Diretta/ Juventus-Real Madrid (risultato finale 0-3): Ronaldo fa la storia, Allegri applaude gli spagnoli

Diretta Juventus-Real Madrid: info streaming video e tv, probabili formazioni, orario, quote e risultato live della partita di Champions League in programma all’Allianz Stadium di Torino.

03.04.2018 - Fabio Belli
Higuain_Ramos_Modric_Juventus_Real_lapresse_2018
Pronostici Champions League (LaPresse)

La delusione bianconera è stata grande, la finale di Cardiff sembra non essere mai trascorsa e la sospirata rivincita contro il Real Madrid non è arrivata. A prendersi il proscenio è stato ovviamente Cristiano Ronaldo, con una doppietta all’Allianz Stadium ma soprattutto con un gol destinato a restare nella storia del calcio. Una rovesciata perfetta, completamente “in asse” nello stile, celebrata in tutto il mondo. E anche Max Allegri ha applaudito la prodezza del cinque volte Pallone d’Oro, pur sottolineando come Ronaldo abbia potuto usufruire di un infortunio tra Buffon e Chiellini che ha dato via all’azione. Dall’altra parte, il tecnico ha comunque reso omaggio al Real Madrid, parlando di una differenza che a 10 mesi da Cardiff non si poteva colmare, ma si è rammaricato dello 0-3, per aver perduto l’occasione di mantenere una speranza accesa per Manchester. (agg. di Fabio Belli)

DIRETTA JUVENTUS-REAL MADRID (RISULTATO FINALE 0-3): CHE BATOSTA PER I BIANCONERI!

Il Real Madrid espugna l’Allianz Stadium di Torino umiliando la Juventus per 3 a 0 e prenotando le semifinali di Champions League 2017-18. Monologo degli uomini di Zidane nelle battute conclusive del match, all’81’ Modric cerca la gloria personale, palla che si impenna e sorvola la traversa. Quattro minuti più tardi la difesa bianconera sbanda nuovamente con Barzagli che regala la sfera a Cristiano Ronaldo, il portoghese cerca la tripletta ma non prende bene la mira. A tre minuti dal novantesimo le merengues scheggiano un altro legno con la traversa di Kovacic, l’ex-Inter va dunque a un passo dallo 0-4 e in chiusura Buffon ci mette del suo per negare l’hat trick facendo buona guardia sul suo palo. Nel recupero il fuoriclasse portoghese ci riprova ma non ci riesce proprio a portare il pallone a casa, dall’altra parte Higuain scalda i guantoni di Navas che timbra il cartellino anche nella ripresa, nemmeno Cuadrado è fortunato a tempo praticamente scaduto. (agg. di Stefano Belli) JUVENTUS-REAL MADRID, DIRETTA LIVE

L’ALLIANZ SI INCHINA A RONALDO

A dieci minuti dal novantesimo è cambiato nuovamente il parziale all’Allianz Stadium di Torino con il Real Madrid che sta battendo la Juventus per 3 a 0. I tentativi dei bianconeri di rimettersi in carreggiata non hanno dato i loro frutti, al 64′ i blancos sono riusciti a raddoppiare grazie all’ultimo gol da cineteca di Cristiano Ronaldo che in rovesciata batte Buffon (che in precedenza si era opposto con un’autentica prodezza al nuovo entrato Lucas Vazquez) e strappa gli applausi di tutto lo stadio, anche i tifosi della vecchia Signora si alzano in piedi per applaudire il campione portoghese. Dall’altra parte, invece, Dybala perde la testa con un intervento a gamba tesa su Varane, inevitabile il secondo giallo e il rosso: Juve in dieci e alla deriva, Allegri corre ai ripari con un doppio cambio tardivo, fuori Asamoah e Douglas Costa (che non la prende benissimo), dentro Mandzukic e Matuidi. Ma è ancora il Real a trovare la via del gol per la terza volta al 72′ con Marcelo che finalizza una splendida azione di prima e manda dallo psicanalista i difensori avversari. A questo punto è impossibile non parlare di qualificazione compromessa per i campioni d’Italia, le merengues hanno ormai prenotato la semifinale. (agg. di Stefano Belli) 

RONALDO SFIORA LA DOPPIETTA

All’Allianz Stadium di Torino è ricominciato dopo l’intervallo il match valevole per l’andata dei quarti di Champions League 2017-18 tra Juventus e Real Madrid, al decimo minuto del secondo tempo il punteggio vede la formazione di Zidane sempre avanti per 1 a 0. A inizio ripresa i bianconeri provano a rendersi pericolosi con un traversone di Douglas Costa che si spegne sul fondo dopo aver attraversato tutta l’area di rigore avversaria. Al 50′ i blancos sfiorano nuovamente il raddoppio con il tentativo di Cristiano Ronaldo: palla che termina a lato dopo aver accarezzato il palo alla destra di Buffon. Cinque minuti più tardi Dybala si procura un’altra punizione dal limite e fa ammonire Sergio Ramos che era diffidato e dunque salterà il ritorno in programma tra 8 giorni, la Joya va al tiro trovando la deviazione di Cristiano Ronaldo che mette fuori causa Navas, per fortuna degli ospiti la palla esce fuori. (agg. di Stefano Belli) 

KROOS SPACCA LA TRAVERSA!

Juventus e Real Madrid vanno al riposo sul punteggio di 1 a 0 in favore della formazione di Zidane. Nell’ultimo quarto d’ora gli uomini di Allegri hanno cercato di rendere la vita difficile ai campioni d’Europa in carica. Al 34′ De Sciglio prolunga per Dybala che a pochi passi da Navas manca per un soffio l’appuntamento col pallone, l’estremo difensore dei blancos in quel caso avrebbe potuto fare ben poco per opporsi. Rimpianti anche per gli ospiti con la traversa scheggiata da Kroos che al 36′ sfiora nel vero senso della parola il raddoppio che avrebbe avuto un effetto devastante nei confronti della vecchia Signora. Al 38′ sugli sviluppi di un calcio d’angolo Chiellini non coglie l’attimo di calciare in porta con Navas ormai fuori causa. Prima dell’intervallo i giocatori della Juve protestano per un tocco di mano di Casemiro dentro l’area, l’arbitro Cakir non prende provvedimenti facendo infurirare i bianconeri. (agg. di Stefano Belli) 

NAVAS ABBASSA LA SARACINESCA!

Alla mezz’ora del primo tempo il Real Madrid è sempre in vantaggio sulla Juventus per 1 a 0. All’Allianz Stadium di Torino le due squadre giocano sotto la pioggia battente, per adesso il terreno di gioco rimane in perfette condizioni e sta drenando molto bene l’acqua. Nel frattempo i bianconeri cercano il pari, al 13′ Higuain mette un pallone interessante in mezzo per Bentancur che calcia malissimo e soprattutto anticipa Khedira che si trovava in una posizione migliore per concludere a rete. Dall’altra parte i blancos attaccano in contropiede sfruttando gli spazi che giocoforza gli uomini di Allegri sono costretti a lasciare scoperti quando si riversano nella trequarti avversaria. Al 23′ grande palla gol per la vecchia Signora: punizione di Dybala, tocco di Higuain, salvataggio di Navas che abbassa la saracinesca. I padroni di casa continuano ad affacciarsi nella trequarti ospite senza però trovare l’ultimo passaggio. (agg. di Stefano Belli) 

CRISTIANO RONALDO GELA L’ALLIANZ STADIUM!

All’Allianz Stadium di Torino l’arbitro turco Cuneyt Cakir ha dato il via all’attesissima sfida tra Juventus e Real Madrid che si affrontano nell’andata dei quarti di Champions League 2017-18, quando sono trascorsi dieci minuti il punteggio vede la formazione di Zinedine Zidane avanti per 1 a 0. Al primo vero affondo i blancos gelano i padroni di casa con Cristiano Ronaldo: il fuoriclasse portoghese, lasciato incredibilmente solo nell’area di rigore avversaria, ha tutto il tempo di aggiustarsi il pallone e depositarlo in rete alle spalle di Buffon, firmando un gol preziosissimo per i blancos poiché realizzato in trasferta. La risposta della vecchia Signora non si fa attendere, al 6′ Ramos in scivolata chiude Dybala in calcio d’angolo impedendogli di inquadrare il bersaglio. Le premesse per un match spettacolare e palpitante ci sono tutte. (agg. di Stefano Belli) 

FORMAZIONI UFFICIALI!

Juventus Real Madrid sta per avere inizio: in attesa che le formazioni del match di Champions League facciano il loro ingresso in campo diamo un occhio a qualche numero firmato finora. Partendo dai padroni di casa vediamo che la compagine di Allegri ha messo a bilancio 11 reti in questa edizione, avendone però incassate ben 8: oltre a ciò si contano 104 tiri di cui 43 ben indirizzati verso lo specchio avversario, e 4174 passaggi totali dei quali solo l’86% sono andati a buon fine. Per il Real Madrid invece le statistiche raccontano di un possesso palla media del 57% oltre che del 90% di efficacia nei passaggi (4786 completati su 5342 totali): non dimentichiamo poi per i Blancos 22 gol fatti e solo 9 subiti in tutto. Ma diamo ora la parola al campo: leggendo le formazioni ufficiali scopriamo che Massimiliano Allegri ritrova Alex Sandro e lo schiera da esterno alto sulla linea delle mezzepunte, con Douglas Costa titolare dall’altra parte. Barzagli invece vince il ballottaggio con Rugani, De Sciglio fa il terzino destro. Si gioca! JUVENTUS (4-2-3-1): 1 Buffon; 2 De Sciglio, 15 Barzagli, 3 Chiellini, 22 Asamoah; 6 Khedira, 30 Bentancur; 11 Douglas Costa, 10 Dybala, 12 Alex Sandro; 9 Higuain. A disposizione: 23 Szczesny, 26 Lichtsteiner, 24 Rugani, 8 Marchisio, 14 Matuidi, 7 Cuadrado, 17 Mandzukic. Allenatore: Massimiliano Allegri REAL MADRID (4-4-2): 1 Keylor Navas; 2 Carvajal, 4 Sergio Ramos, 5 Varane, 12 Marcelo; 10 Modric, 8 Kroos, 14 Casemiro, 22 Isco; 9 Benzema, 7 Cristiano Ronaldo. A disposizione: 13 Casilla, 3 Vallejo, 15 Theo Hernandez, 23 Kovacic, 17 Lucas Vazquez, 20 Asensio, 11 Bale. Allenatore: Zinedine Zidane (agg Michela Colombo)

INFO STREAMING VIDEO E TV, DOVE VEDERE LA PARTITA

Una sfida che si potrà seguire in diretta tv in chiaro per tutti su Canale 20, appunto al numero 20 del digitale terrestre, il nuovo canale Mediaset che farà il suo esordio proprio in questa settimana, e che sarà anche quello che trasmetterà molte partite dei Mondiali di calcio in Russia. Diretta anche sul canale Premium Sport HD per Mediaset Premium e in diretta streaming video via internet sul sito play.mediasetpremium.it.

GLI SCONTRI PRECEDENTI

Appare ovviamente ben lungo e pieno di testa a testa eccellenti lo storico che lega Juventus e Real Madrid, oggi in campo all’Allianz Stadium. Dalla finalissima dello scorso anno (vinta dai Blancos per 4-1) fino al primo precedente segnato nella Coppa Europea del 1962, si contano infatti ben 19 testa a testa tra i due club, per un totale di 10 successi da parte dei Blancos e 8 affermazioni della Vecchia signora. Va poi ricordato che nei match che si sono svolti a Torino difficilmente la Juventus non ha trovato la vittoria, e le occasioni sfavorevoli si contano davvero sulle dita di una mano. Tra queste poche occasioni ricordiamo un Juventus-Real Madrid nel 1962, dove i bianconeri vennero sconfitti per 1-0 con gol di Di Stefano oltre che un pari per 2-2 nella fase a giorni della Champions league del 2013. Allora per i bianconeri andarono in gol Vidal e Llorente, con Bale e Ronaldo a segno per i Blancos. (agg Michela Colombo)

I BOMBER

In attesa di poter dare la parola al campo per la sfida Juventus Real Madrid, tra le più attese nei quarti di finale di Champions league, andiamo a vedere chi potrebbero essere i bomber che decideranno questo match all’Allianz Stadium. Per farlo dovremo andare a vedere chi in stagione, per i due club, si è più messo in mostra in termini di gol nei campi europei. In casa bianconera il calcolo non appare certo difficile: il primo marcatore della Vecchia signora in Europa quest’anno è stato Gonzalo Higuain che ha firmato ben 5 reti mettendo a bilancio anche un assist vincente. Sempre per la Juventus attenzione a Mario Manduzkic con due gol. Ancor più semplice è individuare il bomber di riferimento per questa partita per il Real Madrid: nello spogliatoio di Zidane spicca solo il nome di Cristiano Ronaldo, capocannoniere della Champions League visti i 12 gol firmati. Proprio CR7 è una bestia nera per la Juventus, dato che il portoghese, in appena 5 precedenti con i bianconeri ha già segnato ben 7 reti. Sempre per il Real attenzione poi a Benzema, fermo a 2 reti. (agg Michela Colombo)

L’ARBITRO

La partita dell’Allianz Stadium tra Juventus e Real Madrid sarà diretta dal fischietto turco Cuneyt Cakir, che in questa particolare occasione per la Champion League vedrà la collaborazione dei due assistenti Bahattin Duran e Tarik Ongun, con Mustafa Eyisoy. Il direttore di gara turco è certamente uomo di grande esperienza internazionale: solo nella stagione corrente ha diretto ben 4 match per il tabellone principale della Champions league, con pure una gara per le qualificazioni ai prossimi mondiali di Russia. Considerando quindi quanto fatto nel massimo torneo continentale ricordiamo che Cakir ha messo a bilancio 16 cartellini gialli, comminando anche un solo calcio di rigore. Curiosamente in stagione il fischietto turco ha già avuto modo di incontrare il Real Madrid, in occasione del match della fase a gironi contro il Tottenham e terminato per 3-1 per gli inglesi (qui sono stati assegnati 2 gialli). Ampliando la nostra analisi va ricordato poi che Cakir vanta ben 9 precedenti con i Blancos: solo 4 testa a testa con la Juventus, diretta però nella finale con il Barcellona nella stagione 2014-2015. (agg Michela Colombo)

ORARIO E PRESENTAZIONE DEL MATCH

Juventus-Real Madrid, diretta dal turco Cuneyt Cakir martedì 3 aprile 2018 alle ore 20.45, sarà una delle gare d’andata dei quarti di finale di Champions League. L’ultima giornata in Serie A ha messo in tasca per la Juventus un pezzo di settimo Scudetto, con l’importantissima vittoria contro il Milan a cui ha fatto da contraltare la frenata a sorpresa del Napoli, ora scivolato di nuovo a quattro punti dalla vetta, sul campo del Sassuolo. In Champions League però il grattacapo maggiore, oltre alla forza di un Real Madrid campione d’Europa per tre volte nelle ultime quattro stagioni, saranno le assenze per Max Allegri. E’ rientrato Juan Cuadrado, subito decisivo contro il Milan, ma sono ancora out Bernardeschi ed Alex Sandro oltre a Mandzukic, in più non potranno essere della partita gli squalificati Benatia e Pjanic.

Una situazione che ha influenzato per la Juventus anche la formazione da schierare contro il Milan, mentre dall’altra parte il Real Madrid nella Liga ha potuto mettere in atto un robusto turn over, ottenendo comunque la decima vittoria nelle ultime undici partite ufficiali sul campo del Las Palmas, tre a zero firmato dai gol di Gareth Bale (doppietta) e Benzema. La corsa al titolo Nazionale per il Real è ormai andata, ma le Merengues si sono comunque garantiti un piazzamento tra le prime quattro (peraltro col secondo posto dell’Atletico Madrid ancora a tiro) e la partecipazione alla prossima Champions League: nell’attuale edizione inaspettatamente il Real è tornato tra i favoriti e vuole dimostrarlo a Torino.

PROBABILI FORMAZIONI JUVENTUS REAL MADRID

All’Allianz Stadium di Torino scenderanno in campo queste probabili formazioni. I padroni di casa della Juventus schiereranno Buffon tra i pali e una difesa a tre con Rugani, Barzagli e Chiellini. Sulla corsia laterale di destra si muoverà lo svizzero Lichtsteiner e sulla corsia laterale di sinistra sarà schierato il ghanese Asamoah, con il tedesco Khedira, l’uruguaiano Betancur e il francese Matuidi al centro della mediana. In attacco, confermato il tandem tutto argentino composto da Dybala e Higuain. Risponderà il Real Madrid col portiere costaricense Keynor Navas alle spalle di Carvajal e del brasiliano Marcelo, esterni di destra e di sinistra nella linea a quattro difensiva con Sergio Ramos e il francese Varane impiegati come difensori centrali. A centrocampo, spazio al croato Kovacic e all’altro brasiliano Casemiro, con Lucas schierato sulla fascia destra e Asensio esterno laterale mancino. In attacco, l’asso portoghese Cristiano Ronaldo farà coppia col centravanti transalpino Benzema.

LA CHIAVE TATTICA E I PRECEDENTI

Le assenze probabilmente influenzeranno la scelta del modulo per Max Allegri, che dovrebbe schierare la Juventus con il 3-5-2 già visto contro il Milan, mentre Zinedine Zidane dovrebbe far partire il Real Madrid con un 4-4-2 di base. L’ultima sfida tra le due formazioni è stata la finale di Champions League della scorsa stagione a Cardiff, grande delusione per la Juventus che dopo aver pareggiato con una spettacolare rovesciata di Mandzukic il vantaggio di Cristiano Ronaldo, è caduta sotto i colpi di Casemiro, ancora Cristiano Ronaldo e Asensio. L’ultimo precedente a Torino è il due a uno della semifinale del 2015, gol di Morata, Cristiano Ronaldo e rigore di Tevez che regalò il successo ai bianconeri.

QUOTE E PRONOSTICO

Per quanto riguarda le quote sulla sfida all’Allianz Stadium, i bookmaker prevedono un grande equilibrio con lieve preferenza per una vittoria esterna delle Merengues, quotata 2.60 da William Hill, mentre Bwin propone a 2.85 la quota relativa alla vittoria bianconera e Bet365 fissa invece a 3.25 la quota relativa al pareggio. Riguardo i gol realizzati nel corso della partita, l’over 2.5 viene quotato 2.15 e l’under 2.5 viene quotato 1.74 da Unibet.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori