Diretta/ Giro di Svizzera 2018: streaming video e tv. Trionfo per Juul Jensen! (4^ tappa)

- Mauro Mantegazza

Diretta Giro di Svizzera 2018 streaming video e tv: percorso e orario della 4^ tappa Gansingen-Gstaad di 189,2 km, frazione dal finale ostico (oggi 12 giugno)

giro ciclismo
Diretta Giro del Delfinato - LaPresse, repertorio

Si è appena chiusa la quarta tappa del Giro di Svizzera 2018 e la vittoria finalE al traguardo di Gstaad è andata a un ottimo Christopher Juul Jensen!. Il ciclista della Mitchelton scott oggi è stato assoluto protagonista di questa frazione della classica elvetica. Partito in fuga già al via è poi riuscito a mantenere sempre la testa nella corsa pur sotto la pioggia e sotto lattacco di grandi big come Peter Sagan, a ruota nei metri finali. Impressionante quanto fatto dallo stesso danese nei metri finali, quando i big erano partiti allattacco del drappello di fuggitivi, ormai stralciato profondamente. Già a circa una decima di km da Gsaatd infatti il gruppetto di testa si era frammentato su impulso di Brown, ma subito sia Juuls Jensen che Peters avevano risposto con forza al tentativo dellamericano e avevano tentato allungo in avanti: alleo loro spalle però il gruppone della maglia gialla ha colto loccasione per riprendere i battistrada. Nulla da fare quindi ancora per Peter Sagan, che pure si era messo presto sulle tracce dello stesso danese della Mitchelton. Per il campione del mondo il traguardo della 4^ tappa vede solo il quarto posto alle spalle di Matthews e Lampaert. (agg Michela Colombo)

VERSO IL GRAN FINALE

Ci avviciniamo al gran finale della 4^ tappa del Giro di Svizzera 2017: mancano infatti appena una trentina di km al traguardo finale di Gstaad e benché la pioggia continui a martellare i ciclisti oggi protagonisti, il ritmo è per ben alto. Non a caso alle spalle del drappello dei sei uomini andati in fuga al via, il gruppone della maglia gialla si è fatto sempre più vicino. Prima gli uomini della Bmc e poi quelli di Quick step e Bora hansgrohe si sono dati il cambio per rosicchiare secondi preziosi sui fuggitivi e ora il gap tra i due tronconi della corsa è di appena due minuti e mezzo scarsi. Sulla carta le speranza di vittorie per i battistrada non sono del tutto svanite ma la vittoria della 4^ tappa del Giro di Svizzera di fatto si giocherà al Gpm di Saanenmoser. Registriamo intanto una brutta caduta di gruppo nei pressi di un passaggio a livello dove sono rimasti coinvolti ciclisti della Nippo Fantini, Aqua blue, Edication first e Uae Ermiartes. (agg Michela Colombo)

GRUPPO LONTANO

La quarta frazione del Giro di Svizzera 2018 è in pieno svolgimento e la corsa ha già superato il 100 km dei 189,2 previsti oggi fino al traguardo di Gstaad. Sono però ben poche le novità che arrivano dalle strade svizzere, complice sia il lungo tratto ancora abbastanza pianeggiante, che la fitta pioggia che continua a cadere sulla testa dei corridori. Tra circa una trentina di km è comunque atteso il secondo punto sprint della quarta frazione e dopo Reutingen la gara si farà decisamente in salita, vista la lunga ascesa verso il Saanenmoser. Come abbiamo detto però sono davvero poche le novità dalla strada: in avanti infatti resiste il drappello dei 6 fuggitivi partito al via: alle loro spalle il groppone insegue con un ampio margine di 6 minuti, trainato dagli uomini della Bmc (anche se a breve potrebbe prendere il comando la Quick Step, in movimento in questi ultimi frangenti). Da segnalare intanto che finora la media della corsa è stata fissata sul 39.4 km/h. (agg Michela Colombo)

OURSELIN DAVANTI AL 1^ GPM

La corsa ha già oltrepassato il 60 km di questa quarta tappa del Giro di Svizzera 2018 e possiamo dire che pioggia intermittente a parte, per il momento la gara è apparsa molto tranquilla. Dopo tutto la corsa sta ancora attraversando il lungo tratto pianeggiante previsto allinterno della frazione, in attesa dellascesa al Gpm di seconda categoria di Saanenemoser, atteso però a pochi km prima del traguardo finale di Gsytaad. Ecco quindi che approfittando di qualche piccola sosta per bisogni fisiologici, al momento vediamo in testa ancora i sei uomini, ben compattati, andati in fuga al via della 4^ tappa e quindi Juul-Jensen, Peters, Dillier, Brown, Christian e Ourselin. Va ricordato che il loro vantaggio è salito oltre i sei minuti e mezzo rispetto al gruppo maglia gialla, dove sono gli uomini della Bmc a dare il ritmo. Si registra poi il passaggio della corsa al primo Gpm della giornata a Staffelegg: i primi passare la cima sono stati Ourselin (3 punti), Christian (2 punti) e Dillier (1 punto valido per la classifica scalatori). (ag Michela Colombo)

6 UOMINI IN FUGA

Passata la prima ora dal via della 4^ tappa del Giro di Svizzera 2018, la corsa sta ora giungendo verso il primo Gran Premio della Montagna della giornata ovvero Staffelegg, cima affatto impegntiva sulla carta. A rendere però questa partenza da Gansingen davvero pericolosa sono le condizioni atmosferiche: pochi minuti dal via della 4^ tappa del Giro di Svizzera 2018 è cominciato a piovere a dirotto e ora anche il vento sta mettendo alla prova i ciclisti. Intanto segnaliamo che sta succedendo in strada: in avanti infatti abbiamo un drappello di ben 6 battistrada, andati subito in fuga al via. Ecco quindi che al comando troviamo ora Chris Juul-Jensen (Mitchelton), Nans Peters e Silvan Dillier (Ag2r La Mondiale), Nathan Brown (EF-Drapac), Mark Cristian (Aqua Blue Sport) e Paul Ourselin (Direct Energie): il gap rispetto al gruppo maglia gialla è ora di 5 minuti e 20 secondi circa ma è destinato a salire, viste pure le caratteristiche del tracciato. (agg Michela Colombo)

SI PARTE!

Sta per cominciare la quarta tappa del Giro di Svizzera 2018, una frazione che possiamo ancora definire di media montagna in attesa dei tapponi che saranno previsti nei prossimi giorni con tre arrivi in salita consecutivi, anche se la frazione regina sulla carta potrebbe essere proprio quella di domani a Leukerbad. Già oggi comunque si potrà lottare in un finale ostico, perché la salita di Saanenmoser che anticipa davvero di poco il traguardo ingolosirà gli attaccanti, sia per chi cerca solo la vittoria di tappa sia chi invece cercasse un guadagno in classifica, magari sfruttando anche gli abbuoni. Daltronde lunica tappa davvero facile di questo Giro di Svizzera sarà quella di sabato, mantenendo la tradizione in una corsa che come sempre sarà ricca di montagne, rendendo onore a quello che è il tratto fisico più classico della geografia elvetica. Parola dunque alla strada, la quarta tappa Gansingen-Gstaad sta ormai per cominciare! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

OCCHIO ALL’ARRIVO

Gstaad ospiterà oggi larrivo della quarta tappa del Giro di Svizzera 2018: pur non essendo un Comune autonomo – si tratta infatti di una frazione di circa 2.500 abitanti del comune svizzero di Saanen, nella regione dell’Oberland Bernese -, Gstaad è senza dubbio una località celebre per gli appassionati di sport di vario genere. Ad esempio, e può sembrare strano per una località delle Alpi svizzere, Gstaad ha ospitato molti grandi eventi di beach volley, su tutti i Mondiali del 2007; il trampolino Mattenschanze, attualmente smantellato, ha ospitato in passato numerose tappe della Coppa del Mondo di salto con gli sci, ma senza dubbio levento più noto è lannuale torneo di tennis nato nellormai lontanissimo 1915 e ancora oggi parte del circuito dellATP World Tour, vinto lanno scorso dal nostro Fabio Fognini. Oggi però saranno le biciclette ad essere protagoniste assolute con un arrivo in discesa dopo il Gpm a breve distanza dal traguardo. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

INFO E ORARIO

Il Giro di Svizzera 2018 oggi propone la sua quarta tappa: appuntamento dunque con la Gansingen-Gstaad di 189,2 km, con la quale ledizione numero 82 del Tour de Suisse si avvicinerà con una frazione dal finale decisamente ostico alle grandi montagne che saranno protagoniste in modo particolare a partire da domani: oggi si parte da Gansingen, nel Canton Argovia, per arrivare alla nota località di turismo montano di Gstaad, nel Cantone di Berna. Stiamo dunque decisamente entrando nel vivo di questa edizione di una delle più classiche e antiche corse ciclistiche a tappe del mondo, ed essendo in Svizzera giustamente la montagna sarà grande protagonista, pur non sottovalutando il fatto che la conclusione avrà luogo domenica a Bellinzona con una cronometro.

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME SEGUIRE IL GIRO DI SVIZZERA

Il Giro di Svizzera 2018 sarà trasmesso in diretta tv su Eurosport 2, il canale tematico che è visibile per i rispettivi abbonati sia sulla piattaforma satellitare Sky sia sul digitale terrestre di Mediaset Premium: oggi lappuntamento con la quarta tappa sarà a partire dalle ore 16.00. Da segnalare anche la diretta streaming video, che sarà garantita da Sky Go e Premium Play oltre che dal servizio di Eurosport Player.

GIRO DI SVIZZERA 2018, PERCORSO 4^ TAPPA

Vediamo dunque adesso più nel dettaglio il percorso della tappa che ci attende oggi. Innanzitutto va detto che la partenza sarà a Gansingen alle ore 12.40, mentre larrivo sarà atteso indicativamente alle ore 17.30 a Gstaad. Osservando laltimetria, si può facilmente notare che sarà una tappa globalmente abbastanza semplice, ma con un finale particolarmente impegnativo che accenderà una grande bagarre. Linizio sarà ondulato e caratterizzato in particolare dal primo Gran Premio della Montagna di giornata, lo Staffelegg, che sarà però una salita di terza categoria al km 23,6 della tappa, poi ci sarà un lungo tratto intermedio decisamente facile fino ai piedi dellascesa di Saanenmoser, che saranno 7,2 chilometri a dire il vero non particolarmente difficili, ma con scollinamento dal Gpm al km 179,4 della tappa, cioè ad appena 9,8 km dallarrivo di Gstaad, una distanza che sarà costituita praticamente per intero dalla discesa. Arrivo in discesa dunque, per un finale che certamente infiammerà la battaglia.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori