Sarri contro De Laurentiis: Esonerato in tv/ Una riunione lunghissima col Chelsea, ma l’affare si avvicina

- Carmine Massimo Balsamo

Sarri al Chelsea, dopo l’addio al Napoli il tecnico potrebbe volare in Premier League per il dopo Antonio Conte: attenzione ai milioni dello Zenit San Pietroburgo

sarri_napoli_primopiano_lapresse_2017
Maurizio Sarri (LaPresse)

Maurizio Sarri sembra davvero a un passo dal diventare il nuovo allenatore del Chelsea, prendendo il testimone dal collega e connazionale Antonio Conte. Secondo quanto riportato da Alfredo Pedullà, esperto di calciomercato della squadra di SportItalia, pare che ci sia stata una riunione lunghissima tra le parti che è andata avanti a Londra dall’ora di pranzo fino alle 21.00. Un faccia a faccia in cui si è parlato un po’ di tutto e nel quale il Chelsea ha proposto un contratto biennale al tecnico campano. Inoltre pare che il Chelsea abbia la volontà di andare a pagare la clausola rescissoria di 8 milioni di euro per liberare il tecnico dall’accordo ancora in piedi con gli azzurri. Una situazione che già domani potrebbe portare all’ufficialità con il tecnico che ovviamente non può in questo momento sbilanciarsi in nessun modo. (agg. di Matteo Fantozzi)

DE LAURENTIIS RISPONDER ALLE SUE PAROLE?

Maurizio Sarri non è sicuramente felice di un addio al Napoli arrivato in grande fretta e che ha portato all’arrivo di Carlo Ancelotti. Dopo aver sfiorato la vittoria dello Scudetto il tecnico infatti sperava quanto meno di avere la possibilità di andare via in un altro modo. Le sue parole fanno capire subito che alcune cose non sono andate a buon fine come ci si aspettava e che il rapporto magari era già in bilico in precedenza. Sarà interessante vedere ora se lo stesso Aurelio De Laurentiis avrà voglia di esprimersi sulle parole del tecnico o deciderà di soprassedere. Di certo al momento le cose non sono andate come ci si aspettava, con i tifosi che sono emozionati dall’arrivo di Carlo Ancelotti, ma che probabilmente si aspettavano di vedere sulla panchina azzurra ancora Maurizio Sarri dopo anni di grandissima crescita soprattutto in campo nazionale. (agg. di Matteo Fantozzi)

CHELSEA IN POLE

Ufficializzato larrivo di Carlo Ancelotti al Napoli, la domanda sorge spontanea: dove allenerà Maurizio Sarri la prossima stagione? Attualmente la squadra in pole position sembrerebbe essere il Chelsea di Roman Abramovich. Nella giornata di oggi gli agenti dellormai ex tecnico partenopeo dovrebbero volare a Londra proprio per incontrare i dirigenti del club londinese, che nel contempo stanno decidendo il futuro di Antonio Conte. Si tratterà di un primo vis-a-vis esplorativo, a cui potrebbero seguirne altri se dovesse esserci la volontà reciproca di unirsi in matrimonio, e molto dipenderà ovviamente dalle sorti del tecnico salentino, il cui futuro resta decisamente un complicato rebus. Il Chelsea, come noto, non è però lunica squadra interessata ai servigi dellex allenatore dellEmpoli, visto che anche lo Zenit di San Pietroburgo, dopo aver detto addio a Roberto Mancini (neo commissario tecnico della nazionale italiana), sarebbe in pressing per averlo. Ovviamente fra le due mete è decisamene più affascinante quella londinese: nelle prossime ore potrebbero arrivare importanti novità a riguardo. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

L’AMAREZZA DI SARRI

Mentre Napoli festeggia l’arrivo di Carlo Ancelotti, Maurizio Sarri riflette sul suo futuro. Nelle ultime ore si parla di un possibile approdo al Chelsea, dove sostituirebbe Antonio Conte, ma intanto è tornato in Toscana. Da lì emergono retroscena sulla separazione con Aurelio De Laurentiis. «Non meritavo di venire liquidato guardando la tv, in tre anni ho mandato giu` qualsiasi cosa avrebbe confidato Sarri agli amici, secondo Il Mattino. Dunque, Sarri non sapeva che sarebbe finita tra lui e il Napoli? Nessuno gli anticipato cosa sarebbe accaduto? Il silenzio del club partenopeo lo avrebbe ferito, così come le cifre che dovrebbe guadagnare Ancelotti, che in cinque mesi intascherà quello che Sarri ha percepito in tre anni. Sarri, aggiunge Il Mattino, sarebbe anche deluso dal comportamento di alcuni suoi collaboratori, di cui avrebbe chiesto l’allontanamento. Si tratta di Calzona, Bonomi e Sinatti, con i primi due pronti a restare con Ancelotti. «Ho capito tutto domenica sera avrebbe aggiunto Sarri agli amici. Secondo lui non c’era l’intenzione di trattenerlo. Ora cosa succederà? Sarri aspetta l’esonero, quindi la buonuscita da 500mila euro, ma teme che il Napoli possa mettersi di traverso nelle prossime settimane visto che nessuno pagherà la clausola di 8 milioni di euro da qui al 31 maggio. De Laurentiis potrebbe decidere di liberarlo solo il primo luglio, quando tutte le panchine saranno occupate. A meno che Sarri non sia già in contatto con il Chelsea… (agg. di Silvana Palazzo)

CHELSEA TRA SARRI E POCHETTINO, BRUCIATO LUIS ENRIQUE

Dopo che loramai ex patron De Laurentiis gli ha dato laddio via Twitter, salutandolo calorosamente e dando così il via allera Ancelotti a Napoli, per Maurizio Sarri si schiudono le porte di una esperienza allestero. Una volta che sarà libero da qualsiasi obbligo contrattuale con la società partenopea, il tecnico toscano dovrebbe diventare lennesimo allenatore italiano sulla panchina del Chelsea di Abramovich che, a sua volta, dovrebbe annunciare a breve il divorzio da Antonio Conte: pare infatti che il numero uno dei Blues sia deciso a dare una nuova guida tecnica ai londinesi e che vi sia un serrato testa a testa tra lo stesso Sarri e lattuale allenatore del Tottenham, Mauricio Pochettino. I due sarebbero i due candidati più forti mentre nelle ultime ore sono calate drasticamente le quotazioni di Luis Enrique: lo spagnolo avrebbe infatti sparato alto, sia dal punto di vista dellingaggio che delle garanzie tecniche, portando di fatto il board del Chelsea a virare su due dei nomi più attraenti della Nouvelle Vague degli allenatori in Europa. (agg. di R. G. Flore)

SARRI PRESTO A LONDRA? I DUBBI DI ABRAMOVICH SU CONTE

Maurizio Sarri è in pole per succedere ad Antonio Conte sulla panchina del Chelsea, anche se ci sono alcune variabili che ancora potrebbero impedire il royal wedding tra uno dei club più ricchi dEuropa e uno dei tecnici più cercati del momento. Infatti, dopo laccordo trovato da De Laurentiis e Carlo Ancelotti, che dal 1 giugno sarà il nuovo allenatore del Napoli, per Sarri si aprono diverse strade, ricordando che non è ancora libero dai vincoli contrattuali col club partenopeo: questultimo, infatti, potrebbe liberarlo per circa 500mila euro ma, nellattesa, lagente di Sarri si sta guardando intorno e le due principali piste conducono in… Russia. Infatti, se da una parte potrebbe attenderlo a braccia aperte il patron dei Blues, Roman Abramovich, dallaltra cè la corte spietata dello Zenit San Pietroburgo che cerca un successore dopo che Roberto Mancini ha salutato tutti per accettare lincarico di Ct dellItalia. Ad ogni modo, il divorzio tra Conte e il Chelsea non è stato ufficializzato e i vertici del club inglese stanno ancora decidendo se troncare o meno il rapporto: secondo però un quotidiano russo, Sport Express, domani lo stesso Sarri sarebbe atteso a Londra per incontrare Abramovich ma non è escluso che, non andasse in porto la cosa, è già in programma un incontro in Russia col club che loramai ex tecnico del Napoli però valuta come sua seconda opzione. (agg. di R. G. Flore)

FUTURO IN PREMIER LEAGUE, MA ATTENZIONE ALLO ZENIT

Maurizio Sarri al Chelsea, il tecnico toscano potrebbe ripartire dalla Premier League dopo laddio al Napoli. I dissidi con il presidente Aurelio de Laurentiis hanno portato alla rottura, con il numero uno del club partenopeo che ha deciso di puntare su Carlo Ancelotti: il tecnico di Reggiolo firmerà un contratto fino al 30 giugno 2020 con opzione fino al 2021, 5 milioni di euro più bonus allanno. E ora non mancano le offerte per Maurizio Sarri: il contratto che lo lega al Napoli prevede una clausola da 8 milioni di euro, che potrebbe essere abbassata in sede di trattativa. Negli ultimi giorni si è fatto prepotentemente avanti lo Zenit San Pietroburgo: il club russo sta cercando il sostituto di Roberto Mancini, divenuto nuovo commissario tecnico della Nazionale italiana, ed è pronto ad offrire un ricco ingaggio allex Empoli. Ma non solo

SARRI AL CHELSEA: LE ULTIME

Secondo quanto riporta La Gazzetta dello Sport infatti Maurizio Sarri è la prima scelta del Chelsea: i Blues sono pronti ad esonerare Antonio Conte nonostante la vittoria in FA Cup contro il Manchester United. Cè da risolvere la questione clausola, con de Laurentiis che non ha intenzione di rescindere il contratto del tecnico nonostante la mini penale da 500 mila euro. Il Chelsea potrebbe optare per la soluzione più semplice, ovvero esercitare la clausola da 8 milioni di euro, ma prima deve risolvere il rapporto con Antonio Conte. Cè un dettaglio in più riportato dai colleghi di Calcio Napoli 24: il Chelsea infatti potrebbe prendere Maurizio Sarri senza pagare gli 8 milioni di euro della clausola, facendo un forte sconte sul cartellino di un calciatore dei Blues. Nelle ultime settimane si è parlato molto dellinteresse nei confronti di David Luiz: strada percorribile? Parola al mercato!

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori