Miami Open 2018/ Diretta finale Zverev Isner info streaming video e tv: Isner trionfa! (tennis)

Diretta Miami Open 2018, finale Zverev Isner: info streaming video e tv, l’ultimo atto del torneo di tennis Master 1000 tra il giovane tedesco e l’esperto americano, domenica 1 aprile

01.04.2018 - Claudio Franceschini
Zverev_urlo_vittoria_Master_lapresse_2017
Diretta Miami Open 2018, finale Zverev Isner (Foto LaPresse)

DIRETTA ZVEREV-ISNER (FINALE 1-2)

John Isner ha trionfato, con il punteggio di 2-1, nella finalissima del Miami Open 2018. Il tennista statunitense ha trovato il ritmo giusto in una finale estremamente equilbrata, col tedesco Zverev che così come era accaduto nel secondo set, ha ceduto nella parte finale del terzo e decisivo set, concedendo ancora un 4-6 all’avversario. La resistenza di Zverev si era fatta a tratti irriducibile con quattro palle break annullate nel quinto game, col tedesco che si è portato prima sul 3-2, e poi sul 4-3, dando l’impressione di poter vincere la partita. La potenza di Isner è uscita fuori di prepotenza in questa fase della partita, con tre game vinti consecutivamente, l’ultimo dei quali lasciando a 0 Zverev, conquistando così la vittoria finale nel torneo ATP di Miami. (agg. di Fabio Belli)

DIRETTA ZVEREV-ISNER (PARZIALE 1-1)

Dopo i primi due set, la finale del Miami Open 2018 maschile è sull’1-1, un set a testa tra il tedesco Alexander Zverev e lo statunitense John Isner. Combattutissimo il primo set che Zverev si è aggiudicato al tie break, 7-6 con tie break terminato 7-4, un’ora di gioco e i due giocatori che hanno faticato molto a strapparsi il servizio, confermando l’equilibrio che ci si attendeva dalla partita. La riscossa di Isner è arrivata nel secondo set, in cui l’americano ha riscattato le ingenuità che gli erano costate il primo set, imponendosi con un lineare 6-4 senza sprecare la palla set decisiva. Finale fin qui molto piacevole per gli appassionati, con i due sfidanti, al quinto posto della classifica ATP Zverev e al diciassettesimo Isner, che stanno onorando l’appuntamento Pasquale col grande tennis. (agg. di Fabio Belli)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: VIA ALLA FINALE

Zverev Isner è la finale maschile del Miami Open 2018: alle ore 19:00 di domenica 1 aprile, nel giorno di Pasqua, si deciderà lassegnazione del titolo Master 1000, il secondo della stagione. I contesti sono diversi, almeno per quanto riguarda il numero di trofei di questa categoria che i due giocatori hanno messo insieme; sarà anche uno scontro generazionale, perché stiamo parlando un Alexander Zverev che in aprile compirà 21 anni e di un John Isner che, sempre in aprile, di anni ne farà 33. Se dunque lamericano è sul finire della carriera al netto di quante stagioni deciderà ancora di giocare il tedesco è solo allinizio, ma ha già un palmarès che tanti suoi colleghi con tanti anni in più non sono mai riusciti a mettere in bacheca. E difficile dire chi possa partire favorito; certamente ci aspettiamo una sfida equilibrata.

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

La finale maschile del Miami Open 2018 sarà unesclusiva in diretta tv per gli abbonati alla televisione satellitare: lappuntamento è su Sky Sport 2 (canale 202 del decoder) e in assenza di un televisore sarà possibile collegare fino ad un massimo di due dispositivi allabbonamento per attivare lapplicazione Sky Go, che permette di assistere alla programmazione in diretta streaming video senza costi aggiuntivi su PC, tablet o smartphone. Non dimenticate poi il sito ufficiale del torneo, www.miamiopen.com, e le applicazioni sui social network, in particolare facebook.com/MiamiOpenTennis e, su Twitter, @miamiopen, per tutte le informazioni utili.

IL CONTESTO

Entrambi i giocatori che si affrontano nella finale del Miami Open 2018 hanno disputato un grande torneo, crescendo dal punto di vista del livello del gioco man mano che si avvicinavano all’ultimo atto: Alexander Zverev, alla terza finale di un Master 1000 (ha vinto a Roma e Montréal), ha fatto fuori lungo il percorso Borna Coric e Pablo Carreno Busta, schiantandoli entrambi e senza concedere loro un singolo set. In precedenza aveva eliminato anche Nick Kyrgios contro il quale aveva un bilancio in negativo; quando è in queste condizioni è capace di battere chiunque e lo ha dimostrato lo scorso anno, quando finalmente si è rivelato al mondo arrivando anche per la prima volta in Top Ten e giocando le Atp Finals. Un predestinato, come si dice da tempo; è arrivato ormai a giocarsela con i big sfruttando anche il particolare momento storico, ora dovrà solo trovare maggiore continuità tra un torneo e l’altro e riuscire a essere così dominante o comunque competitivo anche negli Slam, che rappresentano fino a oggi una sorta di nota dolente visti gli scarsi risultati ottenuti (ma il tempo chiaramente c’è ancora tutto per rimediare e mettere in bacheca anche qualche Major, cosa che potrebbe avvenire anche molto presto).

Oggi però Zverev troverà un avversario degno di questo nome: Isner è forse tra i più sottovalutati tennisti del circuito, ha avuto la capacità di rimanere sempre in alto nella classifica e, anche se non ha vinto quanto avrebbe potuto, rappresenta comunque un giocatore durissimo. Lo ha fatto vedere al Miami Open 2018, spezzando la striscia di Juan Martin Del Potro in semifinale; nei quarti invece lamericano aveva eliminato Hyeon Chung facendo registrare, nel primo set, il 100% dei punti con la prima di servizio, e prima ancora aveva battuto la testa di serie numero 2 Marin Cilic. Proprio la battuta potrebbe essere la chiave di tutto: se Isner servirà come ha sempre fatto in questo torneo, Zverev dovrà sperare di arrivare al tie break e lì giocarsi le sue chance. In caso contrario, il giovane tedesco dovrà essere bravo a sfruttare tutte le possibili indecisioni del suo avversario; se entrerà nello scambio, a quel punto Zverev potrà essere favorito perché dà la sensazione di avere maggiori armi a sua disposizione per prendersi il punto. Noi speriamo ovviamente che si tratti di una finale bella, equilibrata e intensa a prescindere da chi vincerà, considerando che ognuno ha logicamente le sue preferenze.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori