Video/ Livorno Siena (1-0): highlights e gol della partita (Serie C 31^ giornata)

- Stefano Belli

Video Livorno Siena (risultato finale 1-0): highlights e gol della partita valida nella 31^ giornata di Serie C. ai granata basta la rete di Valiani firmata al 49′.

Pedrelli_Livorno_lapresse_2017
Video Livorno Padova (LaPresse)

Nei giorni scorsi la dirigenza del Livorno aveva deciso di sollevare dall’incarico il tecnico Andrea Sottil: dopo un girone d’andata letteralmente dominato gli amaranto erano crollati fino a perdere il primato in classifica a vantaggio del Siena. Alla vigilia dello scontro diretto per la leadership del girone A di Serie C è arrivata la difficile decisione: avvicendamento in panchina con Luciano Foschi al posto di Sottil, mossa che a quanto pare ha dato i suoi frutti e ha scosso l’ambiente visto che il Livorno è tornato alla vittoria imponendosi di misura e, soprattutto, tornando in testa alla graduatoria. Decisivo il gol di Francesco Valiani a inizio ripresa che su assist di Maiorino non ha lasciato scampo a Pane, nel finale gli ospiti hanno provato a evitare il secondo KO consecutivo con Marotta che si è divorato il gol del pari non trovando la porta da pochi metri, per sua “fortuna” è arrivata la segnalazione di fuorigioco da parte del guardalinee, se la sua posizione fosse stata regolare probabilmente l’attaccante del Siena non avrebbe dormito per diverse notti. Come ogni derby toscano che si rispetti non sono mancate le scintille tra i giocatori in campo con l’arbitro Maggioni che si è dato parecchio da fare per far mantenere la calma ed evitare che gli animi si surriscaldassero eccessivamente. Da segnalare inoltre un gol annullato per parte: a inizio gara era stata Vantaggiato a ribadire il pallone in rete, azione non convalidata dalla squadra arbitrale per un sospetto fuorigioco. Dall’altra parte anche a D’Ambrosio è stata negata la gioia di sbloccare la contesa, in questo caso per un tocco col braccio ravvisato sia dal direttore di gara che dall’assistente. Non c’è comunque tempo per adagiarsi sugli allori e piangere sul latte versato, sabato si torna in campo: il Livorno fa tappa al Rocchi di Viterbo per sfidare un’altra diretta rivale per la promozione diretta in Serie B, il Siena ospita la Pistoiese al Franchi.

LE DICHIARAZIONI

Le dichiarazioni a caldo di Francesco Valiani, centrocampista del Livorno autore del gol-vittoria: “Successo che vale tantissimo sotto tanti punti di vista, avevamo voglia di riprenderci il primato, dispiace che alla fine per colpa del nostro calo di rendimento ci abbiano rimesso l’allenatore e i suoi collaboratori. Dedichiamo la vittoria a Sottil ma anche Foschi è stato bravo a toccarci le corde giuste negli ultimi giorni. Dovevamo dare un segnale forte ai nostri tifosi e agli avversari, siamo ancora vivi e in piena corsa per la promozione, chiunque vorrà salire in Serie B dovrà fare i conti con noi”. Il commento di Luciano Foschi, allenatore del Livorno, ai microfoni di Sportitalia: “Mancano ancora diverse giornate al termine del campionato, ci godiamo questa vittoria ben consapevoli che il cammino è ancora lungo. Non è stato facile, il Siena di Mignani ci ha messi in difficoltà, siamo stati bravi a difenderci e a non subire gol concedendo poche occasioni agli avversari in novanta minuti; noi abbiamo saputo sfruttare meglio le palle gol costruite. Sono qui da pochissimi giorni, non potevo chiedere molto di più ai giocatori anche se mi è piaciuto il loro spirito di sacrificio. Li voglio vedere sempre battaglieri come stasera, solo così potremo puntare alla promozione, ora penseremo alla sfida di sabato contro la Viterbese”. Le parole di Michele Mignani, tecnico del Siena: “Usciamo sconfitti dal campo ma il KO non ha intaccato le nostre ambizioni: ci è mancato il gol, questo è vero, ma la prestazione non mi è dispiaciuta. Il Livorno si è rivelata una squadra più esperta e soprattutto più scaltra di noi a sfruttare le occasioni che ha avuto, mi spiace solamente per i ragazzi che meritavano un risultato diverso per l’impegno profuso. Ogni gara esprimiamo un’enorme mole di gioco ma non riusciamo a capitalizzarla, dobbiamo essere più cinici e concreti”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori