DIRETTA / Torino Crotone (risultato finale 4-1) streaming video e tv: Belotti-show! Riecco il Toro

Diretta Torino-Crotone: info streaming video e tv, probabili formazioni, orario, quote e risultato live della partita in programma mercoledì 4 aprile 2018 alle ore 18.30.

04.04.2018 - Stefano Belli
Mesbah_Iago_Crotone_Torino_lapresse_2017
Diretta Torino-Crotone, LaPresse

DIRETTA TORINO CROTONE (RISULTATO FINALE 4-1): BELOTTI SEGNA ANCORA AL 63′, FARAONI AL 90′ TROVA IL GOL DELLA BANDIERA

Arriva la prima ammonizione anche in casa Torino, il cartellino giallo è per Tomas Rincon per un intervento con il braccio ai danni di Rohden. Il venezuelano era diffidato e sarà costretto a saltare la prossima gara contro l’Inter. Al 69esimo la squadra di Mazzarri arrotonda ulteriormente il risultato. Frittata in mezzo al campo del Crotone con Sampirisi e Barberis che si scontrano favorendo Iago Falque che vede il taglio di Belotti che entra in area di rigore e calcia in diagonale con il destro firmando la tripletta: 4-0 Toro. Secondo cambio per il Crotone, in campo Tumminello al posto di Marcello Trotta. Secondo cambio pure per il Torino, in campo Joel Obi al posto di Daniele Baselli. Annullata intanto senza l’ausilio del VAR unarete a Sampirisi, in posizione nettamente irregolare il difensore del Crotone sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Annullata senza l’ausilio  del VAR la rete di Sampirisi, in posizione nettamente irregolare il difensore del Crotone sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Ultimo cambio per il Torino, in campo Buongiorno al posto di Moretti. Esordio in massima serie per Buongiorno, giovane difensore del Torino classe 1999. Nei minuti finali arriva il gol della bandiera da parte del Crotone, pallone messo in area di rigore da Crociata per Faraoni che approfitta del liscio in area di rigore di Burdisso e firma la rete del definitivo 4-1.

IL TORO ADDORMENTA LA GARA

Nessun cambio in questo avvio di secondo tempo, stessi ventidue protagonisti del primo tempo con un solo cambio operato dal Crotone per l’infortunio di Benali. Continua il palleggio del Torino, poca pressione da parte dei calciatori del Crotone che permettono ai granata di addormentare la partita. Al 51esimo trova spazio Faraoni che si fa quasi sessanta metri palla al piede, arriva a ridosso del limite dell’area di rigore e calcia con il destro non trovando però la porta di Sirigu. Prova a prendere coraggio il Crotone almeno per rendere meno amara questa sconfitta, poche idee per la formazione di Walter Zenga. Arriva il primo cambio per il Torino, in campo Barreca al posto di De Silvestri. Nessun segnale di vita da parte del Crotone, la squadra di Walter Zenga ormai sembra essersi consegnata al Torino senza riuscire ad impensierire Sirigu. Ci prova Baselli dalla distanza, la sua conclusione con il destro però termina larga rispetto alla porta difesa da Alex Cordaz.

BELOTTI AL 37′ TROVA LA DOPPIETTA

Alla mezzora ci prova Zanellato. Seconda occasione per il Crotone, Simy prova il traversone al centro ma viene deviato da Burdisso con la sfera che termina al limite per il centrocampista che calcia con il destro e la sfera termina di un soffio a lato. Sembra accusare comunque il colpo la squadra di Walter Zenga, il Crotone ci sta provando con qualche tiro dalla distanza senza costruire grandi occasioni. Primo cartellino giallo della partita per il Crotone, viene ammonito Faraoni per un intervento irregolare ai danni di Andrea Belotti. Al 37esimo arriva il 3-0. Calcio di punizione verso il centro dell’area di rigore di Ljajic per il taglio di Andrea Belotti, l’attaccante granata tutto solo devia la sfera in porta per la doppietta personale e il tris del Torino. Prima dell’intervallo, altra occasione per il Torino: pallone morbido di Rincon per Iago Falque che tutto solo in area di rigore colpisce al volo con la sfera che termina di poco a lato.

GOL DI BELOTTI AL 16′ E FALQUE’ AL 20′

Al 15esimo Walter Zenga è costretto a effettuare il primo cambio: Benali abbandona il campo per infortunio. Al suo posto l’ex portiere dell’Inter inserisce Zanellato. Subito dopo l’ingresso del giovane ex Primavera Milan arriva il gol. Prima occasione di giornata per i padroni di casa, calcio d’angolo di Ljajic per Belotti che anticipa Ajeti e colpisce trovando la respinta di Cordaz ma sulla ribattuta il Gallo c’è e insacca: 1-0 Toro. Cinquantesima rete in carriera per Andrea Belotti. Provato subito a rispondere la squadra ospite, pallone spiovente in area di rigore per Marcello Trotta che stoppa e calcia con il mancino in diagonale trovando la risposta di Sirigu. Al minuto 20 arriva il 2-0. Pallone di Baselli per Iago Falque che dalla trequarti parte indisturbato e punta Ajeti saltandolo, entra in area e calcia in diagonale con il mancino freddando Cordaz. Toro scatenato.

INIZIO PARTITA

Mazzarri schiera il Toro con il 3-4-1-2. Tra i pali Sirigu, in difesa Bonifazi, Burdisso e Moretti. A centrocampo da destra verso sinistra De Silvestri, Rincón, Baselli e Ansaldi. In avanti Ljajic, poco dietro la coppia Falqué-Belotti. Il Crotone risponde con il 3-5-2. In porta Cordaz, difesa composta da Ceccherini, Ajeti e Sampirisi. A centrocampo spazio a Faraoni, Benali, Barberis, Rohdén e Pavlovic. In attacco Trotta e Simy. Arbitra il signor Guida di Torre Annunziata (NA). Ci provano subito gli ospiti. Pallone spiovente di Iago Falque per lo scatto di Andrea Belotti, l’attaccante del Torino viene però anticipato dall’intervento aereo di Ceccherini. Aggressivo il Crotone in queste primissime battute di gara, la formazione di Walter Zenga prova a creare densità in mezzo al campo per non far ragionare il Torino. Prova a destreggiarsi sulla trequarti campo Simy, raddoppiato il nigeriano che finisce per perdere la sfera sulla pressione del venezuelano Tomas Rincon.

LE FORMAZIONI UFFICIALI

Pochi minuti al via di Torino Crotone: prima di leggere le formazioni ufficiali, qualche parola in più su Walter Mazzarri e Walter Zenga. Alti e bassi nella breve ma già vivace esperienza di Mazzarri sulla panchina del Torino: adesso sembra essere tornato il sereno grazie al roboante successo per 0-4 ottenuto sabato a Cagliari, ma adesso serve dare continuità per provare a chiudere al meglio la stagione, il che è un obbligo pur senza ambizioni più concrete quando indossi una maglia gloriosa come quella granata. Il Crotone invece deve pensare a salvarsi: Zenga ha sostituito Nicola con alterne fortune e ora occupa uno scomodo terzultimo posto che i calabresi dovranno provare ad abbandonare. Sarà importante anche per il tecnico, la cui carriera in Italia non è mai del tutto decollata e subirebbe un duro colpo in caso di retrocessione con il Crotone. La saprà evitare? Parola al campo: la partita sta per cominciare, leggiamo dunque le formazioni ufficiali di Torino Crotone! TORINO (3-4-1-2): Sirigu; Bonifazi, Burdisso, Moretti; De Silvestri, Rincon, Baselli, Ansaldi; Ljajic; Iago Falque, Belotti. A disposizione: Ichazo, Milinkovic-Savic, Molinaro, Valdifiori, Acquah, Edera, Berenguer, Obi, Barreca, Nkoulou, Butic, Buongiorno. Allenatore: Mazzarri. CROTONE (3-5-2): Cordaz; Pavlovic, Ajeti, Sampirisi; Faraoni, Rohden, Ceccherini, Barberis, Benali; Trotta, Simy. A disposizione: Festa, Viscovo, Ricci, Giannotti, Diaby, Zanellato, Tumminello, Markovic, Martella, Crociata. Allenatore: Zenga. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV, DOVE VEDERE LA PARTITA

Per seguire il match Torino Crotone in diretta tv occorrerà un abbonamento Sky, per collegarsi sul canale numero 252 del satellite (Sky Calcio 2 HD), oppure per seguire la diretta streaming video via internet sul sito skygo.sky.it, attivando senza costi aggiuntivi l’applicazione Sky Go su dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone.

TESTA A TESTA

Andiamo ora a curiosare nello storico che lega Torino e Crotone, i due club attesi oggi in campo allOlimpico per il recupero della 27^ giornata della Serie A. Numeri alla mano vediamo che dal 2000 a oggi si registrano 16 precedenti tra le due formazioni, tra campionato cadetto, Coppa Italia e Serie A, per un totale di 4 successi da parte degli squali e 5 affermazioni dei granata, oltre che 7 pareggi. Ovviamente risale al girone di andata del campionato ancora in corso lultimo testa a testa registrato tra Torino e Crotone e per la precisione al 15 ottobre scorso. Allora tra le mura dello Scida il tabellone del risultato venne fissato su un sofferto 2-2: per i rossoblu andarono in gol Marcus Rohden e Bruno Martella; furono Iago Falque e Lorenzo De Silvestri, questo alla prima rete della stagione, a firmare le marcature per il club granata in tale precedente. (agg Michela Colombo)

LE STATISTICHE

Andiamo ora a vedere più da vicino con quali statistiche Torino e Crotone si presentano oggi in campo per recuperare la sfida della 27^ giornata della Serie A. Partendo dai padroni di casa ecco che i granata vantano ora la decima posizione in classifica con 39 punti in classifica: a bilancio ecco quindi 9 successi e ben 12 pareggi, ma va detto che il Toro è tornato poco fa alla vittoria con il Cagliari, dopo ben 4 KO di fila rimediati in campionato. Da segnalare infine che il Torino in casa ha trovato ben 20 punti con 5 successi e 5 pareggi realizzati. Per il Crotone ecco invece la 14^ posizione in classifica con solo 16 i punti ottenuti finora per la Serie A: a bilancio un ruolino di marcia con 4 successi e 4 pareggi trovati finora. Non positivo lo stato di forma degli squali con 2 KO e due pareggi trovati negli ultimi 5 incontri disputati: segnaliamo poi che fuori casa il Crotone ha rimediato finora solo 8 punti con 2 pari e 2 vittorie. (agg Michela Colombo)

ORARIO E PRESENTAZIONE DELLA PARTITA

Torino-Crotone, diretta dal signor Guida di Torre Annunziata, mercoledì 4 aprile 2018 alle ore 18.30, sarà una sfida valida per il recupero della ventisettesima giornata del campionato di Serie A, rinviata a causa della tragica scomparsa del capitano della Fiorentina, Davide Astori. Reazione d’orgoglio del Torino nell’ultima giornata di campionato, con i granata che sembravano aver esaurito gli effetti positivi della cura Mazzarri, e che invece sono andati a vincere con un perentorio quattro a zero in casa di un Cagliari che pure era affamato di punti salvezza. I gol di Iago Falque, Ljajic, Ansaldi e Obi hanno sbloccato la formazione granata che era reduce da quattro sconfitte consecutive in campionato subite contro Juventus, Verona, Roma e Fiorentina, una caduta libera che ha allontanato sensibilmente il Toro dalla zona europea, al momento ancora distante ben otto punti.

Il Torino si trova in un limbo di classifica che sembra regalare pochi stimoli per il rush finale del campionato. Arriva all’appuntamento di questo recupero con l’acqua alla gola invece un Crotone terzultimo a due punti dalla Spal quartultima, con quattro sconfitte alle spalle nelle ultime cinque partite di campionato disputate. L’ultimo ko contro la Fiorentina ha messo in luce una squadra in difficoltà, che sembra aver perso quella brillantezza offensiva che si era vista nell’ultima vittoria interna contro la Sampdoria. Il recupero in casa del Torino sembra un ultimo bonus per i calabresi, restare dietro la Spal significherebbe vivere in apnea tutto il finale di campionato.

PROBABILI FORMAZIONI TORINO CROTONE

Presso lo stadio Grande Torino del capoluogo piemontese scenderanno in campo queste probabili formazioni. Granata padroni di casa schierati con Sirigu tra i pali, il francese N’Koulou, l’argentino Burdisso e Moretti titolari nella difesa a tre, mentre De Silvestri sarà l’esterno di fascia destra e l’altro argentino Ansaldi l’esterno di fascia sinistra. A centrocampo spazio all’ecuadoregno Rincon affiancato da Baselli edal ghanese Acquah, mentre in attacco ci sarà lo spagnolo Iago Falque al fianco di Belotti. Risponderà il Crotone con Cordaz tra i pali e l’albanese Ajeti al centro della difesa al fianco di Ceccherini, vista la squalifica di Capuano, espulso per doppia ammonizione nella trasferta di Firenze. Faraoni sarà l’esterno difensivo di destra e Martella si muoverà sul lato mancino del campo, mentre a centrocampo ci sarà spazio per Barberis, Mandragora e il libico Benali. In attacco, il romeno Stoian completerà il tridente offensivo al fianco di Federico Ricci e di Trotta.

LA CHIAVE TATTICA E I PRECEDENTI

I due allenatori resteranno fedeli tatticamente ai loro moduli di riferimento, 3-5-2 per il Torino di Walter Mazzarri, 4-3-3 per il Crotone di Walter Zenga. Pareggio nel match d’andata di questo campionato in Calabria, due a due con le reti di Rohden e Martella per i calabresi, granata per due volte pervenuti al pareggio prima con Iago Falque, e poi con De Silvestri nel recupero. Ultimo precedente a Torino tra le due formazioni datato 15 aprile 2017, uno a uno il risultato finale con granata in vantaggio con Belotti su rigore, poi raggiunti nel finale da una rete di Simy. Il Torino ha battuto in casa il Crotone con il punteggio di due a uno il 28 aprile 2012 nel campionato di Serie B, gol di Glik e Sgrigna e rete di Calil su rigore per i calabresi. Sempre in cadetteria, vittoria calabrese in Piemonte il 28 novembre 2009, il Crotone si impose con il punteggio di due a uno.

QUOTE E PRONOSTICO

Le quote dei bookmaker per le scommesse sulla partita indicano il Torino nettamente favorito per il successo interno, con vittoria granata quotata 1.53 da Bet365, mentre Bwin fissa a 4.10 la quota relativa al pareggio e William Hill moltiplica per 7.00 quanto investito sull’affermazione blucerchiata allo stadio Grande Torino. Per i gol realizzati complessivamente nel corso della partita, over 2.5 e under 2.5 vengono quotati da Unibet alla stessa maniera, 1.90 per entrambe le eventualità.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori