Champions League, PSG-Real Madrid/ Petardi allhotel dei blancos: senza Neymar si tenta lazione di disturbo

Champions League, PSG-Real Madrid, petardi allhotel dei blancos: senza Neymar si tenta lazione di disturbo. I tifosi parigini hanno disturbato il sonno dei calciatori spagnoli

Unai_Emery_Psg_pugno_lapresse_2017
Risultati Europa league, Unai Emery - LaPresse

Il Paris Saint Germain si gioca questa sera un importante crocevia stagionale: a Parigi, sbarcherà infatti il Real Madrid, per il ritorno degli ottavi di Champions League. Non sarà facile per il PSG avere la meglio sui campioni dEuropa, visto che stasera non ci sarà la stella indiscussa della formazione, quel Neymar che lo scorso weekend è finito sotto i ferri per operarsi al piede rotto durante la gara col Marsiglia. E vero anche, però, che lanno scorso il PSG fu in grado di annientare il Barcellona, anche senza la stella brasiliana, e di conseguenza sono in molti a credere nellimpresa dalle parti della capitale francese. A cominciare dai tifosi, che questa notte hanno tentato unazione di disturbo nei confronti dei rivali spagnoli: alcuni ultras del Paris Saint Germain sono infatti andate a fare visita allalbergo dove alloggiano Cristiano Ronaldo & company, sparando dei petardi. La polizia è arrivata a sirene spiegate e la situazione è tornata alla normalità, ma lintento dei supporters francesi, di rovinare il sonno degli avversari, è riuscito.

DI MARIA AL POSTO DI NEYMAR

«Siamo abituati a contesti caldi, in campo e fuori, ha liquidato il tutto Zinedine Zidane, tecnico del Real, che questa sera è conscio di giocarsi la sua permanenza in Castiglia. Con il campionato ormai da settimane compromesso, solo la Champions League (sarebbe la terza di fila), potrebbe salvare il francese, che altrimenti, farebbe le valigie. Situazione molto simile per il coach del PSG, Unai Emery, che qualificandosi ai quarti di finale, entrerebbe di fatto nella storia del club parigino, che mai si è spinto oltre gli ottavi. Ma dovrà farlo, come detto, senza Neymar, con Di Maria che prenderà il suo posto, tra laltro, grande ex dellincontro. Qualche dubbio invece in difesa, dove uno fra Thiago Silva e Kimpembe affiancherà Marquinhos, mentre sulla fascia mancina se la giocano Kurzawa e Berchiche.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori