DIRETTA / Cuneo-Pro Piacenza (risultato finale 2-3) streaming video e tv: debutto con gol per Frick jr.!

- Stefano Belli

Diretta Cuneo-Pro Piacenza: info streaming video e tv, probabili formazioni, orario, quote e risultato live della partita valevole per il recupero della ventisettesima giornata di Serie C.

sebastiano_aperi_cuneo_seriec_lapresse_2017
Diretta Cuneo Lucchese, Serie C girone A (laPresse - repertorio)

DIRETTA CUNEO PRO PIACENZA (2-3): FRICK E ALESSANDRO ELUDONO IL RECUPERO DEL CUNEO

Secondo cambio nel Cuneo: fuori un difensore, Boni, dentro un attaccante, Testa. Biancorossi con il 4-2-4. Ripartenza fulminea del Pro Piacenza: Aspas lavora il pallone e si inventa un tacco magistrale per Alessandro che mette a sedere Stancampiano prima di piazzare la palla all’angolino: 2-0. Primo cambio per mister Pea che toglie Musetti per inserire Belfasti. Problemi nel frattempo per Sarzi Puttini che è costretto a lasciare il terreno di gioco. Al suo posto Viali inserisce Cristini. Spende il secondo cambio Fulvio Pea che inserisce Frick per Danilo Alessandro. Debutto assoluto con la maglia del Pro Piacenza per il figlio di Mario Frick. Altro cambio nel Pro: dentro Cavagna per Barba. Al 91esimo Zamparo riapre il match risolvendo una mischia in area e battendo da due passi l’incolpevole Gori. Terzo gol per l’attaccante classe ’94. Risposta immediata degli ospiti. Belfasti scappa a sinistra con il Cuneo tutto proteso in avanti, assist delizioso per Frick che mette a sedere nuovamente Stancampiano per il tris della squadra di Pea. Primo gol al debutto tra i professionisti per l’attaccante classe ’98 che prende anche il giallo per essersi tolto la maglia mentre festeggiava. Prima della fine il Cuneo ottiene e trasforma un rigore con Zamparo: 2-3 il risultato finale.

RIGORE TRASFORMATO DA ALESSANDRO

Non ci sono stati cambi durante l’intervallo. Abate prepara la conclusione ma il destro è debole e Stancampiano blocca senza problemi. Sponda di Gerbaudo per Schiavi: Gori blocca a terra. Al 49esimo si scatena una mischia in area del Pro Piacenza, chiusa da un sinistro di Gerbaudo a colpo sicuro sul quale è strepitoso Gori nella respinta. Poco dopo, lancio lungo per Musetti che incrocia con il destro: grande conclusione e parata super di Stancampiano che mette in angolo. Al 58esimo il Pro Piacenza trova un calcio di rigore, concesso per fallo di Conrotto su Ricci, imbeccato alla grande da Musetti. Dal dischetto Alessandro non sbaglia e il risultato si sblocca: 0-1. Nona rete stagionale per il miglior marcatore della squadra di Pea. Viali corre ai ripari:  primo cambio per il Cuneo, out Gerbaudo e dentro Bruschi.

FINE PRIMO TEMPO

Abate ruba palla e serve Alessandro il cui destro da posizione defilata non inquadra lo specchio della porta. Punizione di Aspas, sponda di Abate per il tiro al volo di Musetti sul quale è bravissimo Stancampiano in tuffo. Al 34esimo Zamparo cade in area di rigore a causa di una trattenuta ma l’azione è vanificata dalla posizione di fuorigioco del numero 9. Doppia occasione per il Cuneo: prima Galuppini e poi Conrotto impegnano Gori da posizione ravvicinata. Ammonito Schiavi per aver interrotto sul nascere una ripartenza del Pro Piacenza. Ammonito anche Ricci per un fallo sulla trequarti e conseguente calcio di punizione da una zolla pericolosa per la squadra di Viali. Occasione conclusasi con un nulla di fatto. Poco dopo Zamparo tocca per Zigrossi ma è provvidenziale Gori in uscita. Fine primo tempo.

PARTITA BLOCCATA

Cuneo in campo con il 3-5-2. Tra i pali Stancampiano, in difesa Boni, Zigrossi e Conrotto. A centrocampo da destra verso sinistra Baschirotto, Gerbaudo, Schiavi, Rosso e Sarzi. In attacco Zamparo e Galuppini. Il Pro Piacenza risponde con il 4-3-1-2. In porta Gori, linea difensiva composta da Paramatti, Belotti, Battistini e Ricci. In mediana Aspas, La Vigna e Barba. In avanti Alessandro in supporto di Abate e Musetti. Fischia il signor Nicolò Marini di Trieste con gli assistenti Alex Cavallina di Parma e Marco Carrelli di Campobasso. Sole con temperatura di 9 gradi a Cuneo dove il terreno di gioco ovviamente non può essere in perfette condizioni visto il maltempo dei giorni scorsi. Ci prova di testa Paramatti ma il pallone termina sul fondo. Al 12esimo la prima occasione del match per Schiavi che si inserisce alla perfezione sul cross da destra di Baschirotto e di testa schiaccia a lato. Risponde il Pro con un destro di La Vigna che termina alto sopra la traversa.

SI COMINCIA!

Cuneo-Pro Piacenza è attesa fra pochissimi minuti come recupero valido per il girone A di Serie C, allora adesso andiamo a vedere quali sono i numeri delle due formazioni in questione. Il Cuneo in casa ha il peggior record di questo girone del campionato di Serie C, avendo vinto soltanto due partite in dodici partite (a cui si aggiungono quattro pareggi e sei sconfitte), per un magro bottino di dieci punti realizzati sui 36 disponibili. Il Cuneo ha anche il record di peggior attacco davanti al pubblico amico, con sole 8 reti segnate (18 i gol subiti), ma sarà rinfrancato dal colpaccio di sabato a Livorno. La Pro Piacenza, in trasferta, vanta statistiche simili e dunque piuttosto negative, con due vittorie, tre pareggi e sei sconfitte lontano da Piacenza. Anche la Pro, come il Cuneo, vanta il peggior attacco (ma in questo caso in trasferta), con soli quattro gol segnati in undici partite a fronte delle 10 reti subite. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

STREAMING VIDEO E TV, DOVE VEDERE LA PARTITA

Non si potrà seguire la sfida Cuneo Pro Piacenza in diretta tv, ma solo in diretta streaming video via internet collegandosi sul sito elevensports.it, disponibile per tutti gli abbonati o gli utenti che acquisteranno l’evento singolo.

I TESTA A TESTA

Sfida salvezza a Cuneo tra la terzultima e la quintultima in classifica del girone A di Serie C, parliamo appunto di Cuneo e Pro Piacenza. I padroni di casa sono reduci dal colpaccio a sorpresa sul campo del Livorno in una delle poche partite giocate sabato scorso, che per il Cuneo ha segnato una vera e propria svolta dal momento che in precedenza aveva raccolto solo tre punti nelle ultime sei uscite, che danno la giusta dimensione della stagione difficile dei piemontesi. La Pro Piacenza, dopo due sconfitte consecutive, ha centrato tre risultati utili consecutivi capaci di rilanciare gli ospiti in ottica salvezza prima del rinvio di sabato. Dando uno sguardo ai precedenti recenti tra Cuneo e Pro Piacenza, scopriamo che i padroni di casa non hanno mai vinto cadendo in casa nel 2015 per due reti a zero. (agg. Umberto Tessier)

ORARIO E PRESENTAZIONE DELLA PARTITA

Cuneo-Pro Piacenza, diretta dal signor Marini di Trieste, martedì 6 marzo 2018 alle ore 14.30, sarà una sfida relativa alla gara di recupero della ventisettesima giornata di campionato di Serie C, nel girone A. Si gioca il recupero con il Cuneo reduce da una delle giornate più esaltanti della sua stagione, quella segnata dalla vittoria sul campo del Livorno, ormai sempre più in bilico nel suo ruolo da capolista del girone A di Serie C. Ha deciso il gol di Schiavi che ha regalato, su uno dei campi più difficili del raggruppamento, la prima vittoria del 2018 ai piemontesi, che in classifica ora puntano il sorpasso a Pro Piacenza ed Arezzo al quintultimo posto in classifica, vedendo finalmente la luce della quota che vale la salvezza diretta, dopo una lunga rincorsa.

Proprio la Pro Piacenza sarà l’avversaria diretta del Cuneo, con gli emiliani che a causa dei rinvii dovuti all’emergenza dal tempo che negli ultimi quindici giorni ha colpito l’Italia, non scendono di fatto in campo dallo scorso 18 febbraio e sono al momento la squadra che ha disputato meno partite nel girone A, ventiquattro (il Pisa terzo in classifica ne ha giocate ventisette, altre dodici compagini, la maggioranza nel girone, ventisei). Fare risultato in Piemonte sarebbe molto importante per sfruttare le partite mancanti e allontanare la Pro Piacenza dalla zona più calda della classifica, prima dell’interruzione forzata la formazione emiliana era comunque reduce da un ottimo momento, con sette punti conquistati nelle ultime tre partite disputate in campionato. Chi vincerà, riuscirà a compiere un passo in avanti importantissimo in chiave salvezza.

PROBABILI FORMAZIONI CUNEO PRO PIACENZA

Queste le probabili formazioni dell’incontro. Il Cuneo scenderà in campo con Stancampiano in porta e una difesa a tre composta da Zigrossi, Di Filippo e Conrotto. A centrocampo spazio a Zappella sulla corsia laterale di destra e a Puttini sulla corsia laterale di sinistra, con Schiavi, Gerbaudo e Rosso che si muoveranno per vie centrali sulla linea mediana. In attacco spazio a Zamparo e Bruschi. Risponderà la Pro Piacenza con Gori in porta, Paramatti schierato sull’out difensivo di destra e Ricci sull’out difensivo di sinistra, mentre Belotti e Battistini formeranno la coppia di difensori centrali. A quattro anche la linea dei centrocampisti, con Barba laterale di destra ed Alessandro esterno mancino, mentre Aspas e Cavagna si muoveranno al centro della mediana. In attacco confermata la coppia Musetti-Abate.

LA CHIAVE TATTICA E I PRECEDENTI

I moduli a confronto per la sfida tattica tra le due formazioni saranno il 3-5-2 del Cuneo ed il 4-4-2 della Pro Piacenza. Il match d’andata ha visto le due formazioni pareggiare con il punteggio di uno a uno, al vantaggio lampo dei piemontesi siglato da Dell’Agnello i padroni di casa emiliani hanno risposto con Alessandro. L’ultimo precedente tra i due club disputato a Cuneo è datato 14 novembre 2015, vittoria per due a zero della Pro Piacenza con reti messe a segno da Rantier e Cristofoli.

QUOTE E PRONOSTICO

Le quote per le scommesse sul match indicano una seppur equilibrata preferenza dei bookmaker per la formazione piemontese, con vittoria interna quotata 2.30 da William Hill, mentre Bet365 alza fino a 2.89 la quota relativa al pareggio e Bwin propone invece a 3.30 la quota per il successo esterno del club emiliano. Unibet quota 2.75 l’over 2.5 e quota invece 1.38 l’eventuale under 2.5. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori