DIRETTA/ Atletico Madrid-Arsenal (risultato finale 1-0) streaming video e tv: colchoneros in finale!

- Claudio Franceschini

Diretta Atletico Madrid Arsenal, info streaming video e tv: probabili formazioni, quote, orario e risultato live. All’Emirates è finita 1-1: i Colchoneros sono favoriti per andare in finale

Koscielny_Oblak_Arsenal_Atletico_lapresse_2018
Diretta Atletico Madrid Arsenal, Europa League (Foto LaPresse)

DIRETTA ATLETICO MADRID-ARSENAL (RISULTATO FINALE 1-0): COLCHONEROS IN FINALE!

L’Atletico Madrid è la prima finalista dell’edizione 2017-18 di Europa League, tra le mura amiche del Wanda Metropolitano la squadra di Simeone batte di misura l’Arsenal per 1 a 0 e strappa il pass per l’ultimo atto in programma a Lione il prossimo 16 maggio. Nelle battute conclusive del match i colchoneros perdono Diego Costa che si infortuna nel tentativo di raggiungere un pallone, al suo posto entra Torres tra l’ovazione del Wanda Metropolitano. Nel frattempo i gunners assediano l’area di rigore avversaria, Griezmann è però bravissimo a far guadagnare tempo ai suoi e a proteggere il pallone, nel recupero si infrangono definitivamente le speranze degli uomini di Wenger che allo scadere del 94′, quando l’arbitro Rocchi fischia tre volte, devono alzare bandiera bianca. (agg. di Stefano Belli)

TUTTO ANCORA IN BILICO

Quando manca circa un quarto d’ora al novantesimo resiste il vantaggio dell’Atletico Madrid sull’Arsenal con la compagine di Simeone sempre avanti per 1 a 0. Momento di massimo sforzo per i gunners nel tentativo di pareggiare i conti e agguantare almeno i supplementari, al 61′ Ozil prova a metterla in mezzo, Godin si rifugia in calcio d’angolo togliendo le castagne dal fuoco a Oblak che un paio di minuti più tardi salva su Xhaka che con il rasoterra aveva cercato la porta. I colchoneros si affidano alle ripartenze in contropiede per blindare la finalissima di Lione, al 67′ Diego Costa apre per Griezmann che calcia di prima intenzione, decisivo il salvataggio di Mustafi che agevola la presa di Ospina. Dall’altra parte botta di Mkhitaryan neutralizzata da Oblak che stasera si sta dando parecchio da fare per mantenere inviolata la propria porta. (agg. di Stefano Belli)

COLCHONEROS A CACCIA DEL RADDOPPIO

Al Wanda Metropolitano è ricominciato dopo l’intervallo il match valevole per il ritorno delle semifinali di Europa League 2017-18 tra Atletico Madrid e Arsenal, al decimo minuto del secondo tempo il parziale vede i padroni di casa avanti 1 a 0. A inizio ripresa i colchoneros tornano in avanti, gli uomini di Simeone hanno intenzione di chiudere al più presto il discorso per la qualificazione alla finalissima di Lione, in affanno la retroguardia dei gunners che non riesce a contenere la premiata ditta Griezmann-Diego Costa che nel recupero della prima frazione ha confezionato il gol del vantaggio madrileno. Non pervenuti gli ospiti nei pressi di Oblak da quando le due squadre sono tornate in campo, vedremo se la squadra di Wenger riuscirà a reagire e a dare filo da torcere all’Atletico. (agg. di Stefano Belli)

GOL DI DIEGO COSTA NEL RECUPERO

Atletico Madrid e Arsenal vanno al riposo sul punteggio di 1 a 0 in favore della formazione spagnola, il primo tempo va in archivio con la squadra di Simeone (che guarda la partita dalla tribuna essendo squalificato, al suo posto in panchina c’è Burgos) che in questo momento ha ipotecato la finale di Europa League, anche se gli uomini di Wenger basta un gol per mandare tutti ai supplementari. Resta quindi inviolata, almeno per il momento, la porta di Oblak con i colchoneros che tra il 37′ e il 38′ hanno sfiorato il gol con Koke e Griezmann, entrambi hanno depositato il pallone a lato accarezzando il palo alla destra di Ospina. L’arbitro Rocchi ha concesso ben tre minuti di recupero dopo il tempo perso per l’infortunio di Koscielny, uscito dal campo in barella; al 47′ Diego Costa si invola verso la porta e deposita il pallone in rete portando così in vantaggio i padroni di casa, facendo esplodere il Wanda Metropolitano. (agg. di Stefano Belli)

BRUTTO INFORTUNIO PER KOSCIELNY

Alla mezz’ora del primo tempo Atletico Madrid e Arsenal rimangono sullo 0-0. Il gioco è ripreso dopo il grave infortunio occorso a Koscielny uscito dal campo in barella con le mani sul volto sfigurato dal dolore, al suo posto Wenger ha inserito Chambers. I gunners provano ad alzare il baricentro e a mettere pressione alla retroguardia avversaria che può permettersi di gestire il risultato grazie all’1-1 dell’andata in trasferta. Gli ospiti non riescono a creare grossi pericoli nei pressi di Oblak mentre al 25′ Diego Costa perde un’altra chance per gonfiare la rete facendosi sottrarre il pallone dentro l’area di rigore. Tre minuti più tardi Ozil e Lacazette non riescono a liberare il tiro a pochi passi dall’estremo difensore avversario, anche stasera non sarà per nulla facile segnare ai colchoneros. (agg. di Stefano Belli)

DIEGO COSTA NON COGLIE L’ATTIMO

Al Wanda Metropolitano l’arbitro Rocchi ha dato il via alle ostilità tra Atletico Madrid e Arsenal che si affrontano nel match valevole per il ritorno delle semifinali di Europa League 2017-18, quando sono trascorsi circa dieci minuti dal fischio d’inizio il parziale è fermo sullo 0-0. I padroni di casa, diretti oggi da German Burgos che prende il posto dello squalificato Simeone, provano a fare subito la partita anche se lo 0-0 consentirebbe comunque ai colchoneros di accedere alla finalissima di Lione. Sono i gunners che hanno il dovere di attaccare e affacciarsi dalle parti di Oblak, al 5′ Partey si rifugia in calcio d’angolo interrompendo quella che poteva essere un’azione interessante per gli uomini di Wenger. Al 7′ prima grande occasione per Diego Costa che davanti a Ospina non riesce a inquadrare lo specchio e grazia così l’estremo difensore, un minuto più tardi Koscielny appoggia malissimo la caviglia destra e si accascia a terra contorcendosi dal dolore, si teme un serio infortunio per il 6 numero dell’Arsenal, tanto che Wenger non ha perso tempo a chiedere il cambio e il direttore di gara ha chiesto immediatamente l’intervento dello staff medico. (agg. di Stefano Belli)

FORMAZIONI UFFICIALI!

Finalmente inizia Atletico Madrid Arsenal: vediamo alcune statistiche di queste due squadre nel loro cammino stagionale europeo fino allandata della semifinale di Europa League di cui oggi si gioca naturalmente il ritorno. Per quanto riguarda lArsenal, abbiamo otto vittorie, tre pareggi e due sconfitte nelle tredici sfide finora disputate in questa Europa League a partire dalla fase a gironi, con un eccellente bottino di 30 gol segnati a fronte di 11 gol subiti, che permettono di avere una eccellente differenza reti di + 19 alla squadra di Arsene Wenger, il quale vorrà chiudere nel migliore dei modi 22 anni alla guida dei Gunners – pur tenendo conto che ben 10 gol sono stati segnati nelle due partite contro il Base Borisov. Per quanto riguarda lAtletico Madrid, bisogna scindere in due la stagione europea, perché nella fase a gironi era in Champions League ed arrivò terzo alle spalle di Roma e Chelsea con una vittoria, ben quattro pareggi e una sconfitta, cinque gol segnati e quattro subiti. Da febbraio il passaggio in Europa League, dove il bilancio è di cinque vittorie, un pareggio (giovedì scorso) e una sconfitta, addirittura 16 gol segnati (ben otto ai danni della Lokomotiv Mosca) a fronte di appena quattro subiti, la difesa ancora una volta marchio di fabbrica della squadra di Diego Pablo Simeone. Ora ecco le formazioni ufficiali di Atletico Madrid Arsena, poi parola al campo! ATLETICO MADRID (4-4-2): 13 Oblak; 5 Thomas, 24 J. Gimenez, 2 Godin, 19 L. Hernandez; 23 Vitolo, 8 Saul Niguez, 14 Gabi, 6 Koke; 18 Diego Costa, 7 Griezmann. Allenatore: Diego Simeone ARSENAL (4-3-2-1): 13 Ospina; 24 Bellerin, 20 Mustafi, 6 Koscielny, 18 Monreal; 8 Ramsey, 29 G. Xhaka, 10 Wilshere; 11 Ozil, 23 Welbeck; 9 Lacazette. Allenatore: Arsène Wenger (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Atletico Madrid Arsenal verrà trasmessa in diretta tv in esclusiva sui canali della televisione satellitare a pagamento, dunque su Sky Sport 1 e Sky Calcio 1 (codice dacquisto 415513 per chi non fosse abbonato al pacchetto Calcio), e di conseguenza saranno fruibili anche in diretta streaming video, su dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone grazie allapplicazione Sky Go, attivabile senza costi aggiuntivi. In chiaro sarà comunque disponibile la possibilità di seguire questa partita, e laltra semifinale di ritorno di Europa League, con il programma di diretta gol che viene mandato in onda sul consueto canale Tv8.

I TESTA A TESTA

Aspettando Atletico Madrid Arsenal, ritorno della semifinale di Europa League, facciamo un tuffo nel passato analizzando i precedenti. Curiosamente, prima della sfida dandata di settimana scorsa allEmirates Stadium le due formazioni non si erano mai affrontate, pur essendo Atletico Madrid e Arsenal due squadre che hanno fatto la storia del calcio internazionale. Il pareggio per 1-1 di settimana scorsa due dunque, oltre a concedere allAtletico un piccolo vantaggio verso la finale, lascia in equilibrio il bilancio del testa a testa. Più interessante il totale delle sfide disputate contro squadre dellaltra nazione: per lArsenal abbiamo un totale di 32 partite contro squadre spagnole, nelle quali i Gunners hanno ottenuto dieci vittorie, otto pareggi e quattordici sconfitte, con 40 gol segnati e 44 subiti; limitandoci alle partite in Spagna, il bilancio non è certo positivo perché comprende due vittorie, tre pareggi e ben nove sconfitte. Per lAtletico Madrid abbiamo invece 28 partite contro squadre inglesi, con un bottino di dieci vittorie, dodici pareggi e sei sconfitte, per 38 gol segnati e 33 subiti; in casa su 12 confronti si contano sei vittorie, cinque pareggi e una sola sconfitta. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

L’ARBITRO

La sfida Atletico Madrid Arsenal verrà diretta dal fischietto italiano Gianluca Rocchi: con lui in campo per questo incontro di Europa League anche i due assistenti Di Liberatore e Tonoli, con Costanzo quarto uomo ufficiale. Rocchi è senza dubbio un arbitro di grande esperienza anche in campo internazionale: solo nella stagione corrente il direttore di gara italiano ha messo a bilancio ben 24 presenze in campo di cui 4 in Champions league (e una nel torneo preliminare), avendo anche diretto la finale della Supercoppa Uefa. Dando qualche numero ricordiamo che Rocchi in stagione ha messo a statistica ben 107 cartellini gialli, concesso 7 espulsioni (di cui tre per rosso diretto, tutte nella Serie A) e assegnato anche 11 calci di rigore. Ampliando la nostra analisi ricordiamo che nella sua lunga carriera Rocchi ha incontrato lAtletico Madrid in tre occasioni (un pari, un successo e un KO), assegnando solo 2 gialli: sono tre i testa testa tra larbitro e lArsenal (un pari, una sconfitta e un successo) con 4 gialli e un rigore concesso. (agg Michela Colombo)

ORARIO E PRESENTAZIONE DELLA PARTITA

Atletico Madrid Arsenal, che verrà diretta da Gianluca Rocchi, si gioca al Wanda Metropolitano con calcio dinizio alle ore 21:05 di giovedì 3 maggio: è la semifinale di ritorno di Europa League 2017-2018. I Gunners hanno bisogno di unimpresa, magari solo mezza ma di certo di un risultato che è meno pronosticabile di altri: avendo pareggiato 1-1 in casa una settimana fa, adesso la squadra londinese deve necessariamente segnare in trasferta, sul campo di una delle squadre che si difendono meglio in tutta Europa. Servirà una vittoria – con qualunque risultato – o un pareggio con almeno due reti; replicando lesito della partita dellEmirates le due squadre andrebbero in semifinale, il vantaggio dellAtletico Madrid deriva dal fatto che anche senza andare in rete si qualificherebbe per la finale di Lione, ovviamente a patto che allo stesso modo no subisca gol. Una sfida che comunque rimane in equilibrio, a prescindere da quali siano i rapporti di forza sulla carta.

I RISULTATI E I PRECEDENTI

Potrebbe essere lultima in Europa per Arsène Wenger, di sicuro lo sarebbe sulla panchina dellArsenal: il tecnico alsaziano sperava di salutare lEmirates con quel titolo europeo che non ha mai vinto riportando linternazionalità nella bacheca dei Gunners dopo 24 anni, invece al termine delle sue 22 stagioni da tecnico rischia seriamente di essere eliminato in semifinale. Sarebbe un duro colpo, considerando che in Premier League lunico traguardo sarà quello di unaltra qualificazione in Europa League: 11 punti di ritardo dal Tottenham quarto, e dunque per il secondo anno consecutivo lArsenal, che aveva una lunghissima striscia aperta di partecipazione ai gironi della Champions League, non entrerà nella Top 4 del campionato. Per lAtletico la stagione rischia di essere positiva ma senza il guizzo: dopo il terzo posto nel primo turno di Champions i Colchoneros hanno mancato la rimonta sul Barcellona che domenica sera ha vinto la Liga. Restano due traguardi per Diego Simeone: difendere il secondo posto dagli assalti del Real Madrid (avrebbe valore solo per prestigio) e ovviamente vincere lEuropa League, che sarebbe un altro trofeo internazionale da mettere in bacheca per una squadra che nellultimo decennio ha avuto ben poche rivali in quanto a trionfi fuori dai confini nazionali, e che in questo modo potrebbe anche tornare a disputare la Supercoppa Europea.

PROBABILI FORMAZIONI ATLETICO MADRID ARSENAL

E probabile che lAtletico Madrid si presenti con una formazione molto simile che ha pareggiato allEmirates: in porta ci sarà Oblak, con Godin e José Gimenez difensori centrali. A sinistra ci sarà Lucas Hernandez, a destra mancherà lo squalificato Vrsaljko: con Juanfran fuori dai giochi, a destra dovrebbe giocare Thomas Partey (a meno che non venga fatto scalare lo stesso Gimenez, mandando Savic da centrale). Centrocampo allora con Gabi e Saul Niguez in mediana, Angel Correa che si allarga a destra e Koke che si occuperà della corsia mancina; dubbio tra Gameiro e Diego Costa per prendere il posto al fianco di Griezmann che, essendosi riposato in campionato (non era nemmeno in panchina), dovrebbe avere una maglia da titolare. NellArsenal come sempre è indisponibile Aubameyang – regole UEFA – e allora davanti si rivede Mkhitaryan, che si gioca una maglia con Welbeck sulla trequarti mentre Mesut Ozil dovrebbe essere sicuro del posto. Da prima punta ovviamente ci sarà Lacazette; Wilshere e Ramsey sono chiaramente precettati per occupare le mezzali dando appoggio e supporto alla regia di Granit Xhaka, dovrebbe cambiare poco in difesa con Ospina tra i pali, Koscielny e Mustafi a proteggerlo e i due terzini che saranno ancora una volta Bellerin e Nacho Monreal, pur se Kolasinac non parte battuto e va alla ricerca di una maglia.

QUOTE E PRONOSTICO

Cerano pochi dubbi sul fatto che lAtletico Madrid partisse favorito nella semifinale di ritorno di Europa League, e la conferma arriva anche dallagenzia di scommesse Snai: secondo questo bookmaker infatti il segno 1 per la vittoria dei Colchoneros ha un valore di 1,67 contro il 5,25 che accompagna il segno 2, da giocare qualora pensiate che lArsenal possa fare il colpo al Wanda Metropolitano e, di conseguenza, volare in finale. Per quanto riguarda il pareggio, come sempre dovrete puntare sul segno X e, se lesito della partita fosse davvero questo, il vostro guadagno con questo bookmaker sarebbe di 3,75 volte la somma che avrete pensato di mettere sul piatto.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori