Probabili formazioni/ Liverpool Manchester City: Karius, il nuovo che avanza. Quote, novità live

- Claudio Franceschini

Probabili formazioni Liverpool Manchester City: le quote e le ultime novità live sugli schieramenti delle due squadre. Derby inglese in Champions League per l’andata dei quarti di finale

Mane_DeBruyne_Liverpool_City_lapresse_2018
Probabili formazioni Liverpool Manchester City, Champions League (Foto LaPresse)

Loris Karius è un altro dei giocatori in vista nelle probabili formazioni di Liverpool Manchester City: portiere tedesco di 24 anni, è arrivato nei Reds dopo aver giocato per cinque anni nel Mainz, ex squadra di Jurgen Klopp. Strana storia la sua, che si incrocia con la partita di questa sera; non solo perchè a volerlo ad Anfield Road è stato un allenatore che aveva contribuito alla crescita esponenziale del già citato Mainz, ma anche perchè tra il 2009 e il 2011 Karius è arrivato al Manchester City, che allepoca era allenato da Mark Hughes ma che presto sarebbe passato nelle mani di Roberto Mancini. Per lui due anni e mezzo nelle giovanili, senza però riuscire ad affacciarsi alla prima squadra; da qui il ritorno in Germania, mentre dallo scorso anno è al Liverpool. In breve tempo il tedesco è riuscito a scavalcare Simon Mignolet nelle preferenze del suo allenatore: inizialmente scelto come portiere per la Champions League, Karius è titolare fisso anche in Premier League da ormai quasi tre mesi. Nonostante questo, Joachim Loew non lo ha ancora preso in considerazione per la Germania che andrà al mondiale: lestremo difensore ha fatto tutta la trafila delle giovanili giocando poco, e adesso si trova davanti Marc-André ter Stegen, Bernd Leno e anche Kevin Trapp. Ha a disposizione poco più di un mese per convincere il CT dei campioni del mondo a portarlo in Russia: chissà, se il Liverpool dovesse fare strada in Champions League forse Karius si guadagnerebbe il pass per la Coppa del Mondo. (agg. di Claudio Franceschini)

IL DUELLO MANE VS SANE

Il duello nelle probabili formazioni di Liverpool Manchester City potrebbe essere quello tra due esterni offensivi che stanno diventando sempre più importanti per la rispettiva squadra: da una parte Sadio Mané, dallaltra Leroy Sané. Il primo ha quasi 26 anni (li compirà la prossima settimana) e gioca con i Reds dal 2016, dopo essere stato in Francia (Metz), in Austria (Salisburgo) e nel Southampton, dove si è messo in gran luce realizzando 25 gol in 75 partite. Senegalese, ha giocato 47 gare nella sua nazionale partecipando alla Coppa dAfrica del 2017. Sané invece ha 22 anni, e anche lui sarebbe senegalese: il padre, Souleyman Sané, ha giocato 55 partite con i Leoni della Teranga. La madre però è Regina Weber che è stata unimportante ginnasta ritmica tedesca; il calciatore ha scelto di giocare per la Germania dove è nato e cresciuto e già con le selezioni giovanili si è messo in gran luce (13 gol in 21 apparizioni tra Under 19 e Under 21). Il Manchester City lo ha acquistato dallo Schalke 04 intuendone le potenzialità; nella squadra della Ruhr Sané è cresciuto, ma era passato anche dal Bayer Leverkusen. E stato Roberto Di Matteo a volerlo in prima squadra, mentre Pep Guardiola lo ha chiesto e ottenuto per 37 milioni di sterline; a oggi somma 22 reti in 78 partite con gli Sky Blues, mentre nella nazionale maggiore ha esordito già nel novembre 2015 e ha 11 apparizioni. Non ha ancora segnato, ma sarà grande protagonista ai Mondiali della prossima estate. (agg. di Claudio Franceschini)

IL GRANDE EX

Il grande protagonista di Liverpool Manchester City? Nel leggere le probabili formazioni della sfida non può che balzare allocchio il nome di James Milner: tuttofare dei Reds e già valido elemento della nazionale inglese, probabilmente non partirà titolare nella squadra di Jurgen Klopp ma è un giocatore utilissimo anche dalla panchina, perchè sa giocare in tante posizioni. Nella carriera (lunga) è stato un esterno offensivo, un centrocampista in una mediana a quattro o una mezzala, addirittura un terzino quando si è trattato di necessità. Soprattutto, Milner è un ex di questa partita di Champions League: al Manchester City era arrivato nellagosto 2010 dopo essersi messo in mostra con Newcastle e Aston Villa. In cinque anni con gli Sky Blues il centrocampista ha collezionato 203 partite segnando 19 gol; ha vinto due Premier League, una FA Cup, un Community Shield e una Coppa di Lega. Con la maglia del Liverpool invece ancora ben poche soddisfazioni, ma una di queste potrebbe essere proprio quella di eliminare la sua ex squadra e volare a giocare quelle semifinali di Champions League che non ha ma disputato, perchè il City ci è arrivato nel 2016 (eliminato poi dal Real Madrid) ma lui si era già trasferito al Liverpool, con cui ha invece giocato la finale di Europa League (da titolare e capitano, restando in campo per lintera durata della partita) perdendola contro il Siviglia di Unai Emery. (agg. di Claudio Franceschini)

TRIDENTI A CONFRONTO

Studiando le probabili formazioni di Liverpool Manchester City, non possiamo non iniziare prendendo in considerazione i due reparti offensivi che si scontreranno ad Anfield: due attacchi straordinari che hanno prodotto valanghe di gol in questa stagione. Ovviamente parliamo dei tridenti titolari, e dunque per gli Sky Blues consideriamo Sergio Aguero anche se, come già detto, probabilmente il Kun non inizierà questa partita: i tre calciatori del Liverpool hanno realizzato un totale stagionale di 75 gol, con Mohamed Salah clamorosamente a quota 37. In Champions League il numero è comunque ottimo: ce ne sono 19, con Roberto Firmino leader a 7 e Sadio Mané che pareggia i 6 messi a segno dallegiziano ex di Roma e Fiorentina. Se invece analizziamo i dati del Manchester City, troviamo che il totale delle reti per il 2017-2018 è di 62 gol; distribuiti sicuramente meglio perchè Kevin De Bruyne e Gabriel Jesus ne hanno 11, vale a dire uno meno di Leroy Sané mentre il numero 1 in questa statistica è appunto Aguero con 30 marcature. In Champions League Leroy Sané non figura tra i primi: il giovane tedesco infatti non è ancora riuscito a sbloccarsi in Europa in questa stagione. Abbiamo 4 reti a testa per Aguero e Raheem Sterling, ma con 3 marcature arrivano Gabriel Jesus e addirittura un difensore centrale come John Stones. (agg. di Claudio Franceschini)

LE ULTIME NOTIZIE

Liverpool Manchester City, il primo derby della Champions League 2017-2018, si gioca alle ore 20:45 di mercoledì 4 aprile: andata dei quarti, e sfida potenzialmente straordinaria tra due squadre che hanno ovviamente lanciato la propria candidatura al titolo. Contesti diversi: il Liverpool è stato una grande dEuropa ma ha penato tanti anni per ritrovare la propria grandezza, il City invece è riuscito a superare una mediocrità pluri-decennale fino a diventare, ovviamente anche e soprattutto con laiuto di una proprietà che ha investito tantissimo (questo vale anche per i Reds), uno dei principali spauracchi in ambito internazionale, avendo ormai già messo le mani sulla Premier League. Sarà dunque una sorta di scontro tra titani, e la squadra che si qualificherà sarà poi una grande minaccia per le semifinali; intanto andiamo a vedere in che modo i due allenatori potrebbero disporre i loro giocatori sul terreno di gioco di Anfield Road, studiando in maniera più approfondita le probabili formazioni di Liverpool Manchester City.

QUOTE E PRONOSTICO

Un derby è sempre un derby e può sfuggire a qualunque logica legata al risultato: secondo lagenzia di scommesse Snai a essere favorito è il Manchester City, anche se non di tanto. Anzi: le quote che ci vengono presentate ci dicono di un sostanziale equilibrio, perchè il segno 1 da giocare per la vittoria del Liverpool vale 2,90 mentre per il segno 2, che identifica il successo esterno degli Sky Blues, scendiamo a 2,40. Dunque una situazione in cui le due squadre partono sostanzialmente alla pari; a tale proposito è il segno X che dovrete giocare se pensate che questa partita di Anfield Road terminerà senza una squadra vincente, e in questo caso la vostra vincita sarebbe di 3,55 volte la cifra che avrete investito.

PROBABILI FORMAZIONI LIVERPOOL MANCHESTER CITY

LE SCELTE DI KLOPP

Liverpool praticamente al completo: lunico giocatore a rimanere fuori dovrebbe essere Joe Gomez. Questo significa che il 4-3-3 di Jurgen Klopp sarà una formazione-tipo, con Karius a difendere la porta protetto dai due centrali che saranno Van Dijk e Lovren, mentre sulle corsie esterne dovrebbero andare ancora una volta Alexander-Arnold e Robertson, che è favorito su Alberto Moreno. Centrocampo nel quale è ballottaggio tra Matip e Oxlade-Chamberlain: il primo si posizionerebbe al centro lasciando a Henderson il compito di agire come interno, sicuro del posto è lolandese Wijnaldum che sarà la mezzala di inserimento e non va dimenticato Milner, che ha giocato sabato contro il Crystal Palace e potrebbe essere confermato. Naturalmente ci sono ben pochi dubbi che riguardano il tridente offensivo, che non cambia mai nelle partite che contano: il riferimento centrale è Roberto Firmino che si adatta a giocare come prima punta, sulla sinistra parte Sadio Mané (ancora in gol in Premier League) e dallaltra parte cè un Salah che sta disputando la stagione della vita, che potrebbe anche essere la prima di tante.

I DUBBI DI GUARDIOLA

Sergio Aguero ci sarà, ma non dallinizio: il Kun non è al top e si dovrebbe accomodare in panchina, lasciando dunque la maglia di prima punta a un Gabriel Jesus in totale ripresa dopo linfortunio. Da valutare il modulo: Pep Guardiola ha vinto a Goodison Park con un 3-5-2 ma per oggi dovrebbe tornare a proporre il fidato 4-3-3. Dunque Walker abbassa la sua posizione a destra, dallaltra parte cè Danilo con la coppia centrale formata da Kompany e Otamendi, vista lindisponibilità di John Stones. Centrocampo nel quale come sempre Fernandinho funge da riferimento centrale; ai suoi lati David Silva e De Bruyne sono mezzali di grande capacità offensiva ma hanno imparato in questa stagione anche a interpretare il pressing senza palla in maniera ideale, cosa che forse rappresenta il vero segreto del dominio della squadra. Davanti, insieme a Gabriel Jesus, ci saranno senza troppe sorprese Sterling e Leroy Sané anche se non va sottovalutata la crescita esponenziale di Bernardo Silva, che pare comunque destinato ad avere un ruolo (anche importante) nel secondo tempo.

IL TABELLINO

LIVERPOOL (4-3-3): 1 Karius; 66 Alexander-Arnold, 4 Van Dijk, 6 Lovren, 26 Robertson; 21 Oxlade-Chamberlain, 14 Henderson, 5 Wijnaldum; 11 Salah, 9 Firmino, 19 S. Mané

A disposizione: 22 Mignolet, 2 Clyne, 3 Matip, 18 A. Moreno, 7 Milner, 20 Lallana, 28 Ings

Allenatore: Jurgen Klopp

Squalificati:

Indisponibili: Joe Gomez

 

MANCHESTER CITY (4-3-3): 31 Ederson; 2 Walker, 4 Kompany, 30 Otamendi, 3 Danilo; 21 David Silva, 25 Fernandinho, 17 De Bruyne; 7 Sterling, 33 Gabriel Jesus, 19 L. Sané

A disposizione: 1 Claudio Bravo, 14 Laporte, 35 Zinchenko, 8 Gundogan, 20 Bernardo Silva, 10 Aguero, 43 Nmecha

Allenatore: Josep Guardiola

Squalificati:

Indisponibili: Stones

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori