DIRETTA/ Roma Genoa (risultato finale 2-1) info streaming video e tv: Giallorossi di nuovo terzi!

- Stefano Belli

Diretta Roma Genoa: info streaming video e tv, probabili formazioni, quote, orario e risultato live. Giallorossi, finale di stagione caldo tra Serie A ed Europa

BrunoPeres_Roma_Bologna_lapresse_2017
La Roma di Bruno Peres sfida il Genoa (foto LaPresse)

DIRETTA ROMA GENOA (RISULTATO 2-1): TRIPLICE FISCHIO

Allo Stadio Olimpico la Roma batte il Genoa per 2 a 1. Nel primo tempo i padroni di casa si portano in vantaggio al 17′ per merito di Cengiz Under, sfruttando al meglio la punizione di Kolarov. I giallorossi raddoppiano poi ad inizio ripresa con l’autorete dell’ex Zukanovic al 52′, propiziata dal calcio d’angolo del solito Kolarov, ma i rossoblu accorciano le distanze al 61′ con Lapadula, servito da Pandev su un errore avversario. I 3 punti conquistati oggi consentono alla Roma di toccare quota 64, e di riportarsi al terzo posto in classifica, mentre il Genoa rimane fermo a 38 punti. (Alessandro Rinoldi)

DIRETTA ROMA GENOA (RISULTATO 2-1): FASE FINALE DEL MATCH

Quando manca ormai solamente una decina di minuti al novantesimo della sfida tra Roma e Genoa, il punteggio è ora di 2 a 1. Solamente dopo il raddoppio giallorosso gli ospiti sembrano rialzare la testa ed infatti riescono ad accorciare le distanze al 61′ grazie a Lapadula, servito dal filtrante preciso di Pandev sull’errore da parte del duo Gonalons-Gerson. I giallorossi sembrano voler controllare senza per forza cercare la rete della sicurezza, rischiando pure su Medeiros al 79′.

E’ INIZIATA LA RIPRESA

Arrivati al cinquantacinquesimo minuto, il risultato tra Roma e Genoa è di 2 a 0. In queste prime battute del secondo tempo, iniziato senza sostituzioni da parte dei due allenatori, si ripete il copione visto in apertura della frazione precedente ma questa volta i giallorossi segnano grazie alla sfortunata autorete dell’ex Zukanovic al 52′, propiziata dal calcio d’angolo battuto da Kolarov. Al 54′ gli ospiti inseriscono Medeiros per Hiljemark nel tentativo di cambiare qualcosa.

FINE PRIMO TEMPO

Al termine del primo tempo le formazioni di Roma e Genoa sono da poco rientrate negli spogliatoi per l’intervallo sull’1 a 0. Dopo essere cresciuti fino a sbloccare la situazione con la rete di Cengiz Under del 17′, i giallorossi sembrano togliere il piede dall’acceleratore aggredendo con meno cinismo i rossoblu, comunque incapaci di sfruttare lo spazio lasciato a disposizione ma in grado di rendersi pericolosi con il colpo di testa alto di Hiljemark nel recupero. Ammonito il solo Rossettini tra gli ospiti fino a questo momento.

SCOCCA LA MEZZ’ORA

Giunti alla mezz’ora del primo tempo, il punteggio tra Roma e Genoa è ora di 1 a 0. I padroni di casa insistono concedendo poco agli avversari e riescono a portarsi in vantaggio al 17′ per merito di Cengiz Under, già protagonista poco prima, insaccando quasi sotto porta la punizione battuta perfettamente in profondità da Kolarov. I giallorossi falliscono poi un paio di opportunità per il raddoppio con Florenzi al 21′, El Shaarawy al 22′ e Dzeko al 25′.

FASE INIZIALE DEL MATCH

Nella Capitale la partita tra Roma e Genoa è cominciata da una decina di minuti nel primo tempo ed il risultato è di 0 a 0. In queste fasi iniziali dell’incontro il ritmo tarda a decollare e, dopo una fase di stallo lungo la fascia sinistra, i giallorossi tentano di spingere con scarso successo, mentre i rossoblu provano a colpire abbozzando un paio di ripartenze.

FORMAZIONI UFFICIALI!

Siamo finalmente arrivati al calcio d’inizio di Roma Genoa: qualche numero prima di far parlare le due squadre. La Roma è tra le formazioni con la maggiore propensione al gol (50 gol fatti) ma che ha una preoccupata tendenza nell’incassare reti nel finale di gara (il 31% nell’ultimo quarto d’ora). Il gioco è caratterizzato da tanto possesso (oltre 29 minuti di media) ed improvvise accelerazioni che ha portato a produrre 1099 attacchi con 436 tiri di cui 238 nello specchio. Il Genoa segna molto di meno (solo 25 gol fatti) e subisce molto nelle riprese (il 71% dei gol totali incassati). I rossoblu hanno un possesso basso (circa 23 minuti a gara) il che permette loro di costruire meno con 282 tiri di cui 139 sono finiti nello specchio di porta. Ora non ci resta che dare uno sguardo alle formazioni ufficiali, poi la parola passa al campo perchè Roma Genoa comincia! ROMA (4-3-3): Alisson; Florenzi, Fazio, Juan Jesus, Kolarov; Gerson, Gonalons, Lo. Pellegrini; Cengiz Under, Dzeko, El Shaarawy. Allenatore: Eusebio Di Francesco GENOA (4-2-3-1): Perin; El Yamiq, Rossettini, Zukanovic, Migliore; Hiljemark, Bertolacci; L. Rigoni, Rosi, Pandev; Lapadula. Allenatore: Davide Ballardini (agg. di Claudio Franceschini)

ROMA GENOA, DIRETTA LIVE

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

La sfida Roma Genoa si potrà seguire in diretta tv sul canale Premium Calcio 2 per tutti gli abbonati al digitale terrestre pay di Mediaset Premium, mentre gli abbonati alla pay tv satellitare potranno collegarsi sul canale 255 di Sky (Sky Calcio 5 HD). Diretta streaming video via internet dell’incontro disponibile per gli abbonati a entrambe le piattaforme, collegandosi sui siti play.mediasetpremium.it e skygo.sky.it. 

GLI ALLENATORI

La sfida degli allenatori in Roma Genoa è particolarmente interessante: si affrontano Davide Ballardini ed Eusebio Di Francesco, che se vogliamo fanno parte della stessa generazione visto che hanno cinque anni di differenza. Ballardini, a differenza del tecnico della Roma, non ha mai sfondato come calciatore: si è fermato sostanzialmente alle giovanili ma qui ha avuto due grandi maestri in Arrigo Sacchi, che era appunto allenatore nelle giovanili, e Osvaldo Bagnoli che guidava la prima squadra. A 24 anni era già in panchina, a Bologna: titolo dei Giovanissimi Nazionali. L’esordio in Serie A è avvenuto proprio a Cagliari (durato 9 giornate) e poi la sua carriera si è finalmente sviluppata in piazze soprattutto “minori”, anche se con la Lazio può fregiarsi di essere l’unico allenatore capace, in Italia, di vincere una finale contro José Mourinho (la Supercoppa Italiana, giocata a Pechino contro l’Inter). Di Francesco sarà ricordato da qui in avanti come l’allenatore capace di portare la Roma in semifinale di Champions League dopo 34 anni; i meriti del tecnico pescarese però non si limitano a questo, in precedenza ha centrato la prima storica promozione in Serie A con il Sassuolo, ha ottenuto una salvezza miracolosa e lo ha condotto addirittura in Europa League e a un 3-0 contro l’Athletic Bilbao. Adesso è davvero pronto per il grande salto, e qui in giallorosso potrebbe davvero aprire un grande ciclo. (agg. di Claudio Franceschini)

TESTA A TESTA

Roma Genoa è una partita raramente banale: basti pensare al clamoroso 4-3 in rimonta del Grifone nel febbraio 2011, una partita che al 51’ era sullo 0-3 per i giallorossi e che divenne una sconfitta costata la panchina a Claudio Ranieri. Il Genoa avrebbe vinto la sfida seguente ma da allora (ottobre 2011) ha trionfato una sola volta contro i giallorossi, a fronte di 10 sconfitte e un pareggio (quello della sfida di andata): ultima giornata del campionato 2013-2014 con scudetto ormai andato, gol decisivo di Giannis Fetfatzidis. Al netto dei ko di Marassi, la Roma ha una clamorosa serie di vittorie all’Olimpico: durano addirittura dal settembre 1994 e, anche volendo considerare i 10 anni di purgatorio dei liguri, ammontano a 11 partite. L’ultima volta in cui la Roma non ha fatto punti nel suo stadio contro il Genoa era il 1991, il capitano era Giuseppe Giannini, giocavano Rudi Voeller e Ruggiero Rizzitelli ed era finita 0-0. A gennaio 1990 risale invece l’ultimo successo del Grifone sul terreno di gioco dell’Olimpico: la squadra del compianto Francesco Scoglio superò quella di Gigi Radici grazie ad un gol messo a segno da Carlos Aguilera. All’epoca, c’era ancora in campo Bruno Conti e il Genoa aveva spezzato un digiuno durato oltre 27 anni (5-2 nel dicembre 1962 in Coppa Italia). (agg. di Claudio Franceschini)

L’ARBITRO

All’Olimpico la partita Roma Genoa sarà diretta dal signor Luca Pairetto della sezione di Nichelino. Il 34enne figlio d’arte di Nichelino ha finora diretto 13 gare e in questa è affiancato dagli assistenti De Meo e Prenna e da Pezzuto come IV° uomo. Gavillucci alla VAR e Lo Cicero come assistente. Pairetto ha mostrato in stagione 60 cartellini gialli e 3 rossi, ed in 4 occasioni ha concesso un calcio di rigore. Per l’arbitro di Nichelino si tratta del secondo incrocio sia con la formazione di Eusebio Di Francesco che con quella di Davide Ballardini, entrambe dirette in casa: la gara della Roma si è conclusa con un 3-0 netto inflitto al Verona, mentre il Genoa con il fischietto di Nichelino ha perso a Marassi contro l’Udinese, e dunque vuole cancellare quella giornata negativa di fine gennaio nella quale Pairetto aveva espulso Samir per rosso diretto, al 65’ minuto e cioè quattro minuto dopo il gol decisivo messo a segno dall’ex Valon Behrami. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Roma-Genoa verrà diretta dal signor Pairetto di Nichelino, va in scena mercoledì 18 aprile alle ore 20.45 e sarà una delle sfide del turno infrasettimanale valido per la trentatreesima giornata del campionato di Serie A 2017-2018. Per la Roma inizia un finale di stagione caldissimo. C’è la qualificazione in Champions League da difendere, con i giallorossi appaiati al terzo posto con la Lazio (ma col vantaggio dello scontro diretto favorevole dopo il derby pareggiato zero a zero domenica scorsa). C’è però anche la prospettiva di una semifinale di Champions League da affrontare contro il Liverpool che ha i crismi di un vero e proprio appuntamento con la storia. Bisogna vedere quanto questi impegni europei peseranno nella volata finale in campionato che vede i giallorossi opposti ad un calendario di certo non impossibile da affrontare.

Dall’altra parte il Genoa con l’ultima vittoria contro il Crotone in casa sembra aver messo il tassello definitivo sull’acquisizione della salvezza. Per i Grifoni non era facile recuperare dopo un girone d’andata in affanno, ma l’arrivo di Ballardini in panchina ha portato una solidità difensiva che ha regalato anche risultati importantissimi, come le vittorie contro Lazio e Inter che potrebbero lanciare proprio la Roma, col Genoa arbitro nel caso non dovesse riuscire a fermare i giallorossi. Certo nel finale di campionato, che si prospetta tranquillo, per i rossoblu c’è ancora qualche soddisfazione da poter regalare ai propri tifosi.

PROBABILI FORMAZIONI ROMA GENOA

Presso lo stadio Olimpico di Roma, scenderanno in campo queste probabili formazioni. I padroni di casa giallorossi schiereranno il portiere brasiliano Alisson alle spalle di una difesa a tre composta dal suo connazionale Juan Jesus, dall’argentino Fazio e dal greco Manolas. A centrocampo, cerniera centrale con De Rossi e l’olandese Strootman, mentre sulla fascia destra si muoverà Florenzi ed il serbo Kolarov sarà l’esterno laterale mancino. In avanti, il belga Nainggolan e il ceko Schick supporteranno il centravanti bosniaco Dzeko. Risponderà il Genoa con Perin tra i pali, una difesa a tre composta da Rossettini, l’argentino Spolli e il bosniaco Zukanovic, mentre il serbo Lazovic sarà l’esterno di fascia destra e l’uruguaiano Laxalt il laterale mancino. A centrocampo, spazio al brasiliano Bessa con Bertolacci e lo svedese Hiljemark per vie centrali, mentre il bulgaro Galabinov farà coppia con il macedone Pandev sul fronte offensivo.

TATTICA E PRECEDENTI

Eusebio Di Francesco, tecnico della Roma, confermerà la svolta tattica con il cambio di modulo già visto in occasione delle sfide contro Barcellona e Lazio, schierando la squadra con il 3-4-2-1. Difesa a tre anche per l’allenatore del Genoa, Davide Ballardini, che affronterà la sfida con un 3-5-2. All’andata pari uno a uno a Marassi tra le due compagini, giallorossi in vantaggio con El Shaarawy e poi raggiunti da un rigore trasformato da Lapadula. Il 28 maggio 2017, ultima partita della carriera di Francesco Totti, Roma vincente tre a due, sotto per il gol di Pellegri e poi a segno con Dzeko. Quindi Lazovic pareggiò il vantaggio di De Rossi, prima del gol di Perotti allo scadere che consegnò la qualificazione in Champions League alla Roma. Il Genoa ha vinto solo sette volte nella sua storia in casa della Roma: l’ultimo pareggio risale alla stagione 1993/94, l’ultima vittoria alla stagione 1989/90, rossoblu vincenti di misura allo stadio Flaminio con un gol di Pato Aguilera.

QUOTE E PRONOSTICO

Le quote per le scommesse sul match rilasciate dai bookmaker indicano la Roma favorita in maniera schiacciante, con vittoria interna giallorossa quotata 1.45 da Snai, mentre Eurobet propone a una quota di 4.50 l’eventuale pareggio e Bwin moltiplica per 8.00 quanto investito sul successo fuori casa dei Grifoni. Per quanto riguarda i gol realizzati nel corso della partita, William Hill propone rispettivamente a 1.73 e 2.00 le quote per over 2.5 e under 2.5.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori