DIRETTA / Chievo Sassuolo (risultato finale 1-1) streaming video e tv: Cassata! Il Sassuolo pareggia in 9

Diretta Chievo-Sassuolo: info streaming video e tv, probabili formazioni, orario, quote e risultato live del recupero della ventisettesima giornata di Serie A 2017-18.

04.04.2018 - Fabio Belli
Duncan_Birsa_Sassuolo_Chievo_lapresse_2017
Diretta Chievo-Sassuolo, LaPresse

DIRETTA CHIEVO SASSUOLO (1-1): SEGNA GIACCHERINI AL 73′, VIENE ESPULSO MAGNANELLI E IL SASSUOLO IN 9 PAREGGIA CON CASSATA AL 96′

Sostituzione per il Sassuolo: Politano prende il posto di Babacar. Cambio anche per il Chievo: fuori Hetemaj, dentro Birsa. Dopo uno scontro di gioco Berardi resta a terra: entra lo staff medico. Il calabrese dopo qualche prova getta definitivamente la spugna. Al suo posto entra Antonino Ragusa. Cassata gioca in verticale per Ragusa, che col tacco prova ad andare via a Gamberini. Chiude bene l’ex Fiorentina. Al 73esimo si sblocca il risultato. Cross dalla destra di Cacciatore. La palla, con la deviazione di Missiroli, s’impenna e beffa Lirola con il suo rimbalzo. Sul secondo palo c’è Giaccherini tutto solo, che con una volée morbida di destro infilza Consigli all’angolino. Poco dopo arriva un altro infortunio. A farne le spese questa volta è un giocatore del Chievo: Gamberini. L’ex Fiorentina viene sostituito da Cesar. Poco dopo Iachini manda Peluso al posto di Goldaniga. Il Sassuolo alza definitivamente bandiera bianca all’84esimo: Magnanelli si becca la seconda ammonizione di serata e lascia gli ospiti in 9. Poco dopo Cacciatore viene ammonito per un fallo sulla trequarti. Il Sassuolo con un’incredibile sforzo riesce a trovare il pari al 96esimo. Cassata batte il calcio di punizione praticamente da centrocampo e scodella la palla in area. Nessuno la tocca, il rimbalzo beffa Sorrentino, che viene scavalcato dal pallone e la sfera finisce nel sacco. Clamoroso gol per un clamoroso pareggio.

TAGLIAVENTO SBAGLIA, IL VAR RIMEDIA

Nessun cambio all’intervallo: in campo gli stessi ventidue del primo tempo. Occasione Chievo. Cacciatore scende sulla destra mette un pallone insidioso sul primo palo. Stepinski da lì va in girata, ma non trova la porta, non di molto. Hetemaj intanto commette fallo su Missiroli e si becca l’ammonizione. Al 50esimo il Sassuolo si vede concedere un rigore. Lirola va al cross dalla destra e colpisce Gamberini sul gomito: Tagliavento fischia il penalty, ma cerca conferme dal VAR. Dopo aver consultato il monitor Tagliavento cambia la sua decisione: giudicato involontario il tocco di Gamberini. Al 53esimo sugli sviluppi di un corner è Stepinski a svettare in area: il suo colpo di testa termina alto sopra la traversa. Gran giocata, subito dopo, di Gobbi sulla fascia sinistra, che manda al bar Lirola e mette un pallone basso al centro. Chiusura provvidenziale di Dell’Orco sul secondo palo. Sostituzione per il Chievo: fuori Stepinski, dentro Pellissier.

FINE PRIMO TEMPO

Occasione Sassuolo al 34esimo.  Magnanelli vede lo scatto in profondità di Berardi e lo premia. Da posizione defilata l’attaccante neroverde esplode il mancino, ma spedisce sull’esterno della rete. Provano a rispondere i clivensi. Cacciatore cerca Stepinski sul lato corto dell’area. L’attaccante perde il duello spalla contro spalla con Goldaniga e la palla sfila sul fondo. Lancio di Acerbi a cercare Berardi. Bani però è bravo a prendere posizione e non permettere lo stop all’attaccante. Sugli sviluppi di un calcio di punizione, Berardi di sinistro mette in mezzo un pallone interessante, su cui Goldaniga non arriva per qualche centimetro. Gobbi strattona evidentemente Cassata e si becca l’ammonizione. Al 43esimo Giaccherini appoggia a Radovanovic sui trentacinque metri. Il centrocampista gialloblù non ci pensa su due volte ed esplode il destro, ma è troppo debole: blocca Consigli. Nel finale cartellino giallo per Giaccherini per un contatto a palla lontana con Goldaniga.

ESPULSO ADJAPONG ALLA MEZZORA

Cacciatore chiede l’uno-due a Giaccherini e scappa sulla destra. Cross a rientrare del terzino, ma in area Stepinski commette fallo su Goldaniga. Tanti errori a centrocampo sia da un lato che dall’altro e così ogni azione sfuma quasi sul nascere. Giaccherini cerca il corridoio per Stepinski in area di rigore: deve intervenire Dell’Orco per allontanare il pallone. Adjapong lascia partire un traversone dalla trequarti di destra: Sorrentino anticipa coi tempi giusti il taglio di Lirola in area di rigore e fa suo il pallone. Break di Castro, che esce palla al piede e subisce il fallo tattico di Magnanelli: giallo per il capitano del Sassuolo. Al 27esimo Adjapong si lancia in dribbling nello stretto, vince un rimpallo con caparbietà e la sfera arriva in zona Sorrentino. Il classe ’98 si lancia in scivolata, col piede a martello sul portiere: giallo per lui. Tagliavento però, dopo essersi consultato con gli arbitra via auricolare, decide di rivedere l’azione al VAR. L’arbitro  cambia la sua decisione e punisce con il rosso l’intervento dell’esterno del Sassuolo su Sorrentino. Sassuolo in inferiorità numerica. Dopo l’espulsione, cambia il sistema di gioco del Sassuolo: si passa ad un 4-3-2, con Lirola che scende sulla linea dei difensori e Dell’Orco largo a sinistra.
  

INIZIO GARA

Maran schiera il Chievo con il 4-3-1-2. Tra i pali Sorrentino, linea difensiva composta da Cacciatore, Bani, Gamberini e Gobbi. A centrocampo Castro, Radovanovic ed Hetemaj. In avanti Giaccherini dietro le punte, Stepinski e Inglese. Iachini risponde con il 3-5-2. In porta Consigli, in difesa Goldaniga, Acerbi e Dell’Orco. A centrocampo da destra verso sinistra Lirola, Missiroli, Magnanelli, Cassata e Adjapong. In avanti Babacar e Mimmo Berardi. In quest’avvio le squadre giocano a ritmi bassi. Fase di studio, come prevedibile. Al quarto minuto arriva la prima occasione del match. Sassuolo subito pericoloso. Missiroli lancia in campo aperto Babacar: il senegalese vince il duello in velocità con Bani, entra in area ma di sinistro spara alto davanti a Sorrentino. Ancora i neroverdi in avanti. Cassata porta palla sulla destra, poi mette in movimento Lirola. Gran chiusura in scivolata di Gamberini, che mette in angolo. Berardi va alla battuta del corner, ma sul primo palo c’è Stepinski che di testa allontana. Maran chiede ai suoi di alzare il baricentro. Cacciatore chiede l’uno-due a Giaccherini e scappa sulla destra. Cross a rientrare del terzino, ma in area Stepinski commette fallo su Goldaniga.

FORMAZIONI UFFICIALI!

Sta per cominciare Chievo Sassuolo: delicata sfida fra due squadre poco sopra la zona retrocessione, saranno importanti anche le mosse dei due allenatori Rolando Maran e Beppe Iachini. Il Chievo di Maran sta vivendo una stagione a due facce: sembrava destinato allormai solita salvezza tranquilla, poi un lungo periodo difficile ha reso complicata la situazione dei gialloblù, che però non hanno cambiato allenatore e sabato sono tornati a vincere contro la Sampdoria. Boccata dossigeno per Maran, che adesso vorrebbe concedere il bis per risalire verso la tranquillità. Attenzione però ad un Sassuolo a sua volta reduce da una buona Pasqua grazie al pareggio sul Napoli: Iachini ha un compito difficile perché la sua squadra fa enorme fatica a segnare, problema che né Bucchi né il nuovo tecnico hanno risolto, ma serve fare risultato al Bentegodi per stare più tranquilli. Il Sassuolo ci riuscirà? Parola al campo: la partita sta per cominciare, leggiamo dunque le formazioni ufficiali di Chievo Sassuolo! CHIEVO (4-3-1-2): Sorrentino; Cacciatore, Bani, Gamberini, Gobbi; L. Castro, Radovanovic, P. Hetemaj; Giaccherini; Stepinski, Inglese. A disposizione: Seculin, Confente, B. Cesar, Depaoli, N. Rigoni, Bastien, Gaudino, Birsa, Léris, Meggiorini, Pucciarelli, Pellissier. Allenatore: Rolando Maran. SASSUOLO (4-3-3): Consigli; Goldaniga, Acerbi, DellOrco; Lirola, Missiroli, Magnanelli, Cassata, Adjapong; Babacar, D. Berardi. A disposizione: Pegolo, Lemos, Peluso, Rogerio, Mazzitelli, Biondini, Sensi, Duncan, Matri, Politano, Pierini, Ragusa. Allenatore: Giuseppe Iachini (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

INFO STREAMING VIDEO E TV, DOVE VEDERE LA PARTITA

Il match Chievo Sassuolo sarà trasmesso in diretta tv esclusiva per gli abbonati Sky sul canale 253 del satellite (Sky Calcio 3 HD) con diretta streaming video via internet disponibile per tutti coloro che si collegheranno sul sito skygo.sky.it, attivando l’applicazione Sky Go che non comporta costi aggiuntivi e si può utilizzare su dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone.

I PRECEDENTI

Chievo Sassuolo è uno dei match di recupero della 27^ giornata della Serie A: diamo quindi uno sguardo più da vicino allo storico che questo scontro diretto vanta. Dal 2010 a oggi i due club si sono trovati faccia a faccia in ben 10 occasioni, tutte raccolte tra il massimo campionato italiano e la Coppa Italia, dove per lappunto venne disputato il primo testa a testa tra clievnsi ed emiliani. In tutto a statistica possiamo quindi leggere 4 affermazioni da parte dei gialloblu e 2 successi da parte dei neroverdi, i quali però in tale scontro diretto hanno firmato 6 gol, subendone ben 10. Ampliando la nostra analisi va ricordato che lultimo precedente registrato tra Chievo e Sassuolo potrebbe dirci poco: nel turno di andata del campionato di Serie A in corso infatti il risultato della sfida al Mapei Stadium fu di 0-0. Possiamo comunque ricordare che risale alla 24^ giornata della Serie A 2016-2017 lultimo successo del Chievo: ancor più datata lultima affermazione del Sassuolo, fissata a 29^ turno del campionato 2014-2015 della serie A. (agg Michela Colombo)

LE STATISTICHE

Alla vigilia del fischio dinizio tra Chievo e Sassuolo vediamo bene che i due club appaiono ben vicini nella classifica della Serie A: diamo quindi un occhio a qualche numero in attesa di poter dare il via al match di recupero. Partendo dai padroni di casa vediamo che i clivensi registrano ora la 15^ posizione in classifica, con solo 28 punti a bilancio, questi ottenuti seguendo un tabellino di marcia che racconta di 7 successi e 7 pareggi. Medesimi numeri per il Sassuolo, fermo alla 16^ posizione ma con gli stessi punti e lo stesso ruolino di marcia osservato. A distinguere i due club ecco la differenza gol: il Chievo ha segnato 27 gol e ne ha subiti 48, mentre il Sassuolo ne ha firmati a favore 19 e ne ha incassati finora ben 49. Da segnalare poi che la squadra gialloblu al Bentegodi ha finora ottenuto nel 19 punti, realizzando 5 successi e 4 pareggi: fuori dalle mura del Mapei Stadium, la compagine neroverdi ha raccolto 16 punti con 5 vittorie e un pari. (agg Michela Colombo)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Chievo-Sassuolo, diretta dal signor Tagliavento di Terni, si gioca mercoledì 4 aprile alle ore 18.30 e sarà uno dei recuperi in programma nel campionato di Serie A 2017-2018, relativi alla ventisettesima giornata, sfida rinviata a causa dell’improvvisa morte del capitano della Fiorentina, Davide Astori. Sarà scontro salvezza al Bentegodi nel recupero tra Chievo e Sassuolo. In palio punti importantissimi tra le due compagini che vogliono giocari al meglio il ‘bonus’ della partita da recuperare, considerando le difficoltà avute in tutto il campionato e il fatto che la Spal dovrà restare ferma, avendo disputato la propria partita nel turno funestato dalla morte di Davide Astori. Entrambe le formazioni arrivano da un risultato molto positivo nel sabato di Pasqua: gli scaligeri hanno interrotto una serie di tre sconfitte consecutive che avevano reso molto pesante la situazione di classifica per la formazione di Rolando Maran. Importantissima in questo senso è stata la rimonta contro la Sampdoria, un due a uno che ha permesso ai gialloblu di portarsi a quattro punti di distanza dal Crotone terzultimo.

Un altro successo sarebbe vitale, ma non sarà facile per i veronesi affrontare un Sassuolo galvanizzato dal pari interno contro un Napoli che al Mapei Stadium ha lasciato buona parte delle proprie speranze Scudetto. Dopo l’importante colpo di Udine, il Sassuolo ha dato continuità alla sua azione fermando i partenopei e sfiorando anche la vittoria, visto che dopo il vantaggio di Politano è stato Berardi a sbagliare un pallone favorevolissimo per il due a zero. Il punto ottenuto contro una pretendente al titolo rappresenta comunque un passo avanti verso la salvezza per i neroverdi, chiamati ora a ottenere quella che sarebbe la seconda vittoria in trasferta. Paradossalmente, il pareggio potrebbe servire a poco a entrambe le formazioni, visto che anche il Crotone scenderà in campo per questi recuperi e le distanze sulla terzultima posizione potrebbero pericolosamente accorciarsi sia per il Chievo sia per il Sassuolo.

PROBABILI FORMAZIONI CHIEVO SASSUOLO

Queste le probabili formazioni che scenderanno in campo presso lo stadio Marc’Antonio Bentegodi di Verona. I padroni di casa del Chievo schiereranno Sorrentino tra i pali, Cacciatore in posizione di terzino destro e Gobbi in posizione di terzino sinistro, mentre i due difensori centrali nella linea a quattro saranno Bani e il serbo Tomovic. A centrocampo, l’altro serbo Radovanovic farà coppia con il finlandese Hetemaj per vie centrali, mentre la fascia destra sarà affidata all’argentino Castro e il lato sinistro del campo a Giaccherini. In attacco, a far coppia con Inglese sarà confermato il polacco Stepinski. Risponderà il Sassuolo con Consigli tra i pali e un trio di difesa composto da Goldaniga, Peluso e Acerbi. Lo spagnolo Lirola si muoverà sull’out di destra mentre la fascia sinistra sarà affidata al brasiliano Rogerio. I tre di centrocampo nella zona centrale saranno Mazzitelli, Missiroli e Sensi, in attacco giocheranno invece Politano e Berardi in coppia.

LA CHIAVE TATTICA E I PRECEDENTI

Faccia a faccia tattico tra il 4-4-2 del Chievo di Rolando Maran e il 3-5-2 del Sassuolo di Giuseppe Iachini. Il match d’andata di questo campionato al Mapei Stadium di Reggio Emilia è terminato a reti bianche, ultimo precedente a Verona datato invece 21 settembre 2016, due a uno per il Chievo il risultato finale con gol di Rigoni e Castro per gli scaligeri e momentaneo pari di Defrel per gli emiliani. Il Sassuolo in Serie A ha vinto in casa del Chievo una sola volta, uno a zero il 19 aprile 2014 con rete decisiva messa a segno da Berardi in chiusura di primo tempo.

QUOTE E PRONOSTICO

Quote dei bookmaker molto equilibrate, con un leggero favore del pronostico per il Chievo, vittoria interna quotata 2.45 da Bwin, mentre il pareggio viene proposto ad una quota di 3.20 da William Hill ed è leggermente superiore la quota per la vittoria emiliana allo stadio Bentegodi, fissata a 3.10 da Bet365. Per Unibet, quote sui gol realizzati nella partita fissate a 2.32 per quanto riguarda l’over 2.5 e a 1.61 per quanto concerne l’under 2.5.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori