Diretta/ Serbia Italia Under 21 (risultato finale 0-1) streaming video e tv: la decide Vido!

- Mauro Mantegazza

Diretta Serbia Italia Under 21 info streaming video e tv: probabili formazioni, orario e risultato live della gustosa amichevole di oggi a Novi Sad (27 marzo)

evani_italia_under20_lapresse_2017
Diretta Serbia Italia Under 21 - LaPresse

DIRETTA SERBIA-ITALIA U21 (RISULTATO FINALE 0-1): LA DECIDE VIDO!

Cerri prova ad approfittare di un errore della difesa serba, il suo tiro si impenna e termina fuori. Depaoli stende in scivolata un avversario e riceve un cartellino giallo. Mancano dieci minuti alla fine della gara, la Serbia stra provando a riequilibrare la contesa. Scuffet prende il posto di Audero, manca pochissimo alla fine del match, Italia ad un passo dalla vittoria. Capradossi ferma Saponjic all’interno della lunetta dell’area di rigore con un fallo, punizione per la Serbia che proverà a sfruttare l’ultima chance. Cerri protesta per la decisione e subisce il giallo. Radonjic, tiro insidioso con il destro, pallone destinato nel sette, che non inquadra però lo specchio per un soffio. L’arbitro manda tutti negli spogliatoi, prima vittoria della gestione Evani grazie a Vido. (agg. Umberto Tessier)

LA SBLOCCA VIDO!

Inizia la ripresa tra Serbia e Italia, la prima frazione è terminata a reti bianche. Girandola di cambi, le due compagini vogliono dare spazio un po’ a tutti. L’Italia ha approcciato bene in questa ripresa, molto più convinta la compagine guidata da Evani. Vido! Trova il vantaggio l’Italia! Depaoli scende sulla destra, il suo cross viene toccato da Masovic che sfiora il pallone innescando involontariamente Vido: aggancio pregevole del centravanti, che fulmina Ostojic con un destro che s’insacca all’angolino. Destro a giro sul piazzato di Pantic, traiettoria tesa e pericolosa, la barriera azzurra è però abile a prolungarla oltre la traversa. Dopo la rete di Vido si è acceso il match, la Serbia attacca ora a testa bassa alla ricerca del pareggio. (agg. Umberto Tessier)

SQUADRE AL RIPOSO

Sombrero di Barella, Manojlovic è battuto, provvidenziale il salvataggio di Jovanovic, che anticipa Verde, liberando l’area di rigore. Jovanovic deve abbandonare il campo, primo cambio forzato per Goran Dorovic. Barella ci prova di nuovo, si oppone Manojlovic, che non riesce però a trattenere il pallone. Parigini si accentra e scaraventa un destro debole: il pallone rotola lentamente oltre la linea di fondo. Destro dalla trequarti di Vido, la sfera carambola sui piedi di un centrale serbo. L’arbitro manda tutti negli spogliatoi, primo tempo piacevole con la Serbia che ha attaccato con più convinzione ma l’Italia ci ha provato con Barella e Parigini. La compagine guidata da Evani sta disputando una buona partita.(agg. Umberto Tessier)

MANDRAGORA CI PROVA DA FUORI

Inizia l’amichevole tra Serbia e Italia, parliamo di Under 21. Radonjic sfida Dickmann: il laterale del Novara riesce ad avere la meglio, rimessa per la Serbia che sta spingendo. Dickmann prova a dar respiro e innesca verticalmente Vido, Bogosavac allunga la gamba, facendo carambolare la sfera oltre la linea laterale. L’Italia sta soffrendo le iniziative della Serbia, la compagine di Evani fatica ad imbastire azioni pericolose. Primo squillo dell’Italia che arriva grazie a Parigini. Eluso l’intervento di Zlatanovic con una sterzata, converge verso il centro e scocca il destro: la conclusione è però poco precisa. Pantic ci prova con il mancino radente da fuori area, tiro di prima intenzione che finisce a lato. Mandragora calcia di controbalzo: la sfera sorvola il montante non di tantissimo. (agg. Umberto Tessier)

VERSO L’EUROPEO

Avvicinandoci a Serbia Italia Under 21, abbiamo già detto che questa amichevole è una tappa della lunga preparazione degli azzurrini agli Europei che lItalia ospiterà lanno prossimo e ai quali di conseguenza non abbiamo bisogno di qualificarci, essendo iscritti di diritto. Il vantaggio ovviamente è quello di non rischiare nulla nelle qualificazioni e poi di avere il sostegno di tifosi e fattore campo nella fase finale, vetrina importante per il nostro calcio in un periodo non facile, lo svantaggio è che per due anni non ci saranno impegni ufficiali e stimolanti obiettivi da raggiungere. Bisogna dunque puntare il nostro mirino già su obiettivi a lunga scadenza: dal 16 al 30 giugno 2019 si giocherà in sei città, Bologna, Cesena, Reggio Emilia, Trieste ed Udine per l’Italia e anche a San Marino, che però non gode della qualificazione di diritto. Sarà un giugno molto caldo, anche perché lEuropeo nellanno pre-olimpico metterà in palio anche i quattro posti a disposizione dellEuropa per il torneo maschile di calcio alle Olimpiadi di Tokyo 2020, servirà arrivarci al top della preparazione. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME SEGUIRE LA PARTITA

Serbia Italia Under 21 sarà visibile in diretta tv su Rai Due, naturalmente canale numero 2 del telecomando, visibile in chiaro gratuitamente per tutti. Per chi invece non potesse mettersi davanti a un televisore allorario della partita, ricordiamo pure la possibilità della diretta streaming video che sarà garantita tramite il sito oppure lapplicazione di Rai Play.

I TESTA A TESTA

Per trovare dei precedenti di Serbia Italia Under 21 non si deve tornare molto indietro: le due squadre infatti erano inserite nello stesso girone di qualificazione agli Europei Under 21 del 2017 che sono stati disputati in Polonia. Le due partite terminarono con altrettanti pareggi, sempre per 1-1: in Serbia si era giocato proprio a Novi Sad (come sarà questa sera) il 13 novembre 2015 e fu una sorta di festival della Lazio, dal momento che per i serbi segnò un certo Sergej Milinkovic-Savic e per gli azzurrini replicò dopo pochi minuti Danilo Cataldi. In Italia si giocò invece a Vicenza il 2 settembre 2016: come già accennato, fu un altro pareggio per 1-1, firmato questa volta da due calci di rigore, il primo segnato da Milan Gajic per la Serbia e il secondo da Alberto Cerri per lItalia. Grande equilibrio fra le due squadre dunque, ma lItalia riuscì a fare un punto in più nel girone, conquistando il primo posto e la qualificazione diretta per la fase finale, mentre la Serbia seconda fu costretta a passare attraverso i playoff per arrivare in Polonia. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

PARLA MERET

Serbia Italia Under 21 sarà unamichevole non facile per gli azzurrini. Potrebbe dunque essere una serata da protagonista per il portiere della nostra Under 21, che dovrebbe essere Alex Meret. Per il portiere friulano della Spal la prima parte della stagione non è stata facile a causa della pubalgia, tanto che pure con lUnder 21 (di cui era titolare designato sulla carta) Meret ha debuttato come titolare solamente giovedì nellamichevole di Perugia contro la Norvegia. Nei giorni scorsi, intervistato in ritiro da Rai Sport, Meret ha commentato così la prestazione: Una vittoria al debutto sarebbe stata il massimo. Peccato, abbiamo dimostrato di essere superiori alla Norvegia, ma non abbiamo sfruttato le occasioni che abbiamo creato e siamo stati anche un po sfortunati. Dobbiamo continuare su questa strada, essere più cattivi sotto porta ed evitare qualche distrazione dietro, è il proposito di Meret. La sfida contro una big come la Serbia potrebbe essere molto utile in tal senso: Ci aspetta una gara dura, ma siamo consapevoli delle nostre capacità e sappiamo benissimo di poter andare a vincere in Serbia. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ORARIO E PRESENTAZIONE DELLA PARTITA

Serbia Italia Under 21 si gioca oggi martedì 27 marzo 2018 alle ore 18.30 a Novi Sad, sede di questa partita amichevole: trasferta insidiosa per la Nazionale Under 21 affidata pro-tempore ad Alberico Evani, perché il vivaio della Serbia è molto interessante e i talenti non mancano mai dalle parti di Belgrado. Sarà dunque un test significativo per lItalia Under 21 che sta vivendo un biennio anomalo per ben due motivi: il primo è che essendo lItalia il Paese organizzatore degli Europei Under 21 che si terranno lanno prossimo non abbiamo necessità di qualificarci e di conseguenza per due anni gli azzurrini vivranno solamente di amichevoli; il secondo è che il commissario tecnico Luigi Di Biagio è passato almeno provvisoriamente alla guida della Nazionale maggiore e al suo posto è arrivato Evani, ma pure per lUnder 21 tutto al momento è provvisorio (tornerà Di Biagio? Sarà confermato Evani? Arriverà un terzo nome?).

Per qualche ora ancora tuttavia si dovrà pensare solamente al campo e allimpegnativo test che ci attende contro la Serbia, squadra che a livello di Under 21 abbiamo incrociato anche di recente e che potrà darci riscontri significativi circa il livello di competitività di questa Italia Under 21. Possiamo già dire che la Serbia ha ottime possibilità di partecipare al torneo italiano dellanno prossimo, dal momento che ha finora raccolto sei vittorie in altrettante partite giocate nel girone 7 di qualificazione con 19 gol segnati a fronte di appena 3 subiti: una marcia finora eccellente, con già cinque punti di vantaggio sulla Russia seconda. Numeri che indicano come la Serbia Under 21 sia una big a livello continentale: il test a Novi Sad avrà grande valore.

PROBABILI FORMAZIONI SERBIA ITALIA UNDER 21

Parliamo adesso delle probabili formazioni di questa amichevole Serbia Italia Under 21. In casa azzurra ci potrebbe essere un ballottaggio in porta fra Meret che ha giocato giovedì scorso contro la Norvegia e Scuffet, un derby tutto friulano fra i due estremi difensori; sempre nellottica di dare minuti a tutti, in difesa ci potrebbe essere spazio per Adjapong e Dimarco, oltre alla coppia formata da Romagna e Mancini davanti allestremo difensore. Meno novità invece sono attese dal centrocampo, dove potrebbe essere confermato il terzetto formato da Barella, Mandragora e Murgia. Ci attendiamo il modulo 4-3-3, in attacco due maglie dovrebbero essere assegnate a Cerri ed Edera, mentre per lultimo posto a disposizione si annuncia un ballottaggio fra Parigini e Vido.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori