Video/ Chievo Sassuolo (1-1): highlights e gol della partita (Serie A, recupero 27^ giornata)

- Francesco Davide Zaza

Video Chievo Sassuolo (risultato finale 1-1): gli highlights e i gol della partita. Clamoroso al Bentegodi: sotto di un gol e due uomini i neroverdi pareggiano in pieno recupero

Cassata_Sassuolo_gol_lapresse_2018
Video Chievo Sassuolo, Serie A recupero 27^ giornata (Foto LaPresse)

Finisce 1-1 la sfida tra Chievo e Sassuolo. I neroverdi compiono unimpresa pareggiando in 9 contro 11 al 96esimo grazie a una punizione malandrina di Cassata che beffa Sorrentino. Poco prima Giaccherini aveva portato in vantaggio i clivensi. Un punto a e le due squadre restano appaiate a quota 29 in classifica. Nel prossimo turno Napoli-Chievo e Milan-Sassuolo. Maran schiera il Chievo con il 4-3-1-2. Tra i pali Sorrentino, linea difensiva composta da Cacciatore, Bani, Gamberini e Gobbi. A centrocampo Castro, Radovanovic ed Hetemaj. In avanti Giaccherini dietro le punte, Stepinski e Inglese. Iachini risponde con il 3-5-2. In porta Consigli, in difesa Goldaniga, Acerbi e Dell’Orco. A centrocampo da destra verso sinistra Lirola, Missiroli, Magnanelli, Cassata e Adjapong. In avanti Babacar e Mimmo Berardi. In quest’avvio le squadre giocano a ritmi bassi. Fase di studio, come prevedibile. Al quarto minuto arriva la prima occasione del match. Sassuolo subito pericoloso. Missiroli lancia in campo aperto Babacar: il senegalese vince il duello in velocità con Bani, entra in area ma di sinistro spara alto davanti a Sorrentino. Ancora i neroverdi in avanti. Cassata porta palla sulla destra, poi mette in movimento Lirola. Gran chiusura in scivolata di Gamberini, che mette in angolo. Berardi va alla battuta del corner, ma sul primo palo c’è Stepinski che di testa allontana. Maran chiede ai suoi di alzare il baricentro. Cacciatore chiede l’uno-due a Giaccherini e scappa sulla destra. Cross a rientrare del terzino, ma in area Stepinski commette fallo su Goldaniga. Cacciatore chiede l’uno-due a Giaccherini e scappa sulla destra. Cross a rientrare del terzino, ma in area Stepinski commette fallo su Goldaniga. Tanti errori a centrocampo sia da un lato che dall’altro e così ogni azione sfuma quasi sul nascere. Giaccherini cerca il corridoio per Stepinski in area di rigore: deve intervenire Dell’Orco per allontanare il pallone.

Adjapong lascia partire un traversone dalla trequarti di destra: Sorrentino anticipa coi tempi giusti il taglio di Lirola in area di rigore e fa suo il pallone. Break di Castro, che esce palla al piede e subisce il fallo tattico di Magnanelli: giallo per il capitano del Sassuolo. Al 27esimo Adjapong si lancia in dribbling nello stretto, vince un rimpallo con caparbietà e la sfera arriva in zona Sorrentino. Il classe ’98 si lancia in scivolata, col piede a martello sul portiere: giallo per lui. Tagliavento però, dopo essersi consultato con gli arbitra via auricolare, decide di rivedere l’azione al VAR. L’arbitro cambia la sua decisione e punisce con il rosso l’intervento dell’esterno del Sassuolo su Sorrentino. Sassuolo in inferiorità numerica. Dopo l’espulsione, cambia il sistema di gioco del Sassuolo: si passa ad un 4-3-2, con Lirola che scende sulla linea dei difensori e Dell’Orco largo a sinistra. Occasione Sassuolo al 34esimo. Magnanelli vede lo scatto in profondità di Berardi e lo premia. Da posizione defilata l’attaccante neroverde esplode il mancino, ma spedisce sull’esterno della rete. Provano a rispondere i clivensi. Cacciatore cerca Stepinski sul lato corto dell’area. L’attaccante perde il duello spalla contro spalla con Goldaniga e la palla sfila sul fondo. Lancio di Acerbi a cercare Berardi. Bani però è bravo a prendere posizione e non permettere lo stop all’attaccante. Sugli sviluppi di un calcio di punizione, Berardi di sinistro mette in mezzo un pallone interessante, su cui Goldaniga non arriva per qualche centimetro. Gobbi strattona evidentemente Cassata e si becca l’ammonizione. Al 43esimo Giaccherini appoggia a Radovanovic sui trentacinque metri. Il centrocampista gialloblù non ci pensa su due volte ed esplode il destro, ma è troppo debole: blocca Consigli. Nel finale cartellino giallo per Giaccherini per un contatto a palla lontana con Goldaniga.

SINTESI SECONDO TEMPO

Nessun cambio all’intervallo: in campo gli stessi ventidue del primo tempo. Occasione Chievo. Cacciatore scende sulla destra mette un pallone insidioso sul primo palo. Stepinski da lì va in girata, ma non trova la porta, non di molto. Hetemaj intanto commette fallo su Missiroli e si becca l’ammonizione. Al 50esimo il Sassuolo si vede concedere un rigore. Lirola va al cross dalla destra e colpisce Gamberini sul gomito: Tagliavento fischia il penalty, ma cerca conferme dal VAR. Dopo aver consultato il monitor Tagliavento cambia la sua decisione: giudicato involontario il tocco di Gamberini. Al 53esimo sugli sviluppi di un corner è Stepinski a svettare in area: il suo colpo di testa termina alto sopra la traversa. Gran giocata, subito dopo, di Gobbi sulla fascia sinistra, che manda al bar Lirola e mette un pallone basso al centro. Chiusura provvidenziale di Dell’Orco sul secondo palo. Sostituzione per il Chievo: fuori Stepinski, dentro Pellissier. Sostituzione per il Sassuolo: Politano prende il posto di Babacar. Cambio anche per il Chievo: fuori Hetemaj, dentro Birsa. Dopo uno scontro di gioco Berardi resta a terra: entra lo staff medico. Il calabrese dopo qualche prova getta definitivamente la spugna. Al suo posto entra Antonino Ragusa.

Cassata gioca in verticale per Ragusa, che col tacco prova ad andare via a Gamberini. Chiude bene l’ex Fiorentina. Al 73esimo si sblocca il risultato. Cross dalla destra di Cacciatore. La palla, con la deviazione di Missiroli, s’impenna e beffa Lirola con il suo rimbalzo. Sul secondo palo c’è Giaccherini tutto solo, che con una volée morbida di destro infilza Consigli all’angolino. Poco dopo arriva un altro infortunio. A farne le spese questa volta è un giocatore del Chievo: Gamberini. L’ex Fiorentina viene sostituito da Cesar. Poco dopo Iachini manda Peluso al posto di Goldaniga. Il Sassuolo alza definitivamente bandiera bianca all’84esimo: Magnanelli si becca la seconda ammonizione di serata e lascia gli ospiti in 9. Poco dopo Cacciatore viene ammonito per un fallo sulla trequarti. Il Sassuolo con un’incredibile sforzo riesce a trovare il pari al 96esimo. Cassata batte il calcio di punizione praticamente da centrocampo e scodella la palla in area. Nessuno la tocca, il rimbalzo beffa Sorrentino, che viene scavalcato dal pallone e la sfera finisce nel sacco. Clamoroso gol per un clamoroso pareggio.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori