Hanna Prater / La fidanzata di Sebastian Vettel: una lunga storia d’amore

- Matteo Fantozzi

Hanna Prater, la fidanzata di Sebastian Vettel: una lunga storia d’amore tra i due, la coppia però è contro i social network e decide ormai da anni di non dialogare molto col pubblico.

vettel podio Formula 1
Diretta Formula 1: Sebastian Vettel - LaPresse

Sebastian Vettel e Hanna Prater hanno anche due splendidi figlie e cioè Emilie e Matilda Vettel. Formano una famiglia davvero splendida e hanno deciso di chiudersi nel loro privato, evitando di andare a rendere pubblica la loro relazione. Sono due ragazzi molto semplici e soprattutto il loro amore è vero e non pronto a vivere sulle copertine come capita magari per tantissime altre coppie famose. Vettel è un ragazzo molto semplice nonostante soldi e fama non gli siano mai mancati. Ha così scelto una donna semplice anche se bellissima, dimostrando di avere ancora una volta la volontà solo di sostenere il suo uomo senza l’obbligo di apparire o di diventare famosa per forza. Una ragazza splendida che accompagna ormai da una vita il pilota Sebastian Vettel tornato a vincere ancora una volta oggi al Gran Premio di Formula 1 del Canada.

UNA LUNGA STORIA D’AMORE MA CONTRO I SOCIAL

La fidanzata di Sebastian Vettel si chiama Hanna Prater, i due stanno insieme ormai da molto tempo. Sono però decisamente antisocial e non hanno mai voluto affrontare la possibilità di mettersi a confronto con il pubblico, raccontando la loro vita privata tramite appunto il web. Le uniche occasioni per carpire qualcosa dei due è legata alle occasioni pubbliche dove spesso li vediamo insieme. Hanna Prater è nata nel 1987 e ha 31 anni, nata lo stesso anno del pilota lo ha conosciuto diversi anni fa e il loro rapporto è davvero molto forte. Sebastian Vettel è tornato a vincere al Gran Premio del Canada a Montreal dove probabilmente c’era anche la sua compagna che lo accompagna sempre anche nei suoi successi dal punto di vista professionale. Nonostante questo anche stasera però Hanna Prater deciderà di non pronunciarsi sui social network che ormai sono fermi da anni.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori