DIRETTA / Conegliano Kazan (risultato finale 3-0) info streaming video e tv: Una gara perfetta dell’Imoco

- Claudio Franceschini

Diretta Conegliano Dinamo Kazan: info streaming video e tv, orario e risultato live della partita di Champions League. Andata del Playoff 6 per la Imoco: contro le russe sarà durissima

Conegliano gruppo
Conegliano (LaPresse - repertorio)

DIRETTA CONEGLIANO DINAMO KAZAN (3-0): UNA GARA PERFETTA DI CONEGLIANO

E’ terminato da pochissimi minuti l’incontro tra l’Imoco Conegliano e la Dinamo Kazan sul punteggio di 3 a 0, una netta quando sorprendente vittoria delle ragazze di Santarelli che sono riuscite ad infliggere la prima sconfitta stagionale in Europa alle russe grazie ad una perfetta prestazione che ha mandato in tilt le temutissime ragazze della Dinamo. Il terzo e decisivo parziale è stato iniziato fortissimo da Conegliano che è riuscita a sfruttare al meglio lo strepitoso servizio di Bricio che ha permesso un primo allungo fino al 6-1; a fare la differenza poi ci ha pensato il turno di battuta di Danesi che, con due ace consecutivi è riuscito a portare lo score sul 13-7. Le russe riescono a migliorare sensibilmente la ricezione che viene poi finalizzata da una strepitosa Voroncova che ha portato il punteggio sul 16-13 che ha costretto coach Santarelli a chiamare un time-out; a riportare avanti l’Imoco ci pensano le scatenate Fabris e Hill che sono immarcabili questa sera per la Dinamo e così si è arrivati in poco tempo sul 22-15. Il parziale ed il match è stato poi chiuso dall’ennesima fast conclusa dalla Folie che ha fatto partire la meritata festa dei sostenitori di casa che hanno ringraziato le proprie beniamine autrici di una memorabile prova.

CONEGLIANO DOMINA ED ALLUNGA

E’ appena finito il secondo set della sfida tra Conegliano e la Dinamo Kazan ed il punteggio è ora di 2-0. Il secondo parziale si è chiuso con lo score di 25-18. Dopo un’immediato 0-2 delle russe, l’Imoco riesce immediatamente a reagire portandosi, grazie all’efficace turno di battuta di Wolosz, sul 5-2; l’ennesimo punto della scatenata Fabris ha poi permesso un ulteriore allungo fino all’8-3 che ha costretto il tecnico ospite a chiamare un time-out. Dopo due ace di Bricio che hanno portato lo score sul 10-3, la Dinamo ha alzato l’asticella in difesa riuscendo a limitare le scatenate attaccanti di casa riuscendo grazie alla Voroncova ad accorciare fino al 12-8. Conegliano però non si scompone e sfruttando l’ottimo turno di Hill riescono a riportarsi avanti sul 16-10 che costringe il tecnico ospite ad affidarsi ad un’altra sosta. Le russe sono ormai in confusione e così un pallonetto di Hill ed un errato diagonale di Malinkina porta le padrone di casa sul 23-15; il parziale è stato poi concluso con una perfetta fast della Danesi che ha fissato il punteggio sul 25-18.

FABRIS TRASCINA L’IMOCO

Al Palaverde di Conegliano le padrone di casa dell’Imoco Volley stanno affrontando la Dinamo Kazan nella gara di andata dei quarti di finale di Champions League ed il primo set si è concluso da pochissimi minuti sul punteggio di 25-19. Le trevigiane hanno conquistato l’accesso alla fase eliminatoria dopo aver concluso al secondo posto nel Gruppo B alle spalle di Novara e stasera affrontano le temibilissime russe che hanno dominato il Gruppo C vinto a punteggio pieno. Partono subito forte le ospiti che grazie ad una precisa schiacciata di Voroncova riescono subito ad allungare fino al 3-6 ma le ragazze di casa reagiscono immediatamente sul turno di battuta di Fabris riescono a portarsi sul 7-6 grazie ad un bel muro della Danesi. La partita poi scorre con grande equilibrio, con entrambe le formazioni che sono riuscite a trovare il cambio con regolarità fino a quando Fabris con uno strettissimo diagonale ha portato lo score sul 18-16 che ha costretto il tecnico delle russe a chiamare un time-out. Coach Santarelli decide di inserire Cella in servizio e la numero 6 con due ace porta il punteggio sul 22-18 che diventa 24-18 grazie a due stupendi muri di Danesi e Hill. Il primo parziale si è poi concluso col decimo punto firmato dalla Fabris protagonista di questo set.

SI COMINCIA!

Prende il via Conegliano Dinamo Kazan: la squadra russa, allenata da Rishat Gilyazutdinov, è forse insieme alle campionesse del VakifBank Istanbul la vera candidata alla vittoria della Champions League di volley femminile. A colpire è soprattutto il fatto che, in unepoca in cui ormai tante squadre – soprattutto tra le big – sono formate da giocatrici di tante nazionalità, praticamente Kazan non ha straniere: ne figurano due e sono la bulgara Elitsa Vasileva (ha giocato a Cremona, Perugia e Bergamo rimanendo in Italia per cinque anni consecutivi e vincendo scudetto e Supercoppa Italiana con la Foppapedretti) e la veterana azera Natalya Mammadova, opposto di 33 anni, lei pure impegnata nel nostro campionato (ma solo per pochi mesi, con Chieri nel 2007). Le altre sono tutte russe, ma solo due di loro compaiono nel roster che lo scorso anno ha centrato il sesto posto agli Europei: si tratta di Irina Filishtinskaia e della ventiduenne Irina Voronkova. Nelle statistiche del torneo spicca proprio questultima: 4,4 punti per set con 3,2 attacchi vincenti, lefficienza offensiva invece è il regno incontrastato di Evgeniya Startseva che con il 48,60% comanda lintera Champions League. Adesso è arrivato il momento di metterci comodi e lasciar parlare il PalaVerde di Villorba: finalmente lattesa è terminata e noi non vediamo lora di sapere come quale sarà lesito di questa partita, Conegliano Dinamo Kazan sta per cominciare! (agg. di Claudio Franceschini)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Conegliano Dinamo Kazan viene trasmessa in diretta tv su Sky Sport Plus, e dunque la Champions League di volley femminile è un appuntamento riservato in esclusiva agli abbonati alla televisione satellitare, che potranno gustarsi questa partita del PalaVerde di Villorba accedendo al canale 205 del decoder. In assenza di un televisore sarà possibile attivare lapplicazione Sky Go, grazie alla quale assistere alla programmazione in diretta streaming video. Ciascun abbonato potrà collegare fino ad un massimo di due dispositivi mobili (PC, tablet o smartphone); infine diamo anche notizia del sito ufficiale della federazione europea di pallavolo (www.cev.lu), sul quale troverete le informazioni utili sulla Champions League e sulle squadre ancora in corsa per un posto alle Final Four di Bucarest.

LA PROTAGONISTA BRICIO

Tra le tante potenziali protagoniste di Conegliano Dinamo Kazan, scegliamo Samantha Bricio: messicana di 23 anni che gioca come schiacciatrice, ha impiegato poco per diventare una delle giocatici di punta della Imoco Volley. Alla prima uscita ufficiale con la squadra veneta, la Bricio ha vinto il titolo di MVP della Supercoppa Italiana realizzando 24 punti con il 52% di efficienza in attacco e 2 ace; questanno è seconda nella classifica delle battute vincenti di Serie A1 con 36 e lo è anche in Champions League alle spalle di Neslihan Demir Guler (Galatasaray), con una media di 0,67 ace per set. E però anche ventesima come punti totali; realizza meno di alcune compagne di squadra (su tutte Kimberly Hill, che rimane la principale risorsa offensiva) ma è una giocatrice capace di piazzare grandi sfuriate offensive quando trova il ritmo. Questa di Conegliano è la sua seconda stagione, ma è anche la prima esperienza al di fuori del college: tra il 2012 e il 2015 ha infatti giocato per lUniversità di South California (dopo il triennio nello stato di Jalisco, in patria). I risultati di squadra non sono stati eccezionali, ma nel 2015 la Bricio è stata inserita nella miglior formazione nazionale e, ancora meglio, è stata insignita del titolo di miglior giocatrice di tutto il panorama NCAA. Lultima partita giocata è stata quella dei quarti playoff in Serie A, contro Modena: ha segnato 13 punti con un ace e il 73% di positività in attacco. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE DELLA PARTITA

Conegliano Dinamo Kazan, andata del primo e unico turno del Playoff 6 di Champions League 2017-2018, si gioca alle ore 20:30 di mercoledì 21 marzo: al PalaVerde di Villorba torna il grande volley femminile con la Imoco impegnata in una partita già decisiva nonostante ci sia poi un ritorno da disputare. La formula prevede il conteggio dei set vinti in caso di 1-1 nella doppia sfida, e allora per Conegliano è fondamentale arrivare in Russia con una vittoria che non sia arrivata al tie break, perchè in quel caso le possibilità di volare alla Final Four si ridurrebbero non di poco. Purtroppo lincrocio, dovuto al fatto che la Imoco è arrivata seconda nel suo girone, non è certo dei migliori: dobbiamo dire con onestà che forse Kazan parte favorito, ma non è detta lultima parola e sicuramente anche la Imoco ha le possibilità, e non sono poche, di condurre in porto il doppio confronto andando così a prendersi la qualificazione alla Final Four.

IL CONTESTO

La sconfitta rimediata a Novara nellultima partita del girone è costata davvero caro a Conegliano: superata in classifica dalla Igor Volley, la squadra veneta si ritrova in pasto a una Dinamo Kazan che al netto dei risultati centrati negli ultimi anni (è campione uscente in Coppa Cev, ha vinto cinque campionati consecutivi tra 2011 e 2015, ha trionfato in Champions League quattro anni fa) ha letteralmente dominato la prima fase. Inserita in un girone con Chemik Police, Vizura Ruma e Plovdiv, ha sempre vinto lasciando per strada appena due set, ha segnato 495 punti e soprattutto ne ha incassati appena 367, per distacco la miglior difesa della fase a gruppi e risultando lunica squadra a rimanere al di sotto della barriera dei 400 punti. Tradotto: per mettere giù la palla contro le russe è necessario chiudere il punto due, tre e anche quattro volte. Per Conegliano ovviamente potrebbe rappresentare un problema, anche perchè nel corso della stagione le venete hanno avuto qualche problema di concentrazione: di fatto il primo posto nel girone è evaporato a causa del clamoroso approccio nella partita di Villorba contro il Fenerbahçe, con due set persi che alla fine hanno fatto tutta la differenza del mondo nei confronti di Novara.

Si prospetta in ogni caso una grande sfida: per Conegliano, che ha acquisito il titolo sportivo da Parma e dunque si è ritrovata subito in Serie A1, ci sono stati passi da gigante con la conquista di scudetto, Coppa Italia e Supercoppa Italiana e lo scorso anno è arrivata la prima storica finale europea, in una Champions League amaramente conclusa con lo 0-3 contro VakifBank; adesso si va a caccia del bersaglio grosso, ma questa stagione potrebbe vedere tutti gli obiettivi lasciati per strada allultimo, viste le finali perse in Coppa Italia e Supercoppa (sempre contro Novara). Resta ovviamente lo scudetto: Conegliano ha battuto Modena in gara-1 dei quarti e nel fine settimana giocherà il ritorno per provare a chiudere subito e volare in semifinale.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori