DIRETTA/ Reggina Akragas (risultato finale 2-0) streaming video e tv: Provenzano! La Reggina è salva

- Stefano Belli

Diretta Reggina-Akragas: info streaming video e tv, probabili formazioni, orario, quote e risultato live della partita di Serie C girone C in programma domenica 22 aprile 2018.

reggina_pallone_mano_lapresse_2017
Video Reggina Viterbese (LaPresse)

DIRETTA REGGINA AKRAGAS (2-0): GOL DI PROVENZANO AL 79′

Il neo-entrato Gjuci, ex della sfida, cresciuto proprio nel settore giovanile amaranto, conquista subito un corner. Ci prova Pisani di testa sugli sviluppi di un calcio piazzato, ma il difensore dell’Akragas non inquadra lo specchio della porta. Doppio cambio per la Reggina: fuori Sciamanna e La Camera, dentro Provenzano e Tulissi. All’80esimo la Reggina chiude i conti. Tulissi parte da sinistra, vede e serve Provenzano sulla corsa, sinistro di prima intenzione a battere Lo Monaco in uscita e raddoppio amaranto. Nuova occasione per la Reggina all’86esimo. Bell’inserimento di Tulissi che calcia di sinistro a tu per tu con Lo Monaco, ma il portiere dell’Akragas gli dice di no e mette in corner. Cambio tra le fila ospiti: esce Navas, entra Indelicato. Poco dopo dentro Giorgio per Pastore. Per la Reggina  esce Sparacello, entra Samb. La Reggina è matematicamente salva.

INIZIO SECONDO TEMPO

Nessun cambio effettuato dai due tecnici durante l’intervallo. Subito in avanti la Reggina che dà la sensazione di voler chiudere i conti quanto prima. Ci prova Camarà col sinistro, ma la conclusione è imprecisa e non inquadra lo specchio della porta. Akragas pericoloso. Gran tiro dalla distanza di Pastore, la palla scende e si perde non di molto oltre il palo della porta difesa da Cucchietti. Hadiosmanovic rimette di prima intenzione un cross arrivato da sinistra ma l’assist verso Sciamanna è impreciso e la difesa dell’Akragas riesce a liberare. Ammonito intanto Sanseverino dell’Akragas per proteste. Botta dalla distanza di Sparacello, palla però alta sopra la traversa. Sostituzione per la Reggina: esce Giuffrida, entra Marino. Gli ospiti rispondono con un doppio cambio: escono Minacori e Petrucci, entrano Moreo e Saitta. Accusa un infortunio Camarà, che esce claudicante dal terreno di gioco. L’attaccante dell’Akragas viene sostituito da Gjuci.

GOL DI SCIAMANNA AL 40′

Reggina pericolosa.  Gran botta di La Camera, pallone che termina fuori. Da segnalare in Tribuna Centrale, la presenza di Massimo Taibi. Così come vi abbiamo raccontato nelle scorse ore, l’ex pipelet potrebbe diventare il nuovo direttore sportivo della Reggina. Ancora gli amaranto. Ci prova Pasqualoni, ma Pisani devia in corner. Sugli sviluppi  grande colpo di testa di Pasqualoni, Lo Monaco è bravo ad alzare in angolo. Fallo del difensore dell’Akragas, Pisani, su Hadiosmanovic e cartellino giallo per il calciatore biancazzurro. Il risultato si sblocca al 40esimo. Gran gol di sinistro dell’ex Lazio, Sciamanna, che batte con un tiro di precisione Lo Monaco. Quarta rete stagionale per lui. Sanzionato con il cartellino giallo, Navas, prima dell’intervallo.

INIZIO GARA

Maurizi schiera la Reggina con il 3-5-2. In porta Cucchietti, in difesa Pasqualoni, Ferrani e Laezza. A centrocampo da destra verso sinistra Armeno, Mezavilla, La Camera, Giuffrida e Hadiosmanovic. In attacco Sciamanna e Sparacello. Modulo speculare per i siciliani. Tra i pali Lo Monaco, cintura difensiva con Caternicchia, Ioio e Pisani. In mezzo dalla destra alla sinistra troviamo Petrucci, Sanseverino, Zibert, Navas e Pastore. In attacco Minacori e Camarà. In avvio di gara sono gli amaranto a fare la gara. La Camera cerca più volte di verticalizzare per Sciamanna ma la difesa ospite gioca d’anticipo. Al decimo Laezza ci prova di testa sugli sviluppi di un corner ma il suo tentativo termina lontano dallo specchio. L’Akragas prova a farsi vedere in avanti con un tiro sbilenco di Petrucci. Cucchietti osserva il pallone uscire di diversi metri.

IN CAMPO

Pochi minuti ormai ci separano da Reggina-Akragas, vediamo dunque i numeri salienti della stagione delle due formazioni che daranno vita al match del Granillo: cinque vittorie, quattro pareggi e sette sconfitte, i freddi numeri delle statistiche delle partite disputate in casa dalla Reggina invitano a rimanere prudenti, anche se il match casalingo contro l’Akragas appare alla portata della formazione calabrese, che potrebbe sbloccarsi anche in attacco, dove ha segnato soltanto 12 gol, subendone 18. Infatti, l’Akragas fino ad oggi ha vinto soltanto un incontro quando è stata impegnata fuori casa, pareggiando tre incontri e perdendone addirittura tredici, nessuno ha fatto peggio. Lo stesso si può dire sia per l’attacco (3 reti segnate) che per la difesa (28 gol subiti), anche se non è la più battuta del girone C, record che appartiene alla Paganese.

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME SEGUIRE LA PARTITA

Non sarà possibile seguire il match in diretta tv sui canali in chiaro o a pagamento, ma gli abbonati al sito elevensports.it potranno seguire la partita in diretta streaming video via internet.

I BOMBER

La Reggina attende la visita dell’ultima della classe, l’Akragas, retrocessa da diverse settimane. Si attendono notizie positive riguardo il giovane Andrea Bianchimano assente nel turno precedente, nel caso tocca a Jacopo Sciamanna provare a siglare reti pesanti contro la peggior difesa del torneo. Il classe 93′ Idrissa Camarà sta avendo molto spazio in questo finale di stagione. L’attaccante proverà a siglare la prima rete in stagione per rendere meno amaro un finale di campionato da dimenticare in fretta per l’Akragas tra problemi societari e retrocessione matematica. (agg. Umberto Tessier)

I TESTA A TESTA

La Reggina, quintultima della classe, attende l’Akragas ultimo e retrocesso da alcune settimane. Il bilancio dei 21 precedenti è in favore dei biancazzurri, che sono riusciti ad imporsi con 10 vittorie contro le 8 dei calabresi, mentre il pari si è registrato in 3 circostanze. La Reggina viene dall’importantissima vittoria in casa del Bisceglie che ha rilanciato la compagine calabrese in ottica salvezza. L’Akragas non vince da ben diciassette incontri dove ha raccolto appena tre punti. Partita sulla carta senza storia con i padroni di casa che partono con tutti i favori del pronostico. (agg. Umberto Tessier)

ORARIO E PRESENTAZIONE DEL MATCH

Reggina-Akragas, diretta dal signor Fontani di Siena, domenica 22 aprile 2018 alle ore 16.30, sarà una sfida valevole per la trentaseiesima giornata del campionato di Serie C, nel girone B. Per l’Akragas è arrivata l’ennesima mazzata di una nuova penalizzazione da parte del tribunale federale, che ha portato a nove i punti tolti ai siciliani. Che, già matematicamente retrocessi, si trovano ora mestamente a soli sei punti in classifica all’ultimo posto. Ormai è difficile chiedere qualcosa di più che dignitoso all’Akragas, e la Reggina vorrà sfruttare questa occasione che il calendario le presenta per scacciare definitivamente via le paure e blindare la salvezza.

Dopo l’ultima vittoria sul campo del Bisceglie, gli amaranto hanno portato a quattro i punti di vantaggio sulla Paganese e conseguentemente sulla zona play off. Manca un ultimo passo per la salvezza diretta, che i calabresi proveranno a compiere contro gli agrigentini che ormai non hanno più nulla da chiedere, perdono da tre partite consecutive e sembrano ormai più interessati a capire quale sarà il loro destino nel futuro, considerando che dopo le tante traversie societarie è tutt’altro che scontata l’iscrizione al prossimo campionato di Serie D, categoria che spetterebbe all’Akragas dopo la retrocessione.

PROBABILI FORMAZIONI REGGINA AKRAGAS

Le probabili formazioni che scenderanno in campo presso lo stadio Oreste Granillo di Reggio Calabria. I padroni di casa calabresi schiereranno Cucchietti tra i pali e Laezza, Ferrani e Pasqualoni schierati titolari nella difesa a tre. Nella zona centrale di centrocampo partiranno dal primo minuto Marino, La Camera e Giuffrida, mentre il montenegrino Hadziosmanovic sarà chiamato a presidiare la fascia destra e Armeno si muoverà sulla fascia sinistra, con Sciamanna e Sparacello che faranno coppia sul fronte offensivo. Risponderà l’Akragas con Vono in porta e una difesa a tre composta da Danese, Scrugli e Ioio. A centrocampo, al fianco di Navas si muoveranno lo sloveno Zibert e Caternicchia, mentre Pastore sarà l’esterno di fascia destra e Sanseverino l’esterno di fascia sinistra. In attacco, spazio a Mileto al fianco del guineano Camara. 

TATTICA E PRECEDENTI

Il confronto tattico tra le due squadre vedrà la Reggina in campo con il 3-5-2 impostato da Agenore Maurizi e l’Akragas con lo stesso modulo impiegato dal mister Leo Criaco. Il match d’andata di questo campionato ha visto l’Akragas imporsi con il punteggio di uno a zero grazie alla rete di Salvemini messa a segno a metà del secondo tempo. Il 21 gennaio 2017 Reggina vincente nell’ultimo precedente disputato a Reggio Calabria, due a uno con gol decisivi di Porcino e Coralli e agrigentini a segno con Gomez nel secondo tempo. L’Akragas non ha mai vinto nella sua storia a Reggio Calabria in campionato, ultimo risultato utile lo zero a zero, sempre in Serie C, del 29 settembre 1963.

QUOTE E SCOMMESSE

Le quote dei bookmaker per le scommesse sul match: la vittoria interna della formazione pugliese è quotata 1.10 da William Hill, l’eventuale pareggio viene proposto ad una quota di 9.00 da Bet365, mentre Bwin offre a una quota di 18.00 la possibilità dell’affermazione in trasferta lucana. Per quanto riguarda le quote per i gol complessivi realizzati nel corso della partita, Unibet propone le quote per over 2.5 e under 2.5 rispettivamente a 1.85 e 1.75.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori