Napoli, Sarri: De Laurentiis? Mai litigato/ Futuro? Sto riflettendo, ma se 6-7 vanno via il ciclo è finito

- Silvana Palazzo

Napoli, Sarri: De Laurentiis? Mai litigato. Futuro? Sto riflettendo, ma se 6-7 vanno via il ciclo è finito. Le ultime notizie sull’allenatore: le dichiarazioni dopo il pareggio col Torino

sarri_napoli_primopiano_lapresse_2017
Maurizio Sarri (LaPresse)

Maurizio Sarri resta alla guida del Napoli o va via? L’allenatore non ha sciolto i dubbi sul suo futuro al termine della partita con il Torino. «Se sto riflettendo? Non certo per quello che ha detto il presidente. Mi dispiace se lui non è contento ma mi interessa fino a un certo punto, ha dichiarato Sarri. Una frase in particolare conferma l’incertezza sulla sua permanenza: «Tanto anche se resterò qui un’esternazione così De Laurentiis l’avrà ancora, fa parte del personaggio e dei ruoli. Il tecnico è tranquillo, nonostante il Napoli abbandoni definitivamente i sogni scudetto, perché convinto di aver fatto di tutto per ottenere il maggior numero di punti possibili. «Se De Laurentiis è contento bene, altrimenti pazienza, ma non posso dimenticare che la gioia di allenare questa squadra me l’ha data lui. Poi chiarisce: «Io e il presidente non abbiamo litigato. Intanto si rincorrono le voci su un suo approdo in Premier League. A tal proposito Sarri ha dichiarato: «Io l’inglese l’ho studiato a fondo ma talmente tanti anni fa che potrei averlo dimenticato. I miei collaboratori? Sinceramente no, non so nemmeno chi mi porterei dietro, non saprei neanche a chi dirlo….

NAPOLI, SARRI: DE LAURENTIIS? MAI LITIGATO. SUL FUTURO…

Il ciclo di Maurizio Sarri al Napoli è finito? L’allenatore glissa ai microfoni di Sky: «Lo decide la società. Poi però avverte: «Se è impossibilitata a trattenere 6-7 giocatori il ciclo è finito. A proposito del suo futuro, Sarri ha spiegato che al termine del campionato si prenderà dieci giorni per riposare e riflettere. «C’è un contratto in essere con una clausola da 8 milioni per me e una per il Napoli con una clausola, purtroppo per me, molto ridotta, ha aggiunto il tecnico del Napoli. Poi ha reso merito alla Juventus, vicinissima alla vittoria del settimo scudetto di fila: «Ha fatto un campionato senza dare mai la sensazione di vivere una flessione importante, e con la rosa che si ritrova se non hai flessioni sostanziali per gli altri diventa dura. Vincere a Napoli per Sarri non è impossibile, ma sicuramente molto difficile. Le ragioni per l’allenatore sono semplici: «Non siamo la squadra più ricca d’Italia o la squadra più forte d’Italia. I soldi fanno certamente la differenza, così come possono farla gli episodi…. E infatti il Napoli è passato in pochi minuti dalla vetta della classifica al secondo posto: «Ma se non vinci poi diventa tutto più complicato e diventa anche inutile parlarne, come a Firenze o anche oggi col Torino.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori