Astori due mesi dopo, la famiglia: Grazie di cuore a tutti/ Il messaggio in ricordo di Davide

- Davide Giancristofaro Alberti

Astori due mesi dopo, la famiglia: Grazie di cuore a tutti. Il messaggio in ricordo dellex capitano della Fiorentina, che veniva a mancare il 6 marzo scorso, esattamente 60 giorni fa

astori_lettera_2018
La lettera pubblicata dalla famiglia di Astori - Gazzetta dello Sport

Due mesi fa a questora, il calcio si fermava, sgomento, sbigottito, incredulo: era il 6 marzo e moriva nella sua stanza dalbergo il capitano della Fiorentina, Davide Astori. Scomparve nel sonno, per un arresto cardiaco, e lo trovarono la mattina dopo, prima della gara contro lUdinese. A 60 giorni da quella tragedia, la famiglia ha voluto pubblicare un messaggio su La Gazzetta dello Sport e su altre testate giornalistiche, per ricordare appunto il compianto difensore bergamasco, nonché per ringraziare tutti coloro che sono stati vicini ai famigliari del calciatori in questo periodo davvero difficile. «GRAZIE si legge – è una parola semplice ma unica, come era Davide. Vorremmo dire GRAZIE personalmente a tutti voi che ci siete stati vicini a partire da quell’inattesa 4 marzo, ma siete talmente tanti che non sarebbe possibile. Pertanto è così, come era solito fare Davide con un sorriso e un forte abbraccio, che diciamo a tutti voi: GRAZIE DI CUORE.

UNA MORTE ANCORA NON METABOLIZZATA

Uno splendido messaggio, e sullo sfondo, la foto di Davide con la tuta della nazionale italiana e sorridente, come ci è capitato spesso e volentieri di vederlo prima, durante e dopo le partite. Un messaggio firmato dalla famiglia di Astori, compresa la compagna Francesca Fioretti, e la figlia, la piccola Vittoria, avuta proprio dal calciatore. Una morte che se forse ci si ferma a pensare, non si riesce ancora a metabolizzare, tanto è stata assurda e inattesa. Ed in effetti, appena sentita la notizia, quel maledetto 6 marzo, quanti di noi/voi hanno esclamato: «E uno scherzo vero? E una fake news giusto?. E invece no, era maledettamente tutto vero, già, proprio come quel suo sorriso



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori