Diretta/ Austria Brasile (risultato finale 0-3) streaming video e tv: Coutinho vicino al poker!

Diretta Austria Brasile, info streaming video e tv: probabili formazioni, quote, orario e risultato live. Amichevole al Prater con i verdeoro che fino a questo momento hanno sempre vinto

10.06.2018 - Claudio Franceschini
brasile_nazionale_calcio_lapresse_2017
Video Brasile Costa Rica (LaPresse)

DIRETTA AUSTRIA BRASILE (0-3): COUTINHO VICINO AL POKER!

IL Brasile vince abbastanza agevolmente lamichevole di Vienna presso lo stadio Ernst Happel battendo per 3-0 unAustria che ha tenuto bene il campo però per almeno 45, al termine dei quali era andata in svantaggio solamente grazie a un fortunoso gol di Gabriel Jesus, peraltro forse viziato da offside! Nella ripresa, complice anche la girandola dei cambi e i due gol in successione di Neymar e Coutinho, entrambi di pregevole fattura, il match si è sostanzialmente chiuso e negli ultimi 20 minuti i ritmi si sono comprensibilmente abbassati, coi ragazzi di Foda che comunque hanno continuato a non portare pericoli alla porta verdeoro. Anzi al 73 è ancora il centrocampista del Barcellona a sfiorare la doppietta personale mentre al minuto 80 tocca al suo ex compagno al Liverpool Firmino, sbagliare una facile occasione dopo che Neymar gli ha servito un autentico cioccolatino. Tuttavia, pochi minuti dopo arriva finalmente la risposta dellAustria con Arnautovic: lex Inter ci prova dalla distanza all86 e per poco non realizza la rete della bandiera. lultima emozione, assieme a un tentativo del neo-entrato Douglas Costa: finisce 3-0 per il Brasile che si prepara al meglio per lesordio mondiale, mentre per il nuovo corso dellAustria guidata da Foda si attendono test più significati con avversari maggiormente alla portata. (agg. di R. G. Flore)

TRIS DI COUTINHO AL 69′!

Nel secondo tempo, Austria e Brasile tornano in campo con gli stessi effettivi del secondo tempo e stupisce come Tite lasci in campo tutti gli uomini che tra qualche giorno probabilmente giocheranno la gara di esordio al Mondiale. Pronti via e si ripete il leitmotiv della prima frazione: ad andare subito vicino al gol del raddoppio è il verdeoro Willian, ma il giocatore del Chelsea invece di tirare favorisce lintervento del difensore austriaco Dragovic (52). Dopo che Prodl, il secondo tra i suoi, è finito sul taccuino del direttore di gara, comincia però lattesa giostra dei cambi, coi due commissari tecnici che fanno entrare forze fresche, e tra gli ospiti segnatamente Marquinhos e Fernandinho e poco dopo arriva il 2-0: a firmarlo al 62 è Neymar che riceve un servizio proprio da Willian, mette a sedere un difensore di casa e poi segna facendo passare la sfera tra le gambe del portiere di casa: Brasile sul velluto! E non passano che pochi secondi e i verdeore dilagano col tris di Coutinho che mette definitivamente sulle ginocchio l’Austria: l’uno-due del giocatore del Barcellona con Firmino è da applausi al minuto 69. (agg. di R. G. Flore)

LA SBLOCCA GABRIEL JESUS AL 36′!

Dopo la chance avuta da Thiago Silva sugli sviluppi di un corner, allo stadio Ernst Happel il gol appare nellaria e viene siglato solamente due minuti dopo da Gabriel Jesus, anche se in sospetta posizione di offside: lattaccante del Manchester City infatti è molto lesto quando, su un tiro dalla distanza di Marcelo, sfrutta la deviazione del pallone che finisce sui suoi piedi e batte il portiere austriaco Lindner sul palo più lontano: 0-1 e match sbloccato (36)! Nei restanti dieci minuti della prima frazione di gioco, si registra subito dopo il primo giallo comminato dal direttore di gara (ai danni di Schopf) e un tentativo di Coutinho che per poco non raddoppia prima del fischio con cui le due compagini tornano negli spogliato con i sudamericani in vantaggio sulla selezione allenata da Franco Foda. (agg. di R. G. Flore)

GARA BLOCCATA, THIAGO SILVA SFIORA IL GOL!

Nonostante si tratti solo di un match amichevole, latmosfera nello stadio di Vienna è frizzante col pubblico di casa che spinge i suoi, per nulla intimoriti dal blasone dellavversario e capaci di tenere su la baracca nei primi 20 minuti, tenendo a bada lestero non solo di Neymar, ma anche di Coutinho e Gabriel Jesus (Firmino parte invece dalla panchina). Al minuto 13, a seguito di una bella giocata proprio dellattaccante del PSG, Jesus finisce giù in area ma il direttore di gara fa segno che si può proseguire, mentre al 17 arriva la replica dellAustria sugli sviluppi di un corner: sulla battuta di Alaba, Alisson interviene di pugno e poi Schopf prova una volée che però non inquadra lo specchio della porta brasiliana. La buona tenuta difensiva della nazionale di Foda è testimoniata dal fatto che i sudamericani fino ad ora si sono resi più pericolosi solo dalla lunga distanza. E al minuto 27, come era successo in avvio con Neymar, anche il numero 1 verdeoro lamenta qualche problema, lamentando qualche problema alla caviglia e aumentando il nervosismo del ct Tite. Al minuto 33 invece gli ospiti rischiano di passare: Paulinho apparecchia bene lazione ma Marcelo non trova la palla, mentre 60 secondi dopo è Thiago Silva a svettare di testa su angolo e stavolta manca davvero di poco il gol dell1-0. (agg. di R. G. Flore)

CASEMIRO SFIORA SUBITO IL VANTAGGIO!

Nella cornice dello storico stadio Ernst Happel di Vienna scendono in campo Austria e Brasile, due nazionali che si affrontano con obbiettivi ben diversi: se lundici di casa allenato da Franco Foda, subentrato da poco sulla panchina della selezione bianconera, sta cercando una sua identità e di rimettere assieme i cocci dopo la mancata qualificazione al Mondiale, i rivali verdeoro sono allultimo test match prima dellesordio nel loro girone e per loccasione Tite schiera quella che dovrebbe essere la formazione titolare. A cominciare meglio sono gli austriaci che guadagnano subito un corner ma tutta la panchina brasiliana trattiene il fiato quando Neymar va giù a seguito di un durissimo contatto al 3: O Ney è reduce da un infortunio patito in Champions col PSG e una ricaduta alla vigilia della Coppa del Mondo sarebbe una beffa atroce. Per fortuna lex Santos può riprendere e al minuto 6 arriva la prima chance per ospiti con Casemiro che per poco non segna un gran gol bene imbeccato da Willian: palla solo sullesterno della rete. (agg. di R. G. Flore)

FORMAZIONI UFFICIALI, SI COMINCIA!

Austria Brasile prende il via: la missione verdeoro al Mondiale è una sola, dimenticare quanto accaduto quattro anni fa in casa. Il 2014 doveva essere idealmente il riscatto del Maracanazo di 64 anni prima, la sconfitta (in rimonta) subita dallUruguay davanti a 200 mila persone, quando sarebbe bastato un pareggio per vincere il titolo. Da lì il Brasile, che aveva abbandonato la maglia bianca vista come porta sfortuna, era rinato alla grande: otto anni dopo il primo Mondiale, poi la doppietta (ultima nazionale a riuscirci) e terzo trofeo nel 1970, con vittoria definitiva della Coppa Rimet. Cosa succederà adesso? Lonta è stata pesantissima: la sconfitta per 7-1 nella semifinale contro la Germania, ribattezzata Mineirazo già a partita in corso, è la più pesante nella storia della nazionale verdeoro ed è arrivata nel giorno più importante di tutti. Adesso Tite e i suoi giocatori devono provare a imporsi: finora peraltro sono stati lunica nazionale sudamericana a vincere il Mondiale in Europa (è successo nel 1958 in Svezia) e possono replicare in Russia. Al momento però ci interessa leggere le formazioni ufficiali dellamichevole e dare la parola al campo: Austria Brasile comincia! AUSTRIA (3-4-3): Siebenhandl; Dragovic, Prodl, Hinteregger; Lainer, Grillitsch, Baumgartlinger, Alaba; Schopf, Arnautovic, Zulj. Allenatore: Franco Foda BRASILE (4-1-2-3): Alisson; Danilo, Thiago Silva, Miranda, Marcelo; Casemiro; Paulinho, Coutinho; Willian, Gabriel Jesus, Neymar. Allenatore: Tite (agg. di Claudio Franceschini)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Austria Brasile non verrà trasmessa in diretta tv, e per questa partita non avrete a disposizione nemmeno una diretta streaming video; per le informazioni utili sulle nazionali che scendono in campo a Vienna potete comunque consultare le pagine ufficiali che le Federazioni mettono a disposizione di tutti sui social network. Consigliamo in particolare Facebook e Twitter.

GLI ESCLUSI VERDEORO

Austria Brasile inizia tra poco: fedele alla linea di questi Mondiali, anche Tite ha lasciato a casa nomi altisonanti anche se per la Seleçao bisogna sempre tenere presente lenorme bacino dal quale il CT può pescare. Ad ogni modo, restano a casa per esempio Alex Sandro (mai davvero considerato), e David Luiz, uno dei simboli di quattro anni fa che però non gioca titolare da febbraio e dunque non era troppo in condizione. Fuori anche Rafael da Silva e Jemerson così come Juan Jesus; resta a casa soprattutto Lucas Leiva, rinato nella Lazio, e con lui non ci sarà il compagno biancoceleste Felipe Anderson, che però paga la grande concorrenza tra esterni (Willian e ovviamente Neymar su tutti) e trequarti, dove Tite preferisce più che altro giocatori che diano equilibrio (Fernandinho e Paulinho). Spicca poi lassenza di Lucas Moura che ha perso davvero tante quotazioni negli ultimi anni; come lui anche Bernard che sembrava promettere tantissimo, e poi Oscar: lo ricordate? Brillava nel Chelsea e aveva anche segnato nel famoso 1-7 del Mineirazo, ma poi ha scelto una pensione anticipata e dorata in Cina e si è allontanato dalla Nazionale, fino a venirne escluso nel Mondiale del riscatto. (agg. di Claudio Franceschini)

I PRECEDENTI

Sono davvero tanti i precedenti di Austria Brasile, con la nazionale biancorossa che non ne ha vinto nemmeno uno: si registrano sei vittorie brasiliane e tre pareggi, tutti consecutivi e negli anni Settanta. La prima sfida è arrivata nel 1956, amichevole vinta 3-2 dalla Seleçao; tra i tanti match ne troviamo anche due relativi alla fase finale di un Mondiale. Nel 1958, prima Coppa Rimet vinta dal Brasile con un diciassettenne Pelé protagonista, fu 3-0 nel girone: nel primo tempo segnò José Altafini, poi raddoppio di Nilton Santos e tris concesso ancora da Altafini. Scontro nel primo girone anche ventanni più tardi, ma quel Brasile era molto meno competitivo e non avrebbe fatto strada, anche se stava costruendo la magnifica versione del Futebol Bailado che avremmo visto quattro anni più tardi e che lItalia avrebbe eliminato. Ad ogni modo, quel giorno a decidere lamichevole contro lAustria fu il gol di Roberto Dinamite; risale al novembre 2014 lultimo incrocio, vittoria per 2-1 del Brasile con David Luiz e Roberto Firmino, in mezzo il momentaneo pareggio firmato da Aleksandar Dragovic su rigore. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE DELLA PARTITA

Austria Brasile, amichevole internazionale, si gioca allErnst Happel Stadion di Vienna: squadre in campo alle ore 16:00 di domenica 10 giugno. Ormai ci siamo: i Mondiali sono dietro langolo per la Seleçao, che come sempre arriva alla rassegna da grande favorita ma deve anche cancellare lumiliazione di quattro anni, fa, una delusione tremenda che probabilmente resterà come un marchio nella storia della nazionale anche se può essere riscattata. LAustria non sarà presente in Russia, ma se non altro in questi giorni si sta divertendo: ha battuto la Germania e adesso vuole provare a testare le sue possibilità contro unaltra grande avversaria, un risultato che eventualmente sarebbe molto utile anche per scalare posizioni nel ranking.

RISULTATI E PRECEDENTI

Come detto lAustria arriva dalla vittoria contro la Germania, che è campione del mondo in carica: una soddisfazione non da poco considerando anche la rivalità tra le due nazionali. Tuttavia gli austriaci al Mondiale non ci saranno, perché hanno fallito le qualificazioni: un vero peccato perché due anni fa questo gruppo aveva mostrato di poter giocare un ottimo calcio, qualificandosi agli Europei in maniera brillante anche se poi era stato eliminato al primo turno. Queste amichevoli serviranno allora per provare a costruire il gruppo del futuro, cementando lunione dei veterani e continuando a inserire i giovani, forti anche dei risultati ottenuti dal Salisburgo in Europa. Il Brasile fino a questo momento ha convinto pienamente nella sua corsa verso il Mondiale: tra marzo e giugno i verdeoro hanno giocato tre amichevoli e le hanno vinte tutte, con un totale di sei gol realizzati e nessuno subito. Chiaramente la Seleçao, come già detto in precedenza, rimane ampiamente favorita e non potrebbe essere altrimenti: ha calciatori giovani e magari anche alla prima esperienza in una Coppa del Mondo, ma il livello di talento medio è pazzesco e infatti sono rimasti a casa giocatori che probabilmente in altre nazionali sarebbero stati titolari senza troppi problemi (anche se questo è un discorso che si potrebbe estendere alle scelte di altre big, su tutte Francia e Spagna).

PROBABILI FORMAZIONI AUSTRIA BRASILE

Se lAustria dovesse confermare la formazione vista contro la Germania, vedremmo Slebenhandl in porta con Prodl, Dragovic e Hinteregger a formare la linea difensiva; potrebbe cambiare qualcosa a centrocampo con Ilsanker pronto a prendere il posto di Grillitsch e affiancare Baumgartlinger, sulle corsie laterali invece Lainer e Alaba viaggiano verso unaltra maglia da titolari. Davanti invece Schlager contende il posto a Zulj, Schaub invece insidia la maglia di Schopf; davanti è staffetta tra Arnautovic e Burgstaller. Anche il Brasile potrebbe fare turnover, o meglio rimettere qualche titolare rispetto alla Croazia: può giocare Neymar con Coutinho spostato interno al posto di Paulinho, conferma per Fernandinho mentre a destra Willian va per la conferma. A protezione della difesa possibile Fred, Danilo e Marcelo ancora sulle fasce con Marquinhos pronto a sostituire Thiago Silva per affiancare Miranda. In porta ancora Alisson, nel ruolo di prima punta se la giocano come sempre Gabriel Jesus e Roberto Firmino.

QUOTE E PRONOSTICO

Il Brasile ovviamente è favorito per questa amichevole, così ci dice anche lagenzia di scommesse Snai: il segno 2 per la vittoria dei verdeoro vale infatti 1,50 contro il 6,25 che accompagna il segno 1, da giocare chiaramente se pensate che lAustria possa vincere. Leventualità del pareggio come sempre è indicata dal segno X: se al Prater le cose dovessero andare in questo modo, il vostro guadagno con questo bookmaker sarebbe di 4,00 volte la cifra che avrete pensato di investire.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori