Pronostico Juventus Milan/ Pierino Prati: spero nei rossoneri, si deciderà in attacco (esclusiva)

- int. Pierino Prati

Pronostico Juventus Milan, intervista esclusiva con Pierino Prati: l’ex attaccante rossonero fa il punto sui principali temi della finale di Coppa Italia che si gioca allo stadio Olimpico

Donnarumma_Higuain_Milan_Juventus_lapresse_2018
Gianluigi Donnarumma, 19 anni, portiere del Milan (Foto LaPresse)

La finale di Coppa Italia 2017-2018 è Juventus Milan, e si gioca alle ore 21:00 di mercoledì 9 maggio presso lo stadio Olimpico di Roma. Riedizione della finale di due anni fa, con i bianconeri che ancora una volta hanno in mano lo scudetto (manca tecnicamente un punto, ma la differenza reti fa stare ancor più tranquilla la banda di Massimiliano Allegri) mentre i rossoneri vogliono archiviare la qualificazione in Europa League, sapendo che vincere il trofeo servirebbe anche a prendersi subito la fase a gironi. Nell’albo d’oro la Juventus ha 12 titoli, record assoluto, mentre il Milan è fermo a 5; favoriti forse i campioni d’Italia ma non si può mai dire, da una parte infatti c’è la possibilità di fare il quarto “double” consecutivo ma per il Milan sarebbe un trofeo importante in un’annata non troppo positiva. Qual è dunque il pronostico per la finale di Coppa Italia? Lo abbiamo chiesto all’ex attaccante rossonero Pierino Prati, che in esclusiva per IlSussidiario.net ha fatto il punto su questa Juventus Milan.

Che partita si aspetta? E’ una finale, una partita secca in cui può succedere sempre di tutto: anche un episodio potrebbe decidere da una parte e dall’altra. Sicuramente la Juventus partirà favorita, ma il Milan potrà giocarsela fino in fondo.

La Juventus ultimamente ha convinto poco sul piano del gioco: se la aspetta ancora altalenante? E’ vero, la Juventus nelle ultime partite ha alternato prestazioni migliori ad altre meno convincenti; poi però è sempre emersa la mentalità vincente dei bianconeri, ed è questo che conta nel calcio e permette ai bianconeri di essere ad un passo dall’ennesimo scudetto.

E’ Douglas Costa l’uomo in più della squadra di Allegri? In questo momento sì: ha velocità e tecnica, doti che se mescolate sono l’ideale in ogni calciatore, semina scompiglio nelle difese avversarie, è in grado di fare la differenza.

A sinistra ci sarà Alex Sandro, oppure Allegri punterà su Asamoah? Non credo faccia molta differenza: la rosa della Juventus è ampia, Allegri può sempre alternare al meglio i suoi giocatori.

Si aspetta qualche intuizione o qualche mossa alternativa di Gattuso? No, quello che conta è che i giocatori del Milan forniscano una grande prestazione, perchè sono loro che vanno in campo. Speriamo in questo, e che la Juventus non sia magari al 100%…

Nel solito ballottaggio in attacco vincerà Cutrone o Kalinic? Trattandosi di una finale, mi aspetto Kalinic: di certo non giocheranno insieme dall’inizio, il croato ha più esperienza e dunque penso che sarà lui ad avere la maglia da titolare. 

In che zona del campo si deciderà la finale di Coppa Italia? Non ho dubbi su questo: saranno i due reparti offensivi a decidere la sfida.

Il suo pronostico su Juventus Milan? Ovviamente dico e spero Milan. Sarebbe veramente bello, e importante perchè qualificherebbe la squadra in Champions League. Io ho perso poche finali nella mia carriera, spero che sia così anche per il Milan questa sera contro la Juventus!

(Franco Vittadini)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori