DIRETTA / Spezia Ascoli (risultato finale 1-1) info streaming video e tv: Varela guasta la festa aquilotta

- Claudio Franceschini

Diretta Spezia Ascoli: info streaming video e tv, probabili formazioni, quote, orario e risultato live. Al Picco si apre la 32^ giornata del campionato di Serie B, in campo alle ore 18:00

Terzi_Ascoli_Spezia_lapresse_2018
Diretta Spezia Ascoli, Serie B 32^ giornata (Foto LaPresse)

DIRETTA SPEZIA ASCOLI (RISULTATO FINALE 1-1): VARELA GUASTA LA FESTA AQUILOTTA

Dopo il gol di Marilungo messo a segno al settantacinquesimo per lo Spezia, l’Ascoli pareggia i conti in pieno recupero con un bel tiro al volo di Varela su cui Manfredini appare incerto. Così gli aquilotti reglano il punto all’Ascoli, che con una buona dose di fortuna esce dal Picco con un pareggio. Tanto amaro in bocca per lo Spezia e per i suoi tifosi, ormai convinti di avere in pugno la vittoria. Fino a quel momento lo Spezia aveva meritato il vantaggio, soprattutto se si considera l’inferiorità numerica per il rosso rimediato da Mora nell primo tempo. Il gol di Varela nel recupero rovina la festa ai liguri, costretti a dividersi la posta in palio con i marchigiani.  (Aggiornamento Jacopo D’Antuono)

MARILUNGO SPEZZA L’EQUILIBRIO

Quando siamo giunti oltre l’ottantacinquesimo minuto della gara, lo Spezia conduce per una rete a zero sull’Ascoli. Vantaggio tutto sommato meritato da parte della formazione aquilotta, che ha continuato ad attaccare nonostante l’uomo in meno. L’uno a zero ha la firma di Marilungo, che insacca attorno al settantesimo minuto di gioco. L’attaccante si fa trovare al posto giusto al momento opportuno e con una giocata tempestiva concretizza la pennellata di Lopez da calcio d’angolo. All’Ascoli resta una manciata di minuti per provare a rimettere in piedi la partita. Picco già in festa, ma lo Spezia deve stringere i denti fino al triplice fischio. Ancora non assegnato il recupero. (Aggiornamento Jacopo D’Antuono)

BOLZONI SPRECA

E’ ricominciato da oltre dieci minuti il secondo tempo di Spezia Ascoli. Sempre zero a zero il risultato, con la squadra di casa che continua a premere sul fronte offensivo, nonostante l’uomo in meno. Allo scadere della prima frazione, infatti, gli aquilotti sono rimasti in dieci per  il rosso rimediato da Moro. Nella ripresa  Forte lascia spazio a Bolzoni. Il nuovo entrato ha una ghiotta occasione dopo otto giri di lancetta. Il centrocampista riceve un pallone interessante, ma a causa di uno scarso equilibrio non riesce ad imprimere precisione alla sua giocata e la sfera termina alta. Resiste l’Ascoli, che ora dovrà provare a sfruttare l’uomo in più. (Aggiornamento Jacopo D’Antuono)

AQUILOTTI IN DIECI UOMINI!

Quando siamo giunti oltre il quarantesimo minuto del primo tempo, il risultato tra Spezia Ascoli è sempre fermo sullo zero a zero. Gli aquilotti sono rimasti in dieci uomini per un cartellino rosso rimediato poco fa da Mora. Gara abbastanza vibrante in questa prima frazione di gioco con una doppia occasione nei primi quindici minuti. Al decimo grande girata conclusione da parte di Forti, che sorprende Agazzi ma trova sulla sua strada il legno. Poco dopo è Padella ad opporsi al tiro di Mora, che successivamente lascia i suoi compagni in dieci uomini. Finale di tempo abbastanza infuocato, con Gallo furioso per la decisione dell’arbitro di espellere Mora. Tra poco l’intervallo. (Aggiornamento Jacopo D’Antuono)

LE FORMAZIONI UFFICIALI

Pochi minuti al via di Spezia-Ascoli, prima di leggere le formazioni ufficiali diamo spazio ad alcune statistiche di liguri e marchigiani in questo campionato di Serie B, da cui si evince che i liguri sono favoriti contro l’Ascoli, in virtù del loro rendimento casalingo, con un record di otto vittorie, cinque pareggi e soltanto due sconfitte. La formazione dello Spezia non è reduce da un periodo di forma positivo, ma l’attacco (21 gol) e la difesa (9 reti subite) casalingo potrebbero darle una mano a tornare a vincere davanti ai propri tifosi. I marchigiani in trasferta in sedici partite hanno vinto soltanto tre volte, pareggiando tre gare e perdendone dieci. Disastrosa anche la differenza reti (-18, 12 gol fatti, 30 subiti). Adesso però leggiamo le formazioni ufficiali di Spezia Ascoli, poi la parola passa al campo! SPEZIA (4-3-3): Manfredini; De Col, Terzi, Giani, Lopez; Juande, Maggiore, Mora; Marilungo, Forte, Granoche. Allenatore: Fabio Gallo. ASCOLI (3-5-2): Agazzi; Padella, Mengoni, Gigliotti; Mogos, Addae, Buzzegoli, DUrso, Pinto; Clemenza, Monachello. Allenatore: Serse Cosmi.

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Spezia Ascoli è trasmessa in diretta tv esclusivamente per i possessori di un abbonamento alla televisione satellitare: per loro lappuntamento è su Sky Super Calcio o Sky Calcio 1 (qui, chi non fosse abbonato al pacchetto Calcio può acquistare il singolo evento utilizzando il codice 413748). Naturalmente in assenza di un televisore sarà possibile assistere a questa partita anche usufruendo di dispositivi mobili come PC, tablet o smartphone: basterà attivare la diretta streaming video con lapplicazione Sky Go, che non richiede costi aggiuntivi.

I PROTAGONISTI

Nel match tra Spezia e Ascoli uno dei nomi più attesi oggi in campo nella 32^ giornata di Serie B rimane quello di Claudio Terzi, uno due punti di riferimento della formazione ligure che tra poco giocherà al Picco. II difensore centrale classe 1984, che veste pure la fascia da capitano della compagine bianconera, infatti non solo da un grande supporto nel suo ruolo ma ha pure il vizietto del gol:. Proprio lex Palermo infatti ha messo segno lunica marcatura dello Spezia nel match di andata di questa stagione, sfida davvero ben dura e a cui i liguri oggi vorranno rimediare con un successo pesante in casa. In tutto, in stagione per Claudio Terzi si contano 24 presenze nel campionato cadetto e 2085 minuti nelle gambe: oltre a ciò nel bilancio ecco poi ben tre gol, queste firmate contro Entella, Ascoli e Carpi. (agg Michela Colombo)

TESTA A TESTA

Sono ovviamente ben numerosi i precedenti recenti che vedono protagonisti Spezia e Ascoli, oggi in campo per la 32^ giornata della Serie B: anche solo facendo un bilancio parziale infatti dal 1970 a oggi se ne contano ben 13. Volendo ora curiosare in questo storico vediamo bene che i due club oggi in campo per la cadetteria hanno avuto modo di fronteggiarsi in tempi recenti sia nel secondo campionato italiano che nella serie c: in totale quindi si contano 4 vittorie dei liguri e ben 7 affermazioni da parte del Picchio, il qualche ha pure segnato 19 reti subendone 11 nello scontro diretto. Lultimo testa a testa tra Spezia e Ascoli risale ovviamente al match di andata della stagione in corso della Serie B: allora nel 11^ turno il successo fu per il Picchio. In quelloccasione infatti lAscoli seppe vincere in casa con il bel risultato di 3-1 grazie alle reti di DUrso, Carpani e Favilli: solo Terzi seppe rispondere nelle marcature per lo Spezia. (agg Michela Colombo)

L’ARBITRO

Spezia-Ascoli vedrà in campo oggi il direttore di gara Piscopo della sezione di Imperia, che ha alle spalle ben otto incontri di Serie B per la stagione in corso. Ampliando la nostra analisi va aggiunto che il fischietto in tali occasione ha estratto il giallo 37 volte, assegnando due invece i penalty. Piscpo ha diretto poi durante lannata ancora in corso lincontro Cremonese-Spezia (1-0 per i padroni di casa), senza mai incontrare l’Ascoli. I suoi assistenti oggi in campo al 32^ giornata di serie b saranno Bresmes e Capaldo, mentre il quarto uomo Livio Marinelli della sezione di Tivoli. Per questultimo nome ricordiamo che sono dodici le partite quest’anno dirette in Serie B, dove si contano due precedenti con lo Spezia: Spezia-Frosinone 1-1 (calcio di rigore assegnato allo Spezia sul punteggio di 0-1) e Virtus Entella-Spezia, terminata per 0-1. (agg Michela Colombo)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Spezia Ascoli, che sarà diretta dall’arbitro Piscopo, apre il programma della 32^ giornata del campionato di Serie B 2017-2018: al PIcco si gioca sabato 24 marzo alle ore 18:00, come sempre accade quando la Serie A si ferma (per dare spazio alle nazionali) il torneo cadetto slitta di un giorno il suo programma e dunque gli anticipi sono quelli del sabato. A La Spezia va in scena una partita decisamente interessante: i padroni di casa puntano la zona playoff dalla quale sono al momento fuori, e hanno bisogno di ritrovare quella continuità che permetterebbe loro di entrare nelle prime otto e rimanerci senza troppi affanni. LAscoli vuole quantomeno arrivare a giocare i playout: a oggi sarebbe direttamente retrocesso, salvarsi subito appare problematico e complesso ma diventare una delle due squadre che faranno lo spareggio è un obiettivo che i marchigiani si sono prefissati e che potrebbe essere centrato, a patto però di fare qualche risultato migliore lungo il percorso.

IL CONTESTO

Due sconfitte nelle ultime tre per lo Spezia, che non vince da quattro giornate e lo ha fatto solo una volta nelle ultime sette e due nelle ultime undici: con questo bilancio i playoff sono un miraggio, anche perchè ci sono squadre che stanno migliorando il loro passo. Per esempio il Perugia, che settimana scorsa ha schiantato i liguri al Curi: è finita 3-0 per il Grifone e ancora una volta lo Spezia ha palesato tutti i suoi limiti che sono innanzitutto offensivi, perchè 32 gol in 31 partite per una squadra che aspira a giocarsi la Serie A sono troppo poche. Un altro dato ci dice che lo Spezia, nel girone di ritorno, ha segnato almeno due gol in una singola partita soltanto una volta, è successo ne 3-0 alla Salernitana. LAscoli ha numeri evidentemente inferiori, però arriva da una vittoria: il 2-1 alla Ternana ha infuso tanta fiducia nel gruppo, perchè sono arrivati tre punti contro una concorrente diretta. Peccato che prima i marchigiani avessero perso tre partite consecutive e arrivassero da cinque ko in sei partite e sette in nove gare; lAscoli ha vinto meno di un quarto delle partite giocate e tra vittorie e pareggi non raggiunge la metà delle sue gare, visto che le sconfitte sono 16. Bisogna migliorare il rendimento esterno: 12 punti in 16 partite, segnando appena 12 gol. Da qui potrebbe passare la salvezza, o se non altro il raggiungimento dei playout.

PROBABILI FORMAZIONI SPEZIA ASCOLI

Fabio Gallo insiste con il modulo che prevede il trequartista ma potrebbe cambiare qualcosa: Mastinu resta favorito per affiancare le due punte, ma Gilardino e Granoche sono pronti a sfilare le maglie che a Perugia erano state di Francesco Forte e Marilungo. A centrocampo Bolzoni dovrebbe essere confermato, mentre Maggiore potrebbe avere spazio sulla mezzala sostituendo uno tra Pessina e Mora (arrivato a gennaio dalla Spal); difesa tendenzialmente invariata davanti a Di Gennaro, con De Col e Walter Lopez (diffidato) terzini e la coppia formata da Terzi e Capelli che agirà al centro. LAscoli ritrova De Santis e Franck Kanouté che erano squalificati, ma perde per due giornate Mignanelli: il difensore centrale cresciuto nel Milan si riprende il posto al centro dello schieramento sostituendo Cherubin, con Padella e Mengoni che completano il reparto a protezione di Agazzi. A centrocampo dovrebbe essere tutto confermato: Carpani in cabina di regia, Addae e DUrso sulle mezzali. A destra favorito Mogos su Lores Varela, a prendere il posto di Mignanelli dovrebbe essere Pinto. Davanti si va verso la conferma dellormai rodata coppia formata da Monachello e Clemenza, dopo la rottura del legamento crociato subita da Favilli (12 gol in 5 partite).

QUOTE E PRONOSTICO

La partita del Picco è stata come sempre quotata dalle varie agenzie di scommesse: tra queste anche la Snai, che è concorde nel dire che lo Spezia parte favorito. La quota per il segno 1, che identifica la vittoria dei padroni di casa, vale infatti 1,77 volte la posta; per laffermazione dellAscoli – segno 2 – siamo già a un valore di 5,00 e dunque è piuttosto evidente la differenza tra le possibilità che le due squadre hanno di portare a casa i tre punti della vittoria. E il segno X che dovrete giocare qualora pensiate che questa partita terminerà in parità: in questo caso la vostra vincita sarebbe di 3,25 volte la cifra che avrete deciso di mettere sul piatto.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori