Retrocessi in Serie B/ Crotone, Verona, Benevento: Spal e Cagliari salvi con Chievo e Udinese

La corsa salvezza anima l’ultima giornata di Serie A. Cinque squadre in lotta per scongiurare la retrocessione: Cagliari, Chievo, Crotone, Spal e Udinese

20.05.2018 - Mauro Mantegazza
Crotone_mucchio_gol_Verona_lapresse_2018
Video Crotone Livorno (LaPresse, repertorio)

il Crotone di Walter Zenga la terza squadra retrocessa in Serie B insieme a Verona e Benevento. La compagine calabrese, sconfitta dal Napoli, non è riuscita a fare l’impresa. La squadra di Maurizio Sarri ha giocato a memoria e Lorenzo Insigne ha mandato in gol prima Milik e poi Callejon. Il risultato poteva essere più pesante, poi Tumminiello ha accorciato le distanze. Troppo tardi: neppure il pareggio avrebbe scongiurato la salvezza. Salva la Spal, che ha battuto 3 a 1 la Sampdoria. Le buone notizie arrivate dal San Paolo accendono la festa. Il Cagliari, impegnato nella lotta per la salvezza, è riuscito a battere l’Atalanta: i risultati di Napoli e San Siro spingono le squadre a non fasi male, ma all’87’ c’è il guizzo vincente con Ceppitelli. Di misura Chievo e Udinese, che tirano un sospiro di sollievo. Il finale thrilling della corsa salvezza vede dunque il Crotone arrendersi al San Paolo. (agg. di Silvana Palazzo)

LE POSSIBILI COMBINAZIONI

La quota salvezza si è finalmente alzata in Serie A, del resto le squadre in lotta per non retrocedere sono apparse più competitive delle passate stagioni. E quindi si arriva all’ultima giornata con molti verdetti in ballo. Benevento e Verona sono le uniche due squadre sicure di tornare in Serie B, mentre ce ne sono cinque in lotta per restare nel massimo campionato italiano. Giocheranno cinque partite in diversa, in contemporanea e con molte variabili. Il Chievo ha più chance: solo se il Benevento lo batte, l’Udinese non perde con il Bologna, Spal e Crotone vincono contro Sampdoria e Napoli, va in Serie B. Se l’Udinese vince è sicuramente a posto, ma se pareggia retrocede solo nel caso in cui anche Chievo, Spal e Crotone raggiungessero i 38 punti. Il Cagliari deve battere l’Atalanta, mentre la Spal deve vincere contro la Sampdoria. Ha meno speranze il Crotone, a cui potrebbe non bastare una vittoria contro il Napoli, a causa di tutti gli scontri diretti persi. (agg. di Silvana Palazzo)

CHI RETROCEDE IN SERIE B: LOTTA SALVEZZA IN SERIE A

La 38^ giornata di Serie A emetterà gli ultimi verdetti anche per quanto riguarda la corsa salvezza: da stabilire cè ancora la terza retrocessione, che andrà ad aggiungersi a quelle di Benevento e Verona, condannate ormai da tempo. La situazione in classifica è però decisamente intricata, perché ci sono ben cinque squadre a rischio; di conseguenza, per prima cosa va considerata proprio la situazione alla vigilia dellultima giornata, che vede Chievo e Udinese a quota 37 punti, il Cagliari con 36 ed infine Spal e Crotone a quota 35 ed ovviamente le più a rischio. Le partite di queste cinque squadre si giocheranno tutte oggi pomeriggio alle ore 18.00: si tratta di Cagliari-Atalanta, Chievo-Benevento, Udinese-Bologna, Napoli-Crotone e Spal-Sampdoria. Punti finora raccolti e livello di difficoltà (almeno sulla carta) delle partite in programma oggi creano dunque una gerarchia che vede a rischio soprattutto il Crotone e in seconda battuta la Spal: andiamo a vedere perché.

CHIEVO E UDINESE QUASI SALVE, IL CAGLIARI

Chievo e Udinese sono le due squadre più vicine alla salvezza, nonostante si siano complicate non poco il cammino che ad un certo punto dellanno avrebbe potuto essere molto più tranquillo per le due formazioni del Nord-Est, in particolare lUdinese dopo le cinque vittorie consecutive di dicembre sognava addirittura lEuropa League. Adesso comunque il traguardo è vicinissimo, sia perché hanno più punti delle avversarie sia perché oggi giocheranno entrambe in casa e contro avversarie che non hanno più nulla da chiedere al campionato, il Benevento già retrocesso per il Chievo e il Bologna già salvo per quanto riguarda invece lUdinese. Insomma, veneti e friulani dovrebbero suicidarsi per correre dei rischi e se ciò dovesse succedere non potranno incolpare altri se non loro stessi per avere sprecato unoccasione così favorevole. Anche il Cagliari è messo abbastanza bene, in particolare perché ha gli scontri diretti favorevoli sia con la Spal sia con il Crotone, cioè le due squadre che seguono i sardi. Diego Lopez dunque potrebbe salvarsi persino perdendo, a meno che vincano entrambe le inseguitrici. Naturalmente però sarebbe meglio fare punti, sfruttando il tifo di una Sardegna Arena da tutto esaurito, anche se lAtalanta arriverà a Cagliari per fare il colpaccio e provare ad evitare i preliminari di Europa League.

SPAL E CROTONE, RISCHIO RETROCESSIONE: IL DUELLO

Tutto questo considerato, ecco che questa grande sfida a cinque potrebbe di fatto risolversi con un duello tra la Spal e il Crotone. I ferraresi si sono messi nei guai domenica scorsa perdendo contro il Torino dopo avere chiuso in vantaggio il primo tempo, i calabresi invece potrebbero pagare carissimo il calendario difficilissimo che tocca alla squadra di Walter Zenga nelle ultime giornate. Infatti, almeno sulla carta, la trasferta a Napoli è di gran lunga più difficile delle partite di tutte le altre quattro rivali, compreso il match casalingo della Spal contro la Sampdoria. Lultima giornata però spesso è imprevedibile, anche perché le motivazioni fanno la differenza più di ogni altra considerazione – buon per il Crotone dunque che per il Napoli il sogno scudetto è ormai tramontato. Il problema principale per i calabresi sono gli scontri diretti: abbiamo detto che il Crotone è in svantaggio con il Cagliari, ma lo è pure con la Spal, di conseguenza in caso di arrivo a pari punti sarebbe condannato e – in caso di combinazioni particolarmente sfavorevoli – potrebbe essere retrocesso anche in caso di impresa al San Paolo. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori