Pagelle/ Napoli-Crotone (2-1): Fantacalcio, i voti della partita (Serie A 38^ giornata)

- Stefano Belli

Le pagelle di Napoli Crotone (2-1): Fantacalcio, i voti della partita di Serie A. Con le reti di Milik e Callejon i partenopei condannano alla retrocessione in Serie B la squadra di Zenga.

Mertens_Allan_Callejon_Napoli_gruppo_lapresse_2017
Pagelle Napoli Crotone, Serie A 38^ giornata (Foto LaPresse)

Il Crotone saluta la Serie A dopo due stagioni, al San Paolo la squadra di Walter Zenga non trova l’impresa che le occorreva per salvarsi anche quest’anno, il Napoli pur non avendo più nulla da chiedere al campionato ha fatto la sua parte e si è congedato dal suo pubblico con una facile vittoria per 2 a 1 grazie ai gol di Milik e Callejon nel primo tempo, nel recupero Tumminello accorcia le distanze ma ormai è troppo tardi. Al triplice fischio di Banti i giocatori del Crotone si lasciano andare alla disperazione e i primi a consolarli sono proprio gli avversari, momento di grande emozione anche per Pepe Reina che saluta il pubblico trattenendo a stento le lacrime, anche Sarri va a salutare i tifosi in curva ma non si capisce se il suo è solo un arrivederci oppure un addio. I partenopei entrano comunque nella storia del campionato italiano, nessuno fino a oggi aveva totalizzato così tanti punti (91 per la precisione) senza conquistare lo scudetto, adesso c’è da sciogliere il nodo relativo alla permanenza di Maurizio Sarri, i rapporti con il presidente De Laurentiis non sono idilliaci e non sarà facile trovare l’accordo, in caso di partenza del tecnico rischia seriamente di chiudersi un ciclo. A Zenga non riesce il miracolo compiuto da Nicola dodici mesi fa, fatali le sconfitte negli scontri diretti con Spal, Benevento e Chievo.

VOTO NAPOLI 7 – I partenopei racimolano gli ultimi tre punti stagionali spedendo in Serie B gli avversari, che in novanta minuti non hanno mai creato grattacapi agli avversari.
VOTO CROTONE 5 – Se dodici mesi fa Nicola era riuscito a compiere il miracolo, Zenga non ha saputo emularlo e contro questo Napoli c’era ben poco da fare.
VOTO ARBITRO BANTI 6,5 – Interpreta la gara nel migliore dei modi, sul 2 a 0 per il Napoli evita di infierire sui giocatori del Crotone tenendo il cartellino in tasca in un paio di situazioni.

I VOTI DEI PARTENOPEI

REINA 6 – Ultima gara con la maglia del Napoli per il portiere spagnolo che approderà al Milan, una giornata carica di significativi per lui al di là dell’aspetto sportivo e agonistico. Mai seriamente impegnato dai giocatori del Crotone, solo nel recupero viene beffato dalla deviazione di Mario Rui che consente a Tumminello di gonfiare la rete.
HYSAJ 6 – Prova a dialogare con Jorginho ma quest’oggi l’intesa tra i due non è delle migliori, nelle battute conclusive del match ruba palla a Simy che aveva provato timidamente a entrare in area.
ALBIOL 6 – Il centrale spagnolo si prende quasi una giornata di licenza: gli attaccanti del Crotone non rappresentano mai una seria minaccia nella trequarti del Napoli.
KOULIBALY 6 – Si concede un paio di svarioni che fanno prendere un colpo a Sarri e ai tifosi partenopei. A inizio ripresa ribatte un tiro insidioso di Trotta e a ridosso del novantesimo si inventa una giocata da fantasista portando a casa una punizione dal limite.
MARIO RUI 6 – Dà il via all’azione che porta al gol di Milik recuperando un prezioso pallone a centrocampo. Sua la sfortunata deviazione che consente a Tumminello di accorciare le distanze, anche se a tempo praticamente scaduto.
ALLAN 6,5 – Quando meno te l’aspetti il numero 5 partenopeo si accende e semina il panico nella metà campo avversaria, da segnalare una buona chiusura su Ceccherini. (ROG SV)
JORGINHO 6 – Sbaglia qualche apertura ma per il resto fa sempre la sua porca figura a centrocampo, guadagnandosi lo stipendio.
ZIELINSKI 6,5 – Per il compleanno Sarri gli regala una maglia da titolare, il centrocampista polacco prova a ringraziarlo con un missile che non trova lo specchio per un paio di parate salvifiche di Cordaz.
CALLEJON 6,5 – Anche quest’anno lo spagnolo va in doppia cifra grazie alla generosità di Insigne, non trova la doppietta solamente per la strenua opposizione di Cordaz.
MILIK 6,5 – Quinto gol in campionato per l’attaccante polacco che l’anno prossimo proverà a far rifiatare Mertens e a prendere per mano il reparto offensivo del Napoli, infortuni permettendo (MERTENS 6,5 – Tanta voglia di segnare per il belga che si deve accontentare del palo scheggiato al 74′)
INSIGNE 7,5 – Il più ispirato dei suoi, tanto per cambiare: sfiora il gol con un destro a giro, fa segnare Milik e Callejon con due assist al bacio e fa venire l’esaurimento nervoso ai difensori del Crotone. (HAMSIK SV – Sarri gli concede un quarto d’ora di passerella)
ALL. SARRI 6,5 – Questa potrebbe essere stata l’ultima partita sulla panchina del Napoli per il tecnico dei partenopei che al termine della gara è andato sotto la curva a salutare i tifosi: un semplice arrivederci oppure un addio?

I VOTI DEGLI SQUALI

CORDAZ 7,5 – Senza di lui il passivo sarebbe stato molto più pesante per il Crotone: tre interventi decisivi su Zielinski, Callejon e Mertens impediscono al Napoli di calare la manita.
FARAONI 6 – Esercita un pressing molto alto sui portatori di palla avversari, andando a dare fastidio a Reina. 
CECCHERINI 5,5 – Si mette subito in evidenza anticipando Insigne, recupera diversi palloni nella propria trequarti ma quando prova ad affacciarsi in avanti non è mai incisivo e lascia parecchi spazi scoperti nella sua metà campo.
CAPUANO 5 – Sul gol di Milik perde completamente la marcatura sul polacco che è così libero di gonfiare la rete, si lascia andare a qualche fallo di frustrazione che Banti non punisce sul giallo per non inferire sul Crotone ormai retrocesso.
MARTELLA 4,5 – Non sempre arriva prima degli altri sul pallone: sul raddoppio di Callejon buca l’intervento e spiana la strada verso la porta all’ala spagnola. Per poco non manda in porta con tutto il pallone Insigne, fermato dal guardalinee. Un disastro.
ROHDEN 5 – Un primo tempo da incubo per il mediano che soffre il confronto diretto con Jorginho e Allan. (STOIAN 5 – Non riesce a dare qualità al gioco del Crotone)
MANDRAGORA 6 – Fa quel che può per tenere in piedi la baracca, meriterebbe di giocare in una squadra ben più competitiva per essere giudicato realmente. 
BARBERIS 5,5 – Prova a creare qualche pericolo con i calci piazzati, sui quali la difesa del Napoli non abbassa mai la guardia.
TROTTA 5,5 – Sullo 0-2, a inizio ripresa, cerca la porta trovando la ribattuta di Koulibaly che mette fine alle residue speranze del Crotone. Non riesce mai a innescare i suoi partner di reparto. (TUMMINELLO 6 – Se non altro si toglie la soddisfazione di segnare l’ultimo gol in Serie  A del Crotone, almeno per il momento)
SIMY 5 – Polveri bagnate per l’attaccante nigeriano: 6 gol nelle precedenti 7 gare non sono bastati per garantire al Crotone la partecipazione alla prossima Serie A, impossibile passare in mezzo ad Albiol e Koulibaly.
NALINI 5 – Dodici mesi fa aveva letteralmente trascinato il Crotone verso una storica salvezza, oggi non riesce proprio a entrare in partita. (RICCI SV)
ALL. ZENGA 5 – Fallisce dove Nicola non aveva sbagliato un anno fa: servono a ben poco i tre punti strappati contro Juve, Inter e Lazio se poi ne cedi nove a Benevento, SPAL e Chievo.

I VOTI DEL PRIMO TEMPO

Al San Paolo è in corso il match valevole per l’ultima giornata di Serie A 2017-18 tra Napoli e Crotone, all’intervallo il risultato vede la formazione di Sarri avanti per 2 a 0: ecco i voti del primo tempo. Agli ospiti serviva un’impresa impossibile per fare risultato e sperare nella salvezza, ma vincere in casa della squadra che ha conteso lo scudetto alla Juve fino a poche giornate dalla conclusione del campionato non è proprio un gioco da ragazzi e i padroni di casa ribadiscono sin dal fischio d’inizio che non regaleranno niente a nessuno. Appena i partenopei aumentano i giri del motore arriva il gol di Milik (6,5) che su assist di Insigne (7,5) mette il pallone in rete alle spalle di Cordaz (7). Il numero 24 è in giornata sì e al 32′ inventa un altro assist per Callejon (6,5) che si fa trovare al momento giusto sul secondo palo e firma il raddoppio. Cordaz con un paio di interventi limita i danni ma a questo punto agli uomini di Zenga serve un miracolo ultraterreno per evitare la Serie B, considerando che la Spal sta battendo la Sampdoria per 1 a 0.

VOTO NAPOLI 7 – I partenopei vogliono chiudere in bellezza la stagione al netto della delusione per il titolo sfuggito di mano, e finora ci stanno riuscendo brillantemente.
MIGLIORE NAPOLI: INSIGNE 7,5 – Due assist e giocate a gogò per il numero 24 partenopeo che oggi sembra incontenibile nella trequarti del Crotone.
PEGGIORE NAPOLI: KOULIBALY 5,5 – Dopo il gol alla Juve il difensore senegalese non ne sta più azzeccando una: le poche iniziative del Crotone nascono da suoi errori.

VOTO CROTONE 5 – Gli ospiti cercano di fare del loro meglio ma contro una squadra indubbiamente più forte c’è ben poco da fare.
MIGLIORE CROTONE: CORDAZ 7 – Viene trafitto per due volte dagli avversari ma senza di lui il passivo sarebbe molto più pesante per gli ospiti.
PEGGIORE CROTONE: MARTELLA 4,5 – Con lui nei paraggi per gli attaccanti del Napoli oggi è come se fosse Natale. (Stefano Belli)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori