PROBABILI FORMAZIONI / Italia Arabia Saudita: Balotelli subito titolare? Diretta tv, orario, notizie live

- Claudio Franceschini

Probabili formazioni Italia Arabia Saudita: diretta tv, orario, le notizie live sugli schieramenti. L’amichevole segna l’esordio di Roberto Mancini come CT: quali saranno le sue scelte?

Mancini Italia
Il ct Roberto Mancini (Foto LaPresse)

Quali scelte per lattacco in Italia Arabia Saudita? Presentando le probabili formazioni dellamichevole abbiamo già detto come Roberto Mancini possa far giocare come prima punta quel Mario Balotelli allenato a lungo in carriera e che, tornato in Nazionale dopo quattro anni, difficilmente sarà pensato come rincalzo con poco spazio. Al di là di questo dualismo, che pone Andrea Belotti e Simone Zaza in una posizione scomoda e da gregari, il vero dubbio riguarda le corsie laterali: Mancini ha convocato tanti giocatori che sanno giostrare sullesterno, da Federico Chiesa e Matteo Politano passando per Domenico Berardi, Simone Verdi e Lorenzo Insigne. Forse troppi, perché bisogna considerare anche quel già citato Alessandro Florenzi, che può agire da esterno alto: a questo punto ha davvero senso che lItalia giochi con il 4-2-3-1, perché se non altro verrebbe recuperato un elemento offensivo a scapito di un centrocampista e Verdi potrebbe agire alle spalle del centravanti, considerando anche che Federico Bernardeschi ha dovuto fermarsi e non sarà a disposizione. In caso contrario, e dunque di 4-3-3, ci sarà una sorta di problema di abbondanza, con tanti calciatori a reclamare una maglia e soli due posti. (agg. di Claudio Franceschini)

IL CENTROCAMPO

Per analizzare le probabili formazioni di Italia Arabia Saudita e parlare del centrocampo, non possiamo sicuramente prescindere dal modulo che Roberto Mancini vorrà adottare: il nuovo CT della Nazionale aveva detto in conferenza stampa che si sarebbe adattato ai calciatori a disposizione. Ragionando però sul suo favorito 4-2-3-1, le convocazioni per il momento si adattano poco alla soluzione: infatti sia Jorginho che Daniele Baselli danno la sensazione di poter rendere maggiormente in un centrocampo a tre, e lo stesso Lorenzo Pellegrini funzionerebbe di più come mezzala che possa lanciarsi negli spazi. Questo lascia intendere che lItalia potrebbe affrontare la sfida con il 4-3-3? Possibile, o quantomeno come soluzione nel secondo tempo. A surrogare lipotesi, altri due nomi: Alessandro Florenzi e Giacomo Bonaventura, due calciatori che sanno adattarsi a varie circostanze (il romanista ha giocato da terzino destro le ultime due o tre stagioni) ma che certamente nellambito di una linea mediana sarebbero decisamente più utili come interni. Possibile allora una variazione sul tema in corso dopera, o di amichevole in amichevole pensando alle tre partite a stretto giro di posta. (agg. di Claudio Franceschini)

LA DIFESA

Italia Arabia Saudita è la prima partita di Roberto Mancini come CT, e dunque le scelte nelle probabili formazioni sono particolarmente interessanti. Prendiamo in esame la difesa: qui il punto fermo sembra essere il blocco Milan, che rappresenta un primo punto di continuità rispetto al recente passato: la retroguardia della Juventus lascia il passo perché Gigi Buffon e Andrea Barzagli hanno detto addio alla Nazionale, Giorgio Chiellini è infortunato e Leonardo Bonucci indossa ora la maglia rossonera, e insieme a Gianluigi Donnarumma e Alessio Romagnoli dovrebbe costituire lossatura del reparto. Questo però considerando che Daniele Rugani e soprattutto Mattia Caldara, presto compagni nella Juventus, sono stati fianco a fianco in Under 21 davanti allo stesso Donnarumma: il futuro è loro ma per adesso Bonucci e Romagnoli sono favoriti. Sulle fasce, due ballottaggi: a destra quello tra Davide Zappacosta e Mattia De Sciglio, a sinistra Domenico Criscito e Danilo DAmbrosio. In attesa che Emerson Palmieri torni a disposizione: Mancini lo aveva convocato ma litalo-brasiliano si è infortunato. (agg. di Claudio Franceschini)

INFO E ORARIO

Italia Arabia Saudita, che si gioca alle ore 20:45 di lunedì 28 maggio a San Gallo, è la prima di tre amichevoli internazionali che la nostra Nazionale giocherà in questi giorni. Finalmente Roberto Mancini fa il suo esordio come Commissario Tecnico dopo linterregno di Luigi Di Biagio, ma purtroppo lItalia che si trova ad allenare è una nazionale che non giocherà i Mondiali e dovrà dunque fare da semplice sparring partner alle altre, trovandosi in un ruolo che non conosceva da addirittura 60 anni. Ad ogni modo cè curiosità per scoprire quale sarà il primo undici scelto da Mancini, dunque andiamo a vedere quali possono essere dubbi e certezze dei due selezionatori alla vigilia dellamichevole, analizzando in maniera più dettagliata le probabili formazioni di Italia Arabia Saudita.

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Italia Arabia Saudita, come tutte le partite della nostra Nazionale, viene trasmessa in diretta tv sulla televisione di stato: appuntamento dunque in chiaro per tutti sul canale Rai Uno, disponibile anche in alta definizione e naturalmente con la possibilità di attivare la diretta streaming video, su dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone e accedendo senza costi aggiuntivi al sito www.raiplay.it.

PROBABILI FORMAZIONI ITALIA ARABIA SAUDITA

IL PRIMO 11 DI MANCINI

Grande curiosità per scoprire la prima Italia di Mancini: il tecnico dovrebbe giocare con un 4-2-3-1 e al momento i punti fermi non sono tantissimi. Uno è rappresentato da Gigio Donnarumma, che dovrebbe a tutti gli effetti essere il portiere titolare del nuovo corso; in difesa Bonucci e Alessio Romagnoli sono favoriti per giocare al centro, a destra possibile la presenza di Zappacosta mentre dallaltra parte se la giocano DAmbrosio e Criscito, grande ritorno in azzurro. Le cose si complicano a centrocampo: manca Verratti, dunque possibile che Jorginho e Lorenzo Pellegrini (o Cristante) si prendano la mediana pur se litalo-brasiliano è più adatto in una linea a tre, come dimostrato a Napoli. Sulla linea di trequarti Lorenzo Insigne è chiaramente il punto fermo, Immobile si è fermato per infortunio e dunque potrebbe esserci subito spazio per Balotelli, che a questo punto se la gioca con Belotti; a destra ballottaggio tra Florenzi e Federico Chiesa senza dimenticarsi di Verdi e Politano, che potrebbero agire come trequartista centrale a meno che in quella zona di campo non vada ad agire Cristante, che ha svolto benissimo il compito con lAtalanta.

LE SCELTE DI PIZZI

Juan Antonio Pizzi condurrà lArabia Saudita al Mondiale dopo aver vinto la Coppa America con il Cile: anche per lui modulo 4-2-3-1. In porta va Al-Mosallem, in difesa stringono al centro i due Hawsawi (Omar e Osama) mentre sulle corsie laterali dovrebbero esserci Al-Shahrani a destra e Al-Harbi a sinistra. A formare la cerniera mediana a protezione della retroguardia ecco Al-Faraj e Al-Khaibri, che avranno ovviamente il compito di impostare la manovra ma anche e soprattutto rintuzzare gli assalti della nostra nazionale, prevedendo una partita maggiormente di contenimento; sulle fasce in posizione avanzata giocano Al-Sehiri (a destra) e Al-Jawsari sul versante opposto, Al-Jassim invece dovrebbe essere il trequartista che parte al centro di questa linea, a supporto dellattaccante che potrebbe essere Al-Muwallad (gioca nel Levante) pur se forse il favorito rimane Al-Sahlawi.

IL TABELLINO

ITALIA (4-2-3-1): G. Donnarumma; Zappacosta, Bonucci, A. Romagnoli, Criscito; Jorginho, Lo. Pellegrini; Florenzi, Cristante, L. Insigne; Balotelli

A disposizione: Perin, Sirigu, De Sciglio, Rugani, Caldara, DAmbrosio, Baselli, Bonaventura, Mandragora, Politano, D. Berardi, F. Chiesa, Verdi, Bernardeschi, Belotti, Zaza

Allenatore: Roberto Mancini

 

ARABIA SAUDITA (4-2-3-1): Al-Mosallem; Al-Shahrani, Om. Hawsawi, Os. Hawsawi, Al-Harbi; Al-Faraj, Al-Khaibri; Al-Sehiri, Al-Jassim, Al-Dawsari; Al-Sahlawi.

A disposizione: Al-Qarni, Al-Owais, Al-Breik, Al-Mowalad, Jahfali, Al-Bulaihi, Al-Khaibari, Otayf, Al-Mogahwi, Al-Abed, Kanno, Bahebri, Al-Muwallada, Assiri

Allenatore: Juan Antonio Pizzi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori