DIRETTA / Galatasaray Novara (risultato finale 2-3) info streaming video e tv: finita! (volley)

- Claudio Franceschini

Diretta Galatasaray Novara, info streaming video e tv: orario e risultato live della partita di Champions League volley donne. Andata del Playoff 6, la Igor cerca il pass per la Final Four

Egonu_Chirichella_Novara_volley_facebook_2018

DIRETTA GALATASARAY NOVARA (2-3): TIE-BREAK

La Igor Gorgonzola Novara parte bene con un primo mini-strappo che dà fiducia: 0-2. Per forza d’inerzia, Galatasaray subito recupera trovando il pareggio 3-3. La spinta delle locali però si esaurisce. Novara trova con la Piccinini e la Enogu i punti decisivi per uno strappo che profuma tanto di scacco matto. Il Galatasaray sbaglia e trema dalla paura: 3-8. Dopo il time-out tecnico le turche sembrano agguerrite ma la precisione continua a latitare. L’opposto di quel che sembra succedere nell’altra metà del campo, dove Novara con tranquillità e astuzia accumula punti pesanti: 6-13. A piccoli la Igor raggiunge una vittoria preziosa. Chiude la Piccinini. Risultato finale del tie-break 9-15.

QUARTO SET

Novara inverte la rotta negativa partendo con convinzione. Chirichella colpisce per vie centrali bucando il muro turco, in questa fase non più impenetrabile. La Enogu nel frattempo ritrova il sorriso sfornando assist e togliendo la castagne dal fuoco in fase difensiva. Il risultato è di 8-10. Novara continua a colpire per viene centrali con Paola Enogu, in netto miglioramento (20 punti per lei in questo momento). Galatasaray arranca e il suo mister prova a risollevare la squadra non disprezzando il cosiddetto uso del “bastone”. TIme-out tecnico sul parziale di 14-16. La partita entra nella sua fase decisiva e la tensione si avverte, come testimoniano gli errori della Chirichella da una parte e della Kosheleva dall’altra. La squadra di casa reagisce e ottiene il pareggio. Nel finale di set risulta fondamentale la prova della Egonu. E’ lei a colpire con maggior frequenza. La Igor vince 21-25 e trascina il Galatasaray al tie-break.

TERZO SET

Il terzo set inizia nel segno di Galatasaray. Le turche colpiscono con forza da posizione defilata riuscendo a sorprendere la difesa novarese. Tuttavia rispetto alla frazione precedente la Igor riesce a rispondere fin da subito. Cristina Chirichella in fase di assist si fa valere mandando a punto la Skorupa e la Zannoni: 10-8. Novara sbaglia parecchio, tanti errori soprattutto di Paola Egonu. Galatasaray ringrazia e allunga. E’ lo scatto decisivo. Le turche riescono a sfoderare una serie che spezza il fiato alla Igor: 21-14. La reazione di Novara arriva quando ormai è troppo tardi. Anche il terzo set va alle locali: risultato di fine set 25-16.

SECONDO SET

Partenza decisa e travolgente del Galatasaray. Novara non riesce a contenere gli avversari. Si va sul 4-0. Barbolini chiama il time-out: “ragazze, la partita è lunga. Non abbiamo fatto nulla, abbiamo solo vinto un set. Facciamo più attenzione sulle ricezioni a muro.” Il trend del match però non cambia. L’onda d’urto delle locali è esagerata: 7-0. Il secondo set sembra ormai in mano alle turche. Novara prova a rientrare ma continua a commettere troppi errori: 12-2. L’emoraggia di punti per Novara continua senza sosta. A un certo punto sembra che le piemontesi quasi decidano di arrendersi, conservando le energie per il terzo set: 17-4. Nel finale il distacco diventa ancora più largo. Dobriana schiaccia benissimo mentre la bulgara Hristina Ruseva si fa valere nelle risposte a muro. Risultato di fine set 25-8.

PRIMO SET

Gara molto equilibrata fin dalle prime battute. Le turche con forza provano a intimorire le avversarie che però non perdono freddezza, giocando in maniera semplice e proficua. Barbolini dalla panchina applaude soddisfatto. Novara prende il largo, riuscendo costantemente a sorprendere le avversarie. Anche il muro funziona. Con il passare del tempo però la Igor allenta la presa permettendo al Galatasaray di tornare in corsa: 17-18. Nella parte finale del primo set le piemontesi non smarriscono la bussola. Per le turche c’è poco da fare. Le ragazze di Massimo Barbolini vincono 21-25 e conquistano il primo set.

PALLA A DUE!

Pronti al via di Galatasaray Novara, andiamo a leggere alcune delle principali statistiche legate alle due squadre che si affrontano a Istanbul. La Igor Gorgonzola dovrà stare attenta in particolare a due giocatrici: Tatiana Kosheleva e Neslihan Demir Guler realizzano più di 4 punti per set e sono le principali bombardiere della squadra turca. Novara può invece contare su Paola Egonu, ormai diventata un grande fattore: ha 4,96 punti di media e precede Celeste Plak (3,27) e Cristiana Chirichella (2,78). Scorporando i punti, possiamo invece notare come come la Chirichella sia quarta per muri: un totale di 24 e una media di 1,04 per set, inferiore a quella di Irina Koroleva che ha giocato lo stesso numero di partite ma anche quattro set in meno. Nel Galatasaray spicca Sinead Jack (21 muri con media 0,91); la Egonu con 99 attacchi è sesta come numero totale e ha una media di 4,3 per set, ma la chiave del match potrebbe risiedere nel servizio visto che la numero 1 in Champions League è la già citata Demir Guler (0,87 ace a set) e ci sono Gamze Alikaya e Dobriana Rabadzhieva che fanno molto bene, laddove per la Igor Gorgonzola la migliore è la sempre presente Egonu, ventesima con 0,35. Ora però la parola deve passare immediatamente al campo: mettiamoci comodi e stiamo a vedere come andrà questa interessante, delicata e importantissima partita. Finalmente Galatasaray Novara comincia! (agg. di Claudio Franceschini)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Galatasaray Novara viene trasmessa in diretta tv su Fox Sports, e dunque la Champions League di volley femminile è un appuntamento riservato in esclusiva agli abbonati alla televisione satellitare, che potranno gustarsi questa partita del Burhan Felek Voleybol Salonu accedendo al canale 204 del decoder. In assenza di un televisore sarà possibile attivare lapplicazione Sky Go, grazie alla quale assistere alla programmazione in diretta streaming video. Ciascun abbonato potrà collegare fino ad un massimo di due dispositivi mobili (PC, tablet o smartphone); infine diamo anche notizia del sito ufficiale della federazione europea di pallavolo (www.cev.lu), sul quale troverete le informazioni utili sulla Champions League e sulle squadre ancora in corsa per un posto alle Final Four di Bucarest.

BARBOLINI, EX E PROTAGONISTA

Come già detto, Massimo Barbolini è il protagonista di Galatasaray Novara: uno degli allenatori più esperti nel panorama del volley femminile italiano, per tre stagioni ha guidato il Galatasaray nel tentativo di farlo tornare grande come negli anni Sessanta e Settanta. Le cose non sono andate come sperato: pur essendo un vincente nato (cinque scudetto, sette Coppe Italia, due Supercoppe, tre Champions League, tre Coppe Cev e un Mondiale per Club nel suo sconfinato palmarès, che conta anche due ori europei e due Coppe del Mondo con la Nazionale), il modenese ha trovato tante difficoltà, anche con la selezione turca che aveva accettato di guidare. Nonostante potesse contare su giocatrici di sicuro talento – le nostre Eleonora Lo Bianco e Caterina Bosetti, ma anche la serba Stefana Veljkovic e la giapponese Saori Kimura per citarne alcune – Barbolini non ha vinto nulla nei suoi tre anni in Turchia, nè è riuscito a fare la differenza con la nazionale di questo Paese; anzi, è quasi paradossale che il Galatasaray abbia raggiunto due finali di Cev Cup (perse contro Busto Arsizio e Dinamo Krasnodar) appena prima e appena dopo il suo periodo come allenatore. Se non altro in Turchia ha vinto il Mondiale per Club con Eczacibasi; rientrato in Italia, il tecnico emiliano ha immediatamente messo in bacheca la Coppa Italia (vincendo la finale contro Conegliano) e riuscendo così ad aumentare il numero di squadre che ha portato ad almeno un titolo. Le altre, dal 1993 (quando ha lasciato Modena, dove da assistente di Julio Velasco aveva vinto quattro scudetti consecutivi) sono Matera, Perugia e ovviamente Casalmaggiore, che ha portato alla storica conquista della Champions League. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE DELLA PARTITA

Galatasaray Novara si gioca alle ore 17:00 italiane di mercoledì 21 marzo: al Burhan Felek Voleybol Salonu di Istanbul saranno invece le 19:00 quando le due squadre scenderanno in campo per landata del Playoff 6 di Champions League 2017-2018 di volley femminile. A differenza di quanto accade con gli uomini, qui dopo la fase a gironi cè un turno unico di playoff per accedere alla Final Four; identica invece la formula per quanto riguarda il sorteggio di una squadra che, organizzatrice della fase finale, salta questo doppio incontro. Si tratta del CSM Volei Alba Blaj; le altre squadre invece sono impegnate in queste due partite che si risolveranno con la differenza set, dunque a parità di vittorie conterà il numero di parziali vinti e, dovesse esserci equilibrio anche qui, con un golden set secco che determinerà chi volerà alle Final Four. I favori del pronostico vanno alla Igor Gorgonzola, ma Novara non deve commettere lerrore di sottovalutare una squadra che ha comunque chiuso la prima fase con quattro vittorie e due sconfitte.

IL CONTESTO

Novara arriva al Playoff 6 avendo vinto il suo girone: lo ha fatto con 5 successi e una sola sconfitta, sul campo di Conegliano cui però ha restituito la pariglia nella gara di ritorno – lultima del girone – andando anche in testa per un punto visto che la Imoco Volley ha avuto bisogno del tie break per superare il Fenerbahçe (rimontando da 0-2 in casa). La Igor Gorgonzola, vincitrice dellultima Coppa Italia, sta anche difendendo lo scudetto dello scorso anno e, in questo senso, domenica sarà impegnata a Firenze nel tentativo di chiudere subito la serie dei quarti di finale dopo aver vinto in Piemonte; in Italia la squadra di Massimo Barbolini vuole arrivare ad aprire un ciclo vincente e dominante, ma è soprattutto che in Europa si vuole arrivare a mettere qualche trofeo in bacheca. Per ora cè solo la Cev Cup del 2003: è passato troppo tempo e due anni fa in Champions League è arrivata la delusione di uneliminazione alla fase a gironi.

Oggi però Novara sembra pronta e lo ha dimostrato nelle partite precedenti; potrebbe non esserlo un Galatasaray che ha dominato in Turchia negli anni Sessanta, vincendo la bellezza di cinque campionati consecutivi ma poi vivendo un sensibile calo, tanto da non essere più riuscito a centrare trionfi. In questa squadra in passato cè stata una forte componente azzurra, perchè Massimo Barbolini ha allenato qui per tre stagioni e ha avuto alle sue dipendenze Eleonora Lo Bianco – due stagioni – e Caterina Bosetti nel 2014-2015. Il compito di Novara questa sera è chiaro: deve innanzitutto vincere e provare a farlo senza lasciare set per strada, così da rendere decisamente più agevole la sfida di ritorno quando potrà anche contare sul pubblico di casa per qualificarsi alla tanto agognata Final Four.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori