DIRETTA / Portogallo Egitto (risultato finale 2-1) info streaming video e tv: doppietta Ronaldo

- Claudio Franceschini

Diretta Portogallo Egitto, info streaming video e tv: probabili formazioni, quote, orario e risultato live della partita amichevole. Cristiano Ronaldo sfida Mohamed Salah a Zurigo

Portogallo_esultanza_Confederations_lapresse_2017
Il Portogallo affronta l'Iran per avanzare ai Mondiali 2018 (Foto LaPresse)

DIRETTA PORTOGALLO EGITTO (RISULTATO FINALE 2-1) DOPPIETTA RONALDO

Portogallo in rimonta contro l’Egitto. Finisce due a uno la sfida amichevole tra la nazionale lusitana e gli egiziani. Salah e compagni sbloccano il risultato nella ripresa, proprio grazie ad una giocata dell’ex giocatore della Roma. Il Portogallo, che fino a quel momento aveva attaccato, rialza la testa e si affida alla propria stella Cristiano Ronaldo. Il galactico CR7 insacca il pallone dell’uno a uno al novantaduesimo minuto e nell’interminabile recupero concesso dal direttore di gara, mette la firma sulla doppietta che vale la vittoria portoghese. Risultato giusto per quanto visto sul terreno di gioco. L’Egitto, in ogni caso, alza bandiera bianca a testa alta. (Aggiornamento Jacopo D’Antuono)

GOL ANNULLATO AI LUSITANI

Sta per cominciare il secondo tempo tra Portogallo Egitto. Punteggio ancora inchiodato sullo zero a zero, coi lusitani che recriminano per una rete annullata a metà primo tempo. La nazionale egiziana fatica a ripartire ed impiega tutte le proprie risorse per difendere lo zero a zero. Per il momento a nulla sono valsi i tentativi di contropiede orchestrati da Salah, ben contenuto dalla retroguardia lusitana. Il Portogallo spinge e ha creato diversi grattacapi dentro l’area avversaria. Regge l’equilibrio quando siamo giunti all’intervallo della gara. Tra pochissimo squadre di nuovo in campo per la ripresa, vedremo se il Portogallo riuscirà a sbloccare. (Aggiornamento Jacopo D’Antuono)

SPINGONO I LUSITANI

E’ cominciata da venti minuti di gioco la gara amichevole tra Portogallo Egitto. Il risultato è ancora fermo sullo zero a zero, malgrado una spinta costante da parte della Nazionale lusitana sul fronte offensiva. Praticamente si gioca soltanto nella metà campo egiziana, col Portogallo che macina gioco. Buona prova dal punto di vista difensivo per l’Egitto, che al momento regge l’urto e contiene gli attacchi di Ronaldo e compagni. Queste le due formazioni in campo. Portogallo (4-4-2): Rui Patrício; Cédric, Bruno Alves, Rolando, Guerreiro; Bernardo Silva, Neves, Moutinho, João Mário; André Silva, Cristiano Ronaldo. Egitto (4-3-3): El Shenawy; Fathy, Gabr, Hegazy, Shafy; Hamed, Elneny, Said; Trezeguet, Salah, Hassan. (Aggiornamento Jacopo D’Antuono)

SI COMINCIA

Portogallo Egitto prende il via: sarà soprattutto la grande sfida tra Cristiano Ronaldo e Mohamed Salah, che stanno dominando la loro stagione. I numeri dellesterno del Liverpool, passato dalla nostra Serie A per vestire la maglia di Fiorentina e Roma, li abbiamo più o meno detti: 28 gol in Premier League (primo nella classifica della Scarpa dOro) e 7 in Champions League per un totale di 36 reti in 41 presenze con i Reds, per distacco la sua stagione più prolifica già adesso. Cristiano Ronaldo, partito a rilento, è rinato nel 2018: a oggi ha prodotto 37 reti in 35 partite, sta andando a riprendere Leo Messi (25) nella Liga avendo segnato 22 volte mentre in Champions League, dove ha piazzato 12 reti, attenta al record personale di 17 (nel 2013-2014) e ha timbrato un altro primato, quello di aver segnato in tutte le partite giocate finora (8). Nel 2014-2015 ha avuto unannata da 61 reti: anche in questo ha fatto meglio del grande rivale Leo Messi, che due anni prima si era fermato a 60. Questa però è la sfida tra CR7 e Salah, questa è Portogallo Egitto che finalmente sta per cominciare: noi non vediamo lora di raccontarvela, e allora diamo subito la parola al campo perchè finalmente al Letzigrund Stadion di Zurigo ci siamo! (agg. di Claudio Franceschini)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Portogallo Egitto non sarà trasmessa in diretta tv; per questa amichevole del Letzigrund non sarà possibile nemmeno assistere a una diretta streaming video, e allora per tutte le informazioni utili potrete consultare gli account ufficiali che sono messi a disposizioni dalle due federazioni sui social network, in particolare su Facebook e Twitter. Segnaliamo ad esempio la pagina facebook.com/PORTUGAL, solitamente molto ricca di contributi che riguardano la nazionale lusitana (quella maggiore e non solo).

I PRECEDENTI

Portogallo Egitto è una partita la cui storia è decisamente povera di incroci: a livello ufficiale se ne contano appena due. A metà agosto 2005 le due nazionali si erano sfidate in amichevole: era quello il Portogallo che meno di un anno più tardi avrebbe centrato il quarto posto al Mondiale di Germania, venendo eliminato dalla Francia in semifinale e perdendo contro la stessa nazionale tedesca la partita per salire sul podio. Si giocò a Ponta Delgada – nelle Azzorre – segnarono Fernando Meira e Hélder Postiga per un 2-0. Luiz Felipe Scolari era il CT, in campo cerano ancora Figo e Pauleta, Petit e Tiago, Jorge Andrade e Ricardo Carvalho. Per trovare il primo incrocio dobbiamo invece tornare, addirittura, al 1928: stiamo parlando di 90 anni fa, loccasione furono i quarti di finale delle Olimpiadi. Ad Amsterdam i lusitani avevano superato il Cile in un turno di qualificazione e poi avevano fatto fuori la Jugoslavia, mentre i Faraoni si erano liberati della Turchia con un roboante 7-1, con tripletta di Mahmoud Mokhtar; il 3 giugno 1928 nello stadio Olimpico – esiste ancora, ha ospitato una finale di Coppa dei Campioni e una di Coppa delle Coppe – lEgitto vinse 2-1: segnò ancora Mokhtar e raddoppiò Ali Mohammed Riad, per il Portogallo accorciò le distanze Vitor Silva, attaccante del Benfica che avrebbe chiuso la sua carriera in nazionale con 8 reti in 19 partite. La curiosità? LEgitto, poi quarto (perse la finalina per 3-11 contro lItalia) giocava sotto legida del Regno, nato nel 1922 e durato per 30 anni fino alla Rivoluzione che abolì la monarchia. (agg. di Claudio Franceschini)

IL CASO SALAH

Portogallo Egitto inizia tra poco, e per Mohamed Salah giocare con la nazionale del suo Paese non fa che amplificare quello che in patria sta diventando un vero e proprio caso: lesterno del Liverpool, reduce dal poker segnato al Watford e autore di una stagione sensazionale nella quale è appena diventato capocannoniere di Premier League con 28 gol e si è portato in testa alla classifica della Scarpa dOro, da qualche tempo viene beccato sulle colonne di Al Ahram, il principale quotidiano governativo dEgitto: su Twitter si commenta, anche in tono ironico, quanto scritto dal giornalista Salah Montasser. Il quale ha espresso un concetto chiaro e semplice: Salah deve tagliarsi la barba. Il motivo? Il vezzo non ne fa chiaramente un terrorista islamico, ma lo mette sulla lista di chi simpatizza con loro. Il concetto insomma è chiaro: se hai la barba e vieni da un Paese come lEgitto, le tue posizioni sono quelle. Montasser ha poi ampliato il suo concetto, dicendo che il giocatore del Liverpool rappresenta al meglio la sua nazione ed è un personaggio unico, ma anche e soprattutto per questo tante madri, che lo considerano come un figlio, desiderano vederlo con un nuovo look, che mostri il suo viso innocente. Il tutto ha chiaramente una deadline, che non può che coincidere con la data di inizio dei Mondiali: che dite, per allora Salah si sarà tagliato la barba? (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Portogallo Egitto è una delle tante amichevoli internazionali che animano la giornata di venerdì 23 marzo: si gioca alle ore 20:45, campo neutro visto che il teatro della sfida è il Letzigrund Stadion di Zurigo. I campioni dEuropa in carica testano le loro possibilità mondiali contro un Egitto che ha avuto uno straordinario 2017: si è qualificato ai Mondiali dopo 28 anni e ha raggiunto la finale di Coppa dAfrica. Non parte certamente tra le favorite nella fase finale in Russia, ma con un Mohamed Salah di queste proporzioni avere una grande corsa è possibile; lo stesso può dire il Portogallo con Cristiano Ronaldo, ma i lusitani il grande titolo recentemente lo hanno messo in bacheca e adesso puntano a fare bene anche al Mondiale, dove comunque hanno già centrato una semifinale nel 2006. Unamichevole dunque tutta da seguire questa di Zurigo; il risultato conterà il giusto, sarà importante valutare il processo di crescita delle due nazionali in vista del grande appuntamento della prossima estate.

IL CONTESTO

Avendo vinto gli Europei, il Portogallo non si può più nascondere: il paradosso della nazionale lusitana è quello di non essere riuscito a vincere nulla con la generazione doro (che pure ha giocato grandi tornei) e di averlo fatto quando sembrava essere in ricostruzione. Il trait dunion è Cristiano Ronaldo, che era un giovane di grandi speranze allora e che è uno dei due migliori giocatori al mondo adesso: il Portogallo punta proprio a massimizzare gli ultimi anni di un fenomeno con la maglia numero 7, che per alimentare ancor più la sua leggenda potrebbe condurre la propria nazionale alla storica vittoria di un Mondiale. LEgitto dà la sensazione di andare dove lo conduce Salah: è stato così in Coppa dAfrica e nelle qualificazioni. Sotto tono per un decennio o quasi, i Faraoni sono improvvisamente ricomparsi sulla scena nel momento in cui lesterno del Liverpool ha fatto il salto di qualità definitivo: i numeri stagionali non mentono, con lui la nazionale del Nord Africa potrebbe davvero ambire a grandi risultati in estate, anche perchè il girone (Russia, Uruguay e Arabia Saudita) potrebbe non essere impossibile da superare.

PROBABILI FORMAZIONI PORTOGALLO EGITTO

Ovviamente Cristiano Ronaldo cè: a può giocare al centro del tridente o, più probabilmente, a sinistra con André Silva attaccante centrale e Bernardo Silva che è favorito per occupare la corsia destra. A centrocampo cè limbarazzo della scelta: Joao Moutinho potrebbe essere utilizzato come perno centrale e playmaker, ai suoi lati viaggiano favoriti André Gomes e William Carvalho ma vanno presi in considerazioni i due Fernandes (Manuel e Bruno) come anche Adrien Silva, in ogni caso il CT Fernando Santos farà turnover e proverà a girare tutti i suoi effettivi. Joao Cancelo e Raphael Guerreiro (favorito su Fabio Coentrao, cè anche Mario Rui) i possibili terzini, Bruno Alves sarà in mezzo con José Fonte, in porta cè Rui Patricio. LEgitto di Héctor Cuper gioca solitamente con il 4-2-3-1: davanti al veterano El Hadary spazio a Rabia ed Hegazy (ex della Fiorentina) come centrali, sulle fasce Ahmed Fathi e Abdelshafi con Elneny e Hamed che dovrebbero essere il duo schierato in mediana. Salah gioca partendo largo a destra sulla linea delle mezzepunte: dallaltra parte cè Sobhi, in mezzo invece Gomaa con Ahmed Hassan impiegato da prima punta. Da valutare altri giocatori, per esempio Mahmoud Ahmed Ibrahim Hassan meglio conosciuto come Trezeguet: può avere posto sulla trequarti.

QUOTE E PRONOSTICO

Il Portogallo viene dato come netto favorito per lamichevole internazionale: lo dice anche lagenzia di scommesse Snai, che assegna ai lusitani una quota di 1,50 (segno 1 da giocare in questo caso). Il segno 2 per il successo dellEgitto ha invece un valore di 6,75 mentre come sempre è il segno X che dovrete giocare qualora pensiate che lamichevole di questa sera terminerà con un pareggio. Se le cose dovessero andare così, per la Snai la vostra vincita sarà di 3,90 volte la cifra che avrete deciso di investire.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori