Tv iraniana censura lupa dell’As Roma/ Logo giallorosso pixellato e spunta polemica sull’integralismo islamico

- Matteo Fantozzi

Tv iraniana censura lupa dell’As Roma, logo giallorosso pixellato e scoppia nuovamente la polemica sull’integralismo islamico. L’immagine simbolo della capitale al centro del dibattito.

logo_roma
Tv iraniana censura lupa dell'As Roma

La Bbc ha lanciato la notizia che la tv di Stato iraniana, Iran’s Voice and Vision, ha censurato la Lupa presente sul logo della Roma squadra di calcio della capitale. Durante la partita contro il Barcellona, disputata ieri per i quarti di finale di andata di Champions League, sono state pixellate le mammelle della lupa simbolo della città. Sul logo infatti vediamo da sempre presente questo animale imponente che allatta Romolo e Remo quelli che secondo la leggenda hanno poi fondato la capitale eterna. Un gesto che ha scatenato l’ironia dei social network, ma che riapre una polemica sull’integralismo islamico non facile da accettare e da superare. Si riaccendono così dei battibecchi che abbiamo già sentito e che sembrano ancora non riuscire a trovare una soluzione. Staremo a vedere poi se la società As Roma deciderà di intervenire in merito.

IL SIMBOLO DELLA CAPITALE

Il logo dell’As Roma è il simbolo di un’intera città, tanto che quando James Pallotta decise di modificarlo ci furono moltissime polemiche. Il Presidente americano infatti tolse l’As davanti al nome della città “Roma” e presentò una Lupa molto più stilizzata rispetto alla precedente. Un logo a cui i tifosi si sono abituati, ma per il quale hanno lottato e sicuramente da tempo hanno dimostrato di tenere. Al centro del simbolo c’è infatti la Lupa che allattò per la leggenda Romolo e Remo i due fratelli poi fondatori della città più antica del mondo che riuscì relativamente in poco tempo a raggiungere il tetto di Roma. Una città che custodisce la cultura, l’arte e tantissime tradizioni del nostro popolo e che viene rappresentata da alcuni simboli decisamente importanti anche sui cambi di calcio. E’ per questo che la censura arrivata dalla televisione iraniana, in vista della partita Roma Barcellona, ha fatto arrabbiare e non poco il pubblico romanista e gli italiani più in generale.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori