DIRETTA / Andria Akragas (risultato finale 1-0)streaming video e tv:I pugliesi escono dalla zona retrocessione

- Stefano Belli

Diretta Andria Akragas: info streaming video e tv, probabili formazioni, quote, orario e risultato live. Occasione per i pugliesi per allungare verso la salvezza

fidelis_andria_corsa_gruppo_lapresse_2017
Video Andria Akragas (LaPresse)

DIRETTA ANDRIA AKRAGAS (1-0): I PUGLIESI ESCONO DALLA ZONA RETROCESSIONE

E’ terminato da pochissimi minuti l’incontro tra Andria e Akragas sul punteggio di 1 a 0, a decidere la sfida del Degli Ulivi è stato Colella con un colpo di testa nel corso dei primi quarantacinque minuti di gioco. I pugliesi riescono a conquistare tre fondamentali punti che gli consentono di uscire momentaneamente dalla zona playout al termine di un incontro dominato nel quale il grande protagonista è stato il portiere ospite Lo Monaco che è riuscito a negare il raddoppio agli scatenati Taurino e Lattanzio che hanno provato in più di un’occasione a trovare la via del gol. Nei minuti di finali i padroni di casa hanno però rischiato a causa dell’inferiorità numerica a cui sono stati costretti per l’espulsione subita all’86’ da Celli, reo di aver commesso fallo da ultimo uomo su Dammacco. Proprio Dammacco all’88’ ha sfiorato l’incredibile pareggio con un tiro che è stato prima smorzato e poi respinto con fatica dalla retroguardia di casa. Al 90′ il tecnico di casa non ha voluto rischiare inserendo un difensore come Tartaglia al posto di un attaccante come Nadarevic. Non sono bastati i quattro minuti di recupero concessi per consentire agli ospiti di riequilibrare una sfida che era di fatto ormai chiusa.

CELLI SPRECA DA DUE PASSI

Quando siamo giunti al 75′ della sfida tra Fidelis Andria e Akragas il punteggio è ancora bloccato sull’1 a 0, decide la rete realizzata da Colella. Al 58′ mister Papagni ha deciso di cambiare il reparto avanzato facendo uscire Lattanzio e Taurino inserendo al loro posto Scaringella e Nadarevic. Proprio il neo entrato Nadarevic si è reso protagonista al 60′ quando su un calcio piazzato ha appoggiato al vicino compagno Celli, il cui tiro a colpo sicuro da distanza ravvicinata, è uscito di pochissimo oltre la traversa. Al 62′ è stato mister Criaco a stravolgere l’assetto della propria squadra inserendo Bramati, Minacori e Raucci al posto di Zibert, Camarà e Navas. Il ritmo anche a causa delle sostituzioni è nettamente diminuito, la squadra di casa mantiene il controllo del pallone senza però cercare di colpire negli ultimi venti metri.

LO MONACO SI SUPERA SU TAURINO

Il secondo tempo della sfida tra Fidelis Andria e Akragas è iniziato da circa 10 minuti ed il punteggio è ancora bloccato sull’1 a 0, decide ancora la rete realizzata da Colella. La ripresa si è aperta senza sostituzioni, i due allenatori hanno pertanto deciso di dar fiducia ai ventidue protagonisti che hanno dato vita ai primi quarantacinque minuti di gioco. Al 36′ i padroni di casa avevano sfiorato il raddoppio con Taurino la cui precisa conclusione da dentro l’area di rigore è stata deviata in corner da Lo Monaco. Al 48′ è stato Lattanzio a provarci dopo aver sfondato in area di rigore con una potente conclusione che l’estremo difensore ospite è riuscito a respingere coi piedi. I pugliesi hanno ripreso come avevano terminato il primo tempo, attaccando e costringendo gli ospiti alla difensiva.

SEGNA COLELLA CON UN BEL COLPO DI TESTA

Quando siamo giunti al 35′ della sfida tra Fidelis Andria e Akragas il punteggio è ora di 1 a 0, a sbloccare il punteggio ci ha pensato Colella al 27′ quando pescato all’altezza del secondo palo da una punizione di Taurino, ha insaccato con un preciso colpo di testa che ha fatto esplodere di gioia il “Degli Ulivi”. I ragazzi di mister Papagni avevano già  sfiorato il vantaggio al 19′ quando Longo ha tentato una deviazione volante da distanza ravvicinata che è stata respinta solamente dalla traversa. Gli ospiti hanno immediatamente cercato di reagire sfiorando il pareggio già al 29′ quando Camarà servito tra le linee da Zibert ha tentato un tiro che Cilli è riuscito a controllare in due tempi. Vedremo se gli ospiti continueranno ad attaccare alla caccia del pareggio o se i padroni di casa riprenderanno in mano le operazioni in mezzo al campo.

LO MONACO NEGA IL VANTAGGIO A LATTANZIO

Allo Stadio Degli Ulivi di Andria i padroni di casa stanno affrontando l’Akragas nella sfida valida per la 34^ giornata del Gruppo C di Serie C e, quando sono trascorsi circa 10 minuti di gioco, il punteggio è di 0 a 0. Match importantissimo per i padroni di casa che devono assolutamente trovare i tre punti contro l’ultima della classe ormai già retrocessa e reduce da ben 8 sconfitte nelle ultime 9 giornate; i pugliesi invece hanno vinto le ultime due disputate davanti al proprio pubblico ed hanno un punto in meno della Reggina che si trova attualmente fuori dalla zona playout. Prova subito la Fidelis a partire forte sfiorando il vantaggio già al 7′ quando sul cross di Lancini, Lattanzio ha tentato un colpo di testa che troppo centrale è stato bloccato da Lo Monaco. La partita è naturalmente molto combattuta, gli ospiti stanno concentrando tutti gli sforzi nel difendersi con ordine.

SI COMINCIA!

L’Andria ospita l’Akgras: tutto è ormai pronto per il fischio dinizio del match, vediamo dunque alcuni numeri delle due formazioni che si affronteranno in questo turno di campionato. Momento negativo per i padroni di casa, che hanno vinto soltanto in sette occasioni e hanno subito 32 gol in 36 gare. Gli ospiti sono matematicamente condannati ai play out, visti i risultati: dieci punti, frutto di tre vittorie e sei pareggi, causa anche dei cinque punti di penalizzazione ricevuti. Soltanto 17 gol fatti, con 57 subiti: un vero e proprio score negativo fino a questo momento. Pochi gol fatti per i padroni di casa, ma anche pochi subiti vista la posizione di classifica: sono soltanto 36 le marcature incassate. Adesso però è giunto il momento di far parlare il campo: tutto è pronto, Andria Akragas sta per cominciare!

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME SEGUIRE LA PARTITA

La partita non sarà trasmessa in diretta tv sui canali in chiaro o a pagamento, ma solo in diretta streaming video via internet per tutti gli abbonati (o per coloro che da utenti registrati acquisteranno l’evento singolo) al sito elevensports.it.

I BOMBER

Ghiotta occasione per la Fidelis Andria che attende la visita del fanalino di coda Akragas condannato alla retrocessione. Riccardo Lattanzio, sette reti in stagione come Scaringella, potrebbe facilmente trovare altre reti in un confronto sulla carta segnato. Contro la peggior difesa del campionato l’occasione è troppo grande per fallire. Gaetano Dammacco, calciatore classe 98′ arrivato in prestito dal Matera, è stato lanciato nell’attacco degli ospiti in questo finale di stagione. Giocando senza particolari pressioni, il giovanissimo centravanti proverà a mettersi in mostra e trovare altre reti. (agg. Umberto Tessier)

I TESTA A TESTA

La prima sfida tra la Fidelis Andria e l’Akragas risale alla Poule Scudetto, in serie D, nella stagione 2014/2015. Il match si giocò in notturna al Degli Ulivi e terminò a reti bianche. I padroni di casa, quartultimi in graduatoria, hanno una grandissima occasione contro la compagine siciliana ormai retrocessa. La Fidelis Andria viene da quattro risultati utili consecutivi mentre l’Akragas ha raccolto tre punti nelle ultime quindici uscite a conferma di una stagione da cancellare. Negli ultimi cinque incroci la Fidelis Andria ha vinto tre volte mentre l’Akragas una vittoria, l’altra è terminata in parità. Partita sulla carta senza storia. (agg. Umberto Tessier)

ORARIO E PRESENTAZIONE DELLA PARTITA

Andria-Akragas, diretta dal signor Gualtieri di Asti, domenica 8 aprile 2017 alle ore 16.30, sarà una delle sfide del programma della trentaquattresima giornata del campionato di Serie C nel girone C. Per l’Andria nuovo appuntamento per compiere un passo verso una salvezza difficile, ma che ora pare più che mai possibile. Proprio grazie all’Akragas, che perdendo in casa contro la Virtus Francavilla nell’ultimo match di campionato disputato, è ufficialmente retrocesso matematicamente in Serie D, non potendo più colmare il gap con le altre squadre che lo precedono fino alla distanza minima necessaria per disputare almeno i play out.

Al momento l’Andria si è portata al quartultimo posto in classifica, con tre punti di vantaggio sulla Paganese terzultima. Significherebbe salvezza diretta, un grande traguardo per una squadra che ha sofferto molto a fondo classifica in questa stagione. E l’occasione per allungare ancora può essere importante, visto che l’Akragas sembra ormai senza stimoli, e anche senza certezze dal punto di vista societario dopo tante difficoltà. Sicuramente la formazione di Agrigento, di nuovo tra i dilettanti dopo tre stagioni di fila tra i professionisti, proverà a onorare fino in fondo il campionato con le partite che restano.

PROBABILI FORMAZIONI ANDRIA AKRAGAS

Le probabili formazioni che scenderanno in campo presso lo stadio Degli Ulivi di Andria. I padroni di casa pugliesi schiereranno Maurantonio tra i pali e una difesa a tre con Colella, Celli e Abruzzese schierati titolari. Tiritiello giocherà sull’out di destra e Lancini si muoverà sulla fascia sinistra, con Di Cosmo, Quinto e Lobosco che saranno invece i centrali di centrocampo. Taurino e Lattanzio saranno invece schierati in tandem in attacco. Risponderà l’Akragas con Vono in porta e una difesa a tre schierata con Scrugli, Danese e Ioio. A centrocampo spazio per Sanseverino, Navas e lo sloveno Zibert nella zona centrale della mediana, mentre Carrotta sulla fascia destra e Pastore sulla fascia sinistra saranno i due esterni laterali. In avanti, confermato il tandem composto da Moreo e dal guineano Camara.

TATTICA E PRECEDENTI

Il confronto tattico tra le due squadre vedrà scelti moduli speculari dai due allenatori, 3-5-2 sia per l’Andria allenata da Aldo Papagni, sia per l’Akragas guidato in panchina da Leo Criaco. Il match d’andata di questo campionato allo stadio De Simone di Siracusa, casa dell’Akragas per i match interni, ha visto i pugliesi imporsi a valanga con il punteggio di cinque a uno, grazie a una tripletta di Scaringella e ai gol di Curcio e Minicucci, con Salvemini che ha accorciato per i siciliani. Ultimo precedente ad Andria, l’uno a zero con il quale i pugliesi hanno battuto di misura l’Akragas il 5 marzo 2017, rete decisiva di Croce al novantesimo minuto. L’Akragas ha vinto per l’ultima volta ad Andria il 21 febbraio 2016, due a uno con i gol di Di Grazia e Piazza e gol pugliese di De Vena.

LE QUOTE PER LE SCOMMESSE

Le quote dei bookmaker per le scommesse sulla partita vedono la vittoria in casa dei pugliesi proposta ad una quota di 1.20 da William Hill l’eventuale pareggio offerto ad una quota di 5.25 da Eurobet e il successo in trasferta della formazione siciliana quotato 21.00 da Bet365. Per quanto riguarda le quote relative ai gol complessivamente realizzati nel corso della partita, Betclic quota rispettivamente 1.60 e 2.10 l’over 2.5 e l’under 2.5.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori