Probabili formazioni / Barcellona Roma: diretta tv, orario, notizie live. I jolly: Pellegrini e Gerson

- Claudio Franceschini

Probabili formazioni Barcellona Roma: diretta tv, orario, le notizie live sulla partita di Champions League. Di Francesco ha la rosa al completo, solito ballottaggio Perotti-El Shaarawy

diego_perotti_asroma_lapresse_2017
Video Juventus Roma -Diego Perotti (LaPresse)

Barcellona Roma sarà una sfida molto interessante anche perché, come abbiamo visto presentando le probabili formazioni, ci sono giocatori che dalla panchina potrebbero risultare importanti e determinanti per lesito dellandata dei quarti di finale. Uno di questi può essere Lorenzo Pellegrini: il classe 96 ha giocato da titolare lamichevole che lItalia ha pareggiato a Wembley contro lInghilterra, e ha continuato così nel suo percorso di crescita. La stagione disputata nel Sassuolo, agli ordini di Eusebio Di Francesco, gli è ampiamente servita per consacrarsi tra i centrocampisti migliori del nostro campionato; arrivato a Roma meglio: tornato a Roma è diventato immediatamente una sorta di titolare aggiunto e non è raro che il suo allenatore lo abbia schierato anche in partite importanti dal primo minuto. Insieme a lui, attenzione a Gerson: oggetto misterioso nella passata stagione, il giovane brasiliano è rinato questanno con Di Francesco che gli ha cambiato ruolo, impiegandolo stabilmente come esterno dattacco nel tridente offensivo. Anche lui entrando nel secondo tempo potrebbe dire la sua e, vista l’indisponibilità di Cengiz Under, con più spazio eventualmente per essere un fattore nel secondo tempo della super sfida del Camp Nou. (agg. di Claudio Franceschini)

MESSI VS DZEKO

Stabilire quali possano essere i protagonisti nelle probabili formazioni di Barcellona Roma per quanto riguarda lattacco è davvero complicato; gli occhi sono però puntati su Leo Messi. Largentino sarebbe dovuto essere protagonista a Manchester nella partita tra Italia e Argentina; avrebbe incrociato Alessandro Florenzi in campo, ma non ha giocato. Martedì poi, quando la Seleccion è andata al Wanda Metropolitano di Madrid per sfidare la Spagna, la Pulce è rimasta in tribuna; ha assistito impotente (insieme a Manuel Lanzini) alla disfatta di unAlbiceleste demolita dalle Furie Rosse per 6-1. Un incubo rivissuto, perché nel 2009 era in campo quando lArgentina fu distrutta per 6-1 dalla Bolivia nelle qualificazioni al Mondiale; le indiscrezioni dicono che Messi sia andato negli spogliatoi allintervallo e alla fine della partita per caricare la squadra e dare consigli tattici ai compagni. Una sorta di leader anche dal punto di vista emotivo; questa sera Messi sarà ovviamente il pericolo pubblico numero 1 per la difesa della Roma, ma i giallorossi dovranno preoccuparsi anche di Luis Suarez che come detto non ha ancora segnato in questa Champions League. La Roma però può schierare Edin Dzeko: suo il gol che ha permesso alla squadra di eliminare lo Shakhtar Donetsk e volare ai quarti di finale dopo 11 anni. (agg. di Claudio Franceschini)

OCCHIO A DE ROSSI

In Barcellona Roma il centrocampo delle probabili formazioni è il reparto che potrebbe risultare decisivo ai fini del risultato: i giallorossi sanno molto bene di dover fare una grande partita soprattutto in mezzo al campo, perché i blaugrana sono abilissimi nel far girare il pallone e pressano tanto per andarlo a recuperare. Luomo chiave resta probabilmente Daniele De Rossi: la sua capacità di mettere pressione agli avversari, di ringhiare sulle caviglie e di trasformare rapidamente lazione in offensiva sarà centrale nel progetto tattico di Eusebio Di Francesco. Capitan Futuro dunque è chiamato a una partita di grande livello internazionale; rimane lunico giocatore che 11 anni fa ha vissuto i quarti di finale con la Roma e dunque ha lesperienza giusta per giocare una gara di questo tipo. Al suo fianco, tecnicamente Di Francesco non ha ancora deciso chi tra Kevin Strootman e Lorenzo Pellegrini sarà in campo dal primo minuto ma dovrebbe essere lolandese: se sta bene, Strootman è in grado di fare la differenza sempre e comunque. I gravi infortuni alle ginocchia che ha subito negli ultimi anni ovviamente lo hanno reso un calciatore diverso da quello che era, ma anche così il numero 6 giallorosso potrà essere veramente importante provando a fronteggiare Ivan Rakitic e Andrés Iniesta e pareggiando la loro qualità in mezzo al campo. (agg. di Claudio Franceschini)

FOCUS SULLA DIFESA

La sfida Barcellona Roma mette a confronto, come abbiamo visto nelle probabili formazioni, grandi giocatori dalla cintola in su; tuttavia ogni squadra deve anche basarsi sulla difesa e quella giallorossa in questa stagione ha saputo trovare equilibrio. Basti un dato: in Champions League la Roma è imbattuta nelle partite che ha giocato allo stadio Olimpico, ha fatto meno bene in trasferta ma è già unottima cosa essere riusciti a mantenere la porta blindata in casa. Un assetto difensivo che Eusebio Di Francesco non cambia praticamente mai: a gennaio è arrivato Jonathan Silva che però non può giocare in Champions League avendolo fatto nella fase a gironi con lo Sporting Lisbona, e dunque Aleksandar Kolarov è sempre chiamato agli straordinari a sinistra. A destra Alessandro Florenzi è il favorito su Bruno Peres, ci sarebbe ovviamente anche Rick Karsdorp ma lolandese dopo una sola partita in stagione rientrava da un infortunio si è rotto il crociato ed è fuori dai giochi. In più, Hector Moreno ha salutato nel corso del calciomercato invernale: di fatto quindi il solo Juan Jesus è rimasto come alternativa dei due centrali Kostas Manolas e Federico Fazio, il rendimento dei quali è cresciuto in maniera esponenziale nel corso di questa stagione insieme a quello di Alisson, ormai diventato uno dei migliori portieri al mondo. (agg. di Claudio Franceschini)

LE ULTIME NOVITA’

Barcellona Roma si gioca alle ore 20:45 di mercoledì 4 aprile, come andata dei quarti di finale della Champions League 2017-2018: dopo 11 anni i giallorossi tornano a disputare questo turno della massima competizione europea e ci sono arrivati con pieno merito, vincendo un girone di ferro e poi eliminando lo Shakhtar Donetsk con il cinismo tipico delle grandi. Adesso la strada si complica: il Barcellona è una delle due squadre che la Roma avrebbe maggiormente voluto evitare nel sorteggio, ha vinto la Champions League nel 2015 ma lo ha fatto anche due volte nellera di Pep Guardiola e una con lex giallorosso Luis Enrique. Sfida sulla carta impari, ma attenzione: sui 180 minuti i ragazzi di Eusebio Di Francesco hanno le carte in regola per farcela. Vediamo dunque in che modo le due formazioni potrebbero disporsi sul terreno di gioco del Camp Nou mercoledì sera, analizzando in maniera più approfondita le probabili formazioni di Barcellona Roma.

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Barcellona Roma sarà un appuntamento in diretta tv aperto a tutti: la partita del Camp Nou infatti sarà trasmessa in diretta tv su Canale 5, una bella notizia per tutti i tifosi giallorossi e gli appassionati di calcio. Ovviamente lappuntamento sarà anche quello per gli abbonati al digitale terrestre a pagamento, sui canali Premium Sport e Premium Sport HD; in assenza di un televisore ci sarà la possibilità di assistere alla partita in diretta streaming video, attivando senza costi aggiuntivi lapplicazione Premium Play su dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone.

PROBABILI FORMAZIONI BARCELLONA ROMA

LE SCELTE DI VALVERDE

E un 4-4-2 quello che Ernesto Valverde utilizza in questa stagione, ma lassunto vale solo di facciata: il Barcellona non ha rinunciato allultraquarantennale 4-3-3. Non avrà Nélson Semedo a destra e allora il terzino sarà Sergi Roberto; in mezzo spazio a Piqué e Umtiti con Jordi Alba largamente favorito a sinistra su Digne, ex della partita. In mezzo, sulla carta Ousmane Dembélé farebbe uno dei quattro largo a sinistra ma nella pratica è il terzo del tridente offensivo, lasciando dunque Sergio Busquets nella posizione di playmaker arretrato e Iniesta a creare e inventare sul centrosinistra. Anche Rakitic rappresenta una mezzala di fantasia e qualità piuttosto che di raccordo; il croato è largamente favorito su Paulinho, che può rappresentare anche una soluzione maggiormente offensiva e in questo senso è in ballottaggio aperto con Dembélé per completare il tridente. Messi chiaramente parte dalla posizione di destra, ma con facoltà di accentrarsi quando e quanto vuole; la Pulce ha appena raggiunto quota 100 gol in Champions League, chi invece è ancora a secco in questa edizione è clamorosamente Luis Suarez, che però rimane una grande minaccia per la difesa della Roma.

GLI 11 DI DI FRANCESCO

Sulla carta, Eusebio Di Francesco ha già scelto la sua formazione per il Camp Nou: si giocherà con il 4-2-3-1 che da qualche tempo è entrato stabilmente nelle idee del tecnico e ha portato risultati. I due al centro dovrebbero essere De Rossi e Strootman, con Lorenzo Pellegrini che però non parte battuto e dà anzi la sensazione di potersela giocare fino alla fine; Nainggolan va a ricoprire il ruolo di trequartista nel quale Spalletti lo impiegava stabilmente lo scorso anno. Davanti tornerà sicuramente Cengiz Under, ormai titolare inamovibile e a segno anche in nazionale in questi ultimi giorni; dallaltra parte Perotti rimane favorito su El Shaarawy nel solito ballottaggio tra esterni, con Dzeko che chiaramente sarà la prima punta (Schick la prima alternativa al bosniaco). Tutto fatto per il resto, perché la difesa è il reparto più certo: in porta Alisson che sta attraversando un grande momento, sulle corsie laterali spingeranno invece Florenzi e Kolarov ricordando che Jonathan Silva non è convocabile per la Champions League (ma sarebbe comunque andato in panchina). Fazio e Manolas, come di consueto, saranno la coppia centrale a protezione del portiere.

PROBABILI FORMAZIONI BARCELLONA ROMA: IL TABELLINO

BARCELLONA (4-3-3): 1 Ter Stegen; 20 Sergi Roberto, 3 Piqué, 23 Umtiti, 18 Jordi Alba; 4 Rakitic, 5 Sergio Busquets, 8 Inesta; 10 Messi, 9 L. Suarez, 11 O. Dembélé

A disposizione: 13 Cillessen, 22. A Vidal, 25 Vermaelen, 19 Digne, 21 André Gomes, 15 Paulinho, 17 Paco Alcacer

Allenatore: Ernesto Valverde

Squalificati:

Indisponibili: Nélson Semedo, Denis Suarez

 

ROMA (4-2-3-1): 1 Alisson; 24 Florenzi, 44 Manolas, 20 Fazio, 11 Kolarov; 16 De Rossi, 6 Strootman; 17 Cengiz Under, 4 Nainggolan, 8 Perotti; 9 Dzeko

A disposizione: 28 Skorupski, 25 Bruno Peres, 5 Juan Jesus, 7 Lo. Pellegrini, 30 Gerson, 92 El Shaarawy, 14 Schick

Allenatore: Eusebio Di Francesco

Squalificati:

Indisponibili: Karsdorp



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori