PAGELLE/ Egitto Uruguay (0-1): i voti della partita (Mondiali 2018, gruppo A)

- Federico Giuliani

Pagelle Egitto Uruguay: i voti della partita dei Mondiali 2018 per la prima giornata del gruppo A. Giudizi, protagonisti, migliori e peggiori ad Ekaterinburg

ElHadary Egitto festa
Diretta Egitto Zimbabwe (LaPresse)

Egitto-Uruguay termina con il risultato di 1-0 in favore della Celeste. Decide il gol di Gimenez siglato all’89’. Fra i migliori in campo Cavani e Godin; malissimo Suares e De Arrascaeta. Nell’Egitto ok Fathi ed Elneny; Marwan e Abdalla fuori dai giochi. VOTO PARTITA 5 – Gara dai due volti: pessima nel primo tempo, più avvincente nella ripresa. Nel complesso, poche occasioni e manovra da rivedere per entrambe le squadre.  VOTO EGITTO 6 – Torna negli spogliatoi con la consapevolezza di aver dato tutto quello che poteva. Senza Salah era ancora più complicato.  VOTO URUGUAY 5,5 – Alla fine la Celeste ottiene la vittoria ma la partita disputata da Cavani e compagni è stata per larghi tratti inguardabile, considerando la loro qualità.  VOTO ARBITRO (Kuipers) 6,5 – Un solo ammonito. Nel complesso, non sbaglia nulla in una gara di facile gestione. 

I VOTI DEI FARAONI

ELSHENAWY 7,5 – Almeno tre parate decisive: due su Suarez e una su Cavani. Non può nulla sulla zuccata di Gimenez. 

FATHI 6,5 – Il migliore del pacchetto arretrato. Non perde un duello ed è sempre concentrato. Si fa apprezzare anche in avanti.

ALI GABR 6 – Tutto sommato regge l’impatto contro due mostri sacri del calibro di Cavani e Suarez. Cala nel finale. 

HEGAZY 5 – Per un tempo infallibile, con il passare dei minuti perde lucidità e concede un paio di occasioni potenzialmente letali ai suoi marcatori. Nel finale si fa sovrastare da Gimenez.

ABDEL SHAFY 6 – Non azzarda a superare la linea di metà campo. Aiuta i due centrali e contiene le avanzate di Varela.

TAREK HAMED 6 – Per poco meno di un’ora di gioco mette ordine in mezzo al campo e incita i suoi compagni alla lotta. Esce dopo uno scontro con De Arrascaeta (dal 50′ MORSY 6 – Entra quando la partita ha preso una certa piega. Ricalca le orme del compagno, pur con meno veemenza). 

ELNENY 6 – Uomo d’ordine e metronomo in mezzo al campo. Il centrocampista dell’Arsenal si sdoppia ed è ovunque. Peccato per l’errore in marcatura su Gimenez. 

WARDA 6 – Chiamato a sostituire Salah, fa del suo meglio. Qualche buona iniziativa in mezzo a momenti di anonimato (dall’81’ SOBHY – SV). 

ABDALLA 5 – Il meno incisivo dei tre alle spalle di Marwan. Scambia spesso la posizione con Warda e Trezeguet, ma non riesce mai a essere incisivo. 

TREZEGUET 6,5 – Una delle tante note liete del pomeriggio. Nella ripresa crea diversi grattacapi alla difesa della Celeste grazie alla sua rapidità.

MARWAN 5,5 – Si muove molto ma non sempre è utile nell’aiutare i compagni. Sponde non sempre precise e troppa timidezza sotto porta (dal 62′ KAHRABA 5,5 – Nonostante gli spazi siano più ampi, non ha modo di far valere la sua tecnica). 

ALL. CUPER 6 – Il suo Egitto non poteva fare di meglio. I Faraoni crollano nel finale dopo una gara ben disputata. 

I VOTI DELLA CELESTE   

MUSLERA 6 – Sufficienza di presenza per l’ex portiere della Lazio. Pochi interventi e pomeriggio tranquillo. 

VARELA 5,5 – Spinge moltissimo ma non sempre con la giusta convinzione. Pochi e imprecisi i cross per gli attaccanti. 

GIMENEZ 7 – Decide la partita con un imperioso colpo di testa nell’ultimo giro di orologio. Probabilmente ha imparato l’arte del mestiere da Godin…

GODIN 6,5 – Gara da capitano vero. Non concede niente agli avversari e di tanto in tanto mette il naso anche in area egiziana. 

CACERES 5,5 – Diversi errori tecnici e poca lucidità. Non una partita da ricordare per il duttile difensore. 

NANDEZ 5 – Giusto un paio di cross all’attivo. Decisamente troppo poco per una squadra che, visto il 4-4-2, dovrebbe fare delle corsie laterali un suo punto di forza (dal 58′ SANCHEZ 6 – Entra bene in campo, con spunti interessanti. Decisamente meglio del compagno). 

VECINO 5,5 – Mastino poco lucido. Non trova la giusta posizione e soffre tantissimo la disposizione dell’Egitto (dall’86’ TORREIRA – SV). 

BENTANCUR 5 – Una delle noti dolenti del’Uruguay. Questo centrocampo non funziona: nessuno riesce a imbastire la manovra. 

DE ARRASCAETA 4,5 – Prestazione imbarazzante, nonostante il pesante numero che porta sulle spalle. Esce senza rimpianti (dal 58′ C. RODRIGUEZ 5,5 – Da quella parte ha un avversario ostico. Il Cebolla prova ad attivare le sue finte ma non sempre gli va bene). 

SUAREZ 4,5 – Spreca tre palle gol clamorose, una nel primo tempo e due nella ripresa. Altri errori in un esordio mondiale da incubo. 

CAVANI 6,5 – Un palo e un gran tiro salvato dal portiere egiziano. In mezzo due assist al bacio cestinati da Suarez. Il Matador si dimostra il solito grande leader e campione. 

ALL. TABAREZ 6 – Aggiusta in corsa l’Uruguay sostituendo gli uomini sulle corsie laterali. Gimenez gli regala la vittoria. 

EGITTO URUGUAY: LE PAGELLE DEL PRIMO TEMPO

Il primo tempo tra Egitto-Uruguay termina con il risultato di 0-0, vediamo dunque pagelle e voti di questi primi 45 minuti. L’Egitto debutta al Mondiale russo senza Salah, seduto in panchina e pronto a essere gettato nella mischia nel secondo tempo. O almeno così sperano i tifosi egiziani vedendo questi primi 45′ di gioco. Già, perché i Faraoni hanno ben figurato contro un Uruguay deludente e senza idee nonostante la maggiore qualità dei sudamericani. Gli uomini di Tabarez si fanno vedere all’8′ con un tiro strozzato di Cavani (6), l’unico dei suoi a dare la sensazione di poter far male da un momento all’altro ma ben troppo isolato. Il suo compagno di reparto, Suarez (4), è il peggiore in campo. Il Pistolero si è divorato un gol facile facile al 23′: l’attaccante del Barcellona ha sparato sul fondo da pochi passi dalla linea di porta, in totale solitudine. Poco prima Cavani aveva provato a sorprendere Elshenawy (6) con un sinistro al volo, ma è risultata decisiva la deviazione della difesa in maglia rossa. L’Egitto ha chiamato in causa Muslera (6) due volte: al 12′, con un tiro quasi casuale di Trezeguet (6), e al 25′ con un tentativo di Marwan (5,5). Fin qui, buona la prestazione dell’Egitto; assolutamente insufficiente quella dell’Uruguay.

I VOTI DEL PRIMO TEMPO

VOTO PARTITA 5 – Gara fino a questo momento priva di spettacolo, noiosa e dai ritmi non sempre altissimi. VOTO EGITTO 6,5 – Considerando la differenza di qualità tra le squadre, i Faraoni stanno facendo un figurone. MIGLIORE EGITTO HEGAZY 6,5 – In difesa annulla completamente Suarez. Un colosso sicuro e affidabile. PEGGIORE EGITTO MARWAN 5,5 – Si muove molto ma non è sempre utile alla causa. A tratti, troppo timido. VOTO URUGUAY 4,5 – Pessimo primo tempo quello dei sudamericani, senza uno straccio di gioco né un’illuminazione di qualcuno dei suoi fuoriclasse. MIGLIORE URUGUAY CAVANI 6 – L’unico che dà la sensazione di salvarsi. Arretra molto pur di impostare la manovra. PEGGIORE URUGUAY SUAREZ 4 – Sbaglia tutto e di più, compreso un gol clamoroso. Fuori forma e inconcludente. Un peso più che una risorsa. VOTO ARBITRO (Kuipers) 6,5 – Bravo a farsi rispettare. Per il momento gara di facile gestione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori