Diretta/ Internazionali d’Italia 2018, Fognini Monfils (6-3 6-1): ottimo esordio a Roma per Fabio

- Claudio Franceschini

Diretta Internazionali d’Italia 2018: streaming video e tv, a Roma l’Italia del tennis perde al primo turno Camilla Rosatello e Roberta Vinci, vincono tutti gli uomini con Fognini dominante

Roma_Foro_tennis_veduta_lapresse_2018
Gli Internazionali d'Italia si sposteranno da Roma? (Foto LaPresse)

FOGNINI MONFILS 6-3 6-1

Fabio Fognini esordisce alla grande negli Internazionali d’Italia 2018: a Roma il sanremese cancella con un colpo di spugna le brutte prestazioni dei tornei precedenti e si qualifica al secondo turno al Foro Italico con un 6-3 6-1 ai danni di Gael Monfils. Sicuramente il francese non era in condizioni perfette, ma la vittoria di Fognini non è per questo meno scintillante: finalmente una partita condotta dall’inizio alla fine, e un buon segnale in vista delle prossime gare. Un Fognini dominante come era successo anche l’anno scorso, quando in due set aveva battuto l’allora numero 1 Atp Andy Murray; sale così a quattro su quattro il bilancio degli italiani qualificati al secondo turno, Fognini segue Lorenzo Sonego (vittorioso ieri su Adrian Mannarino), Marco Cecchinato e Matteo Berrettini, almeno in ambito Atp non potevamo sperare in un primo turno migliore e potrebbe non essere finita, perchè domani tocca ad Andreas Seppi e Filippo Baldi che potrebbero migliorare il bilancio. (agg. di Claudio Franceschini)

FOGNINI MONFILS 6-3

Fabio Fognini porta a casa il primo set: degli Internazionali dItalia 2018: serve mezzora al sanremese per piegare la resistenza di un Gael Monfils che era partito bene ma che nel settimo gioco ha perso il servizio, consentendo a Fognini di allungare sul 4-3 e confermare il turno di battuta. Per non farsi mancare nulla lazzurro ha anche centrato il break nel finale, ottenendo tre set point consecutivi e chiudendo al secondo; adesso dunque avrà lopportunità di aprire con la battuta il secondo parziale, con loccasione dunque di rendere memorabile la giornata di Roma per lItalia del tennis maschile (le donne invece hanno vissuto tre eliminazioni su tre). Per quanto riguarda altre partite, Kyle Edmund ha vinto 6-3 il primo set contro il qualificato tunisino Malek Jaziri; Anett Kontaveit ha invece un break di vantaggio contro CoCo Vandeweghe che è la testa di serie numero 12 del tabellone Wta, estone avanti 4-1 ma la partita sul Pietrangeli potrebbe essere ancora molto lunga. (agg. di Claudio Franceschini)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE IL TORNEO DI ROMA

Gli Internazionali dItalia 2018 è in diretta tv sui canali del satellite, almeno per quanto riguarda il torneo maschile: appuntamento su Sky Sport 1 e Sky Sport 2, con gli approfondimenti che arriveranno da studio e la possibilità di seguire le partite anche in diretta streaming video, attivando senza costi aggiuntivi lapplicazione Sky Go. Per quanto riguarda il torneo femminile, il canale è SuperTennis, la web-tv federale che trovate al numero 64 del vostro telecomando; disponibile per tutti anche il servizio di diretta streaming video, sul sito www.supertennis.tv, avendo a disposizione PC, tablet o smartphone.

BERRETTINI BATTE TIAFOE

Un grande Matteo Berrettini vola al secondo turno degli Internazionali dItalia 2018 e contribuisce a migliorare il bilancio della giornata per quanto riguarda i nostri rappresentanti impegnati al Foro Italico: il ventiduenne romano sfrutta alla grande il pubblico di casa e unora e 38 minuti di Frances Tiafoe, che nel passato recente aveva messo in difficoltà anche Roger Federer. Il risultato è 6-3 7-6: bravissimo Matteo a controllare e dominare il tie break del secondo set nel quale ha concesso un solo punto al suo avversario. Adesso nel secondo turno affronterà Alexander Zverev – non è stato fortunato nel sorteggio – ma intanto diventa il terzo italiano qualificato dopo Lorenzo Sonego e Marco Cecchinato, proprio nel momento in cui Fabio Fognini fa il suo ingresso in campo sul centrale per inaugurare la sessione serale e sfidare Gael Monfils. Intanto qualificazione ottenuta anche per Benoit Paire, che un po a sorpresa ha vinto il derby francese contro Richard Gasquet con il risultato di 6-4 6-4. (agg. di Claudio Franceschini)

SCHIAVONE ELIMINATA DALLA CIBULKOVA

Ha lottato con le unghie e con i denti Francesca Schiavone, ma dopo 2 ore e 40 minuti deve salutare gli Internazionali dItalia 2018: alla fine vince Dominika Cibulkova con il risultato di 1-6 7-6 2-6. La Leonessa era stata meravigliosa nel forzare il terzo set, rimontando due break di svantaggio alla slovacca e infiammando il pubblico della NextGen Arena; poi però le forze fisiche sono venute meno alla trentasettenne e la Cibulkova ne ha approfittato, chiudendo la partita ma sapendo anche che già al prossimo turno un crollo mentale e tecnico come quello accusato oggi potrebbe avere conseguenze più gravi. Secondo turno che la slovacca giocherà contro una tra Maria Sharapova e Ashleigh Barty, e dunque con il livello di difficoltà che si alzerà; intanto però attenzione a quello che sta succedendo sul Pietrangeli dove un grande Matteo Berrettini ha strappato il primo set a Frances Tiafoe con il risultato di 6-3 e potrebbe emulare la vittoria di Marco Cecchinato, diventando così il terzo italiano al secondo turno del torneo di Roma. (agg. di Claudio Franceschini)

CECCHINATO ELIMINA CUEVAS

Straordinario Marco Cecchinato: il palermitano, appena dopo aver vinto il primo torneo Atp in carriera, rimonta Pablo Cuevas e lo elimina dagli Internazionali dItalia 2018 con il risultato di 2-6 7-5 6-4, raggiungendo dunque Lorenzo Sonego al turno seguente e regalandosi il match contro David Goffin. Lasticella inevitabilmente è destinata ad alzarsi, ma intanto Cecchinato fa il colpo grosso battendo un giocatore considerato pericolosissimo sulla terra rossa; attenzione anche a Francesca Schiavone, che clamorosamente sulla NextGen Arena sta per riaprire tutto perchè, sotto di un break anche nel secondo set, ha impattato sul 5-5 e ha il servizio a disposizione per allungare su Dominika Cibulkova che ha sprecato due break di vantaggio. Il Pietrangeli si anima adesso per Matteo Berrettini, che sfrutta la sua wild card o quantomeno ci prova contro il giovane Frances Tiafoe: partita difficile ma Matteo certamente ha nelle corde grandi risultati in una carriera appena iniziata (ha 22 anni) e dunque staremo a vedere. (agg. di Claudio Franceschini)

DJOKOVIC DOMINA ALL’ESORDIO

Novak Djokovic irrompe al secondo turno degli Internazionali dItalia 2018: il serbo affonda in appena 56 minuti il povero Alexandr Dolgopolov, schiantato sul centrale del Foro Italico con il risultato di 6-1 6-3. Il calore del pubblico di Roma accoglie il giocatore che qui ha vinto per quattro volte, che si trova benissimo e che adesso nel secondo turno potrebbe trovarsi di fronte il nostro Filippo Baldi, impegnato allesordio contro Nikoloz Basilashvili. Il figurone lo sta intanto facendo Marco Cecchinato, che ha vinto contro Pablo Cuevas il secondo set (7-5) e sta conducendo nel punteggio anche nel terzo, dovesse vincere farebbe un colpo pazzesco contro un giocatore che era comunque dato per favorito. Male invece Francesca Schiavone: la Leonessa ha perso di schianto il primo set contro Dominika Cibolkova (1-6) ed è sotto di un break anche nel secondo (1-3), tutto questo in un meno di unora di gioco. Avrà la forza per riprendersi e girare il match a suo favore? (agg. di Claudio Franceschini)

SCHIAVONE E DJOKOVIC IN CAMPO

Ci sono anche Francesca Schiavone e Novak Djokovic in campo agli Internazionali dItalia 2018: se il serbo è impegnato sul campo centrale contro Alexandr Dolgopolov, avversario ostico anche se non nella forma migliore, la Leonessa al suo ultimo viaggio a Roma sta per iniziare sulla NextGen Arena contro Dominika Cibulkova, come lei ex Top Ten del ranking Wta ma ora scivolata al numero 34 della classifica per un lungo infortunio. Nel frattempo Naomi Osaka ha completato lopera contro Victoria Azarenka spazzandola dal campo con un eloquente 6-0 6-3, ma la strada della giapponese incrocia ora quella della numero 1 Simona Halep (finalista del 2017) che ha battuto agli Australian Open ma che rischia di essere una storia ben diversa sulla terra rossa. Marco Cecchinato ha perso il primo set contro Pablo Cuevas, decisamente più esperto di lui e osso durissimo sulla terra: risultato 6-2 in mezzora o poco più, ora vedremo come il palermitano reagirà e se riuscirà a evitare di essere il terzo italiano (su tre) eliminato in questo lunedì al Foro Italico. (agg. di Claudio Franceschini)

ROBERTA VINCI, SCONFITTA E ADDIO AI CAMPI

Sconfitta bruciante per Roberta Vinci nel primo turno degli Internazionali dItalia 2018: la tarantina viene eliminata da Aleksandra Krunic con il risultato di 6-2 0-6 3-6 in unora e 33 minuti, e dunque dice addio al tennis giocato come aveva già anticipato qualche giorno fa confermando la sua decisione. Purtroppo la nostra tennista, dopo un ottimo avvio, si è sciolta sotto il sole di Roma: la Krunic lha dominata in un secondo set che ha fatto perdere fiducia a una Vinci che nel terzo parziale è finita sotto di un break, ha rimontato ma ha nuovamente perso il servizio. Sul 3-5 e con la battuta a disposizione ha concesso tre match point consecutivi, ne ha annullati due tra le speranze del pubblico assiepato sulle tribune del Pietrangeli ma è caduta al terzo; dunque avanza la Krunic, mentre la pattuglia delle italiane si assottiglia e consta ora di sole due giocatrici, vale a dire Sara Errani e Francesca Schiavone che devono giocare il loro primo turno. Nel frattempo Naomi Osaka, vincitrice a Indian Wells, ha dato un clamoroso 6-0 a Victoria Azarenka nel giro di 27 minuti e adesso bisognerà valutare se e in che modo la bielorussa saprà reagire; nettamente sotto Carla Suarez Navarro contro una Donna Vekic che fino a questo momento ha dominato, in campo anche Madison Keys (affronta Anastasia Pavlyuchenkova) che due anni fa aveva raggiunto la finale al Foro Italico. Tra i qualificati del giorno anche Kei Nishikori (7-6 6-4 a Feliciano Lopez) e David Goffin, che ha schiantato Leonardo Mayer con il risultato di 6-1 6-2. Il prossimo italiano a giocare sarà ora Marco Cecchinato: il palermitano sfida Pablo Cuevas sul Pietrangeli, a seguire avremo lesordio di Matteo Berrettini impegnato contro Frances Tiafoe. (agg. di Claudio Franceschini)

CAMILLA ROSATELLO ELIMINATA

Purtroppo termina in unora e 16 minuti il cammino di Camilla Rosatello negli Internazionali dItalia 2018: la cuneese ci ha provato, ma ha perso 6-1 6-2 contro la ben più esperta Kaia Kanepi che non le ha mai dato respiro e ha ribaltato subito il break subito allinizio del secondo set. Un peccato, ma lesperienza rimane comunque importante per la giocatrice che tra due settimane esatte compirà 23 anni; le cose stanno andando meglio a Roberta Vinci, avanti di un break (5-2) contro Aleksandra Krunic sul Pietrangeli, mentre sul campo 1 Carla Suarez Navarro sta per iniziare la sua partita contro Donna Vekic. Tra gli uomini invece Kei Nishikori è davvero ad un passo dalleliminare Feliciano Lopez (7-6 4-3 e servizio), mentre David Goffin ha vinto nettamente il primo set contro Leonardo Mayer (6-1) e sta provando a chiudere senza dover giocare il terzo parziale, sul campo 2 Karen Khachanov e Philipp Kohlschreiber sono ancora senza break nel loro primo set, con il russo avanti 5-4 e il tedesco al servizio dopo la breve pausa. (agg. di Claudio Franceschini)

VINCI IN CAMPO, ROSATELLO SOTTO DI UN SET

Mentre Camilla Rosatello è sotto nei confronti di Kaia Kanepi, anche Roberta Vinci apre gli Internazionali dItalia 2018: lavversaria è la serba Aleksandra Krunic, giocatrice da non sottovalutare. Per la Vinci, come già detto, salvo ripensamenti sarà lultima grande corsa al torneo di Roma e dunque è chiaro che per la tarantina ci siano ancora più motivazioni a fare bene; nel frattempo dobbiamo dare notizia del fatto che, appunto, la Rosatello ha perso di schianto (1-6) il primo set nei confronti di Kaia Kanepi, ma ha iniziato il secondo ottenendo il break e lasciando intendere di poter eventualmente prolungare la sfida. Qualificate al secondo turno Petra Martic e Johanna Konta: occhio alla croata, che nel secondo turno incrocia la strada della campionessa in carica Elina Svitolina e potrebbe fare un bel colpo, visto che è in forma mentre lucraina non è nel suo momento migliore. Al secondo turno del torneo maschile accedono invece Robin Haase, che continua a migliorare sulla terra rossa, e Pablo Carreno Busta che essendo testa di serie numero 10 potrebbe essere una minaccia per tutti; siamo al tie break del primo set tra Kei Nishikori e Feliciano Lopez sul campo centrale, sulla NextGen Arena è arrivato il momento di Leonardo Mayer-David Goffin che è una delle sfide più interessanti del primo turno. (agg. di Claudio Franceschini)

CAMILLA ROSATELLO IN CAMPO

Agli Internazionali dItalia 2018 è arrivato il momento di Camilla Rosatello: la cuneese che ha ricevuto una wild card per accedere al tabellone principale fa il suo esordio a Roma, ed è dunque la prima italiana a giocare in questo lunedì. La 22enne se la vede con Kaia Kanepi, estone che in passato è stata anche tra le prime 15 al mondo e che nel finale dello scorso anno aveva provato a tornare competitiva; arriva dalle qualificazioni e dunque ha già qualche match importante alle spalle in questi giorni. Siamo sul campo numero 1; nel frattempo sul centrale Kei Nishikori ha iniziato il suo impegno contro Feliciano Lopez, sul Pietrangeli Johanna Konta spera nel riscatto dopo un periodo poco fortunato e ha già vinto il primo set contro Magdalena Rybarikova (testa di serie numero 17), prendendo anche il vantaggio nel set. Vicina alla vittoria Petra Martic contro Lesia Tsurenko (6-1 nel primo set, un break di vantaggio nel secondo), Daniil Medvedev ha vinto il primo set contro Robin Haase mentre sulla NextGen Arena è terzo set tra il numero 10 del seeding Pablo Carreno Busta e il giovane americano Jared Donaldson. (agg. di Claudio Franceschini)

INIZIANO I MATCH

Finalmente gli Internazionali dItalia 2018 prendono il via: abbiamo parlato delle tante storie che si sono vissute sui campi del Foro Italico, ne ricordiamo in particolare due. Nel 2010 vinse clamorosamente Maria José Martinez Sanchez: la spagnola allepoca aveva già 27 anni e la settimana seguente sarebbe arrivata al 19esimo posto del ranking Wta, facendo segnare il suo massimo in carriera. Sconfisse la nostra Schiavone e la testa di serie numero 2 Caroline Wozniacki, poi si impose in finale su Jelena Jankovic che aveva fatto doppietta nel 2007 e 2008. Fu quello il terzo di cinque titoli vinti in ambito Wta, lunico Premier; una meteora che prese fuoco a Roma ma si spense praticamente subito. Nella capitale dItalia invece venne terminò la striscia pazzesca di 125 vittorie sulla terra rossa di Chris Evert, un risultato ancora oggi ineguagliato: lamericana era imbattuta su questa superficie da sei anni e agli Internazionali dItalia aveva vinto già due volte. A fermarla non poteva che essere Tracy Austin, che sarebbe diventata la sua nemesi: allepoca diciottenne, avrebbe vinto il torneo e superando in semifinale la Evert (6-4 2-6 7-6) avrebbe realizzato qualcosa di strepitoso, ma ripetuto nella finale degli Us Open di qualche mese più tardi (6-4 6-3) e solo due anni dopo aver perso nettamente da Cenerentola in scarpe da tennis al terzo turno di Wimbledon, destando comunque unottima impressione. Quali altre storie ci riserverà questo torneo di Roma? Allacciate le cinture, perchè finalmente le partite al Foro Italico stanno per cominciare! (agg. di Claudio Franceschini)

I CAMPIONI IN CARICA

Agli Internazionali dItalia 2018 arrivano anche i campioni in carica, anche se entrambi apriranno le danze nei prossimi giorni potendo saltare il primo turno godendo del bye: Alexander Zverev lo scorso anno si era rivelato al grande palcoscenico del tennis mondiale per la prima volta, vincendo il primo Master 1000 della giovanissima carriera grazie al 6-4 6-3 su un Novak Djokovic che iniziava già a perdere qualche colpo, ma che in finale va sempre battuto. Uno Zverev che lungo la strada aveva demolito Milos Raonic e John Isner (affrontato poi nella finale di Miami e nella semifinale di Madrid, una vittoria a testa) e anche il nostro Fabio Fognini, triturato per 6-3 6-3 senza di fatto mai imbroccarne una. Elina Svitolina è la campionessa Wta: lucraina aveva sconfitto in rimonta Simona Halep dopo aver eliminato Karolina Pliskova e Garbine Muguruza, e si rea presa il quarto di cinque titoli in uno strepitoso 2017, nel quale ha chiuso con un perfetto 5-0 nelle finali giocate. Purtroppo la ventitreenne di Odessa non è oggi nelle migliori condizioni: i risultati tardano ad arrivare, a Madrid a farla fuori è stata Carla Suarez Navarro in un match che lucraina stava agevolmente controllando e che invece non è riuscita a gestire. Laria di Roma la farà tornare competitiva come è stata lo scorso anno? Lo scopriremo nel corso di questi giorni. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE GIORNATA

Finalmente prendono il via gli Internazionali dItalia 2018, alle ore 12:00 si aprono le danze sui vari campi: il grande tennis sbarca a Roma, nel fantastico scenario del Foro Italico che per storia ed estetica non ha forse eguali nel calendario annuale. Per di più questo torneo è un altro Master 1000 nel percorso Atp, mentre è un Premier V a livello femminile e dunque sempre un appuntamento importante; la tradizione qui è ampia, tante cose sono successe nel corso dei tanti anni in cui si è giocato e oggi entriamo in una settimana importante soprattutto per Rafa Nadal che punta subito a riprendersi la prima posizione mondiale che ha perso a Madrid, vivendo uneliminazione ai quarti di finale per mano di Dominic Thiem. Non ci sarà Roger Federer, che come sappiamo ha deciso ancora una volta di saltare tutta la stagione sulla terra rossa; saranno però presenti tanti italiani, e dunque linteresse per questo torneo si alza.

GLI ITALIANI

Finalmente lItalia del tennis, che ha approcciato davvero male il 2018, ha loccasione di riscattarsi: davanti al nostro pubblico, sempre caldissimo e partecipe, tanti rappresentanti proveranno a fare il colpo. Sarà questo lultimo viaggio di Francesca Schiavone e Roberta Vinci, che hanno ricevuto una giusta wild card per entrare subito nel main draw; la Leonessa se la vede con una Dominika Cibulkova che torna a giocare dopo una pausa per infortunio, e dunque potrebbe essere favorita per il passaggio del turno. Abbiamo speranze anche per quanto riguarda Sara Errani, che qui ha giocato la finale nel 2014 dovendo però alzare bandiera bianca di fronte a Serena Williams (anche per un problema fisico), e per la ventiduenne Camilla Rosatello, cuneense che però al secondo turno potrebbe trovarsi già di fronte Sloane Stephens. Nel tabellone maschile è chiamato a rispondere a un periodo difficile Fabio Fognini, subito eliminato a Madrid e Montecarlo e a caccia di riscatto; peccato che il sanremese abbia pescato un primo turno contro Gael Monfils e poi debba giocare eventualmente contro Dominic Thiem, percorso certamente poco agevole per lui. Avremo poi Andreas Seppi e Marco Cecchinato, così come Lorenzo Sonego che è già al secondo turno (straordinaria qualificazione su Adrian Mannarino, in rimonta) e Marco Berrettini: per il palermitano, che a fine aprile ha vinto a Budapest il primo titolo Atp della carriera, esordio poco morbido contro lo specialista del rosso Pablo Cuevas, reduce dagli ottavi giocati a Madrid con eliminazione per mano di John Isner (tre tie break).

GLI ASSENTI

Detto di Roger Federer (lo svizzero non ha mai vinto gli Internazionali d’Italia, nel suo percorso figurano quattro finali perse), ancora una volta mancherà Andy Murray che a questo punto tiene banco con il suo ritorno sulle scene: lo scozzese un anno fa era numero 1 Atp e a Roma era stato battuto da Fognini, aveva onorato limpegno casalingo di Wimbledon ma poi aveva dovuto alzare bandiera bianca, da allora non lo vediamo sul circuito e ci sono tanti dubbi sulla sua effettiva competitività. Mancherà anche Serena Williams: lamericana era iscritta, ma come già accaduto a Madrid ha dato forfait pochi giorni prima. Tornare dalla maternità non è semplice: la ex numero 1 ci ha provato, ma ha scoperto che giocare senza essere davvero al top della condizione può non essere semplice e nemmeno divertente, e per il livello che lei aveva raggiunto è inaccettabile essere sulle scene tanto per onorare la presenza. Peccato: la Williams qui ha vinto quattro volte, tre delle quali tra il 2013 e il 2016, e sarebbe stata sicuramente una grande protagonista di un torneo che anche senza due leggendari giocatori sarà appassionante ed entusiasmante.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori