Inter, Spalletti/ “Siamo in corsa per la Champions League. Chi nuovo ct dell’Italia? Ancelotti”

- Matteo Fantozzi

Inter, Spalletti: il tecnico dei nerazzurri lancia la squadra meneghina per la corsa alla prossima Champions League. Si sbilancia anche sul futuro della panchina della nazionale azzurra.

Spalletti_Inter_braccia_lapresse_2018
Pagelle Inter Genoa (Foto: LaPresse)

Fermato dai giornalisti di Sky Sport il tecnico Luciano Spalletti ha voluto esprimersi anche sull’Italia. Gli azzurri giocano domani contro l’Inghilterra anche se c’è da chiarire in primo luogo chi sarà il prossimo commissario tecnico che prenderà il posto del traghettatore Gigi Di Biagio. Il tecnico di Certaldo ha sottolineato: “Il nuovo ct dell’Italia? Ho la mia idea, penso che in questo momento ci vorrebbe Carlo Ancelotti. Ma è chiaro che anche gli altri nomi usciti sono tutti di grandissimo valore come quello di Gigi Di Biagio. Ha il suo passato e la sua storia, conosce poi molto bene il lavoro che deve fare”. Il nome di Carlo Ancelotti rimane quello più gettonato per l’Italia, ma ci sono comunque in lizza anche Roberto Mancini e Claudio Ranieri che sono nomi altrettanto interessanti per stuzzicare l’intelligenza del popolo italiano ferito dall’assenza al prossimo Mondiale che si disputerà in estate in Russia. Per sapere chi avrà la meglio dovremo aspettare però maggio.

“SIAMO IN CORSA PER LA CHAMPIONS LEAGUE”

Luciano Spalletti ha parlato ai microfoni di Sky Sport, sottolineando la convinzione che l’Inter possa lottare fino alla fine per la qualificazione alla prossima Champions League. Il tecnico ha voluto alzare la concentrazione in vista della prossima partita contro il Verona: “Dobbiamo fare risultati partita dopo partita. Dopo l’Hellas Verona avremo tre trasferte, tutte partite complicate e per l’obiettivo che abbiamo nel mirino ci vogliono delle risposte concrete sempre e non solo in un match. Ora l’attenzione va al Verona che è la prossima partita da giocare“. È soddisfatto per quanto riguarda la classifica, anche se rimane guardingo: “Ci siamo meritati quello che abbiamo oggi. E’ chiaro che ci sono momenti in cui non sono stato contento di ciò che abbiamo fatto. Però c’è stato un periodo in cui i risultati hanno nascosto quella che non è stata una grandissima qualità di gioco. Dovevamo fare passi da giganti per lottare più in alto, ma la nostra squadra ha portato a casa molto per lottare fino alla fine per la Champions League”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori