Diretta/ Udinese Inter (risultato finale 0-4) info streaming video e tv: Spalletti morso da Champions

- Claudio Franceschini

Diretta Udinese Inter, info streaming video e tv: probabili formazioni, quote, orario e risultato live. Friulani a caccia di punti per salvarsi, nerazzurri per la rimonta Champions League

Bizzarri_Miranda_Inter_Udinese_lapresse_2018
Diretta Udinese Inter, Serie A 35^ giornata: un precedente (LaPresse)

DIRETTA UDINESE INTER (RISULTATO FINALE 0-4): SPALLETTI MORSO CHAMPIONS

Luciano Spalletti prova a dare un morso Champions League vincendo Udinese Inter 0-4. I nerazzurri ora sono a -1 da Roma e Lazio rispettivamente terza e quarta. I nerazzurri si impongono con i gol di Ranocchia, Rafinha, Icardi e Borja Valero dando una bella sterzata e voltando pagina dopo il ko interno contro la Juventus. Ora starà alle romane rispondere per rimettere margine in questa splendida corsa alla prossima Champions League. I bianconeri perdono invece ancora, dopo che l’arrivo di Igor Tudor aveva portato a un pareggio nell’ultimo turno. I friulani ora devono sperare che non vinca il Chievo Verona nella sfida col Crotone, altrimenti le cose potrebbero davvero complicarsi in ottica salvezza con al momento sei squadre in tre punti. La gara termina qui e sicuramente ci sarà molto da parlare per il rosso dato a Seko Fofana col Var, episodio molto simile a quello che aveva portato al rosso di Vecino contro la Juventus una settimana fa. (agg. di Matteo Fantozzi)

SEGNA ANCHE BORJA VALERO

Ora si può dire che Udinese Inter è davvero finita, infatti al minuto 70 il risultato è di 0-4. La ciliegina sulla torta l’ha messa Borja Valero, bravissimo a siglare una rete in diagonale servito in area di rigore. Ovviamente con l’Udinese in dieci per l’espulsione di Fofana e con i nerazzurri avanti di diverse reti in questa seconda frazione di gioco le emozioni sono state decisamente meno, ma comunque abbiamo visto interessanti azioni con la squadra di Igor Tudor che non si è mai data per vinta giocando la palla con continuità e dimostrando di essere attrezzata anche per fare decisamente bene. Staremo a vedere come andrà a finire questo match che permette ai nerazzurri di mettere pressione sulle romane impegnate più tardi nella proseguimento della giornata di Serie A rispettivamente contro Atalanta allo Stadio Olimpico e col Cagliari alla Sardegna Arena. (agg. di Matteo Fantozzi)

FOFANA ESPULSO

Siamo arrivati al decimo minuto della ripresa e il risultato di Udinese Inter è ancora sullo 0-0. Igor Tudor e Luciano Spalletti hanno deciso di tornare in campo nella seconda frazione di gioco senza effettuare sostituzioni, puntando quindi sugli stessi ventidue effettivi che avevano lasciato il rettangolo verde di gioco alla fine del primo tempo. Pronti via grande occasione per riaprirla per i friulani, De Paul serve dentro Lasagna che colpisce in diagonale senza trovare la porta per davvero pochissimo. Al minuto cinque arriva un episodio che rende ancora più complicata la giornata per i bianconeri, viene infatti espulso Seko Fofana. Il centrocampista entra col piede a martello su Ivan Perisic e l’arbitro Mazzoleni controlla il Var per poi andare a cacciare il calciatore in maniera davvero impeccabile. Igor Tudor allora prova a trovare un rimedio e inserisce in campo Antonin Barak al posto di Rodrigo De Paul. (agg. di Matteo Fantozzi)

RAFINHA E ICARDI LA CHIUDONO, PRIMA DELL’INTERVALLO

La gara Udinese Inter è sul clamoroso risultato di 0-3. I nerazzurri erano partiti fortissimo, ma la squadra di Igor Tudor aveva sfiorato più volte il pareggio con Handanovic che era stato bravissimo su Lasagna. Quando la partita stava per andare all’intervallo però con due guizzi Rafinha prima e Icardi poi mettono la parola fine al match. In entrambi i casi i due calciatori nerazzurri colpiscono sul primo palo con Albano Bizzarri, fino a quel momento autore anche di pregevoli parate, si fa trovare colpevolmente impreparato. Nella ripresa ora la squadra di Luciano Spalletti potrebbe anche gestire il match senza affondare più il colpo. Per Igor Tudor si profila la prima sconfitta da allenatore dei friulani anche se nella ripresa proverà a giocarsi le sue carte per tornare in corsa almeno per il pareggio, anche se sarà davvero molto complicato fare tre gol senza subirne ai ragazzi di Luciano Spalletti. (agg. di Matteo Fantozzi)

GOL DI RANOCCHIA

Pronti via Udinese Inter regala sempre molte emozioni con il risultato che dopo 20 minuti è sullo 0-1. I nerazzurri iniziano aggredendo molto alto la squadra avversaria e sfruttando bene le fasce. La prima grandissima occasione ce l’ha sulla testa Ivan Perisic che sfrutta al massimo un cross su punizione di Joao Cancelo. Il tiro dell’esterno croato viene però salvato sulla linea con un guizzo da Danilo. Subito dopo palla dentro dalla destra viene deviata da Antonio Candreva, Bizzarri è ancora attento. Il portiere dice di no anche a Icardi che calcia in diagonale, ma deve alzare le mani quando al minuto 13 su calcio d’angolo va a colpire di testa Andrea Ranocchia. Nonostante il vantaggio acquisito la squadra di Luciano Spalletti non si tira indietro e prova subito a raddoppiare. Icardi in fuga viene anticipato da Bizzarri, Perisic a porta vuota calcia ma Danilo ancora sulla linea dice di no. (agg. di Matteo Fantozzi)

FORMAZIONI UFFICIALI!

Udinese Inter sta per cominciare: possiamo anche leggere le formazioni ufficiali del lunch match di Serie A, ma prima diamo uno sguardo alle statistiche stagionali delle due squadre. I friulani hanno segnato meno (46-58) ed incassato più gol (59-26) rispetto ai nerazzurri. La prevalenza degli uomini di Luciano Spalletti si manifesta anche nel numero dei tiri totali (435-325), nei tiri in porta (250-159), negli attacchi complessivi (1103-789), nel possesso palla medio per partita (28’43” contro 23’31”) e nei calci d’angolo battuti (260-155). L’Udinese ha invece commesso più falli dell’Inter (470-406) e di conseguenza ha ricevuto più cartellini gialli (69-64) e anche rossi (3-1) rispetto ai nerazzurri. Adesso però andiamo a leggere le formazioni ufficiali di Udinese Inter, la partita sta per cominciare! UDINESE (3-4-2-1): 1 Bizzarri; 19 Stryger Larsen, 5 Danilo, 3 Samir; 27 Widmer, 85 Behrami, 6 Fofana, 53 Alì Adnan; 99 Balic, 10 De Paul; 15 Lasagna. A disposizione: 22 Scuffet, 25 Borsellini, 11 F. Zampano, 13 Ingelsson, 14 Jankto, 17 Nuytinck, 18 Perica, 20 Maxi Lopez, 21 Pontisso, 23 Hallfredsson, 72 Barak, 97 Giu. Pezzella. Allenatore: Igor Tudor INTER (4-2-3-1): 1 Handanovic; 7 Joao Cancelo, 37 Skriniar, 25 Miranda, 29 Dalbert; 20 Borja Valero, 77 Brozovic; 87 Candreva, 8 Rafinha, 44 Perisic; 9 Icardi. A disposizione: 27 Padelli, 46 Berni, 2 Lisandro Lopez, 13 Ranocchia, 17 Karamoh, 21 Santon, 23 Eder, 99 Pinamonti. Allenatore: Luciano Spalletti (Agg. di Mauro Mantegazza)

UDINESE INTER, DIRETTA LIVE

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Udinese Inter sarà trasmessa in diretta tv sia sui canali del satellite, vale a dire Sky Super Calcio e Sky Calcio 1 (con codice 415591 per acquistare il singolo evento per chi non fosse abbonato al pacchetto Calcio) che su quelli del digitale terrestre, nello specifico su Premium Sport e Premium Sport HD. In entrambi i casi ci sarà la possibilità di seguire la partita in diretta streaming video, attivando le rispettive applicazioni – Sky Go e Premium Play – su dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone, senza costi aggiuntivi.

LASAGNA CONTRO ICARDI

Udinese Inter è una sfida nella quale si incrociano speranze di salvezza e sogni di qualificarsi alla prossima Champions League, con le due compagini che devono vincere per non veder tramontare le rispettive ambizioni. Igor Tudor, tecnico croato, ha rilevato mister Oddo in settimana confermando il 4-2-3-1 con Lasagna uomo di riferimento in attacco. Il croato viene dall’esperienza con il Galatasaray dove ha collezionato una media punti di 1,76 in 33 match. Mister Luciano Spalletti, dopo la rocambolesca sconfitta in casa contro la Juventus, cerca il rilancio in friuli. Il tecnico di Certaldo schiera un 4-2-3-1 puntando tutto su Mauro Icardi. Media punti di 1,86 in 37 match per Spalletti che potrebbero non bastare per centrare la Champions League. (agg. Umberto Tessier)

I TESTA A TESTA

Nel totale delle 49 sfide disputate in Friuli tra Udinese e Inter, i nerazzurri sono in vantaggio con 19 successi a 11, il resto parla di 14 pareggi, con 62 reti realizzate e 49 subite. Tenendo conto anche delle partite a San Siro, i bianconeri rimangono indietro, con 43 sconfitte, 21 vittorie e 25 pareggi. I padroni di casa, dopo undici sconfitte di fila, hanno pareggiato a Benevento conquistando un punto importante sulle dirette concorrenti per la salvezza. La compagine nerazzurra viene dalla rocambolesca sconfitta contro la Juventus e deve assolutamente vincere per sperare ancora nella qualificazione in Champions League. Match che quindi vede impegnate due squadre in piena lotta per i rispettivi obiettivi stagionali. (agg. Umberto Tessier)

L’ARBITRO

Udinese Inter sarà diretta dal signor Paolo Silvio Mazzoleni, mentre Giallatini e Costanzo saranno i due guardalinee mentre Di Paolo sarà il quarto uomo. Giacomelli e Paganessi andranno in cabina di regia. Il fischietto di Bergamo ha diretto 23 gare, di cui 17 in serie A. Nonostante le gare dirette, Mazzoleni non ha mai arbitrato le due squadre. Sono 46 le ammonizioni estratte, con tre rossi. Due di questi sono stati estratti per doppia ammonizione. Tanti anche i calci di rigore, ben cinque in 17 gare; tante appunto anche le direzioni stagionali per il fischietto bergamasco che, essendo internazionale, è stato impegnato anche in Champions League ma solo in una partita del terzo turno preliminare, quella tra Bruge s Istanbul Basaksehir chiusa sul 3-3. In Europa League invece ha diretto due partite della fase a gironi, Real Sociedad-Rosenborg e Salisburgo-Konyaspor. In entrambe le occasioni l’arbitro ha ammonito due giocatori in tutta la partita, e infatti le cifre stagionali ci dicono che i cartellini gialli estratti sono pochi. (agg. di Claudio Franceschini)

INFO E ORARIO

Udinese Inter, alla Dacia Arena, sarà diretta dal signor Paolo Silvio Mazzoleni: è il lunch match nella 36^ giornata di Serie A 2017-2018, si gioca infatti domenica 6 maggio alle ore 12:30. Una partita che è fondamentale per entrambe le squadre: l’Udinese ha finalmente spezzato la serie di sconfitte ma resta pericolante e ha bisogno di punti per archiviare una salvezza che, considerata scontata all’inizio del girone di ritorno, è improvvisamente diventata tutta da costruire. L’Inter invece ha un ritardo di 4 punti da Roma e Lazio: deve superarne almeno una delle due per entrare nella prossima Champions League, e idealmente fa la corsa sui biancocelesti contro cui ha la sfida diretta all’ultima giornata. Al di là di tutto comunque servirà prendersi i tre punti oggi e nel prossimo turno, sperando in un passo falso di una delle due rivali o di entrambe.

I RISULTATI E PRECEDENTI

L’Inter ha perso a San Siro contro la Juventus, una partita con tante polemiche ma soprattutto due gol che i nerazzurri hanno incassato in dirittura d’arrivo, quando pensavano di aver vinto; va immediatamente cancellata la delusione e provare a recuperare la situazione. Adesso però Roma e Lazio hanno l’enorme vantaggio di poter anche perdere una delle tre partite che restano: come detto l’Inter spera nell’ultima giornata, quando andrà nell’Olimpico biancoceleste. Ovviamente però dovrà aver rimontato almeno due punti alla Lazio, altrimenti anche vincere nella capitale sarà inutile; la situazione è tornata molto complicata, ma bisogna provare a vincerle tutte e poi sperare. All’Udinese è servito Igor Tudor per chiudere a 11 le sconfitte consecutive; tuttavia il pareggio ottenuto a Benevento è un risultato deludente e non solo per il gol subito nel finale dopo aver ribaltato la situazione. Adesso i friulani devono giocare senza la paura di fallire; hanno un margine utile sulla concorrenza e devono provare a sfruttarlo, oggi eventualmente possono anche contare su una tradizione piuttosto favorevole con l’Inter. Sarà una partita bella e tirata, con tanto in ballo per entrambe le squadre.

PROBABILI FORMAZIONI UDINESE INTER

Tudor ritrova Jankto che ha scontato il turno di squalifica; a fare posto al ceco sarà ovviamente qualcuno a centrocampo, il maggiore indiziato è Fofana perchè il tecnico croato non vuole rinunciare alla capacità di interdizione e alla corsa di Behrami. Dunque lo svizzero è confermato, e con lui Barak che non segna da tempo ma resta arma tattica importante; Widmer e Giuseppe Pezzella agiranno sulle corsie laterali, in difesa Stryger Larsen e Samir accompagneranno Danilo davanti a Bizzarri. Nel reparto offensivo si prepara un possibile cambio: De Paul a supporto di Lasagna, l’alternativa è lo stesso Jankto da trequartista e dunque Fofana manterrebbe il suo posto in mediana. L’inter è senza gli squalificati D’Ambrosio e Vecino: più Santon che Dalbert per occupare la corsia sinistra, mentre a centrocampo la scelta è obbligata con Borja Valero al fianco di Brozovic, perchè Gagliardini è infortunato. Il resto della squadra rimane come visto sabato contro la Juventus: Handanovic protetto da Miranda e Skriniar con Joao Cancelo a destra, Candreva e Perisic a occupare gli esterni offensivi avvalendosi della collaborazione di un Rafinha che in breve tempo è diventato il leader di questa squadra. Icardi naturalmente giocherà come prima punta: l’infortunio di Immobile può aiutarlo nel prendersi quello che sarebbe il secondo titolo di capocannoniere della Serie A.

QUOTE E PRONOSTICO

Inter favorita secondo le quote fornite dai vari bookmaker: prendiamo in esame in particolare l’agenzia di scommesse Snai, secondo la quale il segno 2 che identifica la vittoria esterna dei nerazzurri vale 1,57. C’è ampio margine sul segno 1 da giocare per il successo dell’Udinese, perchè in questo caso il valore è di 6,00; l’eventualità del pareggio è indicata dal segno X e, se alla Dacia Arena nessuna delle due squadre dovesse riuscire a vincere, il guadagno che ne deriverebbe sarebbe di 3,90 volte la posta che avrete deciso di mettere sul piatto.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori