Risultati Champions League / Andata quarti: Roma sfortunata e ko, Liverpool scintillante

- Mauro Mantegazza

Risultati Champions League, andata dei quarti di finale: la Roma perde 4-1 a Barcellona ma non sfigura, il Liverpool schianta il Manchester City e lancia un segnale fortissimo a tutte

klopp_liverpool_lapresse_2017
Diretta Arsenal Liverpool (LaPresse)

I risultati di Champions League per landata dei quarti sono definitivi e finali: la Roma perde 4-1 a Barcellona ma fa comunque una buona figura per quanto possibile, e segna con Edin Dzeko quel gol che in qualche modo tiene vivo il discorso legato alla qualificazione. La sfortuna dei giallorossi non si è esaurita dopo le due autoreti e Ter Stegen ha salvato per due volte ravvicinate i blaugrana con ottime parate, ma Edin Dzeko al minuto 80 ha messo la palla in porta trovando quel gol che la Roma cercava. Peccato solo che appena dopo Luis Suarez abbia realizzato la quarta rete blaugrana, la sua prima in questa Champions League, che complica ancora i piani di Eusebio Di Francesco e della sua squadra: servirà un 3-0 per la semifinale. Il Liverpool fa festa ad Anfield Road e il 3-0 è il risultato con cui schianta il Manchester City: forse tutti avevano sottovalutato questi Reds indicandoli come la meno pericolosa delle inglesi, e invece questa sera la squadra di Jurgen Klopp batte per la seconda volta in stagione i dominanti Citizens e fa un bel passo avanti verso quella semifinale di Champions League che non gioca ormai da tempo. Anche nel derby dInghilterra però il discorso non si può dire chiuso: se cè una squadra capace di stravincere in casa è proprio quella di Pep Guardiola, e infatti nellandata di campionato contro il Liverpool era finita 5-1. Per Mohamed Salah sono 38 gol in stagione: sono due in più di Leo Messi e uno meno di Cristiano Ronaldo. Ora non ci resta che attendere otto giorni per le gare di ritorno, ma già martedì avremo in campo Real Madrid-Juventus e Bayern Monaco-Siviglia che ci daranno i nomi delle prime due semifinaliste di Champions League. (agg. di Claudio Franceschini)

RISULTATI CHAMPIONS LEAGUE (ANDATA QUARTI)

LA ROMA SOTTO DI TRE GOL

Incredibile ma vero: la Roma incassa un’altra autorete e, ancora provata dall’aver subito il raddoppio, prende anche il terzo gol dal Barcellona. Non c’è fortuna per i giallorossi questa sera: due ottime occasioni in avvio di ripresa, poi Pellegrini perde Rakitic che crossa per Umtiti anticipato da Kostas Manolas, ma la carambola con palo e corpo del difensore greco fa terminare il pallone in porta. Quattro minuti più tardi la difesa giallorossa non è perfetta e lascia calciare Luis Suarez in area: il Pistolero, zero gol in questa Champions League, si fa parare la conclusione da Alisson ma nessuno chiude su Gerard Piqué che fa tris. Per i giallorossi si fa dura, lo era già per il Manchester City che continua a perdere ad Anfield con lo stesso risultato; passano i minuti e per Barcellona e Liverpool aumenta la possibilità di volare in semifinale, ma siamo ancora nelle partite di andata che non sono terminate, dunque Eusebio Di Francesco e Pep Guardiola devono continuare a sperare perchè la porta non è ancora chiusa e potrebbe riaprirsi improvvisamente. (agg. di Claudio Franceschini)

INTERVALLO: VINCONO LIVERPOOL E BARCELLONA

Incredibile episodio al Camp Nou che porta in vantaggio il Barcellona sulla Roma nellandata dei quarti di finale di Champions League: triangolo tra Messi e Iniesta, il pallone di ritorno per la Pulce viene intercettato dal recupero di Daniele De Rossi che però segna un autogol infilando lincolpevole Alisson. E il 38 e i giallorossi vanno sotto, ma avendo giocato una partita onesta e con la possibilità di segnare: da rivedere il contatto Semedo-Dzeko allinizio della partita e anche un fallo su Lorenzo Pellegrini fischiato dallarbitro al 42, che sarebbe potuto essere in area (questione di millimetri) e che è stato sanzionato come punizione dal limite (Pellegrini ha calciato basso trovando la barriera). Roma che dunque sa di potersela giocare nonostante le accelerazioni del Barcellona, perchè ha saputo rimanere ampiamente in gara; ad Anfield clamorosamente il Liverpool è sul 3-0 contro il Manchester City e minaccia di aver già chiuso i conti. Sadio Mané segna la terza rete dei Reds al 31: Pep Guardiola rischia un altro flop europeo, ma sa bene che una singola rete riaprirebbe tutto il discorso qualificazione e che cè tutto un tempo per farlo ora una breve pausa, poi torneremo con le partite. (agg. di Claudio Franceschini)

IL LIVERPOOL DOMINA

Mohamed Salah, fortissimamente Mohamed Salah: il gol numero 38 nella stagione dellegiziano, il settimo in Champions League, spinge il Liverpool al vantaggio contro il Manchester City e bisogna ricordare che qui ad Anfield erano stati proprio i Reds a sancire la prima sconfitta in Premier League degli Sky Blues di Pep Guardiola. Partita che poi va sul 2-0 con la rete di Alex-Oxlade Chamberlain; è però ancora lunga, come lo è al Camp Nou dove la Roma, pur subendo il palleggio del Barcellona, se la gioca senza timori: Edin Dzeko chiede un rigore per un intervento da dietro di Nélson Semedo che se non è irregolare è certamente irruente e rischioso, prima e dopo i blaugrana squillano dalle parti di Allison con Luis Suarez che segna, ma in evidente fuorigioco – e infatti il guardalinee sbandiera prontamente – e con Ivan Rakitic che sugli sviluppi di un calcio dangolo colpisce in pieno il palo alla sinistra del portiere brasiliano. La Roma però sembra viva e può fare male in contropiede: stiamo a vedere come andranno le cose. (agg. di Claudio Franceschini)

INIZIANO LE PARTITE

Pochi minuti al via dei due quarti di finale dandata di Champions League che vedranno in campo Barcellona e Roma al Camp Nou, Liverpool e Manchester City ad Anfield Road. Sfide affascinanti, emozionanti, speriamo anche spettacolari in campo: in entrambi i casi avremo da una parte una storica big del calcio europeo (Barcellona e Liverpool) e dallaltra chi vuole fare la storia (Roma e Manchester City). Il paragone però regge fino a un certo punto: il City infatti ha tutto quello che serve per sovvertire le gerarchie, che ad essere pignoli in Inghilterra sono già state sovvertite da tempo, la Roma invece dovrà cercare una vera e propria impresa, magari sperando che il ritorno allOlimpico possa essere un elemento favorevole ad Eusebio Di Francesco e ai suoi ragazzi. Lunico giudice però naturalmente sarà il campo: parola dunque a due stadi affascinanti, le partite di questa sera per landata dei quarti di Champions League stanno per cominciare! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

 

KLOPP, L’ANTI-GUARDIOLA

Pep Guardiola forse al momento del sorteggio dei quarti di finale di Champions League non ha festeggiato quando ha visto il Liverpool associato al suo Manchester City, perché Jurgen Klopp sembra essere la kryptonite del tecnico catalano. Basta leggere i numeri dei confronti fra Guardiola e Klopp per capire il perché: dei sette allenatori che hanno affrontato Pep Guardiola in almeno dieci partite ufficiali, Jurgen Klopp è lunico ad avere un bilancio positivo, fatto di sei vittorie per il tedesco a fronte di cinque sconfitte oltre a un pareggio. Gli scontri sono stati otto in Germania, quando Klopp occupava la panchina del Borussia Dortmund e Pep era su quella del Bayern Monaco. In questa stagione invece tutti ricordano il memorabile 4-3 per il Liverpool nella partita di ritorno in campionato, un vero spot per il calcio. Guardiola però si può consolare pensando che allandata ci fu un perentorio 5-0 per il Manchester City: se anche la Premier League funzionasse ad eliminazione diretta, i Citizens non avrebbero avuto alcun problema per conquistare la qualificazione nel doppio confronto. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

LA SFIDA IMPOSSIBILE?

Sulla carta Barcellona Roma è una sfida fra le più sbilanciate dei quarti di finale di Champions League e si discute se landata al Camp Nou possa dare qualche speranza in più alla Roma grazie al ritorno allOlimpico o se invece il rischio sia di far finire tutto già questa sera. I numeri comunque non sono del tutto negativi per la Roma, che nei quattro precedenti con il Barcellona ha perso solamente una volta, anche se si tratta naturalmente del famigerato 6-1 incassato al Camp Nou il 24 novembre 2015, amarissimo ricordo che è ancora fresco nella memoria dei tifosi giallorossi, che dovettero vedere la loro squadra del cuore incassare le doppiette di Messi e Suarez oltre ai gol di Piqué ed Adriano, che resero puramente simbolico il golletto della bandiera segnato da Dzeko. I viaggi in Spagna comunque non sono sempre stati negativi per la Roma, che in quindici trasferte iberiche ha raccolto otto sconfitte, ma anche quattro vittorie e tre pareggi. Il ricordo più bello in assoluto è naturalmente la vittoria del 5 marzo 2008 al Santiago Bernabeu contro il Real Madrid, firmato da Taddei e Vucinic che resero vano il momentaneo pareggio di un certo Raul. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

IL DERBY INGLESE

Oggi troviamo anche il derby inglese fra Liverpool e Manchester City nel programma dellandata dei quarti di finale di Champions League: questo vuol dire che avremo in semifinale sicuramente una ma una sola squadra inglese. Il gioco di parole serve ad esprimere il fatto che una stagione a lungo dominata dalle squadre di Premier League ne vedrà una sola fra le prime quattro dEuropa. Ricordiamo che al via erano ben cinque, grazie al Manchester United che nella scorsa stagione aveva vinto lEuropa League; tutte poi hanno passato la fase a gironi, per un impressionante dato di cinque squadre della stessa nazione agli ottavi di Champions League. Liverpool e Manchester City qui hanno ipotecato la qualificazione già allandata, vincendo per 0-5 e 0-4 in trasferta allandata, ma le tre connazionali si sono fermate tutte, fra laltro accomunate da pareggi allandata e sconfitte fuori. Morale della favola: dopo landata degli ottavi avrebbero potuto esserci cinque squadre inglesi ai quarti, invece ne sono rimaste solo due che il sorteggio ha accoppiato, facendo in modo che in semifinale ne arriverà una sola. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ORARIO E PRESENTAZIONE DELLE PARTITE

La Champions League 2017-2018 è protagonista naturalmente anche oggi: alle ore 20:45 di mercoledì 4 aprile si completa il programma dellandata dei quarti di finale con le due partite Liverpool Manchester City e Barcellona Roma. Per la prima volta dopo 11 anni lItalia torna ad avere due rappresentanti tra le otto migliori squadre della Champions League, ma adesso il gioco si fa davvero duro. Possiamo infatti dire che il bello sta cominciando ora: da qui alla finale saranno due mesi circa nei quali i pensieri delle big del calcio europeo saranno concentrati soprattutto su questa ambitissima e ricchissima Champions League – in fondo su un totale di 13 gare a partire dalla fase a gironi per chi arriva in fondo, ben 5 sono quarti, semifinali e finali e naturalmente sono pure quelle più difficili.

BARCELLONA ROMA

A proposito di sfide difficili, è complicato immaginarne di peggiori rispetto a quella che attende questa sera la Roma al Camp Nou. Volendo vedere il bicchiere mezzo pieno, la Roma ha già disputato una ottima Champions League, è andata forse più lontano del previsto, ha raggiunto i quarti come non succedeva da molti anni e tutto quello che dovesse venire in più sarebbe un trionfo. Questo può dare serenità: è il Barcellona obbligato a passare il turno, la Roma dal canto suo non ha nulla da perdere. Lesame però resta difficilissimo, anche perché sui giallorossi pesano alcune batoste incassate in anni recenti in Champions League quando la Roma ha incrociato le big, Barcellona compreso ricordando il 6-1 del novembre 2015. Servirà dunque sfoderare grande personalità e abilità tattica per cercare di rendere equilibrata la sfida a Leo Messi e compagni.

LIVERPOOL MANCHESTER CITY

Ad Anfield Road va invece in scena un gustosissimo derby inglese, quasi uno scontro fra due mondi diversi. Il Liverpool è la grande storica che in bacheca vanta cinque Coppe dei Campioni/Champions League, ma che in tempi recenti fa più fatica: intendiamoci, il livello resta comunque alto, come certifica la presenza in questi quarti, ma è ormai da molti anni che il Liverpool non è più al vertice del calcio inglese, scavalcato anche da nuovi ricchi come quelli del Manchester City, a lungo i parenti poveri dello United (che infatti tradizionalmente è il nemico del Liverpool) ma adesso pronti a cercare di dominare in patria e pure a livello internazionale, ultima consacrazione che ancora manca al City. Aggiungiamoci che il duello fra Jurgen Klopp e Pep Guardiola è sempre emozionante e capirete perché – nonostante la contemporaneità di Barcellona Roma – sarà doveroso tenere docchio anche Anfield.

RISULTATI CHAMPIONS LEAGUE (ANDATA QUARTI)

RISULTATO FINALE Barcellona Roma 4-1 – 38′ aut. De Rossi (B), 55′ aut. Manolas (B), 59′ Piqué (B), 80′ Dzeko (R), 87′ L. Suarez (B)

RISULTATO FINALE Liverpool Manchester City 3-0 – 12′ Salah, 21′ Oxlade-Chamberlain, 31′ S. Mané



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori