DIRETTA/ Torino Milan (risultato finale 1-1) info streaming video e tv: un pari che non accontenta nessuno!

- Stefano Belli

Diretta Torino Milan: info streaming video e tv, probabili formazioni, quote, orario e risultato live. Le due formazioni reduci da due pareggi senza reti cercano punti per l’Europa

antonio_donnarumma_milan_applauso_lapresse
Milan, sfida ai granata con Donnarumma sugli scudi (foto LaPresse)

DIRETTA TORINO MILAN (RISULTATO FINALE 1-1): FINISCE IN PARITA’!

Torino-Milan termina con il risultato di 1-1 per effetto dei gol siglati da Bonaventura e De Silvestri. Nel finale i granata hanno il totale controllo del match e meriterebbero qualcosa in più del pari. All’86’ Cutrone impegna Sirigu nell’unica chance rossonera, ma è all’88’ che Ljajic si gira da pochi passi trovando una mostruosa parata di Donnarumma. Al 96’, nell’ultimo dei 6’ di recupero, Abate calcia da fuori trovando il palo a portiere battuto.

DIRETTA TORINO MILAN (RISULTATO 1-1): PAREGGIO DI DE SILVESTRI!

All’80’ di gioco il risultato di Torino-Milan è di 1-1. Il Torino alza il proprio baricentro e costruisce diverse palle gol. Al 62’ De Silvestri mette in mezzo un traversone pericoloso che arriva al limite dell’area, dove Ansaldi controlla con il petto prima di scagliare una conclusione che termina di poco alta sopra la traversa. Al 69’ il neo entrato Edera spara da fuori un tiro potente, che Donnarumma respinge in due tempi. Dagli sviluppi di un corner, al 70’, il Torino pareggia i conti: Ljajic lascia partire un corner al bacio per il colpo di testa perfetto di De Silvestri, in anticipo su Abate.

TORINO MILAN, DIRETTA LIVE

DIRETTA TORINO MILAN (RISULTATO 0-1): RITMI BASSI E POCHE OCCASIONI!

Quando siamo al 55’ di gioco il risultato di Torino-Milan è sempre fermo sullo 0-0. La ripresa inizia a ritmi bassissimi; nessuna delle due squadre costruisce occasioni degne di nota. Il Torino non dà la sensazione di aver cambiato registro. Ljajic e Iago Falque sono sempre fuori dai giochi. I granata soffrono anche in mezzo al campo, dove Mazzarri decide di richiamare in panchina Rincon per gettare nella mischia Obi. Per il Milan, poco da segnalare anche se gli uomini di Gattuso devono alzare i ritmi per evitare di incorrere in brutte sorprese. Da monitorare Bonucci, che poco fa aveva richiamato l’attenzione dei sanitari. Per il momento, il capitano del Milan resta in campo.

DIRETTA TORINO MILAN (RISULTATO 0-1): FINE PRIMO TEMPO!

Il primo tempo di Torino-Milan termina con il risultato di 1-0 in favore dei rossoneri. Decide fino a questo momento la rete segnata da Bonaventura. Dopo la mezzora i granata hanno costruito due importanti palle gol. Al 32’ De Silvestri mette in mezzo un traversone al bacio per l’incornata di Belotti, che anticipa Bonucci ma trova sulla sua strada la manona di Donnarumma, che devia in corner. Sul calcio d’angolo, Ansaldi prova il tiro da fuori, e il suo tentativo sbagliato si trasforma in un assist per la conclusione da pochi passi di Iago. L’ex Roma spara alle stelle e cestina una nitida chance. Nel finale Kalinic spedisce sul fondo un bel cross di Abate.

DIRETTA TORINO MILAN (RISULTATO 0-1): IL DIAVOLO AMMINISTRA IL VANTAGGIO!

Alla mezzora di gioco il risultato di Torino-Milan è sempre di 1-0 in favore dei rossoneri grazie alla rete di Bonaventura. Dopo un avvio scoppiettante, con il rigore sbagliato da Belotti (traversa) e la rete pazzesca del centrocampista rossonero, allo Stadio Olimpico Grande di Torino non succede praticamente niente. Possiamo dunque fare un paio di annotazioni tattiche. Il Torino sbaglia molto in fase di non possesso: Iago e Ljajic non sempre aiutano i centrocampisti, mentre a destra De Silvestri non riesce a spingere con intensità. L’esterno granata, tra l’altro, è pure finito sul taccuino di Maresca per il primo giallo del match. Bene invece il Milan, che sta difendendo il vantaggio disputando una gara ordinata. I rossoneri aspettano il momento giusto per pungere in contropiede, anche perché adesso il Torino dovrà scoprirsi nel tentativo di acciuffare il pari.

DIRETTA TORINO MILAN (RISULTATO 0-1): BELOTTI SBAGLIA UN RIGORE, BONAVENTURA TROVA UN GOL PAZZESCO!

Quando siamo al 10’ di gioco il risultato di Torino-Milan è di 1-0 in favore degli uomini di Gattuso. Avvio subito scoppiettante, con il Torino a un passo dal vantaggio. Al 2’ Kessie si addormenta sul pressing dello scatenato Ansaldi. L’esterno granata soffia la sfera all’ivoriano sulla trequarti rossonera e si invola in area avversaria. Kessie prova a rimediare ma, nel tentativo di chiudere l’argentino, atterra l’ex Inter in modo ingenuo e goffo. Per Maresca non ci sono dubbi: è calcio di rigore. Sul dischetto si presenta Belotti, che ha un conto aperto con Donnarumma. Il Gallo calcia di potenza ma trova la traversa! Il Milan, a questo punto, si scuote e sfiora il vantaggio con Kessie, ben fermato da Sirigu. Sul proseguo dell’azione Biglia appoggia di testa per il gran tiro di Bonaventura, che da fermo trova lo spiraglio vincente. Rete pazzesca del Milan, che si porta in vantaggio dopo il brivido iniziale.

DIRETTA TORINO MILAN (RISULTATO 0-0): FORMAZIONI UFFICIALI!

Torino Milan comincia fra poco: possiamo dunque leggere le formazioni ufficiali, prima però diamo uno sguardo ad alcuni numeri sulla stagione finora vissuta da granata e rossoneri. Il Torino è una compagine particolarmente efficace sotto porta nel finale di primo tempo (13 i gol messi a segno dal 30’ all’intervallo) ma che è un po’ distratta nell’ultima mezz’ora di gara, subendo ben il 42% di gol in questo lasso di tempo. Il gioco dei granata è propositivo, con una media di possesso palla di poco superiore ai 26 minuti per partita; sono 744 gli attacchi totali, con 327 conclusione. Il Milan segna in maniera equilibrata in tutto l’arco della gara ma subisce ugualmente molto nel finale (il 46% nell’ultima mezz’ora). I rossoneri fanno leggermente meglio dei rivali odierni in quanto a possesso palla (media superiore ai 27 minuti), con ben 1021 attacchi e 435 conclusioni complessive. Adesso però leggiamo le formazioni ufficiali di Torino Milan, poi la parola passa al campo! TORINO (3-4-2-1): Sirigu; N’koulou, Burdisso, Moretti; De Silvestri, Rincón, Baselli, Ansaldi; Ljajic, Falque; Belotti. Allenatore: Walter Mazzarri. MILAN (4-3-3): Donnarumma; Abate, Bonucci, Zapata, Rodríguez; Kessie, Biglia, Bonaventura; Suso, Kalinic, Borini. Allenatore: Gennaro Gattuso. (Agg. Mauro Mantegazza)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

La sfida Torino Milan si potrà seguire in diretta tv sul canale Premium Calcio 1 HD per tutti gli abbonati al digitale terrestre pay di Mediaset Premium, mentre gli abbonati alla pay tv satellitare potranno collegarsi sul canale 252 di Sky (rispettivamente Sky Calcio 2 HD). La diretta streaming video via internet dell’incontro disponibile per gli abbonati a entrambe le piattaforme, collegandosi sui siti play.mediasetpremium.it e skygo.sky.it. 

GLI ALLENATORI

Eccoci pronti a vivere Torino Milan, e un’altra bella sfida tra due allenatori come Walter Mazzarri e Gennaro Gattuso. Per il tecnico toscano la partita contro i rossoneri ha rappresentato un derby in due stagioni: quelle tra il 2013 e il 2014 in cui ha guidato l’Inter. Gattuso ovviamente non era più in campo, avendo lasciato il Milan nel 2012; per Mazzarri i derby sono appena due perchè nel secondo anno fu esonerato prima di poterci arrivare- Il bilancio parla di una vittoria e una sconfitta, entrambe le partite terminate con il risultato di 1-0. L’attuale allenatore del Torino ha vinto appena 5 delle 20 partite allenate contro il Milan; curiosamente solo una di queste risale al periodo di Napoli, le altre sono arrivate con Sampdoria (2) e Reggina. Il 2-0 del maggio 2007 fu firmato da Nicola Amoruso e Daniele Amerini: Mazzarri centrò una salvezza miracolosa vista la penalizzazione, quel giorno Gattuso era in campo (entrò al 68’ al posto di Andrea Pirlo e si fece ammonire) ma soprattutto quattro giorni prima aveva vinto la sua seconda Champions League personale. Il tecnico toscano riuscì all’epoca a battere i rossoneri al sesto tentativo: in precedenza aveva sempre perso, la sconfitta più pesante è uno 0-5 a Marassi nell’ottobre 2007. Segnarono Kakà, Alberto Gilardino (doppietta), Yoann Gourcuff e Clarence Seedorf; Gattuso era in campo e aveva giocato per tutti i 90 minuti della partita. (agg. di Claudio Franceschini)

I TESTA A TESTA

Analizzare nel dettaglio i precedenti di Torino Milan è impresa sicuramente complicata, perchè ce ne sono davvero tanti: basti dire allora qualche dato interessante a poche ore da questa partita. Per esempio il fatto che il Torino non batte il Milan addirittura da 16 anni e mezzo: dobbiamo tornare al novembre 2001 per trovare un 1-0 interno firmato da Cristiano Lucarelli. Una partita comunque entrata nella storia dei rossoneri: dopo quella sconfitta Fatih Terim venne esonerato, in panchina arrivò Carlo Ancelotti e la storia la conosciamo decisamente bene. Il Torino invece era allenato da Giancarlo Camolese, ed era la squadra che tre settimane prima aveva rimontato il derby contro la Juventus da 0-3 a 3-3 (venendo a sua volta rimontato al ritorno, con il gol di Enzo Maresca in pieno recupero). Da quel momento però il Torino non è più riuscito a battere il Milan: ci ha provato 21 volte (compreso un ottavo di Coppa Italia nel gennaio di un anno fa) e ha raccolto appena nove pareggi, a fronte di 12 sconfitte. Tradizione dunque largamente favorevole per il Milan, ma attenzione: i rossoneri non vincono nella Torino granata da più di cinque anni, un 4-2 del dicembre 2012 con le reti di Robinho, Antonio Nocerino, Giampaolo Pazzini e Stephan El Shaarawy, per i granata Mario Santana e Rolando Bianchi. (agg. di Claudio Franceschini)

L’ARBITRO

Torino Milan si gioca questa sera e, lo abbiamo già visto, sarà diretta dal signor Fabio Maresca, arbitro che fa parte della sezione AIA di Napoli. Nel suo impegno l’arbitro campano potrà contare su Valeriani e Di Iorio come assistenti di linea, e su Pinzani come IV° uomo. Alla VAR Banti con assistente Schenone. Nelle precedenti partite stagionali Maresca ha ammonito 56 giocatori, sancito 7 espulsioni e concesso 6 calci di rigore. Per il 37enne direttore di gara di Napoli si tratta della seconda direzione stagionale con in campo sia i torinesi che i milanisti. L’incrocio con la formazione di Walter Mazzarri ha visto la sconfitta dei granata contro la Roma per 3-0 ed è anche recente (lo scorso 9 marzo), mentre il Milan con Maresca ha portato a casa i 3 punti battendo il Crotone a San Siro. Maresca quest’anno ha anche diretto due partite di Coppa Italia, in particolare quella tra Juventus e Genoa agli ottavi di finale quando, con l’ausilio del Var, aveva rivisto la decisione di assegnare un calcio di rigore al Grifone negli ultimissimi minuti. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESNETAZIONE DEL MATCH

Torino-Milan, che verrà diretta dal signor Damato di Barletta, va in scena mercoledì 18 aprile alle ore 20.45 e sarà una delle sfide del turno infrasettimanale valido per la trentatreesima giornata del campionato di Serie A 2017-2018. Entrambe le squadre sono reduci da pareggi a reti inviolate, anche se di spessore diverso stando a guardare gli avversari affrontati. Il Toro non è andato oltre lo zero a zero in casa di un Chievo a caccia di punti salvezza: per i granata la zona Europa League è lontana ancora quattro punti, non una distanza insormontabile ma il passo degli ultimi tempi non potrebbe bastare per una rimonta anche verso il settimo posto, anche se l’ultima vittoria sull’Inter e proprio il pareggio di Verona sono arrivati senza subire gol, particolare importante per la formazione granata.

Dall’altra parte, il Milan ha fermato le velleità Scudetto del Napoli sul pari di San Siro, zero a zero con parata strepitosa di Gigio Donnarumma su Milik che ha evitato la sconfitta. Le distanze dalla zona Champions sono rimaste invariate per i rossoneri, ma restano ancora considerevoli. Ben otto punti dalla coppia composta dalle due romane, che al momento si qualificherebbero per l’Europa principale. Sette lunghezze di distanza anche dai cugini dell’Inter, e sembra difficile che gli incastri del calendario possano premiare la squadra di Gattuso verso una rimonta così difficile. Di sicuro, per riuscire a compiere l’impresa, non si potrà prescindere dalla vittoria in casa di un Toro che vuole però regalare ai suoi tifosi un finale di stagione convincente dopo tanti alti e bassi.

PROBABILI FORMAZIONI TORINO MILAN

Presso lo Stadio Olimpico Grande Torino, scenderanno in campo queste probabili formazioni. I padroni di casa granata schiereranno Sirigu tra i pali, mentre il camerunese N’Koulou, l’argentino Burdisso e Moretti saranno i titolari nella difesa a tre. Baselli e l’ecuadoregno Rincon si muoveranno nella zona centrale di centrocampo, mentre De Silvestri sarà l’esterno laterale di destra e l’altro argentino Ansaldi sarà l’esterno laterale di sinistra. Lo spagnolo Iago Falque e il serbo Ljajic giocheranno avanzati come trequartisti alle spalle della punta centrale, il Gallo Belotti. Risponderà il Milan con Donnarumma tra i pali, Calabria sull’out difensivo di destra e lo svizzero Rodriguez sull’out difensivo di sinistra, mentre Bonucci farà coppia con l’argentino Musacchio al centro della retroguardia. Argentino anche il play di centrocampo, Lucas Biglia, affiancato nel terzetto titolare sulla mediana dall’ivoriano Kessie e da Bonaventura, mentre nel tridente offensivo partiranno titolari Cutrone, lo spagnolo Suso e il turco Calhanoglu.

TATTICA E PRECEDENTI

Tatticamente, il Torino di Walter Mazzarri sarà schierato col 3-4-2-1, mentre il Milan di Rino Gattuso giocherà con il consueto 4-3-3. Nel match d’andata di questo campionato, zero a zero tra le due formazioni a San Siro, così come è terminato in parità l’ultimo precedente a Torino, due a due con gol di Belotti e Benassi per i granata, poi rimonta rossonera con i gol di Bertolacci e Bacca su rigore. Il Milan ha vinto per l’ultima volta in casa del Toro con il quattro a due del 9 dicembre 2012, a segno Robinho, Nocerino, Pazzini ed El Shaarawy. L’ultima vittoria interna del Torino contro il Milan risale all’uno a zero del 4 novembre 2001.

QUOTE E PRONOSTICO

Le quote per le scommesse sul match rilasciate dai bookmaker indicano il Milan favorito, vittoria esterna rossonera quotata 2.35 da Eurobet, mentre William Hill propone a una quota di 3.30 l’eventuale pareggio e Bwin fissa a 3.20 la quota per il successo interno dei granata. Per quanto riguarda i gol realizzati nel corso della partita, Bet365 propone rispettivamente a 2.04 e 1.75 le quoter per over 2.5 e under 2.5.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori