salvarsi (al momento dovrebbe giocare i playout); per il momento lunico incrocio tra queste due formazioni risale al 5 novembre, la partita di andata di questo girone A. Sulla panchina piemontese sedeva ancora Massimo Gardano, che di lì a un mese sarebbe stato sostituito da William Viali (ma la situazione non è migliorata più di tanto, anzi): lArzachena arrivava a quella partita in zona playoff a dimostrazione di un grande avvio di stagione, e anche al Fratelli Paschiero era riuscita a prendersi i tre punti. La vittoria laveva firmata Matteo Bertoldi con un tiro da fuori al 66 minuto: il centrocampista ha realizzato due gol in questo campionato, anche laltro in trasferta sul campo del Pontedera. Il Cuneo ha dunque oggi la possibilità di rifarsi, restituendo la pariglia ai biancoverdi. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE DEL MATCH

Arzachena-Cuneo, diretta dal signor Cipriani di Empoli, martedì 20 marzo 2018 alle ore 14.30, sarà una sfida relativa alla trentunesima giornata del campionato di Serie C nel girone A. Restano sei i punti di vantaggio dell’Arzachena sulla zona play out, ma un pizzico di delusione tra i tifosi inevitabilmente serpeggia dopo la sconfitta in quello che è pur sempre un derby sardo contro l’Olbia. Squadra quest’ultima più attrezzata e sempre più lanciata verso i play off dell’Arzachena, che ha però il rammarico di un primo tempo giocato in maniera troppo rinunciataria rispetto a una ripresa al contrario vibrante, che non è bastata però a rimontare il doppio svantaggio e ad evitare dunque la sconfitta, la seconda consecutiva dopo quella casalinga contro la Carrarese.

L’Arzachena vede comunque più vicini al momento i play off (Giana Erminio nono lontano tre punti, Pistoiese e Piacenza decime solo due lunghezze) piuttosto che i play out, e per ripartire questo turno infrasettimanale potrebbe rappresentare una buona occasione. Il Cuneo è rimasto fermo nell’ultimo weekend di campionato e vede la Lucchese quintultima lontana solo quattro lunghezze. Nelle ultime settimane i piemontesi si sono resi protagonisti di una lenta ma costante risalita, sarà importante però trovare continuità per una squadra che ha perso solo una delle ultime cinque partite disputate in campionato, ottenendo però nel contempo solo una vittoria e tre pareggi.

PROBABILI FORMAZIONI ARZACHENA CUNEO

Le probabili formazioni del match: l’Arzachena padrona di casa scenderà in campo con Ruzittu in porta, Arboleda schierato sull’out difensivo di destra e Trillo sull’out difensivo di sinistra, mentre Sbardella e Piroli formeranno la coppia di difensori centrali. A centrocampo spazio a Nuvoli, La Rosa e Casini, mentre Curcio si muoverà come trequartista, per ispirare la manovra offensiva del duo Sanna-Lisai, considerando l’assenza per squalifica di Vano, espulso nel match disputato sabato sera in casa dell’Olbia nel derby sardo. Risponderà il Cuneo con Stancampiano tra i pali, Puttini schierato in posizione di terzino destro e Zigrossi schierato in posizione di terzino sinistro, mentre Conrotto e Di Filippo si muoveranno come difensori centrali. I tre titolari di centrocampo saranno Rosso, Zappella e Cristini, mentre in attacco saranno schierati dal primo minuto nel tridente Schiavi, Zamparo e Dell’Agnello.

TATTICA E PRECEDENTI

Il confronto tra i moduli tattici delle due squadre vedrà schierati il 4-3-1-2 dell’Arzachena ed il 4-3-3 del Cuneo. Con i sardi all’esordio tra i professionisti in questa stagione, l’unico precedente di riferimento da tenere in considerazione è quello del match d’andata di questo campionato, con l’Arzachena capace di sbancare Cuneo lo scorso 5 novembre col punteggio di uno a zero, rete decisiva messa a segno da Bertoldi.  

LE QUOTE PER LE SCOMMESSE

Le quote dei bookmaker per le scommesse sulla partita indicano la vittoria casalinga proposta a una quota di 2.15 da William Hill, mentre Bet365 propone a 3.00 la quota relativa al pareggio e Bwin offre a una quota di 3.40 l’eventuale successo esterno. Per quanto riguarda i gol realizzati nel corso della partita, Unibet offre over 2.5 e under 2.5 rispettivamente a una quota di 2.35 e a una quota di 1.52.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori