MILAN, SUSO DOPPIA TEGOLA/ KO con la Fiorentina, addio vicino: chi pagherà la clausola di 38 milioni?

Milan, Suso doppia tegola, salta la Fiorentina e addio in estate? E Donnarumma rischia la contestazione allo stadio San Siro domenica sera: ecco le utime indiscrezioni

18.05.2018 - Davide Giancristofaro Alberti
Suso_controllo_Milan_Craiova_lapresse_2017
Probabili formazioni Milan Fiorentina - LaPresse

Lavventura di Jesus Fernandez Saez, meglio conosciuto come Suso, al Milan potrebbe essersi giaò conclusa quando mancano ancora 90 minuti alla fine della stagione 2017/2018: infatti, lo spagnolo classe 93 ha infatti rimediato una lesione muscolare e non sarà quindi in campo nellultimo match che il Diavolo disputerà tra le mura amiche contro la Fiorentina e, complici le voci di mercato, potrebbe non vestire più la maglia rossonera, come peraltro alcuni suoi compagni di squadra (quel Donnarumma che potrebbe essere oggetto di una contestazione, ma anche Zapata, Musacchio, Montolivo e Kalninic). Nel caso del fantasista ed esterno spagnolo, tuttavia, il discorso è più complesso: arrivato praticamente a parametro zero, la sua rivendita garantirebbe una ottima plusvalenza alle casse milaniste anche se la dirigenza non si priverebbe di certo di uno dei pochi elementi in rosa capaci di spaccare in due le partite. Per questo la clausola di 38 milioni da una parte mette al sicuro dal punto di vista economico ma è una cifra che per le big estere è facilmente pagabile. Tra i pretendenti a Suso, oltre ad alcuni club iberici, nei giorni scorsi alcune indiscrezioni parlavano del Liverpool, con Jurgen Klopp pronto a fare lofferta decisiva per il nazionale spagnolo (anche se per lui i Mondiali sembrano una chimera oramai) e riportarlo proprio in Premier League e a quei Reds che nel 2015 lavevano lasciato andare. (agg. di R. G. Flore)

SUSO KO CONTRO LA FIORENTINA

Non ci sarà Suso per la sfida del Milan contro la Fiorentina in programma domenica sera alle ore 18:00 a San Siro. Una defezione importante per il club rossonero, visto che il Diavolo, non va dimenticato, vuole chiudere la stagione al sesto posto, che significa Europa League senza dover fare dei lunghi preliminari. Attualmente il Milan è a quota 61 punti, ma lAtalanta insegue a 60 e nel weekend giocherà contro il Cagliari in Sardegna, avversario non proprio ostico per i bergamaschi. Insomma, la sfida con la Viola era meglio giocarla con lo spagnolo in campo, che probamente è il miglior calciatore della compagine rossonera, quel giocatore che è sempre in grado di inventarti la giocata, il cross o il gol. Tra laltro Suso, bloccato da una piccola lesione alla gamba sinistra, sembra in forse in vista della prossima stagione.

CONTESTAZIONE PER DONNARUMMA

Durante il calciomercato della prossima estate, infatti, potrebbe fare le valigie, complice la clausola rescissoria da 40 milioni di euro, una cifra tuttaltro che inimmaginabile per i principali club europei, che già si sarebbero affacciati dalle parti di Milanello. Rischia la stessa sorte Gigio Donnarumma, considerato uno dei probabili partenti soprattutto se la Uefa dovesse sanzionare pesantemente via Aldo Rossi per rientrare nei parametri del fair play finanziario. Per la gara contro la Fiorentina, i tifosi dovrebbero contestare pubblicamente il giovane portiere milanese, confermando di fatto una rottura di un rapporto mai decollato fra il tifo meneghino e lo stesso guardiano, o meglio, interrottosi bruscamente dopo la turbolenta scorsa estate.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori