Roma, Di Francesco/ Priorità alla Champions e la squadra non va smantellata

- Davide Giancristofaro Alberti

Roma, Di Francesco in conferenza stampa pre-Cagliari: Priorità alla Champions e la squadra non va smantellata. Le parole del tecnico giallorosso in vista della gara di domani

DiFrancesco_Roma_grinta_lapresse_2017
Pagelle Roma Barcellona, Champions League (Foto LaPresse)

Eusebio Di Francesco vuole tenere alta lattenzione dei suoi. La Roma giocherà domani, a Cagliari, una gara molto importante per il proseguo del cammino in campionato, e laccesso alla prossima Champions League. I giallorossi sono infatti al terzo posto in classifica, a quota 70, ma la Lazio ha gli stessi punti e giocherà domani pomeriggio in casa (contro l’Atalanta), mentre lInter, che insegue a 66, sarà di scena al Friuli contro lUdinese. «Ci aspetta una partita molto impegnativa sotto tutti punti di vista le parole dellallenatore della Roma in conferenza stampa pre-match – abbiamo tanti affaticati, Strootman, Perotti e Defrel non ci saranno, tra oggi e domani farò tutte le valutazioni. Cagliari da non sottovalutare tra laltro, visto che la squadra sarda è a quota 33 punti, fuori dalla zona retrocessione, che però dista solo due lunghezze, e vorrà cercare di chiudere la pratica permanenza in Serie A il prima possibile.

TUTTO LEGATO ALLA CHAMPIONS

«Il Cagliari ha necessità di punti ha aggiunto Di Francesco – e vorrà fare un grande risultato, sarà una partita durissima dal punto di vista fisico e di grande impatto emotivo. Di Francesco ha parlato anche del suo futuro, nonché di quello della squadra, rimandando però il tutto dopo il discorso qualificazione: «Sul mio futuro e sul contratto sono sereno perché voglio continuare questo percorso. Ma cè un però importante, che è quello di arrivare in Champions League. Stesso discorso per quanto riguarda la squadra: è importante non smantellare e mantenere la base, ma anche di questo si potrà parlare dopo aver ottenuto lobiettivo Champions. Infine, un accenno ai giocatori che scenderanno in campo domani, alla luce anche delle fatiche di mercoledì sera: «De Rossi e Gonalons possono coesistere, dipende dal sistema di gioco, ma può essere una soluzione valida. El Shaarawy non ha problemi fisici, ma ha speso tanto, anche se nelle ultime gare ha fatto veramente bene ed è uno di quelli da valutare.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori