Risultati amichevoli internazionali / Diretta gol live score: Brasile travolgente! (23 marzo)

- Claudio Franceschini

Risultati amichevoli internazionali: diretta gol live score delle partite. L’Italia affronta l’Argentina a Manchester, il piatto forte arriva anche con Germania Spagna e Olanda Inghilterra

Draxler_Germania_Confederations_lapresse_2017
Diretta Germania Olanda - LaPresse

Il meglio deve ancora cominciare, per quanto riguarda le tante amichevoli internazionali in programma oggi. In prima serata infatti avremo naturalmente Italia-Argentina e poi tanti altri big-match quali ad esempio Germania-Spagna, Olanda-Inghilterra e Francia-Colombia e partite magari meno affascinanti ma comunque significative, come limpegno dei campioni dEuropa del Portogallo contro lEgitto. Qualcosa è comunque già successa in questo ricchissimo venerdì di calcio internazionale: ad esempio la netta vittoria per 3-0 del Brasile contro la Russia a Mosca, un assaggio dei Mondiali che verranno che è sicuramente piaciuto ai verdeoro mentre sarà andato di traverso al Paese organizzatore dellormai prossimo torneo iridato. Segnaliamo anche la perentoria vittoria per 4-1 della Norvegia contro lAustralia, mentre la Bosnia è andata a vincere per 0-1 sul campo della Bulgaria. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

RISULTATI AMICHEVOLI INTERNAZIONALI

SI GIOCA

Le partite amichevoli che vedono coinvolte tante nazionali sono ormai al via. Sicuramente Germania Spagna è lincontro di cartello: queste due nazionali hanno vinto gli ultimi due Mondiali, le Furie Rosse hanno dominato il calcio internazionale per cinque anni (unica di sempre a mettere insieme tre grandi tornei consecutivamente) ma resta la Germania quella che nel corso della storia ha avuto i migliori risultati. Bastano i numeri: quattro Mondiali vinti (due di questi come Germania Ovest), le finali giocate nel 1966, 1982, 1986 e 2002 e ancora le semifinali nel 1958, 1970, 2006 e 2010. A livello di Europei poi ci sono i successi di 1972, 1980 e 1996 (record), le finali di 1976, 1992 e 2008 e i terzi posti nelle ultime due edizioni; la Germania resta anche la sola nazionale, insieme al Brasile che lo ha fatto tra il 1994 e il 2002, a giocare tre finali consecutive dei Mondiali, un record che dà lesatta proporzione del dominio. Non solo: nelle ultime quattro Coppe del Mondo la nazionale tedesca ha centrato almeno la semifinale, e dal 2002 a oggi è entrata nelle prime quattro ininterrottamente, piazzando un titolo, due finali e quattro semifinali. Meglio di così non è possibile fare, e infatti non lo ha fatto nessuno: adesso la parola passa al campo, perchè finalmente le amichevoli cominciano! (agg. di Claudio Franceschini)

DOPO 60 ANNI

Per la prima volta dopo 60 anni, lItalia affronta le amichevoli di preparazione ai Mondiali come sparring partner: una dimensione sconosciuta non solo a tutti i giocatori che rappresentano questa sera gli Azzurri contro lArgentina, ma praticamente a tutti i tifosi della nostra nazionale sotto i 70 anni. Dobbiamo tornare al 9 novembre 1958 per trovare un contesto simile: allora eravamo a Parigi, Stade Olympique Yves-du-Manoir. Un impianto che esiste ancora, ma lo usa solo la squadra di rugby del Racing 92: lItalia ci aveva vinto il Mondiale 1938 battendo lUngheria in finale e 20 anni più tardi giocava contro i transalpini, battuti 3-1 nei quarti di quella stessa Coppa del Mondo in quello stesso stadio. Il problema è che la Francia ai Mondiali ci sarebbe andata, sarebbe arrivata terza e avrebbe prodotto con Just Fontaine il capocannoniere del torneo, 13 gol che sono tuttora un record per una singola edizione; noi invece quel giorno giocavamo quasi solo per allenare i nostri rivali storici. Pure, ci difendemmo con onore: allenava Giuseppe Viani, il nostro attaccante era Bruno Nicolè (giocava nella Juventus) che ribaltò la rete iniziale di Jean Vincent con una doppietta – le uniche due reti in nazionale. Nel finale il già citato Fontaine pareggiò i conti: 2-2. Come finirà invece oggi la partita contro lArgentina? (agg. di Claudio Franceschini)

RISCATTO PER DUE

La partita del Luzhniky tra la Russia e il Brasile è una sorta di riscatto per due, o comunque unoccasione per dimostrare più di una semplice prestazione nei 90 minuti. I verdeoro probabilmente non dimenticheranno mai il Mineirazo (1-7 nella semifinale contro la Germania) come non hanno mai tolto dalla loro memoria storica il Maracanazo del 1950, ma vincere un Mondiale sarebbe sicuramente un buon modo per riprendersi da quella ferita sanguinante e che non si rimargina; potrebbero però trovarsi costretti a giocare una Coppa del Mondo senza Neymar, che corre contro il tempo dopo lintervento chirurgico. La sensazione è che ci sarà: i tifosi ci credono e più che altro ci sperano, perchè ricordano ancora che nella semifinale casalinga il loro numero 10 non potè giocare a causa del colpo ricevuto nei quarti contro la Colombia. La Russia non è sicuramente tra le favorite del Mondiale, però lo ospita: inevitabile allora che non si possa pensare di arrivare alla fase finale e venire eliminati ai gironi. Servirà qualcosa in più: Leonid Slutsky ha ereditato la squadra da Fabio Capello e lha condotta agli Europei ma oggi la squadra è nelle mani di Stanislav Cherchesov. Il lavoro fatto sui giovani è stato buono e le principali rappresentanti (Cska Mosca, Lokomotiv Mosca, Spartak Mosca e Zenit) hanno avuto buone annate nelle coppe: basterà per assicurare un Mondiale di livello ai padroni di casa? (agg. di Claudio Franceschini)

LE AMICHEVOLI DI OGGI

Il grande calcio internazionale riparte dalle amichevoli di fine marzo: i campionati si fermano, è tempo di assistere alle partite delle nazionali che, idealmente, iniziano a preparare la loro corsa verso i Mondiali che si giocheranno in estate in Russia. In campo cè anche lItalia, che però come purtroppo sappiamo non prenderà parte alla fase finale della Coppa del Mondo; per la prima volta dopo 60 anni gli Azzurri saranno spettatori, ma questo è un altro discorso che merita maggiore approfondimento in altre sedi. Per quanto riguarda il programma di venerdì 23 marzo, il piatto è ricchissimo: tra le amichevoli che sentiamo di citare ci sono certamente Uruguay-Repubblica Ceca (ore 12:35), Russia-Brasile (ore 17:00), Bulgaria-Bosnia (ore 18:00) e Turchia-Irlanda (ore 18:30) che animeranno il pomeriggio, poi le grandi sfide della sera e qui ci sono delle vere e proprie amichevoli di lusso. Intanto Italia-Argentina alle ore 20:45; inizio in contemporanea per Germania-Spagna e Olanda-Inghilterra ma anche Portogallo-Egitto e Polonia-Nigeria, alle ore 21:00 sarà invece la volta di Francia-Colombia. Unintera giornata durante la quale seguire tante nazionali e innumerevoli grandi giocatori che calcheranno i campi di tutto il mondo.

I BIG MATCH

I campi ai quali bisogna maggiormente prestare attenzione sono lEtihad, dove è di stanza la nostra nazionale, e poi lEsprit Arena di Dusseldorf, lAmsterdam Arena, il Luzhniki Stadium di Mosca e lo Stade de France di Saint Denis. I campioni del mondo in carica della Germania ospitano la Spagna in quello che è forse il piatto forte della serata: da valutare come si inseriranno ancor più in profondità i nuovi talenti tedeschi in una nazionale assolutamente rodata e con tantissime soluzioni, le Furie Rosse invece vogliono riaprire un nuovo ciclo vincente dopo la delusione del 2014 e un Europeo che non è andato secondo i piani. Le risorse non mancano e in campo ci saranno anche giocatori giovanissimi; la Francia testa le sue possibilità contro una Colombia che da anni è data come nazionale che può arrivare tra le grandi da un momento allaltro, ma che non ha mai fatto il salto di qualità nemmeno in Sudamerica (nella Copa del centenario è stata eliminata in semifinale), partita interessante per i tanti talenti transalpini che sono chiamati alla definitiva consacrazione (tra loro, inevitabile dirlo, anche Paul Pogba). Avremo il Brasile che deve iniziare a considerare la possibilità di giocare un Mondiale senza Neymar, e una Russia che da padrona di casa non potrà certo essere la versione mediocre vista nelle ultime uscite ufficiali; i campioni dEuropa del Portogallo che hanno una partita soft ma sfidano un Mohamed Salah che sta entrando nellOlimpo del calcio mondiale e un Egitto che ha tanta voglia di tornare a respirare aria di grandi sfide. Infine lItalia, che di queste amichevole è solo sparring partner: purtroppo gli Azzurri non giocheranno il Mondiale e allora devono accettare un percorso di rinascita con tanta incertezza per il futuro anche prossimo. La sfida contro lArgentina è interessante: lAlbiceleste sa che prima o poi dovrà onorare lo sconfinato talento dei suoi giocatori di unepoca nella quale però le delusioni hanno superato le gioie (nel giro di tre anni sono state perse una finale Mondiale e due di Copa America).

RISULTATI AMICHEVOLI INTERNAZIONALI

FINALE Russia-Brasile 0-3

FINALE Bulgaria-Bosnia 0-1

FINALE Norvegia-Australia 4-1

ore 18:30 Turchia-Irlanda 1-0

ore 19:00 Grecia-Svizzera 0-0

ore 20:30 Serbia-Marocco 0-0

ore 20:45 Austria-Slovenia 0-0

ore 20:45 Germania-Spagna 0-0

ore 20:45 Italia-Argentina 0-0

ore 20:45 Olanda-Inghilterra 0-0

ore 20:45 Polonia-Nigeria 0-0

ore 20:45 Portogallo-Egitto 0-0

ore 21:00 Francia-Colombia 0-0

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori