Formula 1, Lewis Hamilton e Sebastian Vettel/ Il pilota britannico in “pole” sui social e col nuovo contratto

- Davide Giancristofaro Alberti

Formula 1, Lewis Hamilton a Vettel: Non sono ancora al top. Parte la corsa al Mondiale. Inizia questo weekend il campionato del mondo 2018 di Formula 1, si scaldano i motori

Hamilton Formula 1
Formula 1 - Lewis Hamilton (LaPresse)

ancora Lewis Hamilton non solo il campione in carica da battere ma anche colui che si prende la responsabilità, oltre che lonore, di accendere le ostilità in vista della stagione di Formula 1 che si appresta a cominciare. Dopo aver risposto con una stilettata alloramai ex compagno di scuderia, Nico Rosberg, e aver scaricato la responsabilità di vincere il titolo iridato sul rivale Sebastian Vettel (indicandolo come un pilota top) dopo anni di dominio Mercedes, sembra che il circus non possa fare a meno del pilota britannico che, alla ricerca del quinto titolo mondiale che lo proietterebbe tra i più grandi di ogni epoca, è anche il leader incontrastato in quanto a seguito popolare e pure cachet. Infatti, stando ad alcuni dati pubblicati di recente, se si somma il numero dei suoi followers su tutti i suoi canali social, le reactions totali a ogni post pubblicato da Hamilton sono di gran lunga superiori a quelle dei suoi colleghi: basti pensare infatti che al secondo posto di questa speciale classifica, seppur molto staccato, cè lex ferrarista Fernando Alonso con soli due milioni di reactions. Un predominio quello del pilota britannico che potrebbe essere confermato anche a livello di emolumenti: uno dei motivi di maggior interesse è il suo probabile (ma non ancora messo nero su bianco) rinnovo con la Mercedes, un contratto che lo legherebbe a vita alla scuderia. Ebbene, le cifre di cui si parla sono assolutamente fuori da ogni competizione, tanto che secondo alcuni rumors quando arriverà la tanto sospirata firma Hamilton potrebbe guadagnare circa 45 milioni di euro lanno, anche se non tutti pagati dalla Mercedes ma in parte garantiti dai numerosissimi e lauti sponsor. (agg. di R. G. Flore)

HAMILTON REPLICA A ROSBERG

In queste ore è andato in scena lennesimo episodio della querelle Rosberg-Hamilton. Lex campione del mondo tedesco ha accusato il britannico di non essere troppo costante, e questultimo ha replicato commentando il tutto con la frase Gente che ha bisogno di titoli. I due non si sono amati, si conoscono da una vita, e cè sempre stata una forte rivalità che a volte è sfociata anche in situazioni al limite del regolamento. Ancora nella memoria di molti, ad esempio, lincidente pronti-via durante il Gp di Spagna del 2016. Quindi le molte frecciatine che si sono lanciati i due campioni, come quando Hamilton, parlando dei suoi compagni di squadra, disse: «Ho imparato solo da Alonso, non da Rosberg, da Nico zero. Anche il tedesco non le mandò a dire parlando dellinglese, dicendo: «Impossibile avere buoni rapporti con Hamilton. Insomma, la rivalità è eterna, e sembra non essersi conclusa nonostante il ritiro dalle scene dello stesso Rosberg. Del resto, entrambi sono dei vincenti, hanno vissuto fin da bambini sui circuiti, e nessuno vuole lasciare terreno allaltro, neanche quando suono fuori dalle monoposto. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

CHI AVRA’ LA MEGLIO A MELBOURNE?

Inizierà ufficialmente domani il campionato del mondo di Formula 1 2018. Prove libere, quindi qualifiche e Gp, animeranno i prossimi tre giorni in quel di Melbourne, primo appuntamento con il Mondiale di F1. Ancora una volta i piloti da battere saranno loro, Lewis Hamilton, il campione in carica, e Sebastian Vettel, che spera di non ripetere la scorsa annata. Ovviamente il gioiello della Mercedes è il più accreditato per la vittoria finale, ma la Ferrari ha dimostrato nei recenti test di Barcellona di poter registrare tempi da urlo, e nel contempo, di avere anche affidabilità e passo gara. Insomma, tutto potrebbe succedere, anche se il cuore punta sulla Ferrari, per una semplice questione patriottica. Intanto i due campioni del mondo si stanno già tirando delle frecciatine nelle interviste di queste ore. Tutto questo senza dimenticare il terzo incomodo, quel Ricciardo che con la sua Red Bull dovrà guardarsi dai due di cui sopra, oltre che dal talentuoso Max Verstappen, suo compagno di squadra, che si è detto già pronto a lottare per il titolo finale. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

IL COMMENTO DI VETTEL

Il Mondiale di Formula 1 2018 inizierà questo weekend, ma la sfida, a parole, fra Sebastian Vettel e Lewis Hamilton, è già cominciata. Il campione del mondo della Mercedes, ha confessato di non essere ancora arrivato al top della carriera, facendo capire tra le righe di essere ancora il pilota da battere. Pronta è arrivata la replica del tedesco della Ferrari, che senza troppi giri di parole ha ammesso: «Il mio obiettivo finale ora è vincere contro il meglio che probabilmente è Lewis, ha detto Seb che poi ha aggiunto: «Sto cercando la soddisfazione massima: vincere con la Ferrari che è la più grande squadra della storia e la più grande squadra del paddock. Vettel ed Hamilton avranno un motivo in più per battagliare, visto che entrambi sono a quota quattro titoli mondiali, e di conseguenza, chi dovesse trionfare questanno, sorpasserà lavversario. «Ma in realtà è più una questione numerica che altro ha tagliato corto il tedesco della Rossa – quello che voglio, piuttosto, è dare il massimo ora per vincere il titolo. A questo punto non ci resta che attendere il weekend, quando le danze avranno inizio. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

LE PAROLE DI HAMILTON

E tutto pronto per linizio del campionato del mondo di Formula 2018. Questo weekend si correrà infatti la prima gara del nuovo Mondiale, che si aprirà nel classico scenario di Melbourne, in Australia. Nelle scorse ore, conferenza stampa con i tre probabili protagonisti dellanno, leggasi il campione del mondo in carica, Lewis Hamilton, quindi il numero due Sebastian Vettel, e il terzo incomodo, Ricciardo. «Penso che possa essere un anno entusiasmante per gli appassionati di Formula 1 le parole del britannico della Mercedes, l’uomo da battere – per il fatto di avere due piloti quattro volte campioni del mondo in lotta fra di loro e per me è una grande esperienza correre contro Sebastian, che fra quelli in attività è al top. Nelle scorse settimane ci sono stati i test a Barcellona, ma i risultati delle prove, come spiega Hamilton, non devono distrarre.

RISULTATO DEI TEST FUORVIANTE

«Il risultato del test è stato un po distorto dalle condizioni della pista ha aggiunto linglese – e dal non conoscere i carichi di benzina, per questo sono molto curioso di capire come andremo non appena inizieranno le prove. Quindi il 33enne di Stevenage manda una frecciatina allex compagno di squadra Rosberg (che lo considera poco costante), nonché a tutti i pretendenti per il titolo 2018: «La costanza è stata di certo una delle ragioni dei miei quattro mondiali. Sono già al picco? Spero di no, vi assicuro che non è il mio caso. La quiete prima della tempesta quindi, o forse, è già iniziata la bufera in quel di Melbourne. La sfida è già incominciata: chi raggiungerà per primo il quinto titolo mondiale fra Lewis e Seb? Lo scopriremo il prossimo novembre.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori