PROBABILI FORMAZIONI “LA NOTTE DEL MAESTRO” / Andrea Pirlo e gli altri registi: da De Rossi a Lampard

- Silvana Palazzo

Probabili formazioni La Notte del Maestro: White e Blue Stars per Pirlo, in campo le stelle per la partita di addio del centrocampista. Le ultime notizie sulle squadre

pirlo_notte_del_maestro
Probabili formazioni La Notte del Maestro

La notte del maestro metterà in scena sicuramente tantissimi registi di alto livello che si confronteranno con il numero 21 Andrea Pirlo nella serata del suo addio al calcio. Il centrocampista bresciano ha deciso infatti di convocare per questo evento tanti calciatori di assoluto livello, in grado di fare la differenza anche calciando da fermo. Nessuno come lui nella storia del calcio, ma tanti playmaker di livello saranno in campo stasera. Sicuramente c’è curiosità di vedere all’opera anche Frank Lampard che con Andrea Pirlo ha condiviso una splendida esperienza nella Mls League con la maglia dei New York City. L’inglese è un calciatore molto diverso dall’ex numero 21 della nazionale, ma come lui ha vissuto una carriera che l’ha portato ad arretrare in mezzo al campo dopo essere nato come trequartista. Totalmente diversa è stata l’evoluzione della carriera dell’altro regista in scena stasera e cioè quel Daniele De Rossi che è giocatore più di rottura e che gioca ancora con la maglia della Roma. (agg. di Matteo Fantozzi)

TANTI EX COMPAGNI IN CAMPO

Se scorriamo lelenco delle probabili formazioni nella Notte del Maestro, laddio al calcio giocato di Andrea Pirlo, possiamo notare che ovviamente, come avevamo già anticipato nei giorni scorsi, a comporre la rosa dei convocati e che giocheranno a San Siro ci sono soprattutto quei calciatori con cui il bresciano ha condiviso le maglie più importanti della sua carriera – al netto ovviamente della Nazionale: Milan e Juventus. Di fatto sono presenti le due formazioni tipo nelle quali il Maestro ha giocato: quella rossonera con Dida in porta, Cafù e Jankulovski sulle fasce con Nesta e Maldini centrali, Gattuso e Ambrosini sugli interni di centrocampo (lui naturalmente in mezzo), Seedorf alle spalle di Shevchenko e Filippo Inzaghi. Questo, al netto dellassenza di Kakà, il Milan che ha vinto la Champions League nel 2007 (ma in gran parte era anche la formazione del 2003, tranne cioè i terzini). Abbiamo poi la Juventus dei quattro scudetti consecutivi e della finale di Champions League persa a Berlino, anche se qui mancherebbero i terzini visto che Lichtsteiner non è stato chiamato e Grosso, che ha fatto parte della rosa del primo tricolore di Antonio Conte, era già ai margini della rosa. Ci sono però tutti gli altri: la BBC (Barzagli, Bonucci e Chiellini) e Gigi Buffon, Arturo Vidal e Marchisio, Simone Pepe e, naturalmente, Alessandro Del Piero. (agg. di Claudio Franceschini)

LA NOTTE DEL MAESTRO: LE IPOTESI DI FORMAZIONI

La stagione si è chiusa ieri con gli ultimi verdetti, mentre oggi si conclude ufficialmente la carriera da calciatore di Andrea Pirlo. La Notte del Maestro, partita di addio al calcio giocato del centrocampista è in programma oggi a San Siro. C’è grande attesa per la sfida che verrà trasmessa su Sky e Tv8, visto che Pirlo ha convocato tantissimi campioni del passato e del presente, ex compagni di squadra e avversari. All’amichevole parteciperanno davvero tante stelle. In campo vedremo White Stars contro Blue Stars, in omaggio ai colori delle maglie. Tra le novità anche la presenza di Antonio Di Natale: anche l’ex attaccante dell’Udinese sarà in campo a rendere omaggio a Pirlo. Per ora nessuno, a partire dal diretto interessato, si è sbilanciato sulle formazioni: dai profili social del Maestro abbiamo appreso solo che le due squadre scenderanno in campo con un 4-3-3 speculare. Chi saranno però i primi 22 giocatori a scendere in campo?

PROBABILI FORMAZIONI LA NOTTE DEL MAESTRO

Abbiamo provato a fare delle ipotesi circa le formazioni che scenderanno in campo per La Notte del Maestro. L’11 delle White Stars dovrebbe essere formato da Dida tra i pali, Cafù e Serginho sulle fasce, Costacurta e Maldini al centro della difesa; Gattuso, Lampard e Camoranesi a centrocampo e Ronaldinho dietro le due super punte Ronaldo e Shevchenko. In teoria ci dovrebbe essere tanto dell’ultimo grande Milan… Tra le Blue Stars spiccherà invece Gianluigi Buffon, fresco di addio alla Juventus. In difesa Cannavaro e Nesta, con Zambrotta e Grosso sulle fasce. A centrocampo Ambrosini e Seedorf con Pirlo, mentre in attacco ci sarà Totti a servire Inzaghi e Toni. Ma Andrea Pirlo, da buon padrone di casa, onorerà tutti i suoi ospiti giocando un tempo per parte.

La formazione dei White Stars, allenati da Antonio Conte e Carlo Ancelotti, ha a disposizione: Abbiati, Bonucci, Chiellini, Favalli, Jankulovski, Oddo, Simic, Zanetti, Baronio, Leonardo, Pepe, Rui Costa, Verratti, Vidal, Roberto Baggio, Del Piero, Di Natale, Iaquinta, Matri, Pato, Vieri. I Blue Stars, guidati in panchina da Massimiliano Allegri, Roberto Donadoni e Mauro Tassotti avranno invece a disposizione Storari, Adani, Andrea Barzagli, Bonera, Diana, Ferrara, Kaladze, Materazzi, Albertini, Brocchi, De Rossi, Diamanti, Marchisio, Perrotta, Borriello, Cassano, Quagliarella, Tevez, Ventola.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori