Diretta Sbk 2018/ Superbike info streaming video e tv: trionfa Rea, Melandri sesto (Gp Olanda Assen)

- Mauro Mantegazza

Diretta Sbk 2018: Superbike info streaming video e tv, orario e risultato live di Superpole e gara-1 del Gp Olanda ad Assen: cronaca e vincitore (oggi sabato 21 aprile)

superbike generico sbk
Diretta Sbk 2019 - LaPresse

Il grande favorito della vigilia è Jonathan Rea. Il britannico della Kawasaki, Campione del Mondo in carica e leader della classifica generale, è secondo in griglia di partenza dietro Lowes. Il migliore italiano in griglia di partenza è Lorenzo Savadori, quarto con la sua Aprilia. Rea balza subito in testa superando Fores e cerca subito la fuga. Melandri in quarta posizione. Intanto Van der Mark salta Fores e si porta in terza posizione e va allinseguimento di Lowes. Melandri sempre quinto ma vicino a Fores. Rea perde due decimi su van der Mark che ora è distante appena 0.4., gara entusiasmante. Rea transita con tre decimi di vantaggio su van der Mark. Lowes terzo, poi Fores, Davies e Melandri. Sykes salta Melandri che scivola in sesta posizione. Sempre in testa Rea a sette giri dalla fine. Sykes sorpassa Fores e sale in quarta posizione. Rea sempre davanti. Rea ha tre decimi su van der Mark, Davies e Sykes lottano per il terzo posto. Fores quinto, Melandri sesto, Lowes è sprofondato in dodicesima posizione, mancano due giri al termine. Jonathan Rea vince la gara-1 del GP di Olanda, quarta tappa del Mondiale Superbike. Secondo posto per Van der Mark, terzo Davies. Marco Melandri soltanto sesto alle spalle anche di Fores. Lowes dodicesimo. (agg. Umberto Tessier)

LOWES IN POLE POSITION

Siamo nel corso della Superpole 2, in pista: Van Der Mark, Melandri, Rinaldi, Rea, Lowes, Sykes, Fores, Davies, Savadori, Torres, Razgatlioglu e Baz. Sembrano esserci problemi per Marco Melandri, l’italiano si è dovuto fermare. Rea è il più veloce con 1’34.917 mentre Fores ha il secondo tempo con 1’35.004. Rea e Fores sono passati rispettivamente al secondo e terzo posto, ultimo giro di prova. Alex Lowes conquista la pole position, accanto a lui Rea e Fores. Marco Melandri partirà invece sarà in seconda fila. Rea racconta di essere stato vicino alla pole ma ha di aver fatto alcuni errori. Il grande favorito alla vittoria resta naturalmente lui che partirà accanto al Lowes, capace di conquistare la pole disputando una grande Superpole 2. (agg. Umberto Tessier)

RAZGATLIOGU VINCE LA SUPERPOLE 1

Jonathan Rea, il fuoriclasse Kawasaki, è stato il più veloce anche nelle libere 4, non valide per la qualifica alla Superpole . Nella lista dei tempi Rea precede le Ducati di Chaz Davies e Xavi Fores. Siamo nel corso della Superpole 1, il più veloce è Baz, 1’36.202. Baz sembra aver trovato il giusto ritmo gara. Intanto Mercado si porta in terza posizione dietro Baz. Toprak Razgatliogu termina primo nella Superpole, dietro a lui Baz e Mercado. Accedono quindi alla Superpole 2 Razgatliogu, 1’35.569 e Baz 1’35.653. Loris Baz si dice soddisfatto per l’obiettivo centrato e proverà a guadagnare altre posizioni. Vedremo quindi cosa accadrà nella Superpole 2 in una gara che si preannuncia avvincente. Ricordiamo che Mercado ha terminato la SP 2 in terza posizione. (agg. Umberto Tessier)

TERMINATE LE PROVE LIBERE

Terminate le prove libere del Gran Premio d’Olanda 2017 della Superbike sul circuito di Assen, che ospita la quarta stagione del Mondiale SBK 2018 delle derivate di serie. Krummenacher è arrivato primo nelle prove libere seguito da Cortese e De Rosa. Ricordiamo che dopo i primi tre Gran Premi della stagione e dunque un totale di sei gare finora disputate, la classifica è ancora piuttosto corta, anche se naturalmente qualche indicazione sta già cominciando ad emergere sui rapporti di forza nella nuova stagione della Sbk. Al comando cè il solito Jonathan Rea con 114 punti, ma il dominio del pilota britannico della Kawasaki finora non è stato netto come in altre passate stagioni della Superbike, che dunque potrebbe essere più equilibrata in questo 2018. In scia infatti cè la Ducati con entrambi i propri piloti del team ufficiale, Chaz Davies è secondo a quota 102 punti davanti a Marco Melandri che ne ha 96. (agg. Umberto Tessier)

LA GUIDA AL GRAN PREMIO

Grande appuntamento con il Gran Premio dOlanda 2017 della Superbike sul circuito di Assen, che ospita la quarta gara stagionale del Mondiale SBK 2018 delle derivate di serie. Siamo in un luogo leggendario per tutti gli appassionati di motociclismo, ad Assen si respira la storia e anche per la Superbike questa sarà una tappa importante, che fra laltro andrà a completare una doppietta di impegni consecutivi dopo lo scorso weekend che abbiamo vissuto sul circuito spagnolo di Aragon. Dunque adesso vi proponiamo una guida alla giornata, per sapere tutte le informazioni utili per godersi al meglio il sabato della Sbk ad Assen, che come sempre sarà ricchissimo di eventi ed emozioni.

COME SEGUIRE GLI EVENTI IN DIRETTA TV E STREAMING VIDEO

Per gli appassionati italiani bisogna notare che la diretta tv degli appuntamenti che vi abbiamo ricordato sopra sarà garantita sia in chiaro integralmente su Italia 2 (anche su Italia 1 per quanto riguarda la gara), sia in diretta streaming video tramite il sito sportmediaset.it e lapp Sportmediaset. La telecronaca di qualifiche e gare è affidata ai cronisti Giulio Rangheri e Max Temporali. In aggiunta ci saranno anche gli inviati Alberto Porta e Anna Capella. Per quanto riguarda lo streaming, oltre alle dirette va ricordato che, una volta concluso, l’evento sarà fruibile sul sito di Sportmediaset in qualsiasi momento con servizi e gare integrali. Come per la scorsa stagione, tutti gli appassionati delle due ruote potranno far parte della squadra Superbike di Mediaset: chiunque, scrivendo agli account ufficiali di Sportmediaset, su Facebook e Twitter, e con lhashtag #sbksportmediaset, potrà interagire in diretta con i telecronisti e con gli inviati ai box e fare le domande che verranno girate direttamente ai protagonisti. Altre informazioni saranno disponibili anche sul sito Intenet ufficiale del Mondiale, all’indirizzo www.worldsbk.com/it. Ricordiamo anche l’account ufficiale su Twitter @sbk_official.

GLI ORARI DI SUPERPOLE E GARA-1

Al sabato si disputano come sempre sia le qualifiche, che tramite la Superpole stabiliranno la griglia di partenza e l’autore della pole position, sia gara-1, secondo un formato ormai ampiamente consolidato. Una giornata dunque intensissima: eccovi allora i principali momenti che ci attendono oggi, sabato 21 aprile, allinsegna daltronde degli orari tradizionali delle gare che si svolgono nel cuore dellEuropa. Alle ore 8.45 ecco la quarta sessione di prove libere FP4, dunque si scenderà in pista già di buon mattino; poi alle ore 10.30 ecco il via alle due sessioni della Superpole della Superbike, naturalmente con la SP1 (SP2 alle 10.55 e fino alle 11.10), infine al tradizionale orario delle ore 13.00 ecco il semaforo verde per gara-1. Una citazione anche per la Supersport, che vivrà le sue qualifiche alle ore 14.00, cioè subito dopo la gara della Superbike.

I PROTAGONISTI DELLA SUPERBIKE

Dopo i primi tre Gran Premi della stagione e dunque un totale di sei gare finora disputate, la classifica è ancora piuttosto corta, anche se naturalmente qualche indicazione sta già cominciando ad emergere sui rapporti di forza nella nuova stagione della Sbk. Al comando cè il solito Jonathan Rea con 114 punti, ma il dominio del pilota britannico della Kawasaki finora non è stato netto come in altre passate stagioni della Superbike, che dunque potrebbe essere più equilibrata in questo 2018. In scia infatti cè la Ducati con entrambi i propri piloti del team ufficiale, Chaz Davies è secondo a quota 102 punti davanti a Marco Melandri che ne ha 96, anche se il loro andamento è stato diverso. Melandri infatti è stato il dominatore di Phillip Island, Davies invece è andato decisamente meglio in Thailandia e poi anche ad Aragon. Alla Kawasaki invece sta mancando il contributo di Tom Sykes, che in questo momento è appena settimo in classifica alle spalle anche di Xavi Fores, Alex Lowes e Michael Van der Mark.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori