DIRETTA / Benevento Atalanta (risultato finale 0-3) streaming video e tv: Benevento ormai retrocesso!

- Fabio Belli

Diretta Benevento Atalanta: info streaming video e tv, probabili formazioni, quote, orario e risultato live. Fame d’Europa per l’Atalanta, ma il Benevento non si arrende

Atalanta_tifosi_Europa_League_lapresse_2017
Atalanta, trasferta a Benevento (foto LaPresse)

DIRETTA BENEVENTO ATALANTA (RISULTATO FINALE 0-3): FINE PARTITA

Nuovo tentativo di Barrow. Destro a giro dal limite dell’area, Puggioni blocca senza problemi. Poco dopo è Sagna a sfiorare la rete.  Bel colpo di Brignola che mette la palla al mezzo per il francese che va al tiro ma la sfera sbatte prima su Caldara e poi sullo stesso Sagna. Azione prolungata dell’Atalanta con Masiello e Gosens ma quest’ultimo fallisce il controllo regalando la sfera ai campani. Doppio cross di Venuti, Berisha prima e Masiello poi allontanano la minaccia. Fallo di Caldara su Viola nel tentativo di anticipare l’avversario. Punizione interessante per i padroni di casa. Ci prova Nicolas Viola.  Punizione a giro, respinge Berisha. Ultimo cambio anche per l’Atalanta: dentro Bastoni al posto di Gomez. Da segnalare gli applausi del Vigorito per l’argentino. Vittoria netta per i nerazzurri.

PAPU GOMEZ CHIUDE I CONTI AL 67′

Ritmi vistosamente calati dopo il raddoppio di Barrow. L’Atalanta sembra intenzionata a sfruttare gli errori dei sanniti per colpire ancora. Ancora un fallo, questa volta al limite dell’area, con Barrow che involontariamente colpisce Djimsiti. Punizione interessante per il Benevento. Ci prova Viola che non trova lo specchio della porta. Giocata bellissima di Barrow che passa tra due avversari ma poi viene trattenuto da Tosca, puntualmente ammonito dal direttore di gara. Scatto di Gosens che viene fermato in scivolata da Del Pinto al limite dell’area di rigore. L’arbitro inizialmente concede la punizione, poi fidandosi del giudizio dei colleghi al VAR indica il dischetto. Ci prova de Roon ma scivola al momento del tiro spedendo la sfera alle stelle. Giocata mostruosa di Gomez che prende palla al limite dell’area, supera tre avversari e poi batte Puggioni con un destro a giro. Poco male. Giocata mostruosa di Gomez che prende palla al limite dell’area, supera tre avversari e poi batte Puggioni con un destro a giro: 3-0 al 73esimo. Ultimo cambio per il Benevento: c’è Iemmello al posto di Parigini. Ammonito Brignola per una evidente spinta su Gosens.

AL 49′ RADDOPPIA BARROW

Nell’Atalanta subito due cambi. Il primo vede Barrow prendere il posto di Petagna, il secondo l’ingresso di Castagne al posto di Mancini. Dunque si passa a un 4-3-1-2. Partono forte i nerazzurri. Gol annullato a Cristante al 48esimo: de Roon serve l’ex Milan in area ma l’assistente aveva alzato la bandierina per evidente posizione di fuorigioco. Un minuto dopo gli ospiti raddoppiano: grande recupero di de Roon che ruba palla a Viola e serve al centro Barrow, bravo a battere Puggioni con un preciso tiro a giro. Doppio cambio anche per il Benevento. C’è Lombardi al posto di Brignola. Fuori anche Billong con Sagna che prende il suo posto. Ancora un pallone recuperato dall’Atalanta, questa volta di Gomez che serve Barrow il quale non riesce a tirare ma si procura comunque un calcio d’angolo. Incornata di Cristante sugli sviluppi e tocco ravvicinato di Masiello. Respinge con i piedi Puggioni.

FINE PRIMO TEMPO

Palla messa al centro da Gomez per Gosens che non c’arriva di un soffio grazie al provvidenziale intervento di Djimsiti. Poi lo stesso Gosens commette fallo su Venuti, quando siamo arrivati alla mezzora. Arriva la prima ammonizione della partita nei confronti di Petagna per un intervento in ritardo su Djimsiti. Prova a sfondare sulla destra Venuti che porta a casa solo una rimessa laterale. Crossa Viola col mancino, spazza Masiello e poi ci prova Parigini che spara a lato. Occasione Benevento al 37esimo. Cross dalla sinistra di Lombardi, dall’altro lato ci prova Venuti che di testa manda sul fondo. Ripartenza rapida del Benevento ancora con Parigini fermato nuovamente da Mancini costretto al fallo. Scatta l’ammonizione per il difensore bergamasco. Cross dalla sinistra di Freuler che cerca Gosens ma la sfera termina sul fondo. Incursione di Cristante che apre per Hateboer, corss al centro ma Cristante la tocca con una mano.

GOL DI FREULER AL 21′

Cross di Viola per Diabatè, palla allontanata su cui si fionda Lombardi che non inquadra lo specchio della porta. Poco dopo de Roon cerca l’imbeccata per Petagna che va giù. Non ci sono gli estremi per un penalty. Passaggio comunque troppo lungo e dunque bloccato da Puggioni. Soluzione personale di Gomez che tira da fuori, Puggioni blocca senza problemi. Benevento pericoloso. Grande ripartenza di Brignola che serve al limite dell’area Diabatè che a sua volta tenta un improbabile pallonetto spedendo la sfera in rimessa dal fondo. Risponde Hateboer. Sinistro a giro da fuori area, Puggioni blocca in due tempi. Al 21esimo l’Atalanta passa. Bellissima combinazione tra Petagna e Cristante, quest’ultimo entra in area e a tu per tu con Puggioni la mette al centro permettendo a Freuler di appoggiare comodamente in rete. I giallorossi reagiscono subito con Brignola. Incursione personale del classe ’99 che entra in area e calcia verso la porta ma Berisha blocca senza problemi la sfera.

INIZIO PIMPANTE

De Zerbi schiera il Benevento con il 4-4-2. Tra i pali Puggioni, in difesa Billong, Djimsiti, To?ca e Venuti. A centrocampo da destra verso sinistra Parigini, Viola, Del Pinto e Brignola. In attacco Diabaté e Lombardi. Gasperini risponde con il 3-4-1-2. In porta Berisha, copertura difensiva espressa da Mancini, Caldara e Masiello. A centrocampo da destra verso sinistra Hateboer, de Roon, Freuler e Gosens. In zona offensiva Cristante alle spalle del duo Petagna-Gomez. Arbitra il sign. Ghersini di Genova. Inizio pimpante. Lancio di de Roon per Petagna pescato in posizione di fuorigioco. Bell’azione del Benevento al sesto minuto, cross dalla destra di Venuti per Lombardi anticipato da Mancini che si rifugia in corner. Sugli sviluppi del corner, azione insistita dei sanniti che vanno al cross ancora con Viola ma Diabatè spintona Gosens e l’arbitro concede un calcio di punizione agli ospiti. Si affaccia in attacco anche l’Atalanta con un cross dalla sinistra di Gosens che però spara la sfera oltre la traversa.

LE FORMAZIONI UFFICIALI

Benevento Atalanta sta per cominciare: prima di scoprire le formazioni ufficiali, leggiamo alcuni numeri sulla stagione delle due squadre. Il Benevento ha una certa attitudine nel trovare la via delle rete nei secondi 45 minuti (il 68% dei gol è concentrato nella ripresa), ma ugualmente nella ripresa palesa una maggiore propensione nellincassare gol (ben 44 pari al 58% del totale). Tuttavia la compagine campana ha una buona fase dattacco caratterizzata da un possesso palla di poco superiore ai 23 minuti, ha creato 703 occasioni da gol arrivando alla conclusione ben 314 volte di cui 166 nello specchio (140 corner battuti). LAtalanta è formazione più solida rispetto ai propri avversari (47 gol fatti ma soltanto 34 subiti) per un possesso palla medio a partita superiore ai 27 minuti. La mole di gioco è di 990 attacchi, con 378 conclusioni di cui 222 sono finite nel bersaglio grosso. I calci dangolo battuti sono stati fino ad oggi 194. Adesso però leggiamo le formazioni ufficiali di Benevento Atalanta, poi parola al campo! BENEVENTO: Puggioni; Billong, Djimsiti, Tosca, Venuti; Parigini, Viola, Del Pinto, Brignola; Diabaté, Lombardi. A disposizione: A disposizione: Brignoli, Rutjens, Letizia, Cataldi, Coda, Gyamfi, Sandro, Djuricic, Iemmello, Volpicelli, Sagna, Sperandeo. Allenatore: Roberto De Zerbi. ATALANTA: Berisha; Mancini, Caldara, Masiello; Hateboer, de Roon, Freuler, Gosens; Cristante; Petagna, Gomez. A disposizione: Gollini, Rossi, Cornelius, Castagne, Haas, Kulusevski, Latte, Del Prato, Bastoni, Barrow. Allenatore: Gian Piero Gasperini.

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

La sfida Benevento Atalanta si potrà seguire in esclusiva per gli abbonati alla pay tv satellitare potranno collegarsi sui canale 206 e 252 di Sky (Sky Super Calcio HD e Sky Calcio 2 HD). Diretta streaming video via internet dell’incontro disponibile sempre per gli abbonati Sky collegandosi sul sito skygo.sky.it.

TESTA A TESTA

Benevento Atalanta si è giocata nella storia soltanto una volta: i sanniti si sono riaffacciati alla Serie B dopo tantissimi anni soltanto in epoca recente, cioè lo scorso anno, mentre la Dea può vantarsi del fatto di non essere mai terminata nel torneo di terza divisione, a prescindere da quali fossero il suo nome e la sua formula. Inevitabile allora che, mancando anche qualche incrocio in Coppa Italia, lunica sfida tra le due squadre sia quella del girone di andata: era stata una partita tuttaltro che scontata. Il Benevento di lì a una settimana avrebbe finalmente ottenuto il primo storico punto in Serie A pareggiando contro il Milan, grazie al gol del portiere Alberto Brignoli allultimo secondo; era particolarmente in forma anche se perdeva sempre, lo aveva dimostrato anche contro la Juventus e contro lAtalanta, che aveva tenuto in scacco fino al 75 minuto. Lì era arrivato il gol che aveva deciso la partita: un tiro da fuori di Bryan Cristante che aveva timbrato la quinta rete di un campionato fantastico, che al momento lo vede a quota 8 e con la possibilità concerta di raggiungere la doppia cifra. Per un giocatore che è nato come playmaker davanti alla difesa, niente male davvero (agg. di Claudio Franceschini)

ALLENATORI A CONFRONTO

In Benevento Atalanta si affrontano gli allenatori Roberto De Zerbi e Gian Piero Gasperini: il tecnico degli stregoni è ancora una delle nuove leve, possiamo definirlo così, ma è già stato in grado di farsi notare nella stagione di Foggia, in cui ha vinto la Coppa Italia Lega Pro e sfiorato la promozione perdendo la finale playoff contro il Pisa di Gennaro Gattuso. Alla prima esperienza in Serie A sta comunque facendo bene: certo il suo Benevento ha un piede e mezzo in Serie B, ma il gioco espresso è comunque di buon livello e anche dal punto di vista dei moduli utilizzati cè la sensazione di un lavoro comunque positivo. Gasperini punta alla qualificazione in Europa per la seconda stagione consecutiva: il piemontese è già entrato nella storia dellAtalanta portandola al punto più alto mai raggiunto in Serie A (quarto posto) e ha fatto sognare tutti i tifosi della Dea con la cavalcata in Europa League chiusasi a Dortmund ad un passo dagli ottavi. Allenatore di grande esperienza, che ha già portato il Genoa a grandi livelli e aveva vinto anche con la Primavera della Juventus; la sensazione è che sia un tecnico da piazza di provincia, con la giusta tranquillità può fare grandi cose mentre manca la controprova di una big (non fa testo lInter, unicamente perchè è durato troppo poco per una valutazione effettiva del suo operato). (agg. di Claudio Franceschini)

L’ARBITRO

Benevento Atalanta sarà diretta dallarbitro Davide Ghersini, che si trova alla sua prima direzione stagionale nella massima serie dove negli anni precedenti ha diretto 8 gare. Ghersini è stato impegnato 15 volte in stagione in serie B, dove ha fatto registrare queste statistiche: 42 ammonizioni, 2 cartellini rossi e 3 rigori assegnati. Per Ghersini gli assistenti solo Manganelli e Crispo, il IV uomo Martinelli. Alla VAR Doveri, coadiuvato da Di Vuolo. Curiosità: nonostante lesordio in Serie A, questanno Ghersini si è trovato a che fare con lAtalanta e per la precisione nel 2-1 con cui la Dea ha battuto il Sassuolo negli ottavi di Coppa Italia, reti di Andreas Cornelius e Rafa Toloi. Nelloccasione furono tre gli ammoniti dal direttore di gara, che a un minuto dal 90 mandò sotto la doccia Jasmin Kurtic, espulsione per somma di cartellini gialli. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Benevento-Atalanta, partita diretta dal signor Ghersini di Genova, è in programma mercoledì 18 aprile alle ore 18.00 e sarà l’anticipo che aprirà il mercoledì del turno infrasettimanale valido per la trentatreesima giornata del campionato di Serie A 2017-2018. Il Benevento anche nella trasferta al Mapei Stadium contro il Sassuolo ha dimostrato di voler onorare fino in fondo il campionato, anche se la salvezza sembra ormai una chimera con ben quattordici punti di distacco dal terzultimo posto. Considerando solo le ultime quindici partite disputate, il Benevento sarebbe quintultimo, segno di come i sanniti abbiano pagato l’inesperienza e la spaventosa serie di sconfitte a inizio campionato.

L’Atalanta affronterà comunque un avversario che ha trovato concentrazione ed elementi interessanti da mettere in mostra: bloccando sabato scorso l’Inter sul pari senza reti, la formazione di Gasperini ha dimostrato di credere ancora nel settimo posto e nella possibilità di qualificarsi anche l’anno prossimo per un’Europa League che ha rappresentato quest’anno un’avventura meravigliosa nel cammino nerazzurro. La formazione bergamasca non vince però da tre partite, e la sua rincorsa europea è stata frenata dall’inaspettato ko nello scontro diretto interno contro la Sampdoria, che è costato il sorpasso da parte della lanciatissima Fiorentina degli ultimi tempi.

PROBABILI FORMAZIONI BENEVENTO ATALANTA

Presso lo stadio Vigorito di Benevento, scenderanno in campo queste probabili formazioni. I padroni di casa sanniti schiereranno Puggioni tra i pali, il francese Sagna a destra e Letizia a sinistra, mentre l’albanese Djimsiti e il romeno Tosca formeranno la coppia di difensori centrali. A centrocampo, al fianco del brasiliano Sandro si muoveranno il serbo Djuricic e Danilo Cataldi, mentre nel tridente offensivo partiranno dal primo minuto l’altro brasiliano Guilherme, Iemmello e il maliano Diabaté, protagonista assoluto delle ultime partite del Benevento con tre triplette consecutive realizzate contro Verona, Juventus e Sassuolo. Risponderà l’Atalanta con l’albanese Berisha a difesa della porta e Caldara, Masiello e il brasiliano Toloi titolari nella difesa a tre. A centrocampo, lo svizzero Freuler e l’olandese De Roon giocheranno come centrali, mentre l’altro olandese Hateboer sarà l’esterno di fascia destra e il tedesco Gosens l’esterno di fascia sinistra. In avanti, l’argentino Papu Gomez e Cristante supporteranno Petagna come unica punta di ruolo.

TATTICA E PRECEDENTI

Tatticamente si confronteranno il 4-3-3 di De Zerbi nel Benevento e il 3-4-2-1 di Gasperini nell’Atalanta. Unico incrocio ufficiale tra le due formazioni nella storia dei vari campionato, il match d’andata di questa stagione dello scorso 27 novembre, con l’Atalanta vincente di misura in casa allo stadio Atleti Azzurri d’Italia grazie ad una rete messa a segno da Cristante a un quarto d’ora dal novantesimo.

QUOTE E PRONOSTICO

Le quote per le scommesse sul match rilasciate dai bookmaker indicano l’Atalanta favorita in maniera netta, con vittoria esterna orobica quotata 1.62 da Bwin, mentre William Hill propone a una quota di 4.20 l’eventuale pareggio e Bet365 offre a una quota di 5.75 il successo in casa dei sanniti. Per quanto riguarda i gol realizzati nel corso della partita, Unibet propone rispettivamente a 1.64 e 2.25 le quote per over 2.5 e under 2.5.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori