Classifica Giro di Svizzera 2018 / Resta Kung in maglia gialla! (oggi 3^ tappa)

- Mauro Mantegazza

Classifica Giro di Svizzera 2018: Stefan Kung resta in maglia gialla, le altre graduatorie in vista delal frazione di oggi, 3^ tappa del Tour de Suisse

ciclismo Bernocchi
Diretta Coppa Bernocchi 2019 (LaPresse - immagine di repertorio)

Finale di tappa decisamente emozionante oggi al Giro di Svizzera 2018 e bellissima vittoria di Sonny Colbrelli davanti a gente del calibro di Fernando Gaviria e Peter Sagan, ma per la classifica generale del Tour de Suisse poco è cambiato, anche se il finale è stato velocissimo e ricco di brividi. Alla fine dunque possiamo dire che continua il dominio della BMC, che monopolizza sempre le posizioni di testa grazie al successo di sabato nella cronosquadre dapertura. La maglia gialla resta dunque sulle spalle di Stefan Kung, per la gioia dei tifosi elvetici. Domani ci attende un altro giorno con finale mosso che potrebbe regalare emozioni ma senza stravolgimenti clamorosi, da mercoledì invece iniziano le vere montagne e sicuramente le gerarchie di questo Giro della Svizzera cambieranno in modo più significativo. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ZACCANTI IN MAGLIA AZZURRA

Parlando della classifica del Giro di Svizzera 2018, è giusto dare spazio a Filippo Zaccanti, il corridore della Nippo-Vini Fantini che ieri è entrato nella fuga da lontano ed è riuscito a conquistare la maglia azzurra che spetta al leader della classifica Gpm. Una soddisfazione naturalmente notevole per un corridore alla prima stagione da professionista, che per ora non vanta successi nella massima categoria ed è anzi alla prima esperienza così importante, tenuto pure conto che la sua squadra non è stata invitata al Giro dItalia e dunque il Tour de Suisse è la prima occasione per Zaccanti di fare una grande esperienza a livello internazionale. Zaccanti, nato a Seriate il 12 settembre 1995, è stato bravo ad entrare subito in fuga alla prima tappa in linea di questo Giro di Svizzera e ancora di più ad imporsi sui Gpm che gli hanno consentito di salire ieri pomeriggio sul podio per ricevere la maglia azzurra, anche se in una corsa difficile come il Giro di Svizzera, davvero ricchissimo di salite, sarà difficilissimo conservare a lungo questa prestigiosa maglia. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

KUNG LEADER

La classifica del Giro di Svizzera 2018 continua ad essere dominata dalla BMC, che sfrutta naturalmente la vittoria nella cronosquadre dapertura sabato. Il leader Stefan Kung ieri ha guadagnato 3 secondi dabbuono a un traguardo volante sui compagni di squadra che erano giunti con il suo stesso tempo sullarrivo della prima frazione, dunque al comando della classifica generale adesso troviamo appunto Kung con 3 di vantaggio su Greg Van Avermaet e su quelli che dovrebbero poi essere i due capitani della BMC per la classifica finale, cioè Richie Porte e Tejay Van Garderen. Grazie agli abbuoni per la vittoria di ieri, sale al quinto posto Peter Sagan, staccato però di 20 e dunque troppo lontano per pensare a un colpaccio doppio oggi anche in caso di nuovo successo di tappa. Alle spalle del campione del Mondo slovacco, ecco un terzetto della Sunweb, che sabato era arrivata seconda nella cronosquadre: dal sesto allottavo posto abbiamo infatti laustraliano Michael Matthews e i due olandesi Wilco Kelderman e Sam Oomen, tutti staccati di 23 dalla maglia gialla Kung.

GIRO DI SVIZZERA 2018: LE ALTRE CLASSIFICHE

Dando uno sguardo adesso alle altre classifiche che caratterizzano il Giro di Svizzera 2018, ecco che proprio Sam Oomen indossa per il momento la maglia verde che al Tour de Suisse spetta al migliore giovane. La notizia curiosa è che nella classifica a punti non è al comando Peter Sagan, nonostante abbia vinto lunica tappa individuale finora disputata: questo perché in Svizzera vengono premiati molto anche gli sprint intermedi, dove ha fatto incetta laustraliano Calvin Watson della Aqua Blue Sport che dunque oggi vestirà lapposita maglia nera. Buone notizie anche per lItalia, grazie a Filippo Zaccanti della Nippo-Vini Fantini che si gode il primato nella classifica Gpm e la conseguente maglia azzurra che spetta al leader fra gli scalatori essendosi messo in grande evidenza sui vari Gpm della tappa di ieri. Una piccola ulteriore gioia per Kung è quella di essere anche il leader della classifica per il migliore svizzero, anche se naturalmente non vestirà lapposita maglia rossa perché dovrà vestire la gialla.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori