DIRETTA / Verona Sassuolo (risultato finale 0-1) streaming video e tv: Lemos decide lo scontro del Bentegodi

- Fabio Belli

Diretta Verona Sassuolo: info streaming video e tv, probabili formazioni, quote, orario e risultato live. Scaligeri all’ultima spiaggia, neroverdi non ancora tranquilli

hellasverona_amichevole_lapresse_2017
Video Verona Spal (LaPresse)

DIRETTA VERONA SASSUOLO (RISULTATO FINALE 0-1): LEMOS DECIDE LO SCONTRO DEL BENTEGODI

E’ terminato da pochissimi minuti l’incontro tra Verona e Sassuolo sul punteggio di 0 a 1, la sfida del Bentegodi è stata decisa dal gol realizzato in chiusura di primo tempo da Lemos che ha sfruttato un clamoroso errore di Nicolas. Gli emiliani riescono cosi a vincere questo scontro salvezza allontanandosi così di sei punti dalla zona retrocessione dove invece resta, al penultimo posto, l’Hellas la cui situazione sembra ora oggettivamente complicata. La squadra di Iachini ha vinto meritatamente per quanto creato soprattutto nel corso del primo tempo quando il portiere di casa, dopo aver salvato miracolosamente i suoi, ha commesso un incredibile errore che ha di fatto deciso l’incontro. Nella ripresa, l’attesa reazione della squadra di Pecchia però non è pervenuta visto che nel corso dei secondi quarantacinque minuti in sostanza non è successo praticamente nulla se non la classica girandola di sostituzioni con la quale nessuno dei due allenatori è riuscito a modificare l’andamento del match che sembra chiudere le speranze di salvezza per i veneti.

POLITANO SFIORA IL RADDOPPIO

Il secondo tempo della sfida tra Verona e Sassuolo è iniziato da circa 15 minuti ed il punteggio è di 0 a 1, decide la rete segnata da Lemos; la ripresa si è aperta senza sostituzioni, i due allenatori hannno pertanto deciso di dar fiducia ai ventidue protagonisti che hanno dato vita ai primi quarantacinque minuti di gioco. Nonostante il vantaggio, sono stati gli ospiti a ripartire meglio sfiorando il raddoppio già al 50′ quando Politano ha tentato un tiro dal limite dell’area che Nicolas è riuscito a controllare con qualche difficoltà in due tempi. Sta finora mancando la reazione dei padroni di casa che devono cercare di riequilibrare il risultato il prima possibile. Al 54′ mister Pecchia ha effettuato il primo cambio dell’incontro inserendo Matos al posto di Zuculini.

LA SBLOCCA LEMOS IN MISCHIA

Si è concluso da pochissimi minuti il primo tempo della sfida tra il Verona e il Sassuolo ed il punteggio è ora di 0 a 1, a sbloccare il punteggio ci ha pensato Lemos al 38′: sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Acerbi ha deviato di testa verso Politano che è stato anticipato da Nicolas in uscita che però ha sbagliato tutto perdendo il controllo del pallone che è finito tra i piedi dell’uruguaiano che ha spinto nella porta sguarnita il pallone. Sono stati gli emiliani a sfiorare il vantaggio già al 21′ con un potente tiro di Duncan che Nicolas è riuscito a deviare in corner con un bell’intervento in tuffo; il portiere brasiliano si è poi superato al 24′ respingendo prima con un ginocchio la conclusione a colpo sicuro di Politano tentata da dentro l’area di rigore e volando poi in tuffo per deviare la botta tentata da Berardi sul proseguio dell’azione da fuori area. Vedremo se nella ripresa i padroni di casa riusciranno ad organizzare una reazione al vantaggio neroverde che ha certamente condizionato la prova dei ragazzi di Pecchia.

 

 

MIRACOLO DI CONSIGLI SU ZUCULINI

Allo Stadio Bentegodi di Verona i padroni di casa dell’Hellas stanno affrontando il Sassuolo nella sfida valida per la 33^ giornata di Serie A e, dopo circa 20 minuti di gioco, il punteggio è di 0 a 0. Vero e proprio scontro salvezza tra gli scaligeri che si trovano in penultima posizione a quota 25 punti che cercheranno di avvicinarsi anche agli emiliani che invece si trovano ancora invischiati nella lotta salvezza trovandosi al quindicesimo posto con 31 punti. Partono subito forte i neroverdi che sfiorano il vantaggio già al 2′ quando Adjanpong ha verticalizzato per Politano che in area di rigore ha superato Nicolas con un tocco sotto che Ferrari è riuscito ad allontanare dalla linea di porta. La reazione dell’Hellas non si è fatta attendere ed è arrivata già al 6′ quando Verde ha crossato dalla sinistra al centro dove Zuculini ha anticipato tutti calciando di prima intenzione da distanza ravvicinata ma trovando la miracolosa deviazione di Consigli che è così riuscito a deviare oltre la traversa il pallone. Dopo queste due immediate occasioni, il ritmo della gara è decisamente calato e così in pratica non è più successo nulla di pericoloso.

LE FORMAZIONI UFFICIALI

Sta per cominciare Verona Sassuolo, ma prima di leggere le formazioni ufficiali ecco alcuni numeri che ci descrivono la stagione finora vissuta da queste due squadre. Il Verona non sta facendo benissimo sotto porta, soprattutto nella mezzora finale del primo tempo con soli 6 gol allattivo, ma soprattutto incassa tantissimo nella ripresa, 36 gol subiti nei secondi tempi. Le giocate sono poco incentrate sul possesso palla, in media di soli 22 minuti per partita, mentre in totale le azioni offensive sono 575 e hanno permesso di andare al tiro in 220 circostanze. Il Sassuolo ha una cronica difficoltà nellandare in gol nei primi 30 minuti, con soli 4 centri in questo lasso di tempo, inoltre incassa tanto nei finali di tempo. Possesso palla similare a quello degli avversari, ma la squadra neroverde costruisce molte più occasioni (753), con un totale di 319 tiri di cui 159 nello specchio. Adesso però la parola passa al campo, poi Verona Sassuolo può cominciare! VERONA (4-3-3): Nicolas; Romulo, Vukovic, Ferrari, Souprayen; Valoti, Danzi, Zuculini; Cerci, Fares, Verde. A disposizione: Silvestri, Coppola, Laner, Aarons, Lee, Tupta, Matos, Bearzotti, Petkovic, Heurtaux, Buchel, Felicioli. Allenatore: Pecchia. SASSUOLO (3-5-2): Consigli; Lemos, Acerbi, Peluso; Adjapong, Mazzitelli, Magnanelli, Duncan, Rogerio; Berardi, Politano. A disposizione: Pegolo, Marson, Letschert, DellOrco, Ferrini, Biondini, Cassata, Frattesi, Ragusa, Matri, Babacar, Pierini. Allenatore: Iachini.

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

La sfida si potrà seguire in diretta tv esclusiva per gli abbonati alla pay tv satellitare che potranno collegarsi sul canale 257 di Sky (Sky Calcio 7 HD). Diretta streaming video via internet dell’incontro disponibile sempre per gli abbonati Sky collegandosi sul sito skygo.sky.it.

GLI ALLENATORI

Con Verona Sassuolo presentiamo anche la sfida delle panchine: pronti a essere uno contro laltro dunque Fabio Pecchia e Beppe Iachini. Quando il tecnico ascolano ha iniziato ad allenare, come vice di Walter Novellino nel Piacenza, lattuale guida del Verona era a Bologna, dopo aver disputato la sua quinta stagione nel Napoli, e aveva 28 anni. Iachini è stato un allenatore impegnato soprattutto in Serie B: la prima avventura nel massimo campionato, con il Chievo che lui stesso aveva condotto alla promozione (vincendo anche la Panchina dArgento) sarebbe durata solo fino a novembre. Pecchia però allepoca aveva già lasciato la Serie A: si era accasato al Foggia (un ritorno) per lultimo anno della sua carriera da calciatore. Il primo incrocio allora è avvenuto in Serie B, stagione 2005-2006: Pecchia centrocampista del Bologna dove aveva già giocato in due diversi campionati, Iachini tecnico del Piacenza. Una vittoria a testa, sempre in casa per 2-1: al DallAra Pecchia era entrato al 46 minuto in sostituzione di Vignaroli, al Garilli aveva fatto il suo ingresso al 69 per prendere il posto di Carlo Nervo. In quel Piacenza giocava anche un certo Ignazio Abate, a lungo terzino destro titolare del Milan e oggi ancora nella rosa rossonera; il portiere del Bologna era invece Gianluca Pagliuca. (agg. di Claudio Franceschini)

I TESTA A TESTA

La storia dei precedenti di Verona Sassuolo inizia nel 2007, in Serie C1; continua con tre campionati di Serie B fino alla promozione a braccetto di entrambe le squadre (nel 2013) e prosegue dunque nel massimo campionato, dove scaligeri ed emiliani si sono ritrovati con una stagione di pausa. E una storia di due realtà che nellultimo decennio si sono mosse di fatto in parallelo, al netto di chi ha avuto prima o dopo stagioni esaltanti; il Sassuolo è arrivato a giocare lEuropa League, il Verona laveva sfiorata nellanno da neopromosso. Il bilancio delle sfide dirette ci dice che, almeno con riferimento alle partite del Bentegodi, il Verona è in vantaggio: quattro vittorie e un pareggio a fronte di una sola sconfitta. Che è anche la prima: il Sassuolo ha aperto questa rivalità con tre affermazioni consecutive. Nel gennaio 2008 William Jiday e Andy Selva su rigore firmarono il successo neroverde: volete sapere chi erano i due allenatori che si sfidarono al Bentegodi? Maurizio Sarri e Massimiliano Allegri: proprio loro, che adesso sono uno contro laltro in una emozionante volata per lo scudetto e che proprio domenica avranno unaltra sfida diretta. Per parlare invece di Verona Sassuolo, lultima al Bentegodi è finita 1-1 nel dicembre 2015 mentre lultima vittoria scaligera è un bel 3-2 dellaprile precedente, reti di Juanito Gomez e Luca Toni (doppietta) con autorete di Vangelis Moras e gol di Antonio Floro Flores per il Sassuolo. (agg. di Claudio Franceschini)

L’ARBITRO

Verona Sassuolo, allo stadio Bentegodi, sarà diretta dal signor Marco Guida come abbiamo già avuto modo di vedere. Nel ruolo di IV uomo Fourneau, segnalinee Carbone e Di Fiore. Alla VAR Di Bello con assistente Vivenzi. Per il direttore di gara campano, che a questo punto della stagione ha diretto 14 gare, un ruolino di marcia con due incroci con il Verona ed esordio per quanto riguarda il Sassuolo. Nelle due gare disputate con Guida, gli scaligeri non sono certo stati fortunati: hanno pareggiato a Crotone a reti bianche e poi hanno perso sul campo del Cagliari, da segnalare in queste due partite le 11 ammonizioni totali comminate. Le statistiche di Guida evidenziano 58 gialli, con 5 espulsioni, mentre i calci di rigore assegnati sono stati in totale tre; larbitro ha anche diretto i quarti e la semifinale di andata del Milan in Coppa Italia, dunque contro Inter e Lazio. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE DEL MATCH

Verona-Sassuolo, che sarà diretta dal signor Guida di Torre Annunziata, si gioca mercoledì 18 aprile alle ore 20.45 e sarà una sfida del programma del turno infrasettimanale valido per la trentatreesima giornata del campionato di Serie A 20178-2108. A tre punti dalla Spal quartultima, il Verona può ancora sperare nella salvezza, ma è certo che per gli scaligeri la missione sia molto complicata, dopo l’ultima sconfitta sul campo del Bologna. La stagione del Verona è sempre stata un’affannosa rincorsa intermezzata da vittorie repentine e sorprendenti: il Sassuolo però, dopo l’ultimo pari contro il Benevento in casa, resta con soli quattro punti di vantaggio sulla zona pericolo e non può permettersi certamente di lasciare punti per strada con disinvoltura, soprattutto alla squadra di Pecchia che vincendo si porterebbe a sole tre lunghezze dai neroverdi. Uno scontro salvezza col Sassuolo che può puntare però a due risultati su tre.

PROBABILI FORMAZIONI VERONA SASSUOLO

Presso lo stadio Marc’Antonio Bentegodi di Verona, scenderanno in campo queste probabili formazioni. I padroni di casa scaligeri schiereranno il brasiliano Nicolas tra i pali, Ferrari in posizione di terzino destro e Felicioli in posizione di terzino sinistro, mentre Antonio Caracciolo e il serbo Vukovic saranno i due difensori centrali. A centrocampo spazio a Valoti e Fossati, mentre Romulo si muoverà come esterno di fascia destra e l’inglese Aarons sarà invece il laterale mancino sulla mediana. In attacco, l’algerino Fares sarà schierato al fianco di Alessio Cerci. Risponderà il Sassuolo con Consigli in porta e una difesa a tre con Peluso, Acerbi e Dell’Orco centrali. La zona centrale di centrocampo sarà presidiata da Magnanelli, Cassata e Missiroli, mentre Adjapong avrà il compito di presidiare la fascia destra e il brasiliano Rogerio si muoverà invece come laterale mancino. In attacco, confermato il tandem composto dal senegalese Babacar e lo scatenato Politano, autore di un gol a San Siro contro il Milan e di una doppietta contro il Benevento nelle ultime due partite.

TATTICA E PRECEDENTI

Lo scontro tattico vedrà opposti come moduli di partenza il 4-4-2 di Fabio Pecchia nel Verona ed il 3-5-2 di Giuseppe Iachini nel Sassuolo. Il match d’andata al Mapei Stadium ha fatto registrare un colpaccio scaligero, gol di Bruno Zuculini e Verde entrambi siglati nel primo tempo per lo zero a due finale. Il 20 dicembre 2015, nell’ultimo precedente disputato allo stadio Bentegodi, pareggio uno a uno con gol di Floccari per il Sassuolo e di Luca Toni nel Verona. Ultima vittoria dei neroverdi in Veneto il 20 gennaio 2008, zero a due con gol di Jidayi e del sammarinese Andy Selva quando entrambe le squadre militavano in Lega Pro.

QUOTE E PRONOSTICO

Le quote per le scommesse sul match rilasciate dai bookmaker indicano gli emiliani favoriti nonostante il fattore campo avverso, con vittoria esterna neroverde quotata 1.91 da Bwin, mentre William Hill propone a una quota di 3.30 l’eventuale pareggio e Bet365 offre a una quota di 4.33 il successo interno dei veronesi. Per quanto riguarda i gol realizzati nel corso della partita, Unibet propone rispettivamente a 2.00 e 1.80 le quote per over 2.5 e under 2.5.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori