Inter, Perisic/ Ivan il Terribile torna a girare e i nerazzurri ora puntano al terzo posto

- Matteo Fantozzi

Inter, Perisic: Ivan il Terribile torna a giocare ai suoi livelli e i nerazzurri ora puntano al 3 posto. Con una vittoria nel derby di recupero col Milan i nerazzurri scavalcano la Roma.

Higuain_Perisic_Juventus_Inter_lapresse_2017
Inter, Perisic - La Presse

L’Inter ritrova un Ivan Perisic ai suoi livelli e ora sogna di mettere in ghiaccio la qualificazione alla prossima Champions League. Nelle ultime quattro partite sono arrivati dieci punti e visto anche il pareggio ieri della Roma a Bologna ora c’è nel mirino il terzo posto. I nerazzurri infatti devono recuperare mercoledì il derby contro il Milan e con una vittoria da tre punti possono fare il salto di qualità superando i giallorossi. Rimarrebbe aperta la lotta anche in quel caso visto che comunque con i tre punti la Lazio sarebbe dietro solo di quattro lunghezze e i giallorossi di una. Nonostante questo sarebbe messa la parola fine sui sogni Champions dei cugini rossoneri che ieri hanno perso contro la Juventus e che con un ulteriore ko nella stracittadina scivolerebbero a dieci punti dal quarto posto con appena otto gare da giocare e proprio la Lazio in mezzo nella corsa alla prossima Champions League.

IL RITORNO DI IVAN IL TERRIBILE

Ivan Perisic è tornato ad essere Ivan il Terribile dopo alcuni mesi in cui ci si chiedeva cosa gli fosse capitato. Il croato ha messo il sigillo sulla vittoria per 3-0 contro il Verona grazie a un gol e a un assist e i nerazzurri tornano a volare. L’esterno d’attacco sta giocando veramente molto bene e grazie a lui si è risvegliato anche Mauro Icardi, autore anche grazie ai suoi assist di ben sei gol nelle ultime due giornate di Serie A. L’Inter gira meglio se a sinistra si accende l’ex Wolfsburg che sembra aver ritrovato anche una lucidità fisica che non vedevamo da tempo. Chi invece continua ad essere un po’ sulle gambe è Antonio Candreva che continua a vivere una lunga crisi senza essere ancora riuscito a segnare nemmeno una rete tra Serie A e Coppa Italia. Perisic però torna a volare e Luciano Spalletti si gode i frutti per il grande salto di qualità della sua squadra.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori