Diretta/ Real Madrid-Juventus (risultato finale 1-3) streaming video Canale 5: Ronaldo elimina i bianconeri!

- Mauro Mantegazza

Diretta Real Madrid Juventus info streaming video e tv: probabili formazioni, quote, orario e risultato live del ritorno dei quarti di Champions League (oggi 11 aprile)

Buffon_Bonucci_Ronaldo_lapresse_2017
Diretta Real Madrid-Juventus, LaPresse

DIRETTA REAL MADRID-JUVENTUS (RISULTATO FINALE 1-3): RONALDO ELIMINA I BIANCONERI!

Finale incredibile al Bernabeu dove il Real Madrid strappa all’ultimo secondo il pass per le semifinali di Champions League 2017-18 eliminando la Juventus alla quale non basta il 3 a 1 per proseguire il cammino in Europa, passano i blancos anche se una partita così bella avrebbe meritato un epilogo senz’altro migliore. Ma andiamo con ordine: nelle battute conclusive del match gli sforzi degli uomini di Zidane sembrano rivelarsi vani, la difesa della vecchia Signora non intende fare sconti nemmeno a Cristiano Ronaldo e nel recupero la stanchezza impedisce alle merengues di trovare l’acuto vincente. Eppure, a pochi secondi dai supplementari, Benatia sbilancia Lucas Vazquez dentro l’area di rigore, l’arbitro Oliver indica il dischetto: Buffon perde la testa e insulta il direttore di gara che gli mostra il rosso diretto, Higuain si sacrifica per far posto a Szczesny che non riesce però a neutralizzare il tiro dagli undici metri di Cristiano Ronaldo che elimina i bianconeri tra le polemiche, al triplice fischio Allegri e i giocatori circondano letteralmente il fischietto inglese. (agg. di Stefano Belli) REAL MADRID-JUVENTUS, DIRETTA LIVE

MATUIDI CALA IL TRIS!

Quando mancano dieci minuti al novantesimo la Juventus sta battendo il Real Madrid per 3 a 0: serata incredibile al Bernabeu con i padroni di casa che stanno vivendo un autentico psicodramma Al 58′ i blancos attaccano con Cristiano Ronaldo che calcia di prima intenzione, tiro potente ma centrale che non crea particolari grattacapi a Buffon; sul capovolgimento di fronte successivo Higuain scalda i guantoni di Navas che un paio di minuti più tardi la combinerà davvero grossa facendosi sfuggire il pallone dalle mani, Matuidi si avventa come un rapace e lo deposita in rete per il tris della vecchia Signora che in questa maniera cancella lo 0-3 dell’andata. Tutto da rifare per i blancos che rischiano di andare seriamente in confusione, Zidane predica calma ai suoi ma non è facile ragionare col pallone tra i piedi mentre gli avversari ti pressano con il fiato sul collo. Al 74′ Cristiano Ronaldo prova a tirar fuori il coniglio dal cilindro, Pjanic sporca la conclusione col pallone che termina di pochissimo a lato. Quattro minuti più tardi ci prova Isco con la deviazione di Benatia che non inganna Buffon, bravissimo a rifugiarsi in calcio d’angolo. (agg. di Stefano Belli) 

DOUGLAS COSTA NON TROVA LA PORTA

Al Santiago Bernabeu è ricominciato dopo l’intervallo il match valevole per il ritorno dei quarti di Champions League 2017-18 tra Real Madrid e Juventus, al decimo minuto del secondo tempo il punteggio vede la formazione di Allegri sempre avanti per 2 a 0. Zidane capisce che la situazione è critica e decide di tenere negli spogliatoi Casemiro e Bale, entrambi protagonisti di una prima frazione incolore e deludente: il tecnico dei blancos getta nella mischia Lucas Vazquez e Asensio rendendo la sua squadra ancora più offensiva. Tuttavia sono i bianconeri a creare pericoli dalle parti di Navas con l’accelerazione devastante di Douglas Costa che al 49′ arriva in zona tiro e libera la conclusione con la sfera che termina di non molto a lato. Serata di passione per le merengues che devono stare attenti a non concedere il terzo gol agli ospiti che significherebbe supplementari. (agg. di Stefano Belli) 

DOPPIETTA DI MANDZUKIC!

Real Madrid e Juventus vanno al riposo sul punteggio di 2 a 0 in favore della compagine di Allegri. In questa fase del match i blancos aumentano i giri del motore, al 32′ Isco appoggia per Kroos liberando il destro ribattuto da Pjanic, poco dopo il numero 22 di Zidane non riesce a impensierire Buffon che fa il suo dovere in mezzo ai pali. Al 37′ arriva il raddoppio della vecchia Signora, un gol che sembra la fotocopia del precedente: cross dalla fascia destra (questa volta di Lichtsteiner) per la testa di Mandzukic che ancora una volta batte Navas e riapre definitivamente una qualificazione che le merengues sembravano aver messo in cassaforte una settimana fa con la perla di Cristiano Ronaldo. Proprio come il Barcellona, il Real Madrid ha sbagliato l’approccio partendo sottoritmo e ora non riesce a carburare, adesso i bianconeri ci credono alla grande impresa, e per l’Italia calcistica sarebbe la seconda in due giorni. Nel recupero Varane su punizione stampa il pallone sulla traversa, anche questo è un segnale che fa capire come oggi niente giri bene ai campioni d’Europa in carica. (agg. di Stefano Belli) 

GOL ANNULLATO A ISCO

Alla mezz’ora del primo tempo resiste il vantaggio della Juventus sul Real Madrid con i bianconeri che conducono sempre per 1 a 0. All’11’ si affacciano in avanti i blancos con il tentativo di Bale murato da Buffon, l’attaccante gallese prova la magia col tacco ma riesce soltanto a scuotere l’esterno della rete. Poco dopo gli uomini di Zidane attaccano con Carvajal che apre per Cristiano Ronaldo, il portoghese prolunga per Kroos che al momento del tiro si fa anticipare da Chiellini. Al 14′ Isco gonfia la rete dopo la respinta di Buffon sulla conclusione di CR7, il gol viene però annullato su segnalazione di fuorigioco da parte del guardalinee. Ritmi elevati e squadre lunge, al quarto d’ora Mandzukic sfiora la doppietta su corner, deviando il pallone senza però indirizzarlo in porta. Al 17′ termina la gara di De Sciglio per un problema al tallone, Allegri inserisce Lichtsteiner, l’assetto tattico della vecchia Signora non cambia. (agg. di Stefano Belli) 

GOL DI MANDZUKIC! 

Al Santiago Bernabeu l’arbitro inglese Michael Oliver ha dato il via alla sfida valevole per il ritorno dei quarti di Champions League 2017-18 tra Real Madrid e Juventus, al decimo minuto del primo tempo il punteggio vede la formazione di Allegri avanti per 1 a 0. Sul terreno di gioco l’equilibrio dura appena un minuto, al 2′ Casemiro perde un brutto pallone a centrocampo innescando la ripartenza degli ospiti: cross di Khedira per la testa di Mandzukic che trafigge Navas e gela i blancos, colpiti a freddo dall’attaccante croato. Gli uomini di Zidane accusano il colpo, i bianconeri (oggi in maglia gialla) continuano ad attaccare e a mettere parecchia pressione alla retroguardia delle merengues. Al 7′ Douglas Costa tiene il pallone in campo e sfonda sulla corsia di destra mettendo il pallone al centro per Higuain che si fa negare il gol del raddoppio da Navas che questa volta fa buona guardia in mezzo ai pali. Inizio shock per il Real che non deve farsi prendere dal panico se non vuole fare la fine del Barcellona… (agg. di Stefano Belli)

FORMAZIONI UFFICIALI!

Real Madrid Juventus sta finalmente per cominciare: i bianconeri sono al Santiago Bernabeu e provano a compiere un’impresa che entrerebbe di diritto nella storia della suadra. I padroni di casa sono reduci da cinque risultati utili consecutivi con l’ultimo pari nel derby contro l’Atletico Madrid che ha consegnato il titolo al Barcellona. La Juventus invece ha subito l’unico stop proprio in casa contro il Real Madrid. La sfida è diventata una classica in Europa con gli ultimi cinque precedenti assoluti che hanno visto vincere due volte il Real Madrid, due pareggi ed una vittoria della Juventus. Nel 2015 Morata e Tevez resero inutile la rete siglata da Cristiano Ronaldo; per sapere come andrà questa sera leggiamo le formazioni ufficiali e poi diamo la parola al campo, bianconeri con la canonica formazione improntata sul 4-3-3, esordio in Champions League per il giovane Jesus Vallejo che sostituisce Sergio Ramos. REAL MADRID (4-3-1-2): 1 Keylor Navas; 2 Carvajal, 5 Varane, 3 Vallejo, 12 Marcelo; 10 Modric, 14 Casemiro, 8 Kroos; 22 Isco; 11 Bale, 7 Cristiano Ronaldo. A disposizione: 13 Casilla, 15 Theo Hernandez, 23 Kovacic, 18 M. Llorente, 17 Lucas Vazquez, 9 Benzema, 20 Asensio. Allenatore: Zinedine Zidane JUVENTUS (4-3-3): 1 Buffon; 2 De Sciglio, 4 Benatia, 3 Chiellini, 12 Alex Sandro; 6 Khedira, 5 Pjanic, 14 Matuidi; 11 Douglas Costa, 9 Higuain, 17 Mandzukic. A disposizione: 23 Szczesny, 26 Lichtsteiner, 24 Rugani, 22 Asamoah, 8 Marchisio, 27 Sturaro, 7 Cuadrado. Allenatore: Massimiliano Allegri (agg. Umberto Tessier)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Real Madrid Juventus sarà visibile in diretta tv sia sui canali in chiaro sia sul digitale terrestre di Mediaset. La copertura sarà dunque ottima per la partita delle ore 20.45: l’appuntamento è su Canale 5 per tutti oppure su Mediaset Premium Sport e Mediaset Premium Sport HD, inoltre per gli abbonati sarà possibile seguire la partita dello stadio Santiago Bernabeu anche in diretta streaming video, attivando su dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone l’applicazione Premium Play, che non comporta costi aggiuntivi. Per lo streaming di Canale 5 invece il punto di riferimento è il sito http://www.mediaset.it/live-streaming/.

LE STATISTICHE

Real Madrid Juventus è sempre più vicina: vediamo allora qualche statistica legata alle due squadre che sono arrivate a giocarsi il ritorno dei quarti di finale di Champions League. I padroni di casa hanno una media gol a partita di 2,5 mentre il possesso palla si avvicina al 58%. La compagine guidata da Cristiano Ronaldo scaglia verso la porta avversaria, circa diciannove tiri a match. Numeri simili quelli della Juventus che vedono i bianconeri con una media gol di 2,4 e un possesso palla del 56%. La differenza sta tutta nei tiri medi a match che recita quattordici conclusioni. I campioni in carica del Real Madrid hanno, logicamente, tutti i favori del pronostico. (agg. Umberto Tessier)

I BOMBER

La Juventus vola in casa del Real Madrid per provare a compiere un’impresa ai limiti dell’impossibile. L’attaccante portoghese Cristano Ronaldo, autore di una delle reti più belle degli ultimi anni all’andata con una rovesciata, con 40 reti stagionali, tra cui 14 in Champions League, conferma di essere un campione assoluto. A Madrid ci sarà la sfida con l’ex di turno, Gonzalo Higuain, che in stagione ha messo a referto 22 reti. In Champions League il cartellino dall’attaccante argentino è stato timbrato cinque volte. Il centravanti bianconero proverà quindi a guidare i suoi in una rimonta ai limiti dell’impossibile. (agg. Umberto Tessier)

L’ARBITRO

La sfida tra Real Madrid e Juventus è stata affidata al direttore di gara inglese Michael Oliver. Ha ottenuto il lascia passare dalla FIFA nel 2012, permettendogli di arbitrare le principali partite internazionali. Oliver ha arbitrato inoltre la finale della Coppa del Mondo U17 di FIFA 2015 in Cile. In questa annata è stato inoltre promosso al Gruppo Elite Elite di Arbitri. In questa stagione ha arbitrato quattro match di Champions League dove ha utilizzato per 17 volte il giallo. Sono invece 37 le presenze stagionali con 125 gialli e 3 rossi sventolati. Arbitro di carattere per una sfida diventata un must nelle ultime annate in Champions League. (agg. Umberto Tessier)

ORARIO E PRESENTAZIONE DELLA PARTITA

Real Madrid Juventus sarà diretta dall’arbitro inglese Michael Oliver; la prestigiosa partita si gioca alle ore 20.45 di oggi, mercoledì 11 aprile, allo stadio Santiago Bernabeu di Madrid per il ritorno dei quarti di finale di Champions League 2017-2018. Sfida sempre affascinante, anche se realisticamente è difficile dare speranze ai tifosi della Juventus dopo la batosta incassata settimana scorsa allo Stadium, una sconfitta casalinga per 0-3 che riduce al minimo le speranze di qualificazione per gli uomini di Massimiliano Allegri, chiamati oggi a cercare un’impresa mai riuscita a nessuno fino ad oggi in Champions League. Una partita in casa del Real Madrid in ogni caso va sempre onorata e di conseguenza questo sarà il primo obiettivo della Juventus.

Il Real Madrid d’altronde punta tutto sulla Champions League quest’anno: se la Juventus è prima in campionato e in finale di Coppa Italia, gli uomini di Zinedine Zidane sono invece fuori dalla Coppa del Re e si sono ormai arresi anche nella Liga. Di conseguenza, la stagione del Real Madrid sarà giudicata in base alla Champions League: un nuovo trionfo naturalmente renderebbe più che positiva questa stagione, altrimenti il bilancio rischia di essere negativo. Questo è il rischio quando ti chiami Real Madrid, intanto però c’è da completare l’opera nei quarti, magari migliorando ulteriormente i numeri di Cristiano Ronaldo, finora autore di 14 gol in nove partite.

PROBABILI FORMAZIONI REAL MADRID JUVENTUS

Vediamo adesso quali potrebbero essere le probabili formazioni di Real Madrid Juventus. Problemi in difesa per il Real Madrid: Sergio Ramos è squalificato e Nacho Fernandez – che sarebbe stato la prima opzione per sostituirlo – è infortunato. Dunque al fianco di Varane dovrebbe giocare uno fra Marcos Llorente e Jesus Vallejo. Per il resto Zinedine Zidane dovrebbe confermare la squadra che ha dominato l’andata: Kaylor Navas fra i pali, Carvajal e Marcelo terzini, il centrocampo a tre con Casemiro fra Modric e Kroos, sulla trequarti Isco alle spalle di Benzema e Cristiano Ronaldo. Massimiliano Allegri invece ritrova Benatia e Pjanic, ma perde Dybala e Bentancur; il marocchino farà coppia con Chiellini al centro della difesa davanti a Buffon, mentre a destra tornerà titolare De Sciglio con Alex Sandro che dovrebbe essere favorito a sinistra; a centrocampo torna titolare Khedira e rispetto a sabato potrebbe essere l’unica variazione, mentre rispetto all’andata naturalmente ci sarebbe il rientro di Pjanic, oltre al confermatissimo Matuidi. Davanti possiamo ipotizzare che Higuain sia titolare tra Cuadrado e Douglas Costa, anche se questo vorrebbe dire sacrificare Mandzukic.

QUOTE E PRONOSTICO

Pronostico nettamente favorevole ai padroni di casa per questa partita fra Real Madrid e Juventus, almeno secondo le quote che ci vengono proposte in merito dall’agenzia di scommesse sportive Snai che danno fiducia ai campioni d’Europa per una vittoria anche nella seconda sfida: il segno 1 che indica naturalmente una vittoria casalinga del Real Madrid infatti pagherebbe 1,60 volte la posta in palio, mentre la quota è decisamente più alta per la vittoria esterna della Juventus, visto che il segno 2 raggiunge la quota di 5,50 per chi osasse con i bianconeri. Quota intermedia ma comunque interessante infine per il pareggio: il segno X è proposto a 4,25.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori