Diretta/ Milan Arsenal (risultato finale 0-2) info streaming video e tv: Cutrone stavolta non va a segno

Diretta Milan Arsenal, info streaming video e tv: probabili formazioni, quote, orario e risultato live. Bella partita a San Siro, i rossoneri puntano la qualificazione in Europa League

08.03.2018 - Claudio Franceschini
Gattuso_Bonucci_Milan_gruppo_lapresse_2018
Gennaro Gattuso (LaPresse)

Spesso quest’anno Patrick Cutrone ha levato le castagne dal fuoco, ma stavolta in Milan Arsenal non c’è riuscito. Il giovane attaccante del vivaio rossonero è rimasto in campo per sessantotto minuti senza riuscire a trovare la rete ma lottando moltissimo per la squadra. In pagella si merita comunque un bel sei, visto che ha dimostrato ancora di essere ragazzo davvero di grandissima qualità e che sarà fondamentale in futuro. Ci saranno quindi per lui altre occasioni, anche se stasera le cose non sono andate come ci si aspettava. Forse sarebbe servita di più dall’inizio l’esperienza di Nikola Kalinic o magari la freschezza di un Andre Silva che le competizioni europee le conosce molto meglio di Patrick Cutrone. Il Milan è praticamente fuori dall’Europa League, ma non è da escludere che al ritorno si provi a fare quella che sarebbe un’impresa ancor più grande di quella fatta dai bianconeri ieri. (agg. di Matteo Fantozzi)

DIRETTA MILAN ARSENAL (RISULTATO FINALE 0-2): TRIONFO GUNNERS!

Milan-Arsenal termina con il risultato di 2-0 in favore dei Gunners. Decidono il match due gol segnati dagli inglesi nella prima frazione di gioco. Al 14’ ci pensa Mkhitaryan a freddare Donnarumma con un tiro deviato da Bonucci, mentre in pieno recupero è Ramsey a saltare Donnarumma per depositare in rete il 2-0 dopo un fantastico suggerimento di Ozil. L’Arsenal colpisce anche una traversa con Mkhitaryan e sfiora il 3-0 a inizio ripresa con Welbeck. Il Milan ha avuto tre buone chance in avvio ma nel secondo tempo non è praticamente mai riuscito a impensierire Ospina con azioni degne di nota. Vince l’Arsenal con merito.

DIRETTA MILAN ARSENAL (RISULTATO 0-2): OCCASIONE PER SUSO!

Quando siamo all’80’ di gioco il risultato di Milan-Arsenal è sempre di 2-0 in favore dei Gunners per effetto dei gol realizzati da Mkhitaryan e Ramsey, entrambi nel primo tempo. In questa ripresa i rossoneri hanno provato a riaprire il match ma dopo l’occasione di Bonaventura non ci sono state altre scintille per una buona parte di gara. Poi, dal 75’, il Milan è tornato a premere sul pedale dell’acceleratore. Al 78’ Rodriguez mette in mezzo un traversone raccolto da Suso; lo spagnolo tenta il sinistro a giro ma il pallone finisce sul fondo. Poco dopo Bonaventura prova l’ennesimo tiro del match ma il pallone viene deviato in corner. Capitolo cambi: Gattuso ha gettato nella mischia Kalinic, André Silva e Borini per Calhanoglu, Cutrone e Calabria. Per il momento l’Arsenal resiste.

DIRETTA MILAN ARSENAL (RISULTATO 0-2): OCCASIONE PER WELBECK!

Quando siamo al 55’ di gioco il risultato di Milan-Arsenal è di 2-0 in favore del club inglese. In avvio di ripresa i Gunners sfiorano la terza marcatura in seguito a un brutto errore di Kessie, che manda Welbeck a tu per tu con Donnarumma. Con un po’ di fortuna, Gigio riesce a infastidire l’attaccante avversario, che dopo un rimpallo vede la sfera terminare sul fondo di pochissimo. La risposta del Milan arriva al 52’: Calabria sfonda sulla destra e pesca in area Bonaventura. Il centrocampista in maglia rossonera calcia all’altezza del dischetto del rigore ma la sua conclusione non inquadra lo specchio della porta.

MILAN ARSENAL, DIRETTA LIVE

DIRETTA MILAN ARSENAL (RISULTATO 0-2): RADDOPPIO DI RAMSEY!

Il primo tempo di Milan-Arsenal termina con il risultato di 2-0 in favore dei Gunners. Nel finale di tempo il Diavolo sparisce dai radar e gli inglesi ne approfittano come meglio non potrebbero. Andiamo però con ordine, perché nel primo dei quattro minuti di recupero Mkhitaryan, servito da Welbeck, colpisce una clamorosa traversa. Poco dopo gli uomini di Wenger raddoppiano con Ramsey: bravissimo Ozil a inventare un filtrante al bacio per il compagno, che evita Donnarumma e deposita in fondo al sacco a porta vuota. Adesso per il Milan si fa durissima.

DIRETTA MILAN ARSENAL (RISULTATO 0-1): MKHITARYAN SBLOCCA IL MATCH!

Alla mezzora di gioco il risultato di Milan-Arsenal è di 1-0 in favore dei Gunners per effetto del gol siglato da Mkhitaryan al 14’. Tutto nasce da un errore di Biglia in zona rossa; ne approfitta Ozil che fa viaggiare l’armeno con uno splendido tocco di prima. Mkhitryan entra in area dalla sinistra, evita secco Calabria e scarica una conclusione che si infila alle spalle di Donnarumma dopo una deviazione di Bonucci. Milan sotto shock e colpito nel suo momento migliore. Gli uomini di Gattuso provano a reagire ma adesso sembra che gli inglesi abbiano trovato il modo di neutralizzare le fonti di gioco milaniste. Quando Xhaka si alza, anche Wilshere e Ramsey si alzano, formando un pentagono di fuoco con Ozil e Mkhitaryan.

DIRETTA MILAN ARSENAL (RISULTATO 0-0): BONAVENTURA E MKHITARYAN VICINI AL GOL!

Quando siamo al 10’ di gioco il risultato di Milan-Arsenal è sempre fermo sullo 0-0. Davvero ottimo l’avvio dei rossoneri, subito pericolosi dopo appena 2’ di gara. Dagli sviluppi di un corner, Suso rientra con il mancino mettendo in mezzo un traversone insidioso prolungato da Cutrone. Il pallone sta per arrivare a Bonaventura, appostato all’altezza del secondo palo e pronto alla deviazione vincente a pochi passi dalla linea di porta. Decisiva la deviazione in corner di Xhaka. L’Arsenal risponde al 7’, quando Mkhitaryan tenta la battuta in seguito a una sponda di Wilshere; la sfera termina sul fondo di non molto.

DIRETTA MILAN ARSENAL (RISULTATO 0-0): FORMAZIONI UFFICIALI!

Milan Arsenal comincia, e l’incrocio degli allenatori è davvero curioso: quando le due squadre si sono incrociate negli ottavi di Champions League – febbraio e marzo 2012 – Arsène Wenger occupava la panchina dei Gunners da 15 anni e mezzo mentre Gennaro Gattuso era all’ultima stagione da calciatore del Milan, anche se poi tecnicamente in quelle due gare non c’era (in quel 2011-2012, soprattutto per un problema agli occhi, non avrebbe mai giocato in Champions e avrebbe messo insieme appena 6 apparizioni in Serie A). Il che ci dà l’esatta dimensione della differenza generazionale: ci sono 29 anni a separare l’alsaziano e il calabrese, uno ha iniziato (nel Monaco) quando l’altro aveva 6 anni. Wenger ha avuto il merito di restituire trofei all’Arsenal: tre Premier League (una senza perdere nemmeno una partita), ben sette FA Cup e altrettanti Community Shield. Ha però perso le finali di tutte le competizioni Uefa, unico di sempre ad avere questo record negativo: Champions League (2006 contro il Barcellona), Coppa delle Coppe (1992, allenava il Monaco che fu sconfitto dal Werder Brema) e Coppa Uefa (nel 2000 contro il Galatasaray). La carriera di Gattuso è appena agli inizi, ma conta già una promozione in Serie B ottenuta con il Pisa e la grande rimonta che sta completando con il Milan, che ha già portato in finale di Coppa Italia. Se Wenger potrebbe essere all’ultima stagione sulla panchina dei Gunners, il ciclo rossonero di Gattuso appare invece al primo di tanti anni, almeno per quelle che sono le attuali intenzioni della dirigenza. Ora però le squadre stanno per iniziare a giocare: vediamo le formazioni ufficiali a San Siro, poi parola al campo per Milan Arsenal! MILAN (4-3-3): 99 G. Donnarumma; 2 Calabria, 19 Bonucci, 13 A. Romagnoli, 68 Ri. Rodriguez; 79 Kessie, 21 Lucas Biglia, 5 Bonaventura; 8 Suso, 63 Cutrone, 10 Calhanoglu. A disposizione: 90 An. Donnarumma, 17 C. Zapata, 73 Locatelli, 18 Montolivo, 11 Borini, 7 Kalinic, 9 André Silva. Allenatore: Gennaro Gattuso ARSENAL (4-3-2-1): 13 Ospina; 21 Chambers, 20 Mustafi, 6 Koscielny, 31 Kolasinac; 8 Ramsey, 29 G. Xhaka, 10 Wilshere; 77 M;khitaryan, 11 Ozil; 23 Welbeck. A disposizione: 33 P. Cech, 16 Holding, 35 Elneny, 30 Maitland-Niles, 61 R. Nelson, 17 Iwobi, 62 Nketiah. Allenatore: Arsène Wenger (agg. di Claudio Franceschini)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Milan Arsenal verrà trasmessa in diretta tv sui canali del satellite: dovrete quindi avere un abbonamento per seguire questa partita su Sky Sport 1 o Sky Calcio 1 (qui con codice d’acquisto 411644), e ovviamente con la possibilità della diretta streaming video attivando, senza costi aggiuntivi, l’applicazione Sky Go su dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone. Su Sky Super Calcio andrà invece in onda il programma Diretta Gol Europa League, che trasmette in tempo reale gli highlights e i gol da tutti i campi sui quali si gioca in contemporanea in questa andata degli ottavi di finale.

I BOMBER ATTESI

In attesa di conoscere le scelte fatte dai rispettivi tecnici in vista del match tra Milan e Arsenal in programma questa sera, andiamo a conoscere chi, numeri alla mano, sono i veri bomber in questa edizione dell’Europa League. Controllando quindi il tabellone del secondo torneo per club vediamo che per il Milan di Gattuso il bomber di riferimento nella Coppa rimane il portoghese Andrè Silva fermo a quota 6 gol finora: con lui attenzione poi anche a Patrik Cutrone che in Europa League ha firmato finora 4 reti. Deprimenti i numeri segnati dal Arsenal in termini di gol: il primo marcatore dei Gunners sulla carta sarebbe Giroud, a quota tre reti, ma il francese ora veste la maglia del Chelsea. Su quale bomber quindi potrà puntare Wenger? Il capocannoniere Lacazette rimane indisponibile perchè infortunato e Aubameyang non potrà essere utilizzato dai Gunners, poichè ha disputato la prima parte della stagione in Europa con i colori del Borussia Dortmund. Pare quindi che rimanga a disposizione solo Sanchez, il quale però non ha ancora avuto fortuna in termini di gol nel continente. (agg Michela Colombo)

LE STATISTICHE

Analizziamo alcune statistiche di Milan Arsenal: su 8 partite, 5 vittorie 2 pareggi e una sconfitta durante la fase a gironi e il primo turno ad eliminazione diretta (sedicesimi) per i rossoneri, che hanno iniziato la stagione europea con Montella. L’attacco rossonero viaggia a una media di 2 gol fatti a partita (17), mentre la difesa subisce 1 gol ogni 2 partite (4 reti subite in 8 incontri). Oltre 100 (102 per la precisione) i tiri in porta, possesso palla al 56 per cento. L’uomo migliore è Suso, che ha già affrontato l’Arsenal durante la sua esperienza in Premier League con la maglia del Liverpool. Lo spagnolo, con la sua velocità e creatività, potrebbe fare male alla difesa dei Gunners. L’Arsenal ha giocato 8 partite in Europa League e nella doppia sfida contro l’Ostersund, ha segnato quattro gol, due quelli subiti. Complessivamente, la squadra di Wenger ha vinto 5 partite, pareggiata 1 e perse 2 e viaggia con una media di oltre 2 (2,2) gol fatti a partita (18 gol) e ha subito 6 reti. Il calciatore più pericoloso per la coppia Bonucci-Romagnoli è il francese Lacazette, che fin qui ha segnato 9 gol in 26 incontri. (agg. di Claudio Franceschini)

L’ARBITRO

Milan Arsenal sarà dunque diretta, come vi abbiamo già detto, dall’arbitro francese Clément Turpin, che avrà l’onore di dirigere la sfida più affascinante dell’andata degli ottavi di Europa League. La squadra arbitrale sarà tutta francese. Clément Turpin dirigerà il match, mentre Nicolas Danos e Cyril Gringore saranno i due guardalinee. Ruddy Buquet e Nicolas Rainville saranno i due addizionali, con Hicham Zakrani designato come quarto uomo. Ben 15 presenze in Europa League in totale per Turpin, con 66 cartellini gialli e 8 rossi: il direttore francese non fa sconti a nessuno. Anche il numero di rigore fa capire che tipo è Turpin: quattro penalty sono una media alta rispetto agli altri colleghi europei. Prima gara di Europa League di questa stagione per il fischietto transalpino, ben cinque gare di Champions League dirette fino a questo momento.

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Milan Arsenal verrà diretta dall’arbitro francese Clément Turpin: lo stadio Giuseppe Meazza ospita alle ore 19:00 di giovedì 8 marzo la partita valida per l’andata degli ottavi di finale di Europa League 2017-2018. Una grande sfida: rossoneri e Gunners sono certamente tra le grandi favorite per vincere il titolo. Così era a settembre, così è adesso; in mezzo però è passata tanta acqua, soprattutto dalle parti di Milanello dove la squadra è entrata in crisi e sembrava aver buttato via la stagione. Adesso invece si arriva a San Siro con un Milan che sta letteralmente volando, mentre l’Arsenal affonda: fino al mese scorso avremmo parlato di un pronostico incerto ma con gli inglesi comunque favoriti per passare il turno, oggi invece non possiamo non dire che il Milan potrebbe anche trovare meno difficoltà del previsto nel volare ai quarti di finale, anche se chiaramente resta una doppia sfida nella quale mettere il 100% di attenzione e concentrazione, e anche di più.

IL CONTESTO

Ottavi di Europa League, corsa addirittura alla qualificazione in Champions League, finale di Coppa Italia: a gennaio niente di tutto questo sembrava possibile per il Milan, in crisi di identità e sempre sconfitto dalle big, con un allenatore esonerato e il tecnico della Primavera promosso di punto in bianco per salvare il salvabile. Eppure Gennaro Gattuso ha trasformato la squadra: che sia stato lui in primis o semplicemente il cambio in panchina abbia ispirato la reazione emotiva del gruppo, il Milan ha cambiato passo e pelle: vittorie in serie in campionato – tra cui quella sul campo della Roma – e appunto una finale di Coppa Italia da giocare contro la Juventus. Adesso in Europa League il gruppo ci crede; il non aver giocato il derby domenica sera potrebbe essere un aiuto dal punto di vista della freschezza fisica, come anche un’arma a doppio taglio (dipenderà sempre dalla mentalità con la quale si scenderà in campo). L’Arsenal affronta uno dei momenti più difficili degli ultimi anni: fuori dalla Fa Cup, sconfitto in finale di Coppa di Lega, reduce da tre sconfitte consecutive in Premier League (quattro nelle ultime cinque, cinque nelle ultime sette) che l’hanno fatto precipitare a -13 dal quarto posto e con il rischio di perdere anche l’attuale sesta posizione. Questo però potrebbe rendere i Gunners ancora più pericolosi, perchè adesso la qualificazione alla Champions League potrà passare solo e soltanto dalla vittoria dell’Europa League; di fatto Arsène Wenger e i suoi potrebbero ora puntare su tutto sulla competizione internazionale.

PROBABILI FORMAZIONI MILAN ARSENAL

Gattuso dovrebbe confermare quello che ormai è a tutti gli effetti il Milan titolare, soprattutto per la pausa forzata di oltre una settimana: dunque ecco Bonucci e Alessio Romagnoli a proteggere Gigio Donnarumma, con Calabria e Ricardo Rodriguez che partono favoriti per agire sugli esterni. A centrocampo Lucas Biglia in vantaggio su Montolivo, le due mezzali ancora una volta dovrebbero essere Kessie e Bonaventura; davanti ci sarà ancora Cutrone che dopo i gol in coppa ha iniziato a segnare regolarmente anche in Serie A; ai suoi lati Suso e Calhanoglu. Un paio di modifiche potrebbe comunque esserci, ma tendenzialmente l’idea è quella di giocarsela al massimo delle possibilità perchè è a San Siro che il Milan dovrà fare risultato per indirizzare la qualificazione. Anche per l’Arsenal squadra molto vicina a quella titolare: alternanza in porta e dunque Ospina al posto di Petr Cech, poi Bellerin e Kolasinac sulle corsie (Nacho Monreal è out) con la coppia centrale che potrebbe essere formata da Mustafi e Chambers. In mediana potrebbe esserci Elneny, ma uno tra Ramsey e Granit Xhaka va per una maglia se non addirittura entrambi; Wilshere può avere spazio sulla trequarti insieme a Mesut Ozil e Mkhitaryan, davanti Aubameyang non può giocare in Europa League e Lacazette è ancora fuori, dunque ci sarà Welbeck.

QUOTE E PRONOSTICO

L’agenzia di scommesse Snai ha fornito le quote per questa partita e, anche cavalcando l’ottimo momento rossonero, assegna al Milan il favore del pronostico, se non altro all’andata: il segno 1 che identifica la vittoria interna vale infatti 2,05 mentre siamo già a 3,65 volte la posta per il successo esterno dell’Arsenal, ovviamente identificato dal segno 2. Partita che comunque rimane incerta nel suo esito; vediamo allora che il segno X per il pareggio vi permetterebbe di guadagnare 3,45 volte la cifra che avrete deciso di mettere sul piatto, mentre se andiamo a guardare la quota NoGol la troviamo a 2,05: questa ipotesi ci dice che la Snai scommette su una gara nella quale entrambe le squadre saranno in grado di segnare almeno una rete (la quota Gol vale 1,67 volte la somma giocata).

I commenti dei lettori